>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Elettori in fuga dalle urne. Seggi deserti nelle città rosse
Stampa
  Text size
Per usare una terminologia da Champions League, se l’astensionismo aveva già vinto al primo turno ieri ha trionfato nel «ritorno» delle cento sfide elettorali per l’elezione di altrettanti sindaci.

Alle 22 il dato del Viminale dice che appena il 36,25% degli aventi diritto si è presentato alle urne. In Sicilia alla stessa ora il 37%. Un calo rispettivamente di 11 e addirittura 13 punti percentuali rispetto a due settimane fa. Fatto che spalanca di nuovo le porte ai ragionamenti sulla disaffezione dalla politica, per giunta al tempo della crisi. E senza considerare gli choc, non solo emotivi, dell’attentato di Brindisi e del terremoto che sta mettendo paura al Centro-Nord. In Emilia comunque i seggi sono stati aperti regolarmente per tutta la giornata nonostante l’emergenza sisma.
Una flessione molto più che «fisiologica», dato il restringimento a due dei contendenti e in mancanza di «apparentamenti» tra i partiti. Basta dare un’occhiata alla geografia del voto per rendersi conto della dispersione che caratterizza questa seconda tornata di amministrative 2012.

Diciannove le sfide nei Comuni capoluogo di provincia. Il tradizionale duello tra blocchi di centrodestra e centrosinistra, guidati da Popolo della libertà e Partito democratico, si riduce in pratica alla metà delle città in ballo, 10 in totale. Per il resto si tratta di duelli inediti con la costante del Pd contrapposto a forze fino a ieri considerate minori, dal Terzo polo all’Idv o addirittura ai grillini (in cinque centri: Parma, Garbagnate, Budrio, Comacchio, Mira). Per Bersani e compagni il rischio di figuracce è altissimo.
Madri di tutte le «anomalie» Parma e Palermo. A Parma il candidato del centrosinistra Vincenzo Bernazzoli deve difendersi dall’assalto alla diligenza del Movimento 5 stelle dell’outsider Federico Pizzarotti, classe 1973. Con il Pdl alla finestra e che, pur senza ufficiali scelte di campo, guarda con interesse proprio alla clamorosa sorpresa. A Palermo il dipietrista Leoluca Orlando pare ben oltre la metà dell’impresa dopo il 47,4 per cento incassato due settimane fa. Fabrizio Ferrandelli (Sel, con il sostegno del Pd) potrebbe subire come un boomerang l’aver spaccato il fronte della sinistra alle primarie di marzo.

L’altro test chiave è quello di Genova, ma qui l’esito è pressoché scontato: Marco Doria (Pd, Idv e Sel insieme) dovrebbe avere la meglio senza problemi su Enrico Musso, candidato del Terzo polo. Sotto la Lanterna l’exploit di Grillo c’è già stato il 6 e 7 maggio, quando cioè Paolo Putti ha sfiorato il ballottaggio. Un’altra chiave di lettura per spiegare la fuga record dai seggi: -13%.
Questa la situazione negli altri capoluoghi. Il centrodestra dopo il primo turno è avanti a Frosinone con Nicola Ottaviani, a Isernia con Rosa Iorio, e a Trani con Luigi Riserbato. Partite aperte tra centrodestra e centrosinistra ad Asti, Monza, Como e Trapani.

I candidati casiniani potrebbero spuntarla (battendo rivali «rossi») a Cuneo, Belluno, L’Aquila e Agrigento; oppure a Trapani ai danni del Pdl. I democratici, a seconda dei casi alleati con Udc o Sel o entrambi, secondo i pronostici della vigilia dovrebbero confermare Lucca e Piacenza, mentre potrebbero strappare al centrodestra Alessandria e Rieti (grazie a un vendoliano). Fin qui i calcoli. Per i verdetti definitivi non resta che aspettare le maratone televisive di stasera.

Fonte > 
Giornale.it



Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# AlexFocus012 2012-05-21 17:17
Senza cattiveria ma senza nemmeno ipocrisia, stiamo descrivendo una situazione in cui si renderanno necessari altri atti "pazzoidi" come quello di Brindisi, per "coprire" con una "coperta mediatica" le crescenti difficoltà del governo e del sistema partitocratico a "governare" il Paese che si è "rotto" le p.lle di essere preso in giro dai "criminali" banchieri-finanzieri-senza-scrupoli, dai loro "camerieri" politici-rettori-avvocati-magistrati-sindacalesi-amministratori-locali e dai "giullari" giornalisti-esperti-insegnanti-radio-televisivo-stampato-internet-debunker? Spero di no, ma non ho molta fiducia in questi manigoldi che ho nominato...
AlexFocus, Napoli
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Saturn 2012-05-22 21:39
Perché 2 + 2, fa quattro...

http://www.ilgiornale.it/interni/macche_diseredato_ecco_21_case_doria/25-04-2012/articolo-id=584707-page=0-comments=1

«"Sono cresciuto in un bell'appartamento borghese zona Albaro, una casa molto aperta, ci venivano storici come Fernand Braudel e Carlo Maria Cipolla e politici come il responsabile cultura del PCI Aldo Tortorella. Democrazia e antifascismo li ho respirati sin da bambino, con mia madre Nora Goldschmiedt, borghesia ebraica veronese e una prozia deportata ad Auschwitz, e con mio padre, che la conobbe quando faceva il servizio militare. Una famiglia coesa, la nostra". A dieci anni era un ragazzino informato: "Sapevo cos'era la guerra in Vietnam, ho netto il ricordo di Smith e Carlos che alzano il pugno alle Olimpiadi di Città del Messico 1968, e lo sconforto dei miei genitori quando i russi invasero la Cecoslovacchia"».

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/il-marchese-che-si-fece-sindaco/2180079

http://www.ilsecoloxix.it/p/speciali/2012/05/22/APOTHPZC-professor_nessuno_campagna.shtml#axzz1vdHOGHXm

http://www.primocanale.it/notizie/il-mio-amico-marco-109135.html
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità