>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
fdffree99

Dentro la matrioska della guerra psicologica
Lorenzo de Vita / Roberto Dal Bosco
La Russia si ritrova ad essere il comodo bersaglio di una guerra psicologica senza precedenti. A giudicare dalle lenzuolate dei giornali occidentali questa narrativa sta sortendo il suo effetto: a nulla possono le smentite e le prove russe. La partita è della più delicate perché, com’era lecito immaginare, gli USA non hanno agito da soli: i false flag d’autore hanno tutti un preciso marchio di fabbrica...
Volo MH17, nebbia incontrollata
Roberto Dal Bosco
In queste prime ore post-tragedia, la narrativa antirussa è più evidente che mai. Nessuno sa cosa sia successo, ma la colpa è comunque dei russi e l’isolamento energetico è l’unico pensiero che sembrano in grado di produrre i cervelloni geopolitici di Washington. Cerchiamo quindi di fare un primo resoconto della situazione consapevoli che altri dettagli emergeranno nel corso delle prossime ore.
Bandar di nuovo al comando. Ed altri misteri spiegati
Maurizio Blondet
I fulminei successi dell’ISIS contro il regime sciita hanno segnato una vittoria di Bandar, loro burattinaio. Ora ci vuole il grande timoniere per mettere le redini ad un califfato così ben armato, perché non devii in direzioni sgradite. Come ben sanno gli americani, Bandar è insostituibile in questo e tiene fermo il suo scopo: eliminare il governo sciita di Maliki, ed Assad in Siria, due alleati dell’Iran nell’area... per poi eccitare alla rivolta la minoranza sunnita nella provincia iraniana del Kuzestan, centro della produzione petrolifera di Teheran.
Santo Padre, mentre lei conversa con Scalfari...
Maurizio Blondet
Quello che l’Occidente compie o lascia compiere dai suoi complici e alleati, nel Donetsk come a Gaza, sono delitti previsti dal cosiddetto diritto di Norimberga. Non sembra nemmeno che l’Occidente stia tenendo nota di questi delitti. Con questa situazione mondiale, fa un po’ specie doversi occupare di quel che il Papa ha detto a Scalfari, anche perché si è poco attratti dalla comicità.
Guerra per la narrativa elettronica
Roberto Dal Bosco
La nuova guerra fredda, il nuovo campo di battaglia, è la rete: la Russia vanta un livello di convergenza mediatica senza precedenti grazie alla lungimiranza di Putin, che ha portato a cooptare i gangli vitali emersi dalla vita elettronica del popolo russo. Il ruolo di questi personaggi è evidente: traghettare la gioventù verso le posizioni del Cremlino — perché in questo “gioco” la sincerità può essere un’arma totale.
Russia delenda est. E Obama si chiude in sé
Maurizio Blondet
È sempre più evidente che dalla Russia si vuole solo la capitolazione completa, la resa incondizionata. Il clima psicologico può rendere inevitabile un intervento bellico, perché gli USA accellerano per la spallata finale. Mosca non ignora che sarà posta nella condizione della decisione suprema, la risposta atomica. E fa sapere che non arretrerà di fronte alla decisione. In mezzo a questo delirio Obama mostra uno strano miscuglio debolezza e dispotismo.
Avanza il Dajjal. Nostro nemico comune
Maurizio Blondet
È all’opera una volontà evidente, preternaturale, di occludere tutti i canali di grazia, obliterare «l’arcano, l’invisibile»; un vero e proprio odio per il sacro, una desertificazione spirituale, un parossismo iconoclastico in nome della «purezza» della fede dove il wahabismo pare «duro» e il cattolicesimo avviato ad una religione molle anzi liquida. È questo il vero scopo cui mira il Regista di questo caos, il Princeps Huius Mondi, il cui scopo unico è la perdizione delle anime.






Cattolicesimo
La teologia papale. Tentativo di ricostruzione congetturale
Maurizio Blondet
È oggi necessario e possibile ricostruire la teologia papale cui siamo obbligati ad obbedire in questi nostri tempi. Rispondendo alla domanda che spesso ci siamo fatti: qual è la teologia di Bergoglio, un papa che trova la dogmatica e la teologia di duemila anni un peso e un ostacolo all’azione pastorale? Ecco allora come la bastonatura e la punizione da Soviet staliniano si accordano splendidamente, armonicamente, con la frase «chi sono io per giudicare..?».
Il corpo risorge?
Maurizio Blondet
Cristo è per sempre alla destra del Padre col Suo corpo, l’Uomo nostro eroe, con le ferite splendenti di gloria. E dietro a Lui anche noi, se ci sforziamo di entrare «per la porta stretta», Lo vedremo coi nostri occhi corporei, come i dannati saranno di nuovo «nel corpo». Ci si domanda come può essere. Proviamo ad immaginarcelo da un’infinita distanza da quei santi e martiri che in Cristo ci hanno corredento.
Europa
L’Europa? L’idea di uno che ha lasciato la scuola a 15 anni
Maurizio Blondet
Il Progetto europeo invecchiato e dannoso – messo a punto da un bottegaio che non ha mai finito il liceo e spregiatore della storia e della cultura che sono il tessuto stesso dell’Europa – resta quello. La nomina di Juncker, il «burocrate-in-capo dell’eurocrazia», è la disfatta delle...
Bruxelles, strage. Lo specialista in azione
Maurizio Blondet
Lo sappiamo benissimo: i veri professionisti – come a Bruxelles, a Maidan, in Siria, a Mumbai, a Buenos Aires nel '94 – vengono persi di vista appena svoltano l’angolo. Si chiama strategia della tensione. Quando avvengono attentati indecifrabili, indiscriminati o senza motivazione, fatti da...
Russia
Ucraini, a passi forzati verso la libertà. E le sue gioie
Maurizio Blondet
Mentre l’adattamento dell’economia ucraina al «mercato» si configurerà come un genocidio, un nuovo Holodmor, la chiusura di Poroshenko alle profferte di Putin di trattare e raffreddare la...
Il MASSACRO indiscriminato di Luganks
Redazione
Costume & Società
Un mostro come tanti. Come noi
Maurizio Blondet
La società è piena di barbari cresciuti – l’uomo-massa felice di essere «quello che già sono» senza alcuna ambizione di migliorarsi – pronti ad esplodere in gesti spaventevoli (come sgozzare l'intera famiglia). Altrettanto prontamente compariranno le categorie («femminicidio»)...
SLENDER MAN: un demone per l’infanzia
Roberto Dal Bosco
Scienze
Verso l’eugenetica nazi - democristiana
Roberto Dal Bosco Elisabetta Frezza
L’uomo, eterno giovane
Maurizio Blondet
L’uomo, quando compare nel paesaggio, non è mai un «primitivo», ma sempre con una «cultura» assai complessa, ha bisogno di «darsi ragione» del suo essere al mondo. Così, quelle impronte apparentemente di 900.000 anni fa non dovrebbero esistere. Invece sono lì. Una precocità...
Politica Interna
Se manca la patria
Maurizio Blondet
L’Italia subisce effettivamente una guerra – l’euro forte, la tassazione predatoria e persecutrice, etc. – senza poter sviluppare i benefici della guerre: l'indurimento della volontà collettiva, quando ognuno si sente impegnato a partecipare allo sforzo e al sacrificio comune. L’amor...
Renzi — offerta politica
Maurizio Blondet
Grillo urla che è colpa degli italiani, che si sono venduti per 80 euro in busta paga, che sono vecchi e non vogliono cambiare perché gli va bene così? Ebbene, la gente è più seria di questa accolita di pagliacci che non hanno nemmeno il coraggio morale di enunciare un progetto. La gravità...
Altre Religioni
Avanza il Dajjal. Nostro nemico comune
Maurizio Blondet
È all’opera una volontà evidente, preternaturale, di occludere tutti i canali di grazia, obliterare «l’arcano, l’invisibile»; un vero e proprio odio per il sacro, una desertificazione spirituale, un parossismo iconoclastico in nome della «purezza» della fede dove il wahabismo pare...
In Siria, l’Islam fa bancarotta
Maurizio Blondet
Dovunque si volga lo sguardo, l’islamismo sta provocando il rigetto delle popolazioni, perché esclude invece di includere, perché è mossa dall’odio invece che dalla generosità. Fino al punto che l’osservatore deve concludere che ad essere inumano e fallito non è l’islamismo salafita,...
Opinioni
Notizie dall’Impero del Caos
Maurizio Blondet
Alcune notizie e spigolature che probabilmente i media occidentali non riporteranno in perfetta concordia e codardia. Un'incontro segreto in Giordania in cui si è deciso di occupare Mossul; truppe siriane assestano danni gravi all’ISIS. Slovyansk sta vivendo la sua ora peggiore sotto il tallone...
J’accuse!
Luciano Garofoli
Medioriente
Bandar di nuovo al comando. Ed altri misteri spiegati
Maurizio Blondet
I fulminei successi dell’ISIS contro il regime sciita hanno segnato una vittoria di Bandar, loro burattinaio. Ora ci vuole il grande timoniere per mettere le redini ad un califfato così ben armato, perché non devii in direzioni sgradite. Come ben sanno gli americani, Bandar è insostituibile...
Il Califfato è proprio Made in USA
Maurizio Blondet
Che volete, la storia del califfato era già scritta dal 2004. E dall’ente che in USA ha il compito di preparare scenari a lungo termine per il presidente. Ora è tutto realizzato. E ce ne sono voluti di sforzi. Prepariamoci all’inevitabile lotta mondiale, moralissima. Dovremo guardarci tutti...
Economia
Sul debito argentino è il vero scontro di civiltà
Maurizio Blondet
La civiltà consiste negli sforzi organizzati per adottare istituzioni che riducano la forza ad «ultima ratio». Al contrario gli USA sono in stato di sfida perpetua verso il resto del mondo, e...
Economia liberista e barbarie, un legame profondo
Andrea Cavalleri
Ebraismo
Nuova ferocia d’Israele? Tranquilli, è solo il Regno Mondiale che nasce
Maurizio Blondet
Assistiamo alle doglie del parto del Nuovo Governo Globale, con l’annessa Nuova Religione Mondiale, verso il felice futuro Regno d’Israele globale a cui la Chiesa sembra pronta ad assoggettarsi, regno in cui godrà di metratura uguale alle altre false religioni. La frenesia di ferocia genocida...
Kabul? No, Tel Aviv. Ed altre demenze
Maurizio Blondet
Anno dopo anno, la «religione» ebraica aggrava tutti i suoi sintomi (come ogni altra psicosi) cronicizzandosi con il passare del tempo, portando gli individui che ne sono colpiti a comportamenti irrazionali e deliranti. Ovviamente ciò è pericoloso soprattutto sul piano politico internazionale,...
Americhe
Washington ha studiato il primo strike atomico
Maurizio Blondet
Gli USA hanno distrutto l’equilibrio detto del “terrore”, nel gergo militare MAD, che ha scongiurato la guerra atomica per un settantennio. Il tutto scaturisce da una mentalità affetta da messianismo esaltato che preferisce soccombere in un’apocalisse generale, che vedere altre nazioni...
Lo strano caso dell’aereo USA a Teheran: uranio americano per gli ayatollah?
Roberto Dal Bosco
La possibilità che un jet USA atterri liberamente su suolo persiano è nulla. Cosa si deve dunque pensare del veivolo N604EP atterrato all’aeroporto di Teheran? E se l'aereo poi fosse decollato dallo Utah – enorme bacino di materiale radioattivo – con a bordo uno stranissimo gruppo di...
Storia
Sbarco in Normandia: la storia vera
Maurizio Blondet
Anche per il grande sbarco, la storia dovrebbe rettificare il mito delle gesta eroiche del liberatore accolto degli evviva di un popolo riconoscente. Alcuni dettagli non verranno mai commemorati dalle celebrazioni ufficiali e dalla retorica hollywoodiana seguente, tra questi lo tsunami sessuale,...
Adolfo Gòmez Ruiz: «Todo un hombre»
Luciano Garofoli
Arte
Un giacimento culturale: Leonardo da Vinci
Raffaele Giovannelli
Quando tutto cominciò
Maurizio Blondet
A Parigi è instaurato il Terrore, giungono le notizie dei massacri a catena. È quel 1792, in cui «molti artisti vengono posseduti da forze demoniache». Un orrore che supera enormemente tutte le fantasie, sogni ed incubi che hanno fatto irruzione nei sonni della ragione in Goya. Qualcosa che...
Asia & Africa
Ma cosa diavolo combina Pechino?
Maurizio Blondet
La Cina d’oggi porta la sua ritrovata potenza in beghe provinciali, come sono queste questioni di scogli e di provocazioni, indegne del suo status di potenza candidata a succedere alla superpotenza. Una quantità di nemici non necessari, e nel mare asiatico di suo interesse sta provocando crisi...
L'Apocalisse secondo Fukushima
Redazione
Pedagogia
Pedagogia di lassù
Maurizio Blondet
Questo racconto, piccolo omaggio alla bambina più eroica di cui abbia mai sentito, sarà inteso da molti come una prova della crudeltà del Cielo e farà inorridire la pedagogia vigente oggi, che risparmia ai bambini ogni durezza. La pedagogia di lassù è chiaramente diversa, contraria.
La dottrina dello Stato che ci fa peggiori
Maurizio Blondet
La dottrina dello Stato minimale spiega tutto. Perché non abbiamo più preteso niente da noi, ed è questo il risultato. Quello che ci opprime è lo Stato «minimo» che ha rinunciato ad educare e ad orientare le vite da cui si fa mantenere; è diventato tanto diseducativo che ha raggiunto la...
prova
World News:
Suggeriamo :
Lettere:
Per la libertà
Spettabile redazione, apprendo quasi per caso, che la Lega Nord promuove la raccolta di firme per alcuni referendum abrogativi.
Lettera a mia figlia
Gentilissima redazione, Domenica 13 u.s. si è tenuto a Terni, presso il museo diocesano, un incontro, organizzato dalla locale sezione della Manif pour tous, dal titolo «Si potrà ancora dire...
Perché difendo Bergoglio
Caro Maurizio, se posso permettermi un pensiero, credo non utile esternare o provocare ulteriori crisi di fiducia verso il Papa. Più per il cattivo uso che i lettori farebbero delle tue...
McCain vs cristiani siriani
Caro direttore, giorni fa vi è stata una riunione al Senato USA con interventi di personalità religiose cristiane siriane nel corso della quale hanno "osato"

NUOVI LIBRI EFFEDIEFFE:

Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità Podere Piscino - Proceno (VT) - Tel. 0763-710069