>> Login Sostenitori :              | 
header-1
header-152

RSS 2.0
menu-1
«Cura Di Bella, l'Asl rimborsi». Un giudice riapre la polemica
Stampa
  Text size
Un magistrato accoglie la richiesta di madre e figlia malate di tumore al seno. La controversa terapia sarà coperta dalla mutua: "Su di loro è stata efficace"

Arriva dal tribunale di Foggia una sentenza importante a favore del metodo Di Bella. Due donne, entrambe alle prese con una recidiva da tumore al seno, sono riuscite a fermare il cancro grazie alla terapia messa a punto dal professor Luigi Di Bella.

Prima di pronunciarsi, il giudice Mario De Simone ha nominato un perito d'ufficio, il Ctu.

Le pazienti avranno diritto al rimborso della cura dalla Asl di Foggia perché, su di loro, il metodo Di Bella «si è rivelato efficace e insostituibile, essendo fallite le prescrizioni terapeutiche offerte dalla medicina ufficiale». Ribadisce il giudice che «una terapia farmacologica è indispensabile se è efficace ed è insostituibile se, per le particolari condizioni del soggetto, gli altri farmaci del prontuario dovessero risultare incompatibili o concretamente inefficaci». Non solo. Per la prima volta è stato posto l'accento sul risparmio. La cura Di Bella «risponde al principio dell'economicità poiché i farmaci di questa terapia hanno un costo inferiore rispetto a quelli del circuito oncologico ufficiale».

Le due donne, madre e figlia, 65 e 37 anni, hanno condiviso lo stesso male a distanza di pochi mesi l'una dall'altra. Un tumore al seno dei peggiori. Sono quelli che si oppongono alle cure e si sparigliano nel corpo come biglie impazzite. A pochi anni dall'intervento, dalla radio e dalla chemioterapia, si contavano già le metastasi. Fegato, polmoni, spina dorsale, diaframma. Secondo la classificazione del manuale di oncologia medica (Masson) dell'oncologo Gianni Bonadonna, per i tumori come questi, al quarto stadio, non esiste farmaco. Solo cure palliative. Le donne, prima la figlia e poi la madre, non hanno più voluto ripetere le chemioterapie. «Non avevo speranza, ma ero decisa a non soffrire a vuoto - racconta la giovane, madre di tre bambini piccoli - Mi sono rivolta al figlio del professore, Giuseppe Di Bella. Ho seguito la cura in maniera scrupolosa. Devo dire che già dopo 18 mesi ho registrato i primi miglioramenti. Dopo due anni e mezzo le metastasi erano completamente scomparse, avevo solo una piccola cicatrice al fegato. Durante una visita di controllo, allo Ieo di Milano, l'oncologa stentava a credere ai miei esami e a un certo punto ha alzato la voce dicendo «che questo non è il modo di curare i tumori e che il cancro prima o poi tornerà». Io sono scoppiata a piangere. Ma posso dire di essermi consolata poi, rileggendo i miei referti...».

Soddisfatto l'avvocato delle pazienti, Gianluca Ottaviano: «Concedendo il rimborso di tutte le medicine, anche di quelle non comprese nel prontuario, il giudice ha disapplicato la classificazione di Aifa. È una vittoria della coscienza, non solo del diritto, perché le donne malate non avevano alternative avendo già provato tutte le terapie possibili. Cosa avrebbero potuto fare a quel punto? Soltanto attenuare i dolori in attesa della morte».

La sentenza ripercorre la bocciatura della sperimentazione del metodo Di Bella nel 1998 ma precisa anche che «l'efficacia terapeutica di un farmaco e la sua insostituibilità può essere sempre provata nel caso concreto (criterio dell'efficacia terapeutica)». Si precisa che per dimostrare l'insostituibilità della terapia Di Bella occorre provare «l'effettivo miglioramento della malattia sotto il profilo curativo e non soltanto palliativo».

QUI per scaricare la sentenza in pdf

Fonte >  Giornale.it


Home  >  Worldwide                                                            Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# ducadegliabruzzi 2014-12-24 18:17
Questa è una bella notizia, speriamo che si sgretoli il muro.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# simonetta 2014-12-25 15:22
Ogni tanto una bella notizia per quanti sono in cura con il MDB, i risultati non si possono nascondere, un riconoscimento per il compianto prof. Luigi.
Siamo in tanti a stare bene con la cura Di Bella e soprattutto di essere ancora in vita.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# tina lopresti 2014-12-25 18:25
Ammalata di mieloma multiplo, dopo essermi sottoposta a una cura sperimentale, decantatami come eccellenza, e poi rivelatasi un fallimento essendo io allergica, successivamente sono stata sottoposta ad autotrapianto e anche questo non modificato il quadro clinico.
Quindi optai per la terapia Di Bella, e solo dopo un paio di mesi ottenni la remissione completa.
Remissione che dura tutt'ora a distanza di quasi 2 anni.
Devo ringraziare il dott. Giuseppe Di Bella per la competenza e l'umanita, e posso dire che la cura Di Bella funziona, certo la cura costa, ma certamente molto ma molto meno di quella che ci impone l'attuale Sanità. Ma forse non e questo che interessa allo Stato?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# simonetta 2014-12-25 19:36
Se solo qualche politico avesse l'onestà intellettuale del Giudice del lavoro Dr. Mario De Simone, invece di schierarsi a priori con i detrattori del MDB, se avessero a cuore il dramma dei malati di cancro e analizzassero le cartelle cliniche di quanti sono in cura con la terapia Di Bella, se una forza politica si battesse in parlamento per il riconoscimento della libertà di cura, quanti malati di cancro si potrebbero salvare, quanto denaro pubblico risparmierebbe la sanità, ma sono troppi i se, ed è più facile e conveniente schierarsi con i detrattori del MDB, portare a difesa della tesi che la terapia è solo acqua fresca, la farsesca sperimentazione del 1998. A nome di quanti sono in cura con il MDB dal profondo del cuore un grazie al Dr. GDB per l'impegno, i sacrifici, le mortificazioni che è costretto a subire giornalmente, e un grazie a effedieffe per lo spazio che concede al MDB.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Patrizia C. 2014-12-25 22:40
La gente deve sapere che esiste la possibilità di curarsi dal cancro senza ricorrere alla tanto acclamata chemioterapia che distrugge il sistema immunitario e che fa mutare le cellule cancerogene rendendo il cancro ancor più aggressivo! Finalmente una giusta sentenza!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# fabio S. 2014-12-26 15:00
la sperimentazione del '98 è stata falsata, a dimostrarlo ci sono i referti dei NAS che hanno evidenziato ben 13 anomalie. Ai malati della sperimentazione sono stati dati farmaci scaduti, elementi alterai e privati della loro efficacia, prodotti assolutamente non conformi ai dettami che il Prof. Luigi Di Bella aveva descritto, assunzioni dei farmaci fatte in maniera errata. Di casi come le due donne sopra citate, ce ne sono a migliaia ormai. Potrebbero essere molti di più se la cura fosse convenzionale. Stranamente ancora non lo è e ancora oggi, terapie sconfitte come chemio e radio, continuano a mietere vittime. Di chemio si muore, di MDB fino ad oggi non è morto nessuno, anzi..... il MDB ha donato una seconda vita in molti casi
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# alexsbar 2014-12-26 18:28
Grazie per l'articolo e per la copia della sentenza. Non riusciranno a fermare la diffusione di questa cura, per il semplice fatto che si ostina a funzionare.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Giuseppe Miceli 2014-12-26 18:46
Ringrazio la EFFEDIEFFE dello spazio che dà al caso mai chiuso del MDB e alla battaglia dei malati e della Famiglia Di Bella.

Per fortuna ogni tanto un giudice che guarda alla realtà dei fatti e non si comporta da vile burocrate c'è.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# loredanalodesi 2014-12-26 19:06
Grazie...ce ne fossero col vostro coraggio! Grazie al Prof DI BELLA, padre, e grazie a Giuseppe, figlio, che porta avanti con enormi sacrifici la cura per migliaia di malati...! Sono viva, a distanza di ormai sedici anni...mi sono curata solo con MDB...sono viva e ringrazio chi lo ha permesso, in primis il Prof che l'ha inventata, e dopo il giudice che all'epoca accolse il mio ricorso...E grazie a chi ancora oggi si batte in nome di MDB...fra cui effedieffe.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Angela D. 2014-12-26 20:17
Finalmente un giudice(onesto) , che si accorge della validità della Cura Di Bella,cura tanto demonizzata a causa di quella farsa di sperimentazione fatta alla fine degli anni 90.
Una valida cura volutamente intralciata e insabbiata, sperimentazione fatta con farmaci scaduti su malati terminali,
dosaggi non rispettati secondo quanto aveva stabilito il Prof Luigi Di Bella, tutto fatto apposta per screditare
il Metodo Di Bella e demonizzare la figura del suo grande scopritore il Prof. Di Bella,trattato come un eretico,VERGOGN A !
Voglio ricordare a tanti smemorati, che la Cura Di Bella è sempre viva, funzionante e soprattutto ancora oggi molti malati ne traggono benefici per svariate malattie oncologiche riuscendo anche a guarire e dimostrandolo con documenti in mano.
Trovate documentazione sul sito della Fondazione Di Bella http://www.dibella.it/it/fdb/casiClinici.do - Spero che anche altri giudici onesti e soprattutto politici diano risonanza e si diano da fare affinchè, questa cura venga riconosciuta dal SSN, sarebbe ora mettere fine a questa ingiustizia sanitaria che mette in pericolo la vita di molti malati e che con la cura Di Bella potrebbero stare molto meglio!Spero che qualcuno si sensibilizzi e metta fine a questa VERGOGNA!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# bencivenga vincenzo 2014-12-26 20:19
come molti di voi sapete, sono un medico ammalato di k-prostata. Piu' volte ho scritto con dovizie di particolari il mio caso. Oggi con la sentenza di Foggia c'e' un ulteriore conferma che laddove esiste una coscienza e una onesta' intellettuale di approccio ai risultati della terapia di bella ,si ottengono dei risultati. Un plauso va all'avv. ottaiano che ha ben impostato la questio. un plauso al giudice che ne ha accolto le tesi. E' un piccolo grande passo. che fare per la liberta' di cura ancora? penso ad una azione simile un po' dappertutto con avvocati preparati sulla materia. in contemporanea chiedere al ministro una nuova sperimentazione ,stavolta corretta e supercontrollat a dalla fondazione di bella.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Bruno Zanella 2014-12-26 21:11
Quando leggo di persone che non si possono curare con il Metodo Di Bella per mancanza di risorse economiche, un grido sale al Cielo: "perché ci sono persone insensibili, o che odiano addirittura l'umanità, che si oppongono attivamente al riconoscimento di questa cura? "
Le evidenze scientifiche e le testimonianze, compresa la mia, a favore di questa cura sono diventate ineludibili. Eppure ci sono trolls che intasano i blog ed i giornali dove si parla del MDB. Chi sono questi? Benefattori dell'umanità? Dal linguaggio provocatorio usato non si direbbe, eppure sono lì ad impiegare il loro tempo a disturbare e provocare.
Allora ben venga questa sentenza che mi rende felice, prima di tutto per la remissione dal male di due persone, poi per la dimostrata efficacia della cura e poi per l'aiuto economico che questa sentenza fornisce a due ammalate ed in prospettiva a quelli che si curano così.
Rimane da chiarire come e perché uno si debba sottoporre prima ai famigerati "protocolli" che ti impongono una cura standard se la vuoi gratuita. C'è molto da rivedere in questo sistema.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Carmen B 2014-12-26 23:57
Ringrazierò sempre il Dott. Giuseppe Di Bella per la sua spiccata onesta etica, l'affetto, la dedizione verso i suoi pazienti (tra cui mio figlio) per esserci sempre anche quando tutti sono in vacanza.....Lui c'è sempre. Vorrei tanto che a nome di tutti i malati, chi di dovere ne prendesse finalmente atto, attualmente la medicina ufficiale da scarsissimi risultati con profonde sofferenze per il malato. La cura DB da dignità al malato migliorandone la qualità di vita,ed in molti casi la remissione della malattia. Cosa c'è ancora da dimostrare se non che questa è ad oggi l'unica cura per il cancro?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# pietrog 2014-12-27 01:40
GRAZIE ALLA FAMIGLIA DI BELLA PER TUTTo QUELLO CHE FANNO, questa vittoria è di tutti quelli che hanno scelto di curarsi con l MDB.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NadiaM 2014-12-27 07:48
Ai tanto decantati successi delle terapie oncologiche ufficiali, non credo più. Mi guardo intorno e vedo la gente che continua a morire...parenti, amici, giovanissime madri. E' triste che nella stragrande maggioranza dei casi, si approdi al MDB solo dopo il fallimento dei protocolli standard e tutto questo solo per mancanza di una corretta informazione. Un elogio ad Effedieffe dunque, che, nel dare visibilità a questa sentenza, rende giustizia all'opera di un grande uomo, che continua ancora oggi per mezzo di un degno figlio, che ha speso tutta la sua vita per creare e migliorare sempre di più una terapia anticancro dai risultati ormai innegabili! Grazie a nome di tutti pazienti che usufriuscono dei benefici del MDB...AVANTI TUTTA!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# BettinaPinna 2014-12-27 07:53
È la cura in cui credo e la mia grande paura è ammalarmi e non potermi curare per il solo fatto che dovrei pagarmi totalmente i farmaci. Perciò ben felice di leggere queste notizie.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# angela v. 2014-12-27 12:18
io sono in cura da 2 mesi già alla 1* ecografia i linfonodi sono lievemente diminuiti, sto già vedendo il da farsi con un avvocato, non è giusto che dobbiamo pagare noi con mille sacrifici e basta farsi un giro negli ospedali o negli ambulatori per rendersi conto in un minuto di tutto il marcio che c'è in questo sistema sanitario.....grandi professori che prendono 200- 300- euro per 5 minuti senza fattura --- 4 chiacchiere e arrivederci----e poi vanno in tv a fare i crocerossini--tanto loro i soldi per curarsi ce li hanno-- è la povera gente che paga sulla propria pelle .. vergogna!!!al medico prescrittore del mdb che mi segue ho dato 40 euro e dietro mia insistenza e quando non mi risponde al tel poi mi chiama lui!!! sarà di un altro pianeta???
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Bruno Zanella 2014-12-28 20:51
Si... un altro pianeta...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# rosalino 2014-12-27 16:04
Scusate l'ignoranza ma in che cosa consiste questa cura?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# simonetta 2014-12-28 12:06
La risposta alla tua domanda puoi trovarla visitando il sito della fondazione Di Bella.
www.metododibella.org
www.dibellainsieme.org
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Bruno Zanella 2014-12-28 09:22
Quando leggo di persone che non si possono curare con il Metodo Di Bella per mancanza di risorse economiche, un grido sale al Cielo: "perché ci sono persone insensibili, o che odiano addirittura l'umanità, che si oppongono attivamente al riconoscimento di questa cura? "
Le evidenze scientifiche e le testimonianze, compresa la mia, a favore di questa cura sono diventate ineludibili. Eppure ci sono trolls che intasano i blog ed i giornali dove si parla del MDB. Chi sono questi? Benefattori dell'umanità? Dal linguaggio provocatorio usato non si direbbe, eppure sono lì ad impiegare il loro tempo a disturbare e provocare.
Allora ben venga questa sentenza che mi rende felice, prima di tutto per la remissione dal male di due persone, poi per la dimostrata efficacia della cura e poi per l'aiuto economico che questa sentenza fornisce a due ammalate ed in prospettiva a quelli che si curano così.
Rimane da chiarire come e perché uno si debba sottoporre prima ai famigerati "protocolli" che ti impongono una cura standard se la vuoi gratuita. C'è molto da rivedere in questo sistema.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# claudio tucci 2014-12-28 13:51
Basta imbrogliare i malati e basta lucrare sul bisogno e sulla disperazione! Il Metodo Di Bella non funziona e non merita nessuna sovvenzione e nessun rimborso e soprattutto deve rimanere fuori dal nostro SSN! Chi lo vuole se lo paghi e possibilmente all'estero e non in Italia! Ora basta!

----------

Pubblichiamo il commento di questo "signore" perché sappiamo, abbiamo la certezza che verrà sommerso, com'è giusto che sia, dal buon senso di tutte quelle persone perbene che vorranno rispondere a tale nauseante provocazione.

La Redazione
EFFEDIEFFE
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# gianluca ottaviano 2014-12-28 17:27
Gent.mo sig. Tucci,
chi Le risponde è l'Avvocato delle due donne che hanno ottenuto la sentenza di cui si sta tanto scrivendo in questi giorni.
Innanzitutto, mi vedo costretto a intimarLe di moderare i termini.
Premesso che, da come scrive, è lapalissiana e di solare limpidezza la Sua incapacità valutativa dell'efficacia della metodica (ed anche la sua mancanza coscienza e di cultura giuridica), devo fortemente contestare il suo disappunto e rappresentarLe che l'accertamento di un Tribunale Ordinario (reso all'esito di un giudizio a cognizione piena e peraltro sorretto da una consulenza tecnica di ufficio che ha tenuto conto sia dei dati ufficiali della letteratura che dei risultati - eccellenti - sulle ricorrenti ormai prossime alla fine) che dichiara la sussistenza del diritto all'assistenza obbligatoria con i presidi Di Bella e condanna la Asl a sostenerne i costi è un provvedimento giurisdizionale che FA STATO TRA LE PARTI ed alla cui attuazione la parte soccombente non può sottrarsi (a pena di sanzione prevista ex art. 388 c.p.).
Fatte queste premesse, la invito innanzitutto ad avere il buon senso e l'educazione, oltre che il rispetto, di leggere gli atti.
A verificare che per queste donne - ed è tutto certificato e facilmente verificabile - il SSN spenderà meno di quello che avrebbe speso con le chemioterapie ottenendo risultati che le chemio NON possono consentire.
Non per secondaria importanza, la invito a farsi un esame di coscienza, se ne ha una.
Ed a chiedersi cosa si provi ad essere prossimi alla morte e senza speranza.
Solo allora potrà verificare se i malati sono stati imbrogliati e se le sovvenzioni che tanto la infastidiscono sono legittime.
Solo allora potrà permettersi di intervenire...
Citazione claudio tucci:
Basta imbrogliare i malati e basta lucrare sul bisogno e sulla disperazione! Il Metodo Di Bella non funziona e non merita nessuna sovvenzione e nessun rimborso e soprattutto deve rimanere fuori dal nostro SSN! Chi lo vuole se lo paghi e possibilmente all'estero e non in Italia! Ora basta!

----------

Pubblichiamo il commento di questo "signore" perché sappiamo, abbiamo la certezza che verrà sommerso, com'è giusto che sia, dal buon senso di tutte quelle persone perbene che vorranno rispondere a tale nauseante provocazione.

La Redazione
EFFEDIEFFE
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# loredanalodesi 2014-12-28 17:57
Caro Tucci, se vuoi, fatti un giretto da ognuno dei malati che si è curato ed è vivo grazie a questa CURA...temo non riusciresti a credere ai tuoi occhi...! E ti ci vorrebbe moltissimo tempo perchè siamo davvero tanti, tutti disposti a mostrarti le nostre cartelle cliniche, ok? Inoltre...la tua adorata chemioterapia (che ti ricordo paghiamo tutti noi contribuenti, non è certo gratis) prenotala in tempo, veronesi dice che ci si ammalerà tutti di tumore...hem...
non vorrei non ce ne fosse abbastanza e rimani senza ;-) quando sarà il tuo momento....o di qualche familiare! saluti Tucci...Buon Anno! :-)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Bruno Zanella 2014-12-28 17:57
Posso veder pubblicato uno dei miei commenti?

----------

Gentile lettore (e tutti gli altri lettori che hanno inviato un commento): ci scusiamo per il ritardo nella pubblicazione; abbiamo avuto alcune difficoltà tecniche; i vostri commenti dovrebbero essere stati tutti pubblicati ora.

Cordialmente
La Redazione
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Terry 2014-12-28 18:12
Citazione claudio tucci:
Basta imbrogliare i malati e basta lucrare sul bisogno e sulla disperazione! Il Metodo Di Bella non funziona e non merita nessuna sovvenzione e nessun rimborso e soprattutto deve rimanere fuori dal nostro SSN! Chi lo vuole se lo paghi e possibilmente all'estero e non in Italia! Ora basta!

----------

Pubblichiamo il commento di questo "signore" perché sappiamo, abbiamo la certezza che verrà sommerso, com'è giusto che sia, dal buon senso di tutte quelle persone perbene che vorranno rispondere a tale nauseante provocazione.

La Redazione
EFFEDIEFFE


Per il Signor CLAUDIO TUCCI, ho 38 anni e ringrazio ogni giorno il Dottor Giuseppe Di bella,il Professor Luigi Di bella e nostro Signore per il gran dopo che ha concesso a me e molti.
Non la giudico non conosco nulla della sua vita, non so se abbia mai avuto a che fare con la parola '' CANCRO '' le auguro di non fare mai la sua conoscenza, che Dio liberi chiunque anche persone come lei.
Ho avuto una diagnosi di cancro al seno 4 anni fa, ne avevo 34 all'epoca e come una mosca bianca fra le tante decisi per il Metodo Di Bella come prima linea di attacco contro un tumore al seno localmente avanzato. Non ho mai fatto chemio, ne intervento ne radio.
Ho pagato la terapia per bene 10 mesi, ma poi ho fatto ricorso ed ho vinto la causa.
Si, sono un'altra di quelle poveri Dibelliani che dovrebbero pagarsi la terapia di tasca propria e possibilmente fuori dal mio paese dove pago le mie BELLE TASSE, per sovvenzionare un sistema sanitario del quale ne usufruisce.
La terapia ancora oggi mi viene sovvenzionata dal servizio sanitario della mia regione, e loro per farlo hanno una cartella clinica molto ricca di RM, PET, TAC, Ecografie e Mammografie, e altri esami fatti presso diversi Istituti d'Italia.
Inizialmente raccontavo la mia storia a tutti come un baluardo di battaglia, per aiutare coloro che dopo una diagnosi di cancro debbono affrontare il calvario, oggi ascolto, osservo, con rammarico le decisioni che ogni paziente oncologico deve prendere. Non mi resta che pregare affinchè vada tutto bene per chi prende una strada differente.
Quanta povertà di sentimento colgo nel leggere il suo commento.
Noi combattiamo per un nostro diritto e lo faremo sino a quando avremo un alito di vita lei invece per cosa combatte? PER UN CORPO E UN'ANIMA VUOTA......
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Edoardo Seghi 2014-12-28 18:28
Ritengo che il sig. Tucci abbia provato e riprovato l'inefficacia della somatostatina e di tutte le sostanze che fanno parte del Metodo Di Bella e quindi lo invitiamo a pubblicare i risultati delle sue ricerche. Altrimenti fa la figura del classico azionista di case farmaceutiche che forniscono i medicinali della chemioterapia. E bella figura di certo non fa. Anche solo per il linguaggio adottato. Chissà perché chi è dissenziente con qualcosa o qualcuno debba essere così ostile nelle espressioni, quasi gli "bruciasse" qualcosa.
Io personalmente conosco persone dimesse senza speranza dagli ospedali ed essere ancora in vita, dopo anni, grazie alla cura del Dott. Di Bella. Cosa vi fa essere così ottusi senza prima leggere ed informarsi su quello di cui poi si disserta ? Ricordarsi che questo male prende una persona su 4 ed al momento opportuno sarebbe assolutamente necessario avere le idee chiare sul da farsi. Non è che denigrando si costruisce qualcosa di positivo.
Rifletta Tucci, rifletta: Dio la salvi da questo male, ma è proprio sicuro di farsi, all'occorrenza, chemioterapizza re ???
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# zampano 2015-01-06 23:38
non sfidi la sorte, caro Tucci: potrebbe ricredersi
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# 381 2014-12-28 13:55
per Rosalino

il Metodo Di Bella (MDB)agisce sui due aspetti basilari della patologia neoplastica:-1) il meccanismo di crescita , dovuto alla capacità delle cellule tumorali di utilizzare quantità moltiplicate rispetto alle sane di ormone della crescita (GH), Prolattina (PRL) , e nei tumori ormono-dipendenti l'estrogeno nella donna e l'androgeno nell'uomo. il MDB prevede mediante i rispettivi antidoti ( Somatostatina per il GH )l'inibizione del loro utilizzo da parte della cellula tumorale inibendone la crescita. 2)le cellule tumorali hanno continui " mutazioni" adattano il DNA a superare qualsiasi evento avverso facendo un percorso di continuo incremento dell'aggressività e resistenza.Gli altri componenti del MDB inibiscono questo percorso , attivando anche L'IMMUNITà E RIPORTANO A LIVELLO FISIOLOGICO LE REAZIONI VITALI DEVIATE DAL CANCRO. SUL PORTALE UFFICIALE WWW.METODODIBELLA.ORG IL RAZIONALE DEL MDB PER ESTESO , LA LETTERATURA SCIENTIFICA, LE PUBBLICAZIONI , LE BASI BIOCHIMICHE E MOLECOLARI , I RISCONTRI CLINICI , LA DOCUMENTAZIONE DELLA TOTALE INVALIDAZIONE SCIENTIFICA DELLA SPERIMENTAZIONE STATALE DEL 1998 .-
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# rosalino 2014-12-28 17:00
Grazie mille.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# 381 2014-12-28 16:42
come sempre, chi ha interesse a delegittimare il Metodo Di Bella non presenta alcun documento, dato scientifico , riscontro clinico a sostegno di affermazioni senza alcun fondamento ,ignorando , l'evidenza, di dati documentali, relazioni cliniche evidenze scientifiche, riscontrabili sulle banche dati scientifiche mondiali
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# angela b 2014-12-28 16:56
Io purtroppo non ho potuto sperimentarla x miomarito ....aveva un Gliobastoma ...potessi tornare indietro proverei ....ci deve essere liberta di cura
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# gibuizza 2014-12-28 17:18
Mi chiedo se sia così difficle verificare la validità di una cura come effetti, non comme validità scientifica. Mentre gli scienziati fanno i loro esperimenti e le loro valutazioni non è possibile classificare ogni malato di tumore certificato dalla medici ufficiali e poi permettere ad ognuno di fare le cure che vuole, alla fine guardatre i risultati macroscopici: è ancora vivo?, come sono gli indicatori di tumore rispetto all'inizio?. Basta, nulla di più ma almeno si può sapere se una cura, fosse anche un placebo, funziona o no (che è la cosa più importante per un malato).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# simonetta 2014-12-28 17:26
Sicuramente questo pseudo "signore", se tale può definirsi, che si firma claudio tucci sicuramente un nome di comodo e sempre lo stesso che si infiltra ogni qualvolta si parla in positivo, del MDB. Cambia sempre nome e scrive solo per provocare, un seguace di un altro genio, del ginecologo Di Grazia (sarebbe più esatto Disgrazia) che ha l'arroganza di volersi misurare con uno scienziato del calibro del Prof. Luigi Di Bella, una intelligenza comune a confronto di un genio, come si può rispondere a tale provocazione? Basta che questo essere inutile e dannoso chieda a qualche decina di pazienti in cura con il MDB le cartelle cliniche e gli ultimi esami (PET, TAC, SCINTIGRAFIA, ECC.) ma neppure questo basterebbe per una mente tanto ottusa. Un consiglio se mai nella sua vita dovesse incontrare il sig. cancro, ha la certezza che curandosi con l'elisir di lunga vita chiamata CHEMIO guarisca, faccia pure, nessuno lo ostacolerà, ma eviti di straparlare di cose che neppure lontanamente potrebbe capire. Un grazie di cuore alla Redazione di EFFEDIEFFE
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Bruno Zanella 2014-12-28 17:30
A rieccolo Tucci...
Salvatore dell'umanità per vocazione? (il termine Salvatore non è casuale)
Quanto tempo doni all'umanità imbrogliata Tucci? Sei in pensione? Disoccupato?
Allora... sono in remissione da un tumore alla prostata da cinque anni curato solo col Metodo Di Bella... hai qualcosa in contrario?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# A. Costa 2014-12-28 18:36
C'è da rimanere inebetiti rispetto ad un commento immorale (non trovo altri termini) come quello di tal Tucci: "...basta imbrogliare i malati"! Ma non si vergogna? Chi è che imbroglia i malati? A me sembrano quei truffatori che per anni e anni hanno detto che guarivano il 50% dei tumori, mentre quando sono andati a vedere come stavano le cose (British Medical Journal) è risultato che meno di 3 su 10 riescono ad arrivare ancora vivi (non guariti!) a 5 anni dalla diagnosi e che la chemio serve mediamente solo nel 2% dei casi a prolungare la vita a 5 anni!
Questa è mistificazione. Se non si sanno le cose si stia zitti, ma se si sanno si è complici di un assassinio colposo continuato.
L'imbroglio dov'è? Nel fatto che un perito d'ufficio incaricato dal giudice ha riscontrato la sparizione del tumore? Che schifo!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# angela v. 2014-12-28 19:32
purtroppo il mondo sta andando a rotoli proprio per colpa dell'ignoranza e della mancanza di rispetto per gli altri, e questo signore è un esempio di entrambe le categorie.non sprecherò parole per rispondergli ma solo augurargli buona chemio........ sono certa che è solo una questione di tempo visto l'incremento sempre crescente dei malati.... allora ci farà vedere le sue tac. rmn pet ecc.... e dimostrare la sua verità...se sarà ancora tra noi..
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Chiara Chiarini 2014-12-28 20:02
E si.., è proprio il caso di dirlo.. BASTA imbrogliare i malati, BASTA illuderli con la promessa di guarigioni che il più delle volte non si verificano, BASTA presentargli le terapie ufficiali come le uniche valide ed efficaci e che, invece, oltre a non dare nessuna garanzia di guarigione, tante volte provocano pesanti effetti collaterali con conseguenze spesso irreversibili.
BASTA con le false promesse di imminenti scoperte scientifiche che saranno risolutive per i malati oncologici e che vengono però puntualmente rinviate ormai da decenni, buone, ed è ormai palese, solo per continuare a estorcere denaro ad ogni occasione con le varie raccolte di fondi.
La cura per il cancro esiste già e, ad oggi, è l'unica veramente utile ed è il Metodo Di Bella. Cura di gran lunga più efficace dei metodi tradizionali.
Se soltanto ci fosse qualche altro giudice ligio e corretto (che assurdità, poi, dover giungere nelle aule dei tribunali per dimostrare ciò che è così palese e scientificament e dimostrato negli ospedali), come qualche medico in più che invece di nascondere risultati eclatanti li rendesse pubblici, ciò sarebbe ormai chiaro a tutti.
Abbiamo avuto un grandissimo scienziato quale è stato il Prof. Luigi Di Bella che con le sue scoperte ha salvato tante vite, oltre a dare una qualità di vita inimmaginabile con le terapie ufficiali (che come ben sappiamo sono decisamente più costose). Sarebbe veramente ora che chi di dovere riconosca tutto ciò, perchè è inconcepibile che la maggior parte delle persone non ne possano beneficiare. Un grande riconoscimento va anche al Prof. Giuseppe Di Bella che continua ad applicare la terapia e che anch'io ringrazio personalmente. Dopo la diagnosi di k mammario ho rifiutato tutte le terapie proposte dall'ospedale, ho seguito il Metodo Di Bella e circa 22 mesi dopo non c'era più traccia della malattia, come tutt'oggi che sono passati circa quattro anni.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# giu 2014-12-28 20:05
Purtroppo molte persone non possono permettersi di curarsi col il MDB è questo che fa star male è questo che non è giusto.
La disperazione che assale dopo la diagnosi di tumore è aggravata per molti dalla situazione economica e spesso chi ti è vicino non lo capisce . purtroppo lo capiscono quando è troppo tardi. Ma è troppo tardi e non è più possibile rimediare.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Gianluca Ottaviano 2014-12-28 23:35
Ed è proprio questo l'obiettivo che mi sono prefissato.
Libertà di cura!
L'ostacolo è la sperimentazione .
Chiedo ancora una volta al dr. Giuseppe Di Bella di dare ascolto alla mia proposta e riproporre una sperimentazione vera.
L'ammalato è una persona che va protetta due volte.
E la nostra Costituzione lo prevede espressamente: il diritto alla salute è un diritto assoluto di interesse sociale, internazionalme nte, anzi, universalmente riconosciuto. In combinato disposto con gli artt. 13 e 2 Cost. E con svariate altre fonti di diritto internazionale a favore.
Senza dimenticare decine di sentenze di merito e legittimità. E senza dimenticare cass. 9969/2012 e cass. 11522/2014.
E senza dimenticare che la convenzione di Helsinki sull'etica medica, e ss. Mod., prevede espressamente che è il medico che decide col consenso del paziente. Non il prontuario.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# claudiasperanza 2014-12-29 00:11
d.ssa come quella citata dalla persona in questione non merita di lavorare nella medicina e di stare vicino a persone che soffrono. si vergogni! io sono una paziente in cura con Metodo Di Bella per un linfoma chemioresistent e, plurirecidivato anche dopo trapianto autologo. ora in REMISSIONE da oltre 5 anni. La cura viene scalata gradatamente e con molta prudenza dati i numerosi cicli di chemio inutili affrontati in precedenza che non hanno fatto che debilitare il mio organismo e rendere piu' aggressimo il tumore. Purtroppo la disinformazione , l'ignoranza in materia e la disperazione in quei momenti terribili fanno porre fiducia nelle istituzioni ospedaliere, nei grandi primari. La cura in realta' esiste, la cura Di Bella funziona e ci sono centinaia e centinaia di persone in carne ed ossa a dimostrazione di malattie regredite e scomparse.. purtroppo la cura non porta soldi al sistema sanitario ed alle case farmaceutiche percio' e' da sempre tenuta nell'ombra o osteggiata ma a tutti io dico di informarsi..esiste il sito ufficiale www.metododibella.org ed il gruppo Facebook alla portata di tutti, con 18.000 iscritti MDB DAL CANCRO SI PUO' GUARIRE. Il cancro' puo' toccare chiunque di noi in prima persona o una persona cara. Non sottovalutate questa possibilità di cura!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# simonetta 2014-12-29 08:15
Sono sicurissimo che tutte queste testimonianze non possono bastare allo scienziato Tucci, conosciuto in tutto il mondo scientifico, lui passa vita in laboratorio a fare ricerca, quindi ha stabilito che il MDB non funziona, come contraddire un genio simile? L'ignoranza dovrebbe avere l'umiltà di tacere, ma siccome non credo che sia ignoranza, ma solo malafede. Vorrei dire al "Sig." Tucci (chiamiamolo così) che personalmente ho conosciuto questa tremenda malattia nel 2008, non avendo esperienza diretta di questo male, nessun caso in famiglia, mi affido alle cure tradizionali, cicli di chemio che devastano nel corpo e nello spirito, seguiti da cicli di radio; seguono tre anni di illusione di guarigione, la chemio ha lasciato i suoi segni, problemi intestinali. Al controllo del terzo anno l'amara sorpresa di una recidiva, che come sicuramente saprà il "genio" tucci è peggiore dell'originaria, a questo punto rifiuto categoricamente di essere sottoposto a cure tradizionali, girando per gli ospedali avevo visto come avevano ridotto i malati di cancro dopo anni di chemio, mi affido con fiducia e speranza al MDB. Ora sono passati 30 mesi dall'inizio della cura, per 24 mesi il male è rimasto fermo, al controllo dei due anni la gradita sorpresa di una regressione, continuo a curarmi con una qualità della vita lontanamente paragonabile a quella che garantisce la terapia ufficiale, chi mi vede per la prima volta stenta a credere di trovarsi a cospetto di un malato oncologico, spesso mi reco al nord Italia in auto, guido solo io e percorro 1450 km senza nessun problema. Ho avuto la fortuna di conoscere un uomo e un medico unico per professionalità e umanità, lontano anni luci dal richiamo del Dio denaro, il Dr. Giuseppe Di Bella, al quale ho affidato la mia vita senza nessuna paura, non so se il mio tumore sarà sconfitto, ma il fatto di condurre una vita normalissima, senza effetti collaterali devastanti, mi basta e mi da serenità per qualsiasi evento. "Sig." tucci puoi dire lo stesso del malati oncologici trattati con chemio e radio? Ma hai visto l'aspetto di chi è stato trattato con chemio? Ti sembra un aspetto umano o da zombi? La tua malafede è unica, dovresti solo vergognarti per la mancanza di rispetto verso chi non ha la possibilità economica di poter scegliere come curarsi. Ma dubito fortemente che tu conosca questo sentimento.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# F. Bortolo 2014-12-29 08:55
Figli che ammazzano i genitori, genitori che ammazzano i figli, pezzi dello stato implicati nella malavita, governi che vendono Italia e Italiani al peggior offerente: e ci meravigliamo di gente che insulta i malati e diffama chi cerca di salvarli?
Un colpo alla nuca come fanno i cinesi: ecco la risposta più giusta.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Valeria Cannalire 2014-12-29 13:54
Queste notizie mi rincuorano e mi rafforzano nelle convinzioni.
Poche parole... chi infama questo metodo senza averlo provato su se stessi o su altri e senza essersi minimanente -almeno- informato sulle evidenze scientifiche, dovrebbe esimersi dal commentare, perlomeno negativamente.
La cura funziona. queste donne e tanti altri sono la testimonianza vivente chr se seguito correttamente il metodo è valido.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Nardelli flora 2014-12-29 18:05
Mieloma multiplo tumore polmone....medicina tradizione fallita ....mi rimanevano 3 mesi di vita...sono passati 9 anni...grazie al Mdb sono Viva....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Giuseppe peppe 2014-12-30 00:09
Ho visto morire un fratello di chemio una sorella altrettanto e dopo aver scoperto nel 2011 di avere un LNH a cellule B, secondo voi cosa dovevo fare?

Lascio a voi la risposta.

Ebbene cari io mi sono detto:
E no cari signori della medicina ufficiale con la chemio vi curate voi, io mi rivolgo altrove e mi sono rivolto per curarmi li proprio dove loro con la sperimentazione del 1998 hanno dimostrato l'incapacità di valutare quale fosse la strada corretta per combattere queste patologie.

Indovinate da chi mi sono rivolto per curarmi si avete indovinato dal dott. Giuseppe Di Bella che ringrazio per tutto quello che fa per noi e per seguirci.

Io sto curando il mio LNH con la terapia Di Bella da due anni con una qualità di vita che dire stupenda e poco, pensate che a volte dimentico anche di avere la patologia.

A questo punto devo dire grazie a Dio che esistono i giudici che si accorgono l'esistenza di una terapia che non solo cura quello che il SSN non è stato capace di curare ma che alla fine non grava più di tanto sulla spesa statale.

Allora ben vengano queste sentenze e mi auguro che il ministero della salute cominci a pensarci così evitiamo ulteriore sterminio.

Devo ringraziare la famiglia Di Bella per l'impegno e la difesa della terapia, da parte nostra cara famiglia Di Bella vi diciamo che saremo sempre al vostro fianco.

Purtroppo in questo paese non è possibile curarsi con le terapie che rendono all'ammalato una qualità di vita stupenda ma è possibile farsi ammazzare con le chemio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Bruno Zanella 2014-12-31 00:47
Caro Giuseppe, sperare che la Lorenzin faccia qualcosa per il MDB è utopico... dovrebbe andare a Damasco e cadere da cavallo... La vicenda Stamina insegna... lei non rispetta nemmeno la legge dello stato sulla sperimentazione .
Quel ministero ha prodotto la Bindi ed altri oppositori del MDB... andrebbe abolito.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Ilaria 2014-12-30 02:12
"Caro" signor Tucci, mia madre dopo il fallimento delle terapie ufficiali, per "curare" linfoma di Hodking, che le hanno causato recidiva, ha affidato la sua vita al Professor Giuseppe Di Bella ed oggi, e' viva sta bene ed è' in remissione stabile e duratura da due anni orsono!
Il professor Giuseppe Di Bella oltre ad essere una persona meravigliosa, con i veri valori quali rispetto, onestà, schiettezza e sensibilità che lei neanche si sogna oltre ad essere un medico, un uomo di scienza che la stragrande maggioranza dei suoi colleghi non saranno mai! Si sciacqui la bocca prima di nominare il Prof. Giuseppe Di Bella e il suo Metodo ideato da suo padre lo ScIenziato Prof. Luigi Di Bella, dopo di che si rivolga con rispetto e se proprio non le va giù che il Metodo funziona (perché, appunto, che le piaccia o no, questo e': FUNZIONA!) non le rimane che andarsene lei all'estero e rimanerci, così non si avvelena il sangue, vive tranquillo e soprattutto ci toglie il disturbo con i suoi deliri
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# A. Costa 2014-12-31 11:15
Il modo più bello per concludere il 2014: gettare in faccia agli imbecilli l'ennesimo....imbroglio Mdb:

gazzettadimodena.gelocal.it/modena/cronaca/2014/12/31/news/noi-salvati-da-di-bella-ora-lo-dice-anche-il-giudice-1.10582464
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# A.D.B. 2014-12-31 13:14
Nel ringraziare quanti sono intervenuti per ristabilire la verità con le proprie opinioni e testimonianze, in questo ultimo scorcio del 2014 desidero ricordare due uomini che, nei loro rispettivi campi, hanno dedicato l'esistenza a nobili ideali: mio padre, il Prof. Luigi Di Bella, e il Dr. Fabio De Fina.

Giunga loro, nella Beatitudine che oggi li avvolge, il pensiero affettuoso e la commossa gratitudine per averci ridato L'ORGOGLIO DI ESSERE ITALIANI.

Adolfo Di Bella
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# gjovi 2015-01-01 17:46
Grazie di Cuore alla famiglia Di Bella per quello che hanno fatto e faranno.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vitoparisi3 2015-01-03 18:31
Un frutto tropicale, la graviola, ad alto contenuto di melatonina, essicca i noduli cancerosi. Tanta gente lo usa, con effetti migliorativi. I dottori non lo possono prescrivere, in Italia, pena la cancellazione dall'albo. Fuori dal blocco occidentalista, la graviola è ingerita, essiccata o fresca, da tanta gente che necessita riduzioni di conglomerati di cellule inutili, come ad esempio i malati di tumore al cervello. I medici iraniani passano cure di graviola al grosso dei malati destinati al dipartimento ospedaliero di oncologia, con risultati di guarigione sistematica, e nessuno li radia dalle liste professionali.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# A. Costa 2015-01-04 08:36
Non confondiamo sacro e profano,scienza ed empirismo, medicina e spot pubblicitari.
La graviola, tanto per precisare, non contiene melatonina. La "guarigione sistematica" è una bufala colossale. Come quella della...radiazione di medici ove la prescrivessero, dato che non occorre prescrizione! Se si va a zonzo su Internet, ecco là: appaiono confezioni belle e pronte con tanto di indicazione del prezzo in euro e mirabolanti proprietà curative.

E' antica tattica di chi contrasta il vero progresso scientifico per motivi di interesse cercare di assimilare concezioni scomode (come il Mdb) alla paccottiglia di ciarlatanismi da baraccone di buona parte delle medicine alternative.
Cosa c'entra la graviola....con il tema trattato?

Se si è trattato di uno sciacallesco inserto pubblicitario, si vada a farlo altrove.
Se è un tentativo infido (e stupido) per screditare un'intensa vicenda umana, prima ancora che scientifica, come quella descritta, si abbia rispetto per l'intelligenza dei lettori e si sappia che non ci casca nessuno.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# eLahi 2015-01-04 13:00
Molti tumori al seno sono causati dai deodoranti che contengono Alluminio. E' vergognoso che adesso inseriscano questo metallo ovunque, pur sapendo che l'organismo non riesce a smaltirlo. Difatti questo metallo viene inserito in molti deodoranti che possono danneggiare sia per contatto epidermico, che per inalazione. L'Alluminio è presente nel deodorante Borotalco della Roberts, in quello di marca Coop e purtroppo in moltissimi altri. Per deodorarsi basterebbe usare una sana fettina di limone, dopo la detersione ( come facevano gli antichi Greci!) o del bicarbonato. Non ha senso impedire la sana traspirazione con del metallo che può essere anche inalato e finire in circolo. Come se non bastasse, adesso c'è un prodotto molto pubblicizzato in tv contro l'acidità di stomaco il Maalox che contiene Alluminio che secondo le pretese delle ditte farmaceutiche dovrebbe formare una barriera sulla superficie dello stomaco per proteggerlo...quando si dice la malafede! In realtà visto che l'Alluminio è stato riscontrato in molti encefali colpiti da Parkinson ed Alzheimer, c'è da inorridire vedendo questa pubblicità fatta dalle perfide case farmaceutiche che pensano solo ai loro profitti!!! E l'Antitrust non dice nulla? Anche contro l'acidità di stomaco basterebbe del semplice bicarbonato! Inoltre, anche l'Aspirina per adulti e l'Aspirinetta per bambini contengono Alluminio e per di più il dentifricio per bambini di tre-quattro anni della Chicco contiene Sucralosio che è anche peggiore del tossico Aspartame (che adesso mettono in tutte le caramelle...non è terribile? Questi ci vogliono malati, solo così, hanno motivo di esistere!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# pignocco 2015-01-06 22:35
DI NUOVO UN TIPICO CASO ITALICO IN CUI LO STRAPOTERE DEI GIUDICI DETTA LA LEGGE.

SALUTI
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# quattrocentosessanta 2015-01-11 13:02
il giudice non ha deciso inconsapevolmen te o arbitrariamente , ma in base ad un'ampia documentazione clinica controllata e certificata dalla perizia di un consulente tecnico di ufficio , che su dati di fatto evidenti e certificati ha dichiarato il totale fallimento di tutte le terapie ufficiali oncologiche " intervento chirurgico, chemio, radio" , e la completa remissione di ogni metastasi col Metodo Di Bella. La sentenza è un coraggioso e innovativo atto di giustizia e di accertamento e certificazione della verità, di sconfessione di un regime corrotto che impone terapie fallite per l'incremento del fatturato delle multinazionali, a danno della vita e della salute .
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# A. Costa 2015-01-15 09:58
Può essere utile sapere che sono migliaia i provvedimenti della magistratura che hanno condannato le varie Asl a fornire gratuitamente i farmaci a pazienti in Mdb.
Il tutto passato scandalosamente sotto silenzio dalla maggior parte dei mass media.
Come è stato giustamente osservato, il giudice NON si sovrappone al medico, ma si limita a prendere atto della relazione del CTU (medico perito d'ufficio), il quale ha controllato la documentazione clinica relativa alla diagnosi iniziale ed a quella finale. Sulla base di questa relazione e della dimostrazione che il paziente ha seguito il Mdb, viene emessa la sentenza.

Come sempre, chi parla di "strapotere" dei giudici o è disinformato o è in netta malafede. E la cosa assume un profilo morale gravissimo, se si pensa che migliaia di ammalati, spesso reduci dai fallimenti dell'oncologia tradizionale, debbono pagarsi i farmaci nonostante i benefici della terapia siano oggettivamente riscontrabili.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Miranda Rinaldi 2015-02-01 09:11
Mi sto curando con il METODO DI BELLA .
Sono in cura da gennaio 2013 , dopo esser stata operata all'IEO a ottobre 2012 al seno carcinoma infiltrante G3 alto grado di replicazione (era 9 mm ed era cresciuto in 2 mesi) i 6 linfonodi tolti e analizzati erano negativi. Prima di iniziare i cicli di chemio e radio, mi hanno fatto fare i controlli di routine (di solito si fanno prima) scintigrafia ossea / Tac / visite ginecologiche/ ecc. Hanno trovato una " ciste" dubbia all'ovaio. Mi operano dic. 2012 (2 mesi dopo l'intervento al seno) responso :
Carcinoma alto grado 1* stadio, mi hanno analizzato 69 linfonodi tutti negativi .
Cura secondo gli oncologi dell'IEO :
Chemio 1 a settimana x 5 mesi .....
RIFIUTAI
iniziai subito a gennaio 2013 a curarmi con il MDB , sono sempre stata bene esami sempre meglio , a volte quando ti rechi in ospedale per fare degli accertamenti di routine devi un po' scontrarti con dottori con paraocchi e indottrinati dalla medicina ufficiale , ma per me ormai è un divertimento.
Da ottobre 2014 il Dott. Di Bella ha cominciato a diminuirmi la cura e adesso con gli altri accertamenti (eco addome ed eco seno) mi ha già anticipato che ad aprile mi diminuirà ulteriormente la cura.
Cosa posso dirvi se non GRAZIE DI ESISTERE MDB e Dott. Di Bella.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NominorLeo7 2015-02-06 07:45
il signor Tucci è un insigne esempio di effetto Dunning-Kruger ("la presunzione è direttamente proporzionale al quadrato dell'ignoranza").
Ho visto parecchi amici morire di tumore, e attualmente ho un caro parente, giovane, che va sempre peggiorando, ed essendo io frenato da circostanze esterne e incatenato dalla coercizione statale, non posso nemmeno provare a proporgli di adottare il MDB.
Sento un rimpianto sconfinato.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Esmerald 2017-12-23 23:52
Avevo anche un problema simile nel 16 giugno 2017, voglio ringraziare Dio per aver usato il dott. Ogume dall'Indiano per recuperare il mio lavoro e soprattutto per averlo utilizzato per recuperare la mia ex schiena.

Ho frequentato il mio Ex per quasi cinque anni e ci stavamo preparando a sposarci, ma qualcosa accade e ogni cosa è disorganizzata, da allora ho cercato una soluzione su come lo farò tornare fino a quando il mio amico mi presenterà a quest'uomo il Dr Ogume a un grande incantesimo, che mi ha lanciato un incantesimo per recuperarlo, e non solo che mi ha anche aiutato a riprendermi il lavoro. Sono così felice. Grazie Dott. Ogume, mio Dio, Almoria, ti benedica

Voglio davvero consigliare il Dr. Ogume a chiunque abbia problemi nella loro vita di Relatività, puoi contattarlo su: drogumesolution O Email: +919643725649
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Articoli piu' letti del mese nella sezione Worldwide

Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità