>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Il ritorno delle mezze stagioni
Stampa
  Text size
Alla fine c'è chi se la prende con i meteorologi: come se fosse colpa loro la «maledizione del weekend», il maltempo che puntualmente si manifesta dal sabato sera alla domenica e a volte fino al lunedì su mezza Italia, ormai, da un mese e mezzo o più. «Sul mio sito ho ricevuto persino minacce», conferma Antonio Sanò, de www.ilmeteo.it

Ma non c'è niente da fare: implacabile e esatta la perturbazione è già pronta a ripresentarsi. Quando? Ma nel fine settimana, naturalmente. «Quest'anno è così. Non è strano il clima variabile, in primavera è normale, quanto la ciclicità, il fatto che si manifesta sempre nei weekend, da almeno 45 giorni». Su alcune zone, dalle Alpi occidentali verso il Piemonte e la Lombardia il peggioramento sarà visibile già da oggi. «Domani poi il tempo sarà inizialmente buono, ma tenderà a guastarsi dal pomeriggio, sempre sul centronord, mentre al sud sarà bello, con temperature fino a 28-30 gradi». Ma la vera perturbazione, quella «maligna» è già in arrivo dalla Francia e dall'Atlantico e si abbatterà sull'Italia, fino al Lazio, proprio domenica. Il bollettino di Sanò parla di «Venti di scirocco e piogge subito al nordovest, Toscana, Sardegna, verso tutto il centronord. Qualche pioggia in Calabria».

Già ieri a causa del forte vento che si è abbattuto su Catania, due voli sono stati dirottati a Palermo. E non è finita, anzi. Da domenica pomeriggio sono previsti temporali su tutto il nord, che scenderanno fino alla Sardegna e Lazio. Va meglio al sud, che comunque non scamperà alla sua razione di pioggia e temporali, ma più lunedì e martedì. Perché stavolta la perturbazione «ammazza weekend» dovrebbe durare fino al prossimo mercoledì, con temperature basse, molto. «Siamo a meno 5 gradi dalle medie stagionali», aggiunge Sanò. E lo confermano i meteorologi del sito «3BMeteo», che titolano: «Da domenica 20 sembrerà novembre, saremo in ammollo». Anche loro preannunciano un fine settimana freddo e molto umido, almeno al Nord. Sono tornate le mezze stagioni, insomma: solo che la primavera somiglia molto, troppo all'autunno.

Meglio pensare al futuro: da giovedì 24 dovrebbe tornare il bel tempo, su tutta Italia, stabile almeno per il Ponte del 2 giugno, con temperature finalmente in rialzo e in linea con le medie stagionali. Una primavera fresca e piovosa insomma. Con l'aggravante della «maledizione della domenica».

«E' stato lo stesso nel 1956 e nell'85, gli anni delle grandi nevicate anche al centrosud, come quest'anno - commenta Sanò - Con tempo instabile e gelate tardive su tutta Italia». Ma l'effetto serra che fine ha fatto? «Noi meteorologi in realtà negli ultimi 15-20 anni non abbiamo registrato variazioni di temperatura significative - spiega -. Ci sono magari 2-3 anni un po' più caldi, seguiti da altrettanti anni più freschi, ma tutto rimane nella media».

Ester Palma

Fonte >  Corriere.it


Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# eLahi 2012-05-18 22:49
"Quest'anno è così", un piffero...
E' così da anni, a causa delle scie rilasciate dagli aerei per manipolare il clima! Iniziano ad irrorare il giovedì ed il venerdì, soprattutto al mattino ed un po' prima del tramonto... e se il Corriere avesse avuto un briciolo di onestà avrebbe detto di più, molto di più!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Antonio D. 2012-05-19 11:00
Regola fondamentale delle misure elettriche: non si osserva e misura un transitorio elettrico della durata di millisecondi settando l' oscilloscopio a 10 nanosecondi per divisione.

Spero che i signori dottori climatologi (laureati in fisica) sappiano accettare una semplice osservazione di un modesto ingegnere.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# M. Piccirillo 2012-05-20 21:54
E' il governo Monti che usa i militari per modificare il clima e costringerci a stare a casa il fine settimana, così consumiamo di meno e lavoriamo di più. Ancora un po' e torneremo al sabato fascista... o massonico?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Wotan 2012-05-21 08:55
Non è il clima che non va, sono gli italiani che si lamentano sempre... se è freddo fa troppo freddo, se è caldo fa troppo caldo, se è umido è troppo umido, se piove piove troppo, se non piove c'è la siccità, se nevica ci sono i poveri vecchietti bloccati dalla neve... e che ca... ...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# umberto 2012-05-22 15:46
Sottoscrivo Antonio D. e Wotan!
e che due pa... come se la primavera fosse un climatizzatore settato a 20 gradi e umidità controllata. Fortunatamente il clima fa per conto suo, grazie a Dio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità