>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli FREE

Contro la finanza, le parole del Papa (un altro)
Stampa
  Text size
«In primo luogo ciò che ferisce gli occhi è che ai nostri tempi non vi è solo concentrazione della ricchezza, ma l’accumularsi altresì di una potenza enorme, di una dispotica padronanza dell’economia in mano di pochi, e questi sovente neppure proprietari, ma solo depositari e amministratori del capitale, di cui essi però dispongono a loro grado e piacimento.

Questo potere diviene più che mai dispotico in quelli che, tenendo in pugno il danaro, la fanno da padroni; onde sono in qualche modo i distributori del sangue stesso, di cui vive l’organismo economico, e hanno in mano, per così dire, l’anima dell’economia, sicché nessuno, contro la loro volontà, potrebbe nemmeno respirare.

Una tale concentrazione di forze e di potere, che è quasi la nota specifica della economia contemporanea, è il frutto naturale di quella sfrenata libertà di concorrenza che lascia sopravvivere solo i più forti, cioè, spesso i più violenti nella lotta e i meno curanti della coscienza.

A sua volta poi la concentrazione stessa di ricchezze e di potenza genera tre specie di lotta per il predominio: dapprima si combatte per la prevalenza economica; di poi si contrasta accanitamente per il predominio sul potere politico, per valersi delle sue forze e della sua influenza nelle competizioni economiche; infine si lotta tra gli stessi Stati, o perché le nazioni adoperano le loro forze e la potenza politica a promuovere i vantaggi economici dei propri cittadini, o perché applicano il potere e le forze economiche a troncare le questioni politiche sorte fra le nazioni.

Funeste conseguenze

Ultime conseguenze dello spirito individualistico nella vita economica sono poi quelle che voi stessi, venerabili Fratelli e diletti Figli, vedete e deplorate; la libera concorrenza cioè si è da se stessa distrutta; alla libertà del mercato è sottentrata la egemonia economica; alla bramosia del lucro è seguita la sfrenata cupidigia del predominio; e tutta l’economia è così divenuta orribilmente dura, inesorabile, crudele.

A ciò si aggiungono i danni gravissimi che sgorgano dalla deplorevole confusione delle ingerenze e servizi propri dell’autorità pubblica con quelli della economia stessa: quale, per citarne uno solo tra i più importanti, l’abbassarsi della dignità dello Stato, che si fa servo e docile strumento delle passioni e ambizione umane, mentre dovrebbe assidersi quale sovrano e arbitro delle cose, libero da ogni passione di partito e intento al solo bene comune e alla giustizia.

Nell’ordine poi delle relazioni internazionali, da una stessa fonte sgorgò una doppia corrente: da una parte, il nazionalismo o anche l’imperialismo economico; dall’altra non meno funesto ed esecrabile, l’internazionalismo bancario o imperialismo internazionale del denaro, per cui la patria è dove si sta bene».


Pio XI, Quadragesimo Anno, 105-109, enciclica emanata il 14 maggio 1931, in piena Grande Depressione



 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# Ecco! 2012-12-31 16:49
Mi piacerebbe sapere da dove si ricomincia per riscoprire i veri valori antichi e tradizionali dll'uomo e come li si ristrasmette a tutto il popolo ora che li abbiamo persi e ora che il demonio è entrato dentro di noi. Qualcuno ha tentato di farlo anni fa' ma le conseguenze sono state disastrose e anni di bombardamenti sulle nostre genti hann dissuaso tutti dal ripercorrere quella strada di nuovo. Cosa si rimane da fare? Aldilà dell'accettazione di questo stato di cose non c'è altro cammino credo che non sia interno e personale e che chiaramente riguarda solo chi ha il quadro completo della realtà e percepisce il dramma fino in fondo. Per gli altri la disperazione è alle porte senza nemmeno il sollievo del cammino interno.
Blondet...Che si fa'? Suggerimenti oltre alle giuste sue analisi?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Il trovatore. 2012-12-31 17:05
14 maggio 1931.
81 anni orsono.
Non occorrono altri commenti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Nahars 2012-12-31 19:56
Citazione Il trovatore.:
14 maggio 1931.
81 anni orsono.
Non occorrono altri commenti

Esatto
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Em 2012-12-31 23:33
Citazione Il trovatore.:
14 maggio 1931.
81 anni orsono.
Non occorrono altri commenti.
Quasi 82... Perché oggi nella Chiesa c'è penuria di prelati che dicono sì sì, no no? Perché Dio non ci assiste?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# zampano 2013-01-01 10:16
Dio assiste chi lo cerca.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# soltera 2012-12-31 20:09
Esatto nessun altro commento a parte la lungimiranza di un grande PAPA
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Francesco 2012-12-31 20:43
Breve divagazione:
sono molto affezionato a questo Papa non solo per motivi sostanziali ma anche emotivi, in quanto amava molto la montagna. A tutti coloro che in particolare condividono questa passione consiglierei il bel volume di Domenico Flavio Ronzoni "Achille Ratti, il prete alpinista che diventò Papa".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Militiaceleste1 2012-12-31 20:43
GRAZIE, direttore, per aver inserito le parole nette lungimiranti di questo grande Pontefice.
Grazie per il lavoro educativo che svolgete. Un modo per resistere al caos luciferino che ci ha invaso può essere una costante opera di formazione.

Dietro la saggezza di questo Pontefice c'è la grande tradizione tomista (medievale) che condanna lo sperpero di denaro per fare delle scommesse.
La finanza, a differenza dell'economia reale, è un insieme mostruoso e dannoso di SCOMMESSE;
si chiamano GIOCHI A SOMMA ZERO.
Capito questo, non è strano che parole scritte nel 1931 siano ancora oggi valide ed attuali.GRAZIE
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Il trovatore. 2013-01-01 06:50
Citazione Militiaceleste1:
GRAZIE, direttore, per aver inserito le parole nette lungimiranti di questo grande Pontefice.
Grazie per il lavoro educativo che svolgete. Un modo per resistere al caos luciferino che ci ha invaso può essere una costante opera di formazione.

Dietro la saggezza di questo Pontefice c'è la grande tradizione tomista (medievale) che condanna lo sperpero di denaro per fare delle scommesse.
La finanza, a differenza dell'economia reale, è un insieme mostruoso e dannoso di SCOMMESSE;
si chiamano GIOCHI A SOMMA ZERO.
Capito questo, non è strano che parole scritte nel 1931 siano ancora oggi valide ed attuali.GRAZIE

Senza offesa, ma di teoria dei giochi me ne intendo un pochino e quello che questi porci signore (signori si fa per dire) giocano non è affatto un gioco a somma zero: nella peggiore (per loro) delle ipotesi lorsignori vincono... un po' meno.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# whitsun65 2012-12-31 22:51
Si il cammino e' solo interno e personale... la Fine dei Tempi è già
attuale... quello che vediamo attorno è un mondo infero che sopravvive... alla deriva... senza controllo... senza speranza... rimane solo una Via, già indicata, ma una Via che coinvolge e chiama il singolo prima di tutto, che tuttavia non può astrarsi e sfuggire dal contesto in cui è inserito.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# musicus barocchus 2013-01-01 01:38
Da sbattere in faccia a Muller, Melloni, Ravasi, "don" Gallo e a tutta la marmaglia modernista che infesta le nostre chiese allorquando vomitano insulti contro la Chiesa "costantiniana" e si mettono a recitare i loro stucchevoli e farseschi panegirici della "chiesa del concilio", "la nuova Pentecoste", "dell'opzione preferenziale per i poveri" e altre puttanate del genere.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# angelus 2013-01-01 14:06
Citazione musicus barocchus:
Da sbattere in faccia a Muller, Melloni, Ravasi, "don" Gallo e a tutta la marmaglia modernista che infesta le nostre chiese allorquando vomitano insulti contro la Chiesa "costantiniana" e si mettono a recitare i loro stucchevoli e farseschi panegirici della "chiesa del concilio", "la nuova Pentecoste", "dell'opzione preferenziale per i poveri" e altre puttanate del genere.

GRAZIE, "musicus barocchus", non si poteva dir meglio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Mitrandir 2013-01-01 14:56
Queste parole furono scritte dal Papa Pio XI, grazie all'insegnamento del suo amico e consulente il beato Giuseppe Toniolo.
Purtroppo anche questo Papa ebbe l'occasione di farsi un amico parimenti prezioso, quando Giacinto Auriti stette per ben 5 ore a colloquio con l'allora cardinale Ratzinger. Ma l'occasione è andata perduta.
Con grandissimo rammarico di tutti quelli che capiscono cosa significa questo fatto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cgdv 2013-01-01 15:48
Non dovrei dirlo per l'ultimo Papa che ha detto molto (in verità qualche cosa ha detto timidamente anche Benedetto XVI), ma dicendo molto ma non tutto si finisce col non dire niente.
Esattamente come faccio io in questo momento.
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# VALFRED 2013-01-01 17:25
Una annotazione: se Pio XI ha potuto pronunciare quelle ferme parole, lo si deve anche - oltre alla "Stoffa" del Pontefice - al fatto che dall'altra parte del Tevere c'era un regime forte, autorevole e rispettato nel mondo, un regime che aveva fatto del trinomio Dio-Patria-Famiglia non un vuoto slogan elettorale, per fortuna non si votava, ma un vero e proprio programma politico: altro che il Male Assoluto!

una seconda: paragonando Pio XI con il professorino Tetesko, verrebbe da pensare al famoso fumo di Satana entrato in Vatikano... ma io dico, no, Satana in fondo è una persona SERIA: i goffi tentativi di ingraziarsi i potenti finanzieri da parte della Curia Romana, mi fanno pensare più a Totò e alle sue famose pernacchie!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# VALFRED 2013-01-01 17:33
Don Floriano Abramowitz, un buon prete tradizionalista che conosco personalmente, recentemente a Verona in un comizio improvvisato davanti alla sede di Bankitalia, ha detto:
"La violenza non è sempre una cosa cattiva: Cristo ha preso a legnate nel Tempio i "predecessori" di Mario Monti!"

e il Vicario di Cristo con i "successori" dei Mercanti del Tempio, come la mettiamo?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Antonio A. 2013-01-02 14:01
Caro VALFRED, Gesù non apparteneva alla Gerarchia del tempo. Piuttosto la metteva a nudo. Faccia un po lei.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# SART 2013-01-02 00:38
Non potrò mai perdonare a questo Papa quello che fece ai Christeros messicani. Fu un tradimento miserabile. Un comportamento infame.

Dobbiamo smetterla di prendere quello che di buono ha fatto un signor tizio, fosse anche un papa, salvo dimenticarci il male, per puro spirito di parte. Questo testo è buono, ma chiunque fra noi avrebbe saputo scriverlo. NOn facciamoci imbrogliare da questo poco di buono che ha detto e guardiamo il suo pontificato nella sua interezza: scopriremo che è tutt'altro che da prendere ad esempio.

Sia chiaro, chi scrive è cattolico
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# disingannato 2013-01-02 13:06
Sarà anche cattolico ma le consiglio di informarsi meglio.

Per iniziare ci sono ben TRE Lettere Encicliche di S.S.Pio XI sulla questione messicana.

Poi ne abbiamo contro comunismo, liberismo, nazismo ecc.

"Pio XI è Il più grande pomtefice del '900" ( G. Biffi )

Dopo aver approfondito confermerà anche lei.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Antonio D. 2013-01-02 13:16
Meno male...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Reginaldo 2013-01-02 19:07
Complimenti: meno male che nell'Aldilà ci giudicherà Cristo in persona, perché se fosse stato lei il giudice, chi mai si salverebbe?

Tra le tante varie ottime ragioni per cui ammiro Blondet, v'è che egli è sempre pronto a riconoscere un'atto buono, fosse anche compiuto dalla persona più odiosa (si rilegga certi articoli).

Quanto al "chiunque fra noi avrebbe saputo scriverlo", ci provi lei, se crede (senza copiare, s'intende...).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# g scotti 2013-01-02 02:26
Non c'entra con questo bell'articolo ma il titolo che parla dela cometa ISON che ci dovrebbe distruggere..ISON e' l'anagramma di SION...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alexi 2013-01-02 09:46
ISON, International Scientific Optical Network. Non facciamoci prendere un po' troppo la mano dal complottismo onnicomprensivo ...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Dr. Nicholas De Lay 2013-01-02 12:29
La chiarezza esemplare di queste parole è straordinaria. Questa sì è modernità, nel senso migliore del termine! I docimenti pontifici odierni sono scritti in un miserando "diplomatichese" così ostico che vien voglia di abbandonare la lettura già alle prime righe. Che epoca oscura attraversiamo! Povera Chiesa!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Antonio D. 2013-01-02 13:19
Questo l'ho tovato su La Stampa On line:
http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/benedetto-xvi-benedict-xvi-benedicto-xvi-21033/

Questo invece l'ho trovato su Tempi.it:
http://www.tempi.it/negri-la-chiesa-non-ha-detto-di-votare-monti-i-criteri-per-giudicare-i-candidati-sono-i-valori-non-negoziabili

Buona lettura
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2013-01-03 00:46
http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/benedetto-xvi-benedict-xvi-benedicto-xvi-21033/

Chissà chi gliele ha scritte quelle belle omelie.
Cosa fanno quelle spille-torce sul pallio, che "illuminano" e spiegasse cosa voleva dire quel saluto alla folla in S. Pietro con entrambe le mani levate con il mignolo e l'indice alzati, le due dita intermedie ripiegate sul palmo, e il pollice aperto che simboleggia il motto "Io amo il diavolo" nel linguaggio simbolico massonico come si vede nettamente in foto ritratta il 23 febbraio del 2009.
Cosa fa un Papa? della chiesa cristiana cattolica con una mitra che riporta davanti e dietro 4 enormi Stelle a 6 punte con 1 punto centrale,
che insieme fanno 7 e rappresenta il "Maestro massone", la "Pietra perfetta", o "l'Uomo Dio" della Massoneria.

Il suo stemma rappresenta la Triplice
Trinità Massonica: Lucifero, Imperatore del Mondo, Patriarca del Mondo.

I suoi stretti legami con i "fratelli maggiori" che non solo non smentisce ma rinforza con le sue visite alle sinagoghe, allo Yad Vashem, la sua grande amicizia con i B'nai B'rith che hanno da tempo una rappresentanza decisiva in Vaticano, la su visita a Parigi nel settembre del 2008 e il suo discorso che si potrebbe definire l"elogio della laicità", orrendo
il suo intervento alla grotta di Massabielle a Lourdes e quello che ne seguì ecc. e come non accennare alle sue ultime fatiche letterarie sulla vita di Cristo, scritte a ritroso tra l'altro,
con uno stile cerchiobottista di prima forza, falsando spesso la storia vera.
Non predica neppure bene, ma sicuramente razzola male.
E c'è ancora chi si chiede quando verrà l'Anticristo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ALANODELLAROCCA 2013-01-13 11:51
Se fosse così come dice lei, i mass-media laicisti darebbero molto più spazio a Benedetto XVI di quello che in realtà gli danno... Se non è così, è perchè questo Papa (basterebbe che lei ne seguisse davvero e fino in fondo il pensiero)dà molto filo da torcere ai poteri massonici che da ogni parte circondano e infestano la Santa Chiesa di Cristo. Benedetto XVI ha la saggezza ispirata per guidare la Chiesa in quesra che è una delle più difficili fasi della sua bimillenaria storia.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vitoparisi3 2013-01-03 13:59
Quanto lo rivorrei, un Papa così! Sebbene prodigiosa la risurrezione di Lazzaro, oggi un nuovo Pio undicesimo verrebbe interdetto, dalle logge del potere sinarchico, all'elezione al seggio pontificale.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2013-01-13 21:26
Citazione ALANODELLAROCCA :
Se fosse così come dice lei, i mass-media laicisti darebbero molto più spazio a Benedetto XVI di quello che in realtà gli danno... Se non è così, è perchè questo Papa (basterebbe che lei ne seguisse davvero e fino in fondo il pensiero)dà molto filo da torcere ai poteri massonici che da ogni parte circondano e infestano la Santa Chiesa di Cristo. Benedetto XVI ha la saggezza ispirata per guidare la Chiesa in quesra che è una delle più difficili fasi della sua bimillenaria storia.


Perché lei non si informa bene, su DOCUMENTI esistenti come ho fatto io, sulle azioni di Ratzinger, sui suoi scritti a partire da quelli giovanili, sui suoi comportamenti, su quello che fa e dice LUI, inneggiare al Nuovo Ordine Mondiale pubblicamente e in più di un occasione, non io, o quei pochi come me che inorriditi da questa continua apostasia che ha come conseguenza lo sfacelo di una buona parte della società, il disorientamento e il disgusto
dei cristiani che a frotte hanno abbandonato questa Sinagoga di Satana!
Non le piace tutto questo? neppure a me, e differenza sua non voglio divenire complice di questa macelleria che grida vendetta al cospetto di Dio.
I "laicisti" come li chiama lei o meglio compari come sarebbero da definire, non hanno bisogno di battere la gran cassa, lo scandalo è sotto gli occhi di tutti, ed è solo la superficie, inoltre la lingua biforcuta e flautata di Satana le dice nulla? Se il Male si presentasse tale qual'è nella sua orrida verità, avrebbe pochi seguaci.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ALANODELLAROCCA 2013-01-15 18:02
Il card.Ratzinger fu scelto come papa dagli altri cardinali a seguito della sua omelia "programmatica" al funerale di Giovanni Paolo II, quella che parlava della "sporcizia nella chiesa", per cui non credo che segua davvero il pensiero del Papa.
Dalla sua elezione al soglio di Pietro, Egli ha operato con chiarezza e trasparenza alla realizzazione di questo programma di mandato: reprimere gli abusi liturgici nei nuovi movimenti, cercare di ricucire gli strappi del tessuto ecclesiale, arginare le derive liberali delle varie chiese europee, riaccendere la fede fumigante nel continente europeo (il suo nome E' il suo programma di mandato); ha riammesso l'uso a pieno titolo della S.Messa in latino (quanto fastidio ha dato questo!...), ha porto la mano alla FSSX (subito sgambettato da chi voleva che un rientro della Fraternità non avvenisse), sta accogliendo i fuoriusciti anglicani, ha provato a beatificare Pio XII (anche qui bloccato), sta tuttora cercando di reprimere gli abusi liturgici di una delle comunità più fiorenti della chiesa del III millennio, sta cercando di contenere la deriva ecumenica assisana (se davvero legge quello che dice il Papa, si sarà accorto che è riuscito ad evitare il sincretismo in un pericoloso contesto religioso a lui fatto subire da altri), sta cercando di arginare la deriva libertaria delle chiese tedesche e degli altri paesi a forte tasso di secolarizzazion e.
Sebbene la superficialità dei suoi giudizi lasci trapelare una certa incomprensione circa il reale peso del manto di Pietro, si sforzi di reprimere il suo sterile risentimento e preghi per il Papa perchè non fugga, per paura, davanti ai lupi, come le fu chiesto, in quanto cattolico, dal Papa stesso all'inizio del suo pontificato.
E gli dedichi anche un digiuno, se davvero vuole bene alla Santa Chiesa Cattolica.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2013-02-05 00:38
Dica a i suoi mandanti di avere un pò di pietà per lei, è terribile quante castronerie le fanno dire, e poi, si faccia un giretto su www.chiesaviva.com
e con questo la mia pazienza cristiana
termina, ululi altrove.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# calzo57 2013-02-11 17:05
Se è il Papa in errore, dirò al Padreterno che sono stato fregato dal suo Vicario, e non sarò reputato colpevole. Ma se sono io a sbagliarmi, improvvisandomi teologo e giudicando l'operato del Papa dalla mia infima posizione di laico battezzato, saranno dolori...
Oremus pro Pontifice Nostro Benedicto et pro eligendo Pontifice.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Demetrio vallese Pad 2013-02-10 18:35
Io ho guardato attentamente la foto con il volto diel Papa Benedetto XVII mentre celebra la Via Crucis. Vorrei sbagliarmi, ma vi ho latto un'espressione di profonda angoscia, di sgomento ed oserei dire di paura;
La Chiesa sta vivendo momenti di umiliazione e di frustrazione, se non fosse per il vaticino "Et portae Inferi non prevalebunt" oserei dire di "impotenza" e di "soggezione.
Che JHS ptotegga il Papa e la nostra Chiesa.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# m13 2013-02-11 12:12
Il Santo Padre si dimette il 28 febbraio? cosa c'è dietro?
Spero non sia vero (o i tempi ultimi sono davvero prossimi...non oso pensare al successore)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Demetrio vallese Pad 2013-02-12 21:50
E' una notizia molto triste per tutti i cattolici. Cosa c'è dietro? Ma mi sembra abbastanza chiaro. Dov'é finito il "Triregno"? Bonifacio VIII se potesse si rivolterebbe nella tomba. Non era proprio un santo ma almeno è morto di crepacuore per aver tentato di tener testa ad un re di questo mondo, motivo per cui fini abbastanza male. Figurarsi oggi con lo strapotere planetario del denaro! "Alla fine dei tempi tutti i re saranno ladri" (dalla Bibbia)
Guerre, oppressioni, stragi, omicidi, sangue, progetti di sterminio, inganni, disprezzo per la persona umana considerata meno degli animali ... "La vita di un uomo vale meno di niente!" Così affermavano Gengis Kahn e Tamerlano! E via con le piramidi murate di crani ....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Demetrio vallese Pad 2013-02-13 17:35
Ho l'impressione che molti Media trascurino un po' la notizia delle annunciate dimissioni del Santo Padre Benedetto XVI o, quanto meno, la ripìortino commentata trascuratamente nonostante la decisione del Papa regnante sia tale da atterrire i credenti perché avviene in un momento storico molto critico ed eccezionale per il globalismo che ha steso la sua rete di sofferenza e di sangue sull'intero pianeta. Riflettendo, personalmente ho cercato di spiegarmi i motivi di una scelta tanto grave e,ad un certo punto ho pensato che un Pontefice che é stato praticamente forzato a rinunciare ad un processo di beatificazione nei confronti di un suo predecessore, constatando che un Papa della Cristianità Cattolica non può più decidere in materia, abbia finito per pensare: "Che ci sto a fare io qui sul soglio di Pietro?" Da persona di mentalità kantiana ha preso l'unica decisione razionale: farsi da parte.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità