>> Login Sostenitori :              | 
header-1
header-136

RSS 2.0
menu-1
Da Notre Dame all’Ultima Cena
Klaus Foresti
Gli incoscienti ben pagati non demordono; la sinistra se ne serve per tentare di mettere in piazza la cinica indifferenza alla sofferenza degli italiani – nuovamente accusati di essere razzisti dopo il fascismo – e l’incapacità dell’esecutivo a risolvere i problemi. Ma tutta l’accozzaglia dei Lévy e Lévinas, delle Sciurba, dei Saviano dimentica che non esiste alcun diritto – men che meno trascendente – che possa imporre ad un Paese ad aprire i confini del suo mare.
Accerchiamento
Klaus Foresti
Come abbiamo più volte ripetuto, l’accerchiamento al pur debole fronte sovranista italiano si fa sempre più stretto ed incalzante. Gli esempi che riportiamo in questo articolo, non sono che una piccola parte di quelli disgustosamente presenti su tutti i media nazionali ed internazionali
L’uomo rustico di Kalergi
Klaus Foresti
Due resurrezioni, quella del sovranismo e quella del nazionalismo, sembrano realizzarsi dopo oltre 50 anni di oblio. Kalergi non esiterebbe a classificarle come espressioni dell’uomo povero di spirito e poco propenso alla pace (in comunione con l'attuale Pontefice). Un movimento di cui adesso l’Italia sembra essere, per quanto possibile visti i poderosi attacchi, uno dei capintesta a livello forse mondiale.
Tutti d’accordo (o quasi): Sì all’invasione
Klaus Foresti
L'amore per la Patria è fondamentale per l'uomo, insito nella sua stessa natura. Una volta la Chiesa lo insegnava. Ma oggi il Papa aderisce pubblicamente e acriticamente, dal balcone di San Pietro, al sovversivo documento di Marrakesh adottato dall’ONU, che liberalizza le grandi migrazioni internazionali. La Chiesa, con un’operazione di continua delegittimazione al governo Salvini, si è data un intendimento chiaramente politico (e non per il bene dell'Europa).
Agguati
Klaus Foresti
La sinistra si mobilita. La manifestazione di Roma casca a meraviglia come finto sollevamento popolare dopo il tour de force dell’ex ministro Minniti, che sta facendo la spola da fine ottobre in tutti i programmi di informazione. Il “Dl sicurezza e immigrazione” non sarà sufficiente a metterci al riparo dalla lucida follia progressista.
La nuova stagione del giustizialismo
Klaus Foresti
La sinistra europea (asservita ai poteri sovranazionali) non ammette l’interruzione dell’immigrazione clandestina che riprenderà a riversarsi sull’Italia se i “buonisti” avranno partita vinta, tramite le ONG, la Guardia costiera ribelle e l’Operazione Sophia. Da qui l'attacco giustizialista di Patronaggio contro Salvini, orchestrato con l'aiuto di Saviano.
Strada verso l’Inferno
Klaus Foresti
Chiunque giungerebbe a capire che quello di Salvini è l’unico sistema ragionevole per tentare di fermare le partenze disincentivandole all’origine. Evitando così il più possibile le morti per malattie, stenti ed annegamento. La sinistra umanitaria dovrebbe rallegrarsene, se non fosse che è connivente con il piano d’invasione. Così come la CEI, strumento sempre più funzionale ai piani mondialisti.
Buoni e cattivi
Klaus Foresti
Il summit del Consiglio europeo chiusosi ieri sarà il “campo minato” su cui far esplodere il debole legame che tiene unito il nostro Governo se Salvini non saprà muoversi con determinazione. La sinistra, in tale scia, non si darà per vinta e, tramando, cercherà di far rompere la stipula della Maggioranza, così da tentare di ritornare in sella per svolgere i compiti a lei affidati dai poteri che governano l’Europa.
Sinistra + Mondialismo: blocco unito contro l’Italia
Klaus Foresti
Riaprono i “cancelli” sulle coste africanea, tenuti ben serrati in periodo elettorale per permettere di magnificare l’operato del Governo Gentiloni e del “duro” Minniti. Lo scatenamento contro Salvini e Tominelli (contro il Governo tutto) va di pari passo con i piani d’emergenza del Bilderberg, piombato a Torino per affrontare il problema populismo. La sinistra (tornata in piazza) non molla e fa al solito il lavoro sporco (insieme ai pennivendoli mediatici).
Quel che passa il convento
Klaus Foresti
La richiesta massonica di una federazione europea di Stati con il pretesto umanitario di evitare futuri conflitti fra i popoli — in realtà per scongiurare la riemersione dei socialismi nazionali — viene da lontano ed attraversa carica di menzogne il XX secolo. Ma questo insieme innaturale di popoli è oramai sentito dai più come un vincolo atrofizzante. Gli italiani, con il loro voto, hanno domandato il cambiamento e per qualche verso lo hanno ottenuto; ci sarà da accontentarsi, ma un inizio è già meglio del nulla di sinistra.



Altre notizie in questa sezione :
Chi sono gli iniqui?
Klaus Foresti
Il gigantesco processo di larghe intese (che coinvolge purtroppo anche gli attuali vertici della...
I soliti inganni elettorali
Klaus Foresti
Macerata si blinda, chiudono anche le chiese. Per tutti gli umanitaristi colorati di rosso sotto...
Il discorso del Presidente
Klaus Foresti
L’augurio più importante che deve essere fatto agli italiani riguarda un regolare ricorso alle...
Dallo Ius soli al commissariamento?
Klaus Foresti
La sensazione è quella dell’accerchiamento. Tutto è stato preparato in modo da non...
Armare i nuovi negrieri: la nemesi del cattocomunismo
Klaus Foresti
Minniti fa parte di quella genia di sinistra che in base all’antico pragmatismo...
Il Gatto e la Volpe nel campo del miracolo umanitario
Klaus Foresti
È ormai evidente fino a che punto la compagine politica e clericale, che somiglia sempre più al...
“Giraingiro” (o presa per il culo in salsa italiota)
Klaus Foresti
La missione militare che l’Italia sta organizzando con al-Sarraj è tirata su all'unico scopo...
“Cara patria”
Klaus Foresti
“Se l’unità europea dovesse invece costruirsi sulla viltà patria, sarebbe un nuovo...
Piano Kalergi o piano papale?
Klaus Foresti
Il blocco sottostante alle dichiarazioni di Zuccaro è un bubbone pressoché impossibile da far...
Premio sfacciataggine: dal robottino delle Poste alla fuoriclasse Boschi
Klaus Foresti
Assegnamo questo ambito premio per l’onore del Paese; per i giovani, i quali potranno...
Ultime notizie in questa sezione :
Quel che passa il convento
Klaus Foresti
La richiesta massonica di una federazione europea di Stati con il pretesto umanitario di evitare...
Ci vuole coraggio (ma soprattutto fede)
Lorenzo de Vita
Questo coraggio lo intravedo, al di là ed al di sopra degli schemi di partito e della seppur...
Super partes, ovvero un super nulla (ma di sinistra!)
Klaus Foresti
Finalmente è possibile delineare la figura del prossimo Caronte verso una nuova rovina. Potrebbe...
Realtà parallele
Lorenzo de Vita
Salvini coagula un blocco ideale, una piccola battuta di arresto per il mondialismo, ed ha il...
Risveglio amaro
Lorenzo de Vita
Francamente non oso immaginarmi cosa accadrà da qui al 23 marzo. Posso presumere però quanto...

Articoli piu' letti del mese nella sezione Politica Interna

Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità