>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli FREE

Premio Darwin 2012
Stampa
  Text size
Come saprete, il Premio Darwin ha lo scopo di segnalare e illustrare gli «Inadatti alla Lotta per l’Esistenza». Quest’anno rischiava di non essere attribuito, per l’eccessivo numero di meritevoli. Il recente avvenimento però ha sciolto tutte le incertezze dell’apposita Commissione: il Premio Darwin 2012 va all’Abusivo Palermitano.

Sì, all’ancora ignoto (ma ricercato) costruttore della sopraelevazione che ha provocato il crollo – con conseguente strage – della palazzina di tre piani in via Bagolino a Palermo. Costui si è voluto costruire una casa di solido cemento armato pesantissimo, creando un quarto piano abusivo, su una palazzina «palermitana» (ossia fatta di sabbia a risparmio) credendosi più furbo della statica: cadendo eroicamente nell’equivoco di confondere le leggi della fisica con le leggi dei codici, di cui ci si può infischiare, in Sicilia, senza subire conseguenze, specialmente se si hanno protettori di panza.

Il vincitore del Premio Darwin dovrà dividerlo con gli abitanti sottostanti, i morti e i vivi. I quali da due anni, ossia da quando il terrazzo sovrastante è stato trasformato in appartamento, hanno notato calcinacci che cadevano e crepe che continuavano ad allargarsi: e le hanno stuccate. Un inquilino ha notato la deformazione del pavimento, e cosa ha fatto? Ha chiamato gli operai ed ha rifatto la pavimentazione in cucina, una settimana prima del crollo totale. E tutti zitti, perché non sia mai che a Palermo si denunci un abusivo, specie se ha protettori di panza. E tutti convinti che bastasse stuccare le crepe o rifare un pavimento, perché la statica e la fisica sono roba che si studia nelle università, e dunque se ne stiano fuori dalla vita dei siculi che se la cavano benissimo senza aver mai studiato.

È un premio all’ignoranza inespugnabile e orgogliosa di sé, all’omertà suicida e all’incapacità di unire i puntini per ricavarne la figura. È evidente che il livello culturale e mentale del Costruttore Palermitano e delle sue Vittime era sufficiente per la costruzione di quel modello di abitazione leggera, col tetto di paglia e sostegni di rami, di forma circolare e pareti di fango secco, detta «tucùl», adottata dai progenitori ed ancor oggi da certi africani. Aver preteso di elevare abitazioni tipiche della modernità, e di camparci dentro, ha innescato quel processo chiamato «darwiniana estinzione della specie», a cui dobbiamo per esempio la scomparsa dei grandi rettili primitivi. Spietata, eppure provvidenziale nel quadro della Evoluzione. Può darsi che una specie più evoluta occuperà un giorno quelle macerie e le farà rifiorire.

Resta la domanda finale, a cui Darwin stesso non seppe mai rispondere: «Come accade che milioni di furbi individuali, diano come risultato il Subnormale Collettivo?».

La Scienza si deve arrestare davanti a tanto grande mistero. Che riguarda, in misure variabili, l’intero popolo italiano, complessivamente meritevole dell’ambito Premio. Sicché ci tocca citare ancora una volta il nostro Ortega y Gasset:

«Come convincere un popolo intero del fatto che è poco intelligente e non si salverà finché non se ne persuada? Quando la massa degenera fino a questo punto, sono inutili il ragionamento e la predicazione. La sua infermità consiste precisamente nel rifiuto di lasciarsi influenzare dai migliori, nel non essere disposta alla umile attitudine di ascoltare. Per guarire, è necessario che soffra nella propria carne le conseguenze della sua deviazione morale. Cosa che succede sempre».



L'associazione culturale editoriale EFFEDIEFFE, diffida dal copiare su altri siti, blog, forum e mailing list i suddetti contenuti, in ciò affidandosi alle leggi che tutelano il copyright.   


 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# craponi 2012-12-20 12:00
Da quale testo di Gasset la citazione? La ringrazio...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Maurizio Blondet 2012-12-20 16:33
Citazione craponi:
Da quale testo di Gasset la citazione? La ringrazio...


Blondet: Da "Espana Invertebrada". Mai tradotto in italiano perchè gli editori italioti credono che parli agli spagnoli.

Maurizio Blondet
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2012-12-20 18:30
Direi che il tiolo è tutto un programma. Potrei procurarmelo in Spagna chiedendolo magari ai miei amici spagnoli di lì. Ma sono suscettibili, magari la prossima volta che ci ritorno - equivocando la mia richiesta - mi piantano nella schiena una sfilza di banderillas.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Giulio 2012-12-20 19:35
"España invertebrada" è disponibile su Amazon per pochi euro. Su Amazon.es se ne trovano diverse edizioni.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Annhilus 2012-12-20 12:12
«Come convincere un popolo intero del fatto che è poco intelligente e non si salverà finché non se ne persuada? Quando la massa degenera fino a questo punto, sono inutili il ragionamento e la predicazione. La sua infermità consiste precisamente nel rifiuto di lasciarsi influenzare dai migliori, nel non essere disposta alla umile attitudine di ascoltare. Per guarire, è necessario che soffra nella propria carne le conseguenze della sua deviazione morale. Cosa che succede sempre».

--------------------------------
Parafrasando:
Come convincere un popolo che la democrazia con cui pretende di gestirsi
è il governo del desiderio uniformato di tanti voltagabbana a detrimento della giustizia invocata dai sempre pochissimi incorrotti?

E' la mediocrità numerosa fumosa e rintronata che si impone alla esigua eccellenza della limpida verità.

L'errore imposto a maggioranza non è mai governo, ma degenerazione.

Il principio con cui la maggioranza impone il suo scacco alla verità può anche variare
ma i risultati sono sempre uguali:
Fare la cosa sbagliata perchè vige la
prassi maggioritaria dell'omertà imposta
dai capibastone, non è diverso dal fare la cosa sbagliata perchè vige la prassi maggioritaria con cui si impone il ponte sullo stretto quale espressione democratica e parlamentare del "popolo sovrano" e dei suoi "interessi collettivi" (banche e costruttori).
Fior di esperti spiegano:
è zona sismica, la terra è in continuo movimento... è opera inutile in merito
alla necessità dei trasporti locali,
è operazione svantaggiosa nel rapporto
prezzo beneficio... ma la maggioranza
ha deciso (salvo poi ripensarci per carenza di fondi). E' la tirannide dell'opinione che uccide la giustizia sovvertendo la verità che rende liberti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Giulio 2012-12-20 12:41
Chapeau!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# urbano 2012-12-20 12:50
Caro direttore verrà inondato da insulti dei lettori siculi. La verità fa male!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Antonio D. 2012-12-20 15:10
Caro Direttore,
sono un lettore di origine sicula.
Purtroppo ha colto nel segno, e non penso minimamente a coprirla di insulti.

Per sua conoscenza: a Messina questo modo di procedere nelle costruzioni é cosa normale: quando la cittá fu ricostruita dopo il terremoto del 1908, il cemento armato fu usato a piene mani per costruire palazzine con solo primo piano e piano terra. Durante l'ultima guerra Messine fu abbondantemente bombardata dagli anglo-americani; le bombe sfondavano i tetti e esplodevano all'interno, i muri portanti restavano intatti, con tutti i pilastri di cemento armato (evidentemente fatto a regola d'arte). Dopo la guerra parecchi messinesi alzarono le palazzine originali. Per ora é andata bene, vediamo al prossimo terremoto, sulla costa ionica é scientificament e dimostrato che avvengono i piú violenti terremoti del mediterraneo.

Mi consolo un poco se penso che a fianco a tanti "Premio Darwin" in potenza, laSicila ha anche partorito persone con altissimo senso civico e dello Stato, e che a causa di ció hanno perso la vita; Non serve fare nomi, le verranno in mente di sicuro.

Nonostante tutto vorrei anche vedere le cose positive che tengono accesa la speranza.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# stefano.mc 2012-12-21 13:17
Citazione urbano:
Caro direttore verrà inondato da insulti dei lettori siculi. La verità fa male!


Stia tranquillo, stavolta il direttore si è premunito d'impermeabile... a quanto pare lo schifo riguarda tutta l'Italia (in misura variabile, però!). Che tradotto significa: il sud, in ogni caso, fa sempre più schifo del nord. L'onore del civile popolo padano è salvo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ares 2012-12-20 13:24
Quadro della situazione emblematico...il paese di quegli stupidi che si credono furboni., dove la legge dominante è "a posto io a posto tutti".
Secondo lei direttore da dove trae le origini questa subcultura? Da quale epoca hanno iniziato a delinearsi le tracce di questa stupidità?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mario 2012-12-20 14:01
Sottoscrivo tutto Direttore.
Ma si immagina che razza di valanga (anche questa non si sottrae alle leggi della Fisica) antinordista arriverà adesso?
Continui così, buon lavoro e auguri.
Mario
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cgdv 2012-12-20 14:41
Caro Blondet, come appare anche dal tuo breve ma illuminante scritto, a mio parere il Subnormale Collettivo è il risultato dell'acquiescenza interessata di chi dovrebbe preservare la società dalle pretese dei milioni di furbi individuali. Senza arrivare al caso estremo e demenziale che hai descritto ed a proposito di sopraelevazioni , non so se sai che il furbo individuale ottenuto il permesso di costruzione per due piani, perché il piano regolatore di più non consente, vi applica un tetto finto e dopo poco chiede il recupero del sottotetto (in precedenza contrattato) ottenendolo unitamente al furbesco piano in più.
Ma a proposito di piani ed in tema di furbi e di acquiescenze, non sarebbe una furbata niente male quella di far scendere in campo il finto attendista rag. Monti in una "work in progress" lista di centro, che alleandosi al PD potrebbe dar luogo ad una maggioranza gradita a Napolitano, ma soprattutto al fantomatico "mercato".
In questo modo potremmo avere Bersani presidente del Consiglio e Monti ministro dell'Economia, con conseguente espiazione delle deviazioni morali del Subnormale Collettivo.
Cari saluti in attesa di farti gli auguri.
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Maurizio Blondet 2012-12-20 16:37
Eh sì caro Giuliano, anche il tecnico Monti è un Subnormale.

Maurizio Blondet
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pietro G 2012-12-20 14:47
Il problema in Sicilia e in altre parte del Sud sia chiama criminalità organizzata, da una parte, e omertà, paura o connivenza, dall'altra. Ogni giorno c'è una fila di persone che partono dal Sud e cercano un ospedale in qualche regione del centro o, meglio, del Nord. Sanno benissimo che i posti di lavoro, anche negli ospedali, al Sud sono controllati dalla criminalità organizzata che impiega la gente a secondo della loro fedeltà ai clan e non a secondo della loro competenza.
Quanto alla furbizia del popolo italiano, non c'è mai stata nella storia tanta distanza tra le pretese di furbizia e la triste realtà dei fatti.
Se poi andiamo indietro nel tempo, le cose si fanno ancora più tragiche. Basti pensare che l'8 Settembre il popolo "furbo" credeva di poter cambiare cavallo, visto che quello sul quale aveva puntato stava perdendo, e di saltare all'ultimo momento sul carro del vincitore. La figuraccia fatta è, giustamente, rimasta nella storia.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Carriola 2012-12-20 15:21
Ancora nua chiosa ineccepibile della tragica realtà italiota. Spero che si capisca rivolta a tutto lo stivale. Purtroppo anche stavolta perderemo tempo tra i permalosi campanili, a maggior conferma delle parole del direttore.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# anrewbst99 2012-12-20 18:28
Infatti l'Italia morirà a causa di questo tabù... si si l'Italia è tutta uguale; livellata verso il basso. Missione compiuta.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# gianfranco56IT 2012-12-20 15:32
Secondo quanto pubblicato sul sito casaclima.com, Palermo avrebbe anche la modica cifra di 60 mila pratiche arretrate, di cui in vent'anni (dal 1985 al 2005) di condono edilizio da esaminare alla data del 2011.

Il solito esempio di malcostume del sud.
Però, diciamolo sommessamente altrimenti qualcuno si offende.

Dal 2000 al 2011, secondo una ricerca realizzata da Legambiente su 72 comuni capoluogo di provincia, sono state emesse 46.760 ordinanze di demolizione, mentre ne sono state eseguite solo 4.956, pari appena al 10,6%.

E dal 2003, anno dell’ultimo condono edilizio a oggi, sono state costruite oltre 258mila case illegali, per un fatturato complessivo di 1,8 miliardi di euro.

Napoli è la città con il maggior numero di ordinanze di demolizione emesse negli ultimi 11 anni.

Il capoluogo campano conta 16.837 provvedimenti, di cui riesce a portarne a termine solo 710, pari al 4% delle ordinanze.

Va ancora peggio a Reggio Calabria (2.989) e Palermo (1.943), dove secondo i dati forniti dalle amministrazioni comunali non risulta eseguito neppure un abbattimento.

Tra i comuni virtuosi invece si segnalano Prato (957 demolizioni effettuate, +111,5% rispetto a quelle emesse nello stesso periodo per l`esecuzione di provvedimenti relativi ad anni precedenti) e Genova, con 498 abbattimenti (25,7%).

Un’altra pesante eredità denunciata da Legambiente è quella dei precedenti condoni edilizi con centinaia di migliaia di richieste inevase, presentate in occasione delle leggi 47/1985, 724/1994 e 326/2003. Complessivament e le domande presentate sono state 2.051.993, quelle respinte 27.859, mentre quelle ancora in attesa di una risposta sono ben 868.335, pari al 42,3% del totale. Il primo comune come numero di domande è quello di Roma, con oltre 596.000 richieste di cui 262.314 ancora senza risposta.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ulisse 2012-12-20 16:17
Per ogni furbo ci deve essere uno ( o più) stupido/i. Se tutti sono furbi, tutti sono stupidi. Qual é l'antidoto a questo dilemma osceno? La purezza del cuore, come ci ha insegnato Gesù.
Buon Santo Natale al Direttore, e a tutti i lettori di questo grande giornale online.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Hermann 2012-12-20 17:09
Gli obbrobri costruttivi non ci sono solo in Sicilia: venite a dare un'occhiata in Val Padana, in particolare nelle zone del sisma.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Andrea V. 2012-12-21 14:28
Citazione Hermann:
Gli obbrobri costruttivi non ci sono solo in Sicilia: venite a dare un'occhiata in Val Padana, in particolare nelle zone del sisma.


Ma si, ha ragione, guai a dire che nord e sud ( pur ognuno con i suoi problemi) sono diversi.

Altrimenti i meridionali si arrabbiano visto che il nuovo mantra a sud è la razza italiana, uguale, uguale da Trento a Palermo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# c-e-sar 2012-12-21 19:30
Caro amico, Lei si sbaglia: che la razza italica sia uguale da Trento a Palermo forse lo crederanno quelli di Trento, non certo quelli di Palermo!
Cari e sinceri auguri!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alfio200 2012-12-20 17:55
Posso solo aggiungere che 8 milioni di italiani hanno ascoltato un Buffone-Leccaculo esaltare la costituzione e la politica in televisione. Lo stesso Buffone, per capirci, che gli italiani acoltano quando fa il critico letterario sulla Divina Commedia.

Curioso...scopro che c'è un De Sanctis (Morgan) portiere del Napoli, da cui...I commenti di De Sanctis alla Divina Commedia? Il portiere del Napoli commenta la Divina Commedia?
Ma sapete qual'è la cosa peggiore? Che se il De Sanctis portiere commentasse la Divina Commedia in televisione, qualche milione di spettatori lo starebbe pure a sentire!!

L'altro De Sanctis (Francesco) semplicemente non esiste. Mica vi interesseranno i commenti sulla Divina Commedia del più grande critico italiano, per giunta da leggere su libro anzichè da seguire in televisione!?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# stefano.mc 2012-12-21 22:59
Ecco. Parliamo dello show benignesco... il direttore ci dica la sua in merito. Il che è sicuramente più interessante di inutili disquisizioni su un povero idiota che si fa la mansarda abusiva, e che non può far altro che solleticare i soliti cori da stadio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# gianfranco56IT 2012-12-20 18:54
@Hermann
concordo che gli obbrobri costruttivi non sono una prerogativa del sud.

Le brutture sono anche al Nord, questo è certo.

Solo che quì si parla di abusivismo e il Sud, in particolare la Campania, detiene il record assoluto.

Ischia in particolare, è tutta abusiva.

Ma, non sono al sud c'è il fenomeno dell'abusivismo che, potrebbe anche non sorprendere, dato che la mentalità mafiosa si espande nella cultura;
al Sud gli abusivi si associano per fermare le ruspe.

Si associano, come abusivi, e menano i poliziotti che accompagnano le ruspe quando "tentano" di avviare le demolizioni.

Quì dove vivo, sono arrivati da poco due "uomini del sud" che in men che non si dica, hanno messo su un abuso gigantesco.

Comperata una casa ( non si sa come) in zona agricola e terreno adiacente, hanno sparso vagonate di ghiaia per trasformare il terreno agricolo in un comodo piazzale per autotrasporto.

Poco dopo, arriva la polizia.

Denuncia abusivismo.

Tre mesi dopo, ripristino stato dei luoghi.

Cose queste, impensabili al Sud.

Al Sud "l'uomo" è omertoso e, se non lo è, lo diventa per il brodo di cultura che lo accerchia fin dalla nascita.

Chi ha cercato di affrontare la mafia con la forza della legge, è morto ( nella migliore delle ipotesi) o saltato in aria.

L'uomo "omertoso" quando arriva al Nord,se ha un problema personale, va direttamente dal Sindaco.

Un tale, poco tempo fa, ha comperato un camper. Niente di speciale, anche gli italioti del Nord lo fanno.

Lui, no, l'uomo del Sud, si precipita in Comune e chiede al Sindaco l'area per parcheggiare il suo nuovo camper.

Cerchiamo di capire, quì non si parla di povera gente ignorante ecc,ecc.

Un uomo medio del Sud che, prima acquista il Camper e poi, si accorge che non sa dove parcheggiarlo.

Detta così, sembra una barzelletta.

Qualcuno ci ha riso sopra, immaginando quel tipo un domani che acquista un ultraleggero.

Andrà in Comune a chiedere l'aviosuperficie?

Robe da non crederci.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# rublev 2012-12-20 20:31
Ogni anno eleggono i 100 global thinkers; Effedieffe potrebbe stilare una classifica dei 100 premi Darwin: da personaggi, a scelte politiche o schiocchezze partorite da questa umanità in caduta libera. Farebbe audience la cosa, magari tradotta anche in inglese...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# rublev 2012-12-20 20:31
Ogni anno eleggono i 100 global thinkers; Effedieffe potrebbe stilare una classifica dei 100 premi Darwin: da personaggi, a scelte politiche o sciocchezze partorite da questa umanità in caduta libera. Farebbe audience la cosa, magari tradotta anche in inglese...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Andrea V. 2012-12-20 22:15
"Resta la domanda finale, a cui Darwin stesso non seppe mai rispondere: «Come accade che milioni di furbi individuali, diano come risultato il Subnormale Collettivo?»."

Direttore, questa è da premio Pulitzer, è sua?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# milvus 2012-12-20 22:33
Singolare il tale che filma dalla finestra accanto ad un vassoio pieno di arance e mandarini siciliani. Il Diavolo insegna a fare le pentole e non i coperchi.
Il crollo di questa palazzina è emblematico: il Presidente indagato ha Democratizzato il Potere Giudiziale o lo ha Demokratizzato trasformando l'edificio Italia in uno sgorbio, per giunta trattandosi di un Edificio Storico. E proprio vero che chi ruba poco, ruba assai, e gli altri condomini omertosi, sapevano di avere un ladro sovrastante, senza alcuna dignità. La maniera in cui oggi si edifica il presente ed il futuro assieme, si fa fatica a vederlo in Monti e compagnia che hanno ochhi solo per vedere il proprio ombelico di classe medio-furba. Non bisogna essere economisti bocconiani laureati a Yale, nemmeno architetti, nemmeno ingegneri, nemmeno geometri capomastri per capire ciò che potrebbe accadere se si costruisce un edificio senza fondamenta, su un posto del genere: la struttura crolla! Un atto di leggerezza ladrona, ha prodotto un dramma. Teorie complottistiche a parte, salta fuori che ad ogni falla giudiziale i giudici sanno che orchestrando a dovere l'appello, il tempo passa, gli avvocati trovano gli argomenti giusti per Democratizzare la Giustizia, e assolvere o condannare per continuare il potere e votare.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Antonio D. 2012-12-21 11:02
Non comprendo il senso delle sue prime due righe:
Il tale che fa le foto dalla finestra é chiaramente un poliziotto che documenta (giustamente) il disastro.
Le arance e i mandarini molto probabilmente sono sono su un vassoio perché offerti dall' inquilino la cui abitazione é stata "invasa" da persone che devono fare il proprio lavoro (la polizia). Se cosí é, mi pare un atto di squisita ospitalitá. Quindi che c'entra il diavolo con le pentole e i coperchi? Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# BERTIEBOY 2012-12-21 00:00
Ieri sera, 20 dicembre ,nell'ascolto masochistico del TG serale nel servizio sul crollo della palazzina "palemmitana" mi ha colpito ( le allucinanti interviste dei TG) il fugace commento del figlio del "costruttore" del 4° piano abusivo "si, ma era stata sanata...!! e poi subito dopo il padre di costui che, smentendolo, blaterava "avevo presentato tutte le richieste di condono...."
... ma non quelle, aggiungiamo, di esclusione dalle leggi della Fisica e della Statica.

Straordinaria l'analisi di Blondet a questo avvenimento.

Cito a memoria, negli ultimi anni, i crolli delle case di Barletta(con fabbrica abusiva all'interno) di Foggia, di Napoli, della scuola nel Molisano, con i bambini all'interno e mi chiedo qual è il rapporto tra la percentuale di sabbia nel cemento e la orrenda furbizia sub-italiota....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Sven81 2012-12-21 07:46
Sono stato a Siracusa, in un 4° piano di una palazzina in centro (una di quelle intorno allo stadio dove la gente la domenica sale a vedere la partita).
Ebbene, oltre alla pericolosità ed instabilità della struttura, blocchetti di cemento, ponteggi ancora in corso (credo dopo anni) per sorreggere scale e tettoie (alcune in eternit) degli ampliamenti abusivi, ho notato una cosa: una volta giunti sulla microterrazza, si vedono attorno molti palazzi con espansioni analoghe, di dubbia legittimità e stabilità.
Le persone del posto non sembrano fare caso a questi "particolari"..
A proposito di elevazione del sub-popolo italiano, Vi lascio con un pensiero:
"Dopo la sconfitta io sarò coperto furiosamente di sputi, ma poi verranno a mondarmi con venerazione. Allora sorriderò, perché il mio popolo sarà in pace con sè stesso".

Ecco, forse è un popolo senza coscienza, che mandò a morte - con evidenti complicità interne ed esterne - coloro che per un lavoro pubblico, con 5 milioni di stanziamento, ne spendevano 4,8 e lo facevano bene, vedasi Agro Pontino, scolarizzazione , acquedotti, Enti vari e strutture di protezione sociale.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ulisse 2012-12-21 13:22
@alfio200:"... 8 milioni di italiani hanno ascoltato un Buffone-Leccaculo esaltare la costituzione e la politica in televisione. Lo stesso Buffone, per capirci, che gli italiani acoltano quando fa il critico letterario sulla Divina Commedia..".
Ben detto,anzi ben scritto, perdinci e anche perbacco (come direbbe Totò).
In effetti,dispiac e vedere quel tale strumentalizzar e anche "La Divina Commedia". Mala tempora currunt.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# catwalk 2012-12-21 15:32
A Milvus ,
ma che c'entrano i mandarini ?
si capisce benissimo che quello e' un balcone chiuso a veranda e chi ci abita terra' sicuramente la frutta fuori dato che in casa ci sono i riscaldamenti accesi mentre fuori in questo periodo c'e' molto freddo , la settimana scorsa si e' rotto il frigo e nell'attesa del tecnico ho tenuto la roba sulla finestra , il burro si e' indurito subito dato che c'erano 8°,
comunque sono solo dettagli , l'articolo
e' molto chiaro e lascia esterrefatti dalla < babbaria > dei vicini , dei tonti completi , quello che ha rifatto il pavimento andrebbe stanato e intervistato dalle tv come esmplare di un imbecille patentato ,da mostrare ai bambini come esempio di come si puo' diventare da grandi , vediamo ora con chi se la prende .
Io abito in prov. di Messina , anche qui ci sono le case abusive , da noi c'e' un intero quartiere a mare tutto abusivo e penso poi sanato , cio' ha impedito di allungare il lungomare che finisce sul torrente , ma vi posso assicurare che il comune a queste persone ha addirittura costruito una sopraelevazione sul torrente consentendo cosi' ai residenti di raggiungere le case comodamente invece di attraversarlo percorrendo la stradina sterrata che lo costeggia , non sia mai gli si sporca la macchina d'inverno o il torrente , quasi sempre un rivolo ,potrebbe improvvisamente aumentare costringendoli ad attraversare a nuoto per raggiungere le loro villette a mare .
che fai scherzi ? non sia mai .
Comunque aggiungo che qui da noi negli scorsi anni molte persone hanno chiuso le loro terrazze con strutture precarie in legno anche ben fatte , quelle si sono da fare xche' non appesantiscono la struttura , sono in genere coibentate e sono pure belle da vedere , poco costose rispetto al cemento , adesso pero' il catasto ha fatto le foto e sono arrivati ai proprietari gli avvisi di pagamento dell' IMU ah ah credevano che fosse aggratis !
Maria
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# lettera41 2012-12-21 16:41
Vede Direttore il problema in questo tipo di eventi è che ci sono sempre dei sopravvissuti e poi tocca al padano pagare per i nuovi alloggi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# VALFRED 2012-12-21 17:33
citazione:
"La figuraccia fatta è, giustamente, rimasta nella storia" (l'8 settembre)

e anche le conseguenza, purtroppo, le subiscono ancora tutti gli Italiani, non solo quelli che tradirono.

come disse LUI: "il popolo italiano dovrà bere l'amaro calice fino alla feccia"

che pressapoco è quello che disse Ortega y Gasset.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# PIERO61 2012-12-21 18:10
Salve
è inutile commentare...aggiungo che a livello di Premi Darwin e "costruzioni sicure" anche dove risiedo io non scherzano: in un frazione hanno costruito due case dove, l'anno prima era venuta giu mezza collina per le piogge torrenziali, dopo che hanno costruito ne è venuto giu un altro pezzo, non contenti hanno dato il permesso di costruire cinque e, ripeto cinque, case; tre unifamigliari e due bifamigliari sopra un terreno dove ci sono due sorgenti sotterranee...indovinate un po chi ci abita sotto ? a nulla son valse le nostre proteste e la perizia di un geologo...ogni anno monitoriamo il nostro muro di contenimento, se avanza o meno.
Ah, tanto per dire, la giunta è progressista...
saluti e BUON NATALE a tutti
Piero e famiglia
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Luigi B. 2012-12-22 00:35
Purtroppo, Direttore, l'abusivismo sarà un cancro al sud, ma ce n'è tanto anche al nord e sulla qualità delle costruzioni è meglio sorvolare. Mio padre era del mestiere e mi ricordava che negli anni '60, quando Milano raddoppiò e si costruiva anche la notte alla luce delle fotoelettriche, i costruttori rubavano sul cemento a più non posso, soprattutto sulle forniture notturne. Certo, i quartieri nuovi nacquero con un piano regolatore, ma la qualità dei manufatti non è certo quella ottimale. A proposito, cambiando discorso, lo sa che un ottimo cemento armato moderno è fatto per durare 120-150 anni, mentre si stima che i manufatti di bassa qualità degli anni '50-'70 (cioè la maggioranza del patrimonio edilizio italiano) non potranno vivere più di 80 anni? Mancano cioè solo 25-30 anni al collasso della maggior parte dei nostri palazzi, ponti e gallerie, che avverrà proprio quando il petrolio arriverà a costare fino a 120 dollari al barile. Sursum corda!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# steg 2012-12-22 10:42
Blondet, la leggo da diversi anni ma comincio a temere che per ascoltare i miglori, limitandosi poi a pregare, si finisce per essere guidati dai peggiori.
Con affetto, un ex-bottegaio diventato un pedaniere della nettezza urbana costretto a pisciare sui muri per il pseudo-darwinismo dei padroni delle discariche e per la bolla della raccolta porta a porta.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Robert De Zan 2012-12-22 10:52
" ....La sua infermità consiste precisamente nel rifiuto di lasciarsi influenzare dai migliori, nel non essere disposta alla umile attitudine di ascoltare. Per guarire, è necessario che soffra nella propria carne le conseguenze della sua deviazione morale. Cosa che succede sempre»."
Alle prossime elezioni penso ne avremo un calcolo esatto di come siamo messi
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# milvus 2012-12-22 13:09
Coloro che mi rimproverano la presenza di arance, e mandarini, aggiungerei anche i limoni, così il quadro è completo, forse non sanno che è un simbolo del Natale, un profumo intenso che invade l'atmosfera dell' attesa.
Sensazioni che purtroppo queste povere vittime non potranno più cogliere. Buon Natale a tutti, anche a coloro che non sono stati educati ai Sentimenti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vitoparisi3 2012-12-23 13:41
Tipico italiano attuale è lo scambiare la superficialità per apertura, essendo la superficialità quasi sinonimo di disinvoltura.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# tobia 2012-12-23 20:56
purtroppo l'italia(ammesso e non concesso che esista una nazione unitaria sotto questo nome)si sta tutta meridionalizzan do:all'estero per cosa è conosciuta l'italia?mafia,pizza,pas ta:tutte cose che non fanno parte della cultura del nord.Oggettivamente lomabardia piemonte veneto friuli trentino e val d'aosta sono molto più simili ad austria,francia svizzera che al sud italia: però,oramai purtroppo amnche al nord ,dall'enmigrazione di massa meridionale degli anni 50-60 e oggi con l'immigrazione da altri stati siamo ad una situazione in cui un cittadino su due al nord è starniero,o meridionale o di origine straniera o meridionale.la mentalità meridionale o nordafrivcana è composta di detererminate caratteristiche quali la furbizia ,il lassismo,la cafonaggine,la non puntualità,il far chiasso,una spiccata predispozione per il non lavoro.se noi guardiamo ad esempio gli immigrati marocchini coloro i quali delinquono sono quelli più simili ai meridionali ovvero coloro che non praticano la loro religione che impone regole ben precise.la furbizia e l'arroganza ddel costruttore palermitano sono tipiche di una mentalità.altro esempio di questa mentalità -in cui ad esempio un posto di potere viene usato per fini personali(anche solo a motivo d'orgoglio..lei non sa chi sono io-tipica frase di questa mentalità)o per per infischiarsene della legge,invece che dare il buon esempio e fare i propri comodi- è il caso dei 2 marò anch'esssi meridionali i quali in virtù del fattoo di pensare che avere unna divisa pone il cittadino sopra la legge vanno in giro per il mondo ad ammazzare gente.ignoranti e arroganti e vigliacchi.sicuramente sei i pescatori fossero stai israeliani o staunitensi mai avrebbero pensato di sparare i due marò.purtroppo lo stato è stato occupato dai meridionali,e pervaso di mentalità meridionale che ha contagiato anche il nord colpendo anche istituzioni quali esercito polizia ecc.la situazione dei questa italia è gravissima:non si vede la luce fuori dal tunnel.sembra fantpolitica ma l'unica speranza per le regioni del nord sarebbe che piemonte e val d'aosta vengano annesse dalla francia, la lombardia dalla svizzera, il veneto il friuli e il trentino dall'austria altrimenti anche queste regioni diventeranno sempre più meridionali stante anche il fatto che i migliori uomini del nord andranno sempre più all'estero a cercare lavoro
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità