>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Recensioni

Il mondo sommerso
Stampa
  Text size
Il nuovo libro EFFEDIEFFE a firma di monsignor Giovanni Battista Proja sul mondo sommerso della magia, del satanismo e delle superstizioni varie, è un compendio, che partendo brevemente dai princìpi che studiano queste materie occulte si occupa soprattutto delle conseguenze pratiche, che esse possono esercitare sugli uomini e dà al lettore dei consigli semplici, ma efficaci, per poter combattere le loro conseguenze nefaste.

Nozioni generali

  
Innanzitutto l’Autore abborda il tema delle nozioni generali riguardanti la magia a partire dai primi passi di questa arte, che poi può condurre facilmente all’occultismo e alla ricerca di misteriose forze nascoste di cui servirsi. Quindi mette in guardia il lettore sul pericolo di infiltrazione demoniaca anche nelle più semplici questioni di magia, che potrebbero apparire non pericolose agli ingenui o ai digiuni in queste materie.

Infatti, anche per le semplici pratiche magiche non occultistiche, si deve ritenere che esse non sono conformi allo spirito del Vangelo e del cristianesimo: “religione e magia non vanno d’accordo” (p. 20).

La magia è l’attività per ottenere effetti che superano le possibilità umane e che possono essere uno spiraglio per l’azione del diavolo su chi le pratica (p. 21).

Saggiamente monsignor Proja mette in allerta il lettore sul fatto che spesso i maghi, per non far capire il loro perverso fine quando avvertono che il loro cliente ha la fede e pratica la religione, “trovano vari modi per adeguarsi con le loro parole ostentando simboli religiosi” (p. 22). Quindi attenzione a non lasciarsi incantare da maghi con il poster di padre Pio o di Santa Rita!

Uno dei motivi principali che spingono i maghi a praticare la loro arte è quello di ricavarne un cospicuo guadagno; inoltre nei casi più “raffinati” si può arrivare all’acquisizione di una mentalità occultistica ed esoterica, che vorrebbe far ottenere all’uomo poteri soprannaturali, i quali sono propri soltanto di Dio, e qui si infiltra necessariamente l’azione diabolica su chi cade nella rete degli stregoni ammantati da “sapienti”.

In questi casi occorre rivolgersi con la preghiera agli angeli buoni e a Dio, che hanno il potere di abbattere gli inganni del demonio tentatore e dei suoi adepti.

Diverse specie di magia

L’Autore passa quindi a specificare e approfondire le diversità che passano tra le varie forme di magie. Egli enumera e definisce la divinazione, il sortilegio, l’incantesimo, la consultazione dei morti, la cartomanzia, la chiromanzia eccetera.

Rivelazione e magia

La S. Scrittura parla spesso e condanna severamente la magia. L’Autore la cita abbondantemente, io riporto qui solo i passi più importanti: “Non lascerai vivere colei che pratica la magia” (Es., XXII, 17); “Se un uomo o una donna esercitano la necromanzia o la divinazione dovranno essere messi a morte” (Lev., XX, 27). Si veda anche Deuteronomio (XVIII, 10); Levitico (XIX, 31; XX, 6); Isaia (II, 6; XLVII, 11); Michea (V, 9); Zaccaria (X, 2); Ezechiele (XIII, 18), Atti degli Apostoli (cap. VIII; XIX, 18); S. Paolo Epistola ai Galati (V, 20); Apocalisse (XXI, 8).

Il Catechismo della Chiesa Cattolica e la magia

In tre articoli (2115, 2116, 2117) il “CCC” parla di magia e la censura. Giustamente mons. Proja fa notare che al n. 2117 la terminologia del “CCC” non è esatta. Infatti attribuisce alla magia un potere “soprannaturale”, mentre è soltanto preternaturale (p. 40).

La ragione e la magia

L’Autore insiste molto sulla tematica dell’odio, in cui l’attività magica arriva ai confini dell’influsso diabolico. Infatti il diavolo è impregnato di odio contro Dio e le sue creature spirituali e inoltre l’azione dei maghi è spesa sovente a seminare l’odio tra gli uomini. Ora l’odio è un peccato mortale, che predispone l’animo umano a diventare abitualmente schiavo del demonio.

Un altro ramo della magia in cui facilmente si infiltra l’azione demoniaca è lo spiritismo o la consultazione dei morti da parte dei medium. Infatti è certo che Dio non consente che le anime dei defunti vengano disturbate e strumentalizzate dai maghi per fini di curiosità. Se, quindi, avvengono vere comunicazioni si può star certi che chi risponde al medium è il diavolo o un’anima dannata (p. 51).

I rimedi della teologia e della pastorale di fronte alla magia


Mons. Proja raccomanda una conoscenza teologica dei fenomeni magici, preternaturali e demoniaci ben accurata.

Il sacerdote deve non solo conoscere bene queste tematiche, ma anche seguire con pazienza le persone che fossero cadute vittime della magia e dell’occultismo.

In casi di vessazioni demoniache il sacerdote deve consigliare di ricorrere ad un bravo esorcista che applichi alle anime tormentate tutti i rimedi che il Rituale mette a sua disposizione (esorcismi, sacramentali, sacramenti). Il modo più sicuro di trionfare della magia e delle vessazioni è aiutare i fedeli a vivere abitualmente in grazia di Dio, con la frequenza della confessione e della comunione ben fatta. Naturalmente la persona vessata deve non frequentare più maghi e ambienti similari, disfarsi di amuleti, filtri e oggetti simili.

Il satanismo oggi

L’Autore dedica il secondo capitolo del suo libro alla questione del satanismo, ossia del culto vero e proprio dato a satana, che pretende di usurpare il posto di Dio.

Inoltre affronta tre presupposti o anticamere del satanismo che sono: la massoneria, il materialismo (inteso soprattutto come manipolazione della materia da parte di satana e dei maghi) e il neopaganesimo.

Non manca di mettere in guardia dalle messe nere, favorite dalla nuova pratica di dare la Santa Comunione nelle mani (p. 70).

Infine fornisce una lista delle varie sette sataniche in Italia (Bambini di satana; Chiesa di satana, Movimento luciferiano eccetera…).

Condotte che facilitano le vessazioni diaboliche

Monsignor Proja conclude enumerando varie situazioni che vanno evitate poiché aprono le porte dell’anima all’influsso diabolico: 1°) la dimenticanza di Dio con la conseguenza lontananza dai sacramenti e dalla preghiera; 2°) le bestemmie contro Dio e i suoi Santi; 3°) l’odio verso il prossimo; 4°) la sessualità disordinata; 5°) il commercio di stampa e di film immorali.

Conclusione

Dio illumini i lettori di questo libro e li preservi da ogni superstizione e inganno diabolico. Se chi lo legge metterà in pratica i consigli in esso contenuti potrà star tranquillo, vivendo unito a Dio mediante la grazia santificante e, quindi, separato completamente dal diavolo.

d. Curzio Nitoglia



(IL MONDO SOMMERSOla magia, il satanismo, le superstizioni, 110 pp.)

11,00 euro



EFFEDIEFFE.com
 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# Felix77 2016-04-01 20:49
Ogni nuova pubblicazione è per me una gioia. Grazie e continuate così.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cgdv 2016-04-02 10:36
Un libro molto opportuno, vista l'enorme diffusione mediatica che da qualche anno si sta dando all'argomento per mezzo di letteratura, cinema, televisione, web e videogiochi. Tra l'altro, potrà essere utile ai genitori per avvertire i figli dei pericoli a cui possono andare incontro lasciandosene influenzare.
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità