>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Croci divelte in Russia e slogan pro Pussy Riot su una chiesa in Georgia
Stampa
  Text size

Continuano episodi di intolleranza dopo la condanna della band punk femminista russa. Nella Chiesa ortodossa acceso il dibattito tra chi denuncia una campagna di anti-clericalismo e chi invita a sfruttare il momento per risolvere il problema del rapporto con la società.

Mosca (AsiaNews) - Croci divelte in Russia e scritte sui muri delle chiese in Georgia. Continuano le azioni anti-clericali in nome della scarcerazione delle Pussy Riot, la band punk femminista di cui tre componenti sono state condannate a due anni di detenzione per una performance anti-Putin messa in scena nella cattedrale di Mosca. Dopo le quattro croci di legno tagliate e abbattute a fine agosto nelle regioni di Chelyabinsk e Arkhangelsk, altre due croci sono state fatte a pezzi nel distretto di Pervomaisk, regione di Altai, il 5 settembre. Come riporta il sito d'informazione religiosa, Portalcredo.ru, sull'accaduto è stata aperta un'inchiesta lo scorso 10 settembre per il reato di "vandalismo" (articolo 214 del Codice penale). Secondo gli inquirenti, i possibili responsabili sarebbero già stati individuati.

Episodi di questo genere sono aumentati in Russia dopo che il 17 agosto, nel giorno della sentenza di condanna delle Pussy Riot - colpevoli di "teppismo motivato da odio religioso" - una delle femministe del gruppo ucraino Femen aveva protestato contro il verdetto tagliando con una motosega una croce a Kiev.

Il fenomeno non è relegato alla Russia. A Tbilisi, in Georgia, un gruppo di cittadini ha chiesto alle autorità di fare luce sulle scritte apparse sulle mura esterne della chiesa ortodossa di Kashveti, nel centro della capitale georgiana. Secondo quanto riporta il sito Pravmir.ru, vicino alla caricatura di un'icona è stato scritto a caratteri cubitali "Free Pussy Riot", lo slogan della campagna internazionale a sostegno della band russa.

All'interno della Chiesa russo-ortodossa il dibattito è molto acceso sull'argomento: da una parte c'è chi sostiene sia in atto una vera campagna contro la fede, scattata dopo l'arrivo della reliquia della cintura della Vergine lo scorso inverno in Russia, dal monte Athos. La reliquia aveva attratto oltre due milioni di pellegrini in tutto il Paese, fatto che avrebbe spaventato certi ambienti, resisi conto del forte richiamo che ancora esercita il cristianesimo sul popolo russo, nonostante decenni di persecuzioni. Dall'altra parte, invece, c'è chi fa notare che questo sia il momento per affrontare in modo serio e urgente una questione cruciale e finora evitata dalla Chiesa ortodossa in Russia: quella del suo rapporto con una società laica.

Fonte >  Asia News

Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# Pompili 2012-09-19 11:19
Consacrare la Russia alla Madonna no eee...mi raccomando...manco le richieste della Madonna ascoltano più in Vaticano.
Poveri noi.
Saluti
Marco
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Em 2012-09-19 20:59
Citazione Pompili:
Consacrare la Russia alla Madonna no eee...mi raccomando...manco le richieste della Madonna ascoltano più in Vaticano.
Poveri noi.
Saluti
Marco
Ci vuole proprio Petrus Romanus che riformerà la Chiesa.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Juma 2012-09-19 19:09
Dall'articolo: "una questione cruciale e finora evitata dalla Chiesa ortodossa in Russia: quella del suo rapporto con una società laica"

Perchè la chiesa ortodossa in Russia va in giro a segare monumenti di altri gruppi, religiosi o no ? Mi pare invece che la questione cruciale finora evitata sia un'altra: quella del rapporto che una società avanzata può avere con le squilibrate femministe.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Tenet 2012-09-20 10:19
Citazione Juma:
Dall'articolo: "una questione cruciale e finora evitata dalla Chiesa ortodossa in Russia: quella del suo rapporto con una società laica"

Perchè la chiesa ortodossa in Russia va in giro a segare monumenti di altri gruppi, religiosi o no ? Mi pare invece che la questione cruciale finora evitata sia un'altra: quella del rapporto che una società avanzata può avere con le squilibrate femministe.


Putin va "disarticolato", questo vuole mammona.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# sivispacemparabellum 2012-09-20 17:05
La Santa Chiesa Ortodossa, Santa Madre Russia, il Popolo Russo Credente Ortdosso e anche Islamico non permetteranno di "disarticolare" il saggio Vladimir Vladimorovich Putin, che Dio misericordioso lo conservi a lungo per il bene della Patria!
Fare la guerra a Santa Madre Russia è la strada maestra per l'inferno.
Una preghiera alla Santa Vergine di Kazan per il Patriarca Kiril e per l'Iman !
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità