>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

http://www.gianlucamarletta.it/wordpress/wp-content/uploads/2012/11/Cristiada-Film.jpg
Cristiada, il film sulle persecuzioni cristiane in Messico
Stampa
  Text size
Prodotto nel 2011 e con un cast di prim’ordine (Garcia, Longoria, O’Toole), il film sull’insurrezione dei cristiani in Messico negli anni 1926-29 non riesce ad arrivare nelle sale europee. La pellicola racconta una toccante storia di resistenza e di speranza, come ricorda il cardinale Barragán: «I cristeros diedero la loro vita in nome della fede e della libertà religiosa».

Segnaliamo che a questi indirizzi (1° tempo | 2° tempo) il film è visibile sottotitolato in italiano. Si ringrazia il lettore Gianluca per la segnalazione.








(La redazione)



Ci sono film che spesso sono costretti dentro i confini nazionali e non riescono a raggiungere la platea internazionale che meriterebbero. Come sta accadendo per esempio al film messicano Cristiada, diretto da Dean Wright. Un film intenso e toccante che racconta l’insurrezione popolare dei cristeros in Messico nella seconda metà degli anni Venti. I cristeros sono i cristiani perseguitati che si ribellarono con le armi alle leggi liberticide di Plutarco Elìas Callees, presidente della Repubblica massone e acerrimo nemico del cattolicesimo. La critica messicana ha osannato il film, per qualità e profondità dei contenuti e per la fedeltà alla storia originale. Peccato però che nessun distributore europeo abbia mostrato interesse per questo film prodotto lo scorso anno e che vanta, tra i suoi interpreti, attori del calibro di Andy Garcia, Peter O’Toole ed Eva Longoria.

Probabilmente per la storia poco conosciuta e – solo apparentemente – lontana dalla realtà europea. Ma, com’è noto, le persecuzioni contro i cristiani sono una piaga ancora tristemente contemporanea e che affligge diverse zone del mondo e in maniera non molto differente dagli anni Venti, come ricorda il cardinale messicano Javier Lozano Barragán, nato quattro anni dopo l’armistizio del 1929, che sanciva di fatto la vittoria dei “Guerriglieri di Cristo Re”: «Mi ricordo che cosa successe negli anni dopo l’armistizio, che il governo spesso non rispettò: i cristeros consegnarono le armi, ma in non pochi casi furono poi imprigionati e uccisi. In quegli anni dopo la rivolata continuarono a essere proibite le scuole cattoliche… Io ad esempio ho frequentato una parte della prima elementare nel garage di casa mia, dove la maestra riuniva un gruppetto di noi. Anche il seminario era clandestino. Non si poteva portare nessun segno che richiamasse il cristianesimo, tutto quanto rigardava la nostra fede doveva essere tenuto nascosto».

Una parte della pellicola racconta la storia di José Luis Sánchez del Rio, nato nel marzo del 1913, arruolato poi tra i cisteros nel 1927, diventandone il portabandiera, in seguito catturato, torturato e barbaramente ucciso perché si rifiutava di gridare «Muerte a Cristo Rey». Venne ucciso il 10 febbraio 1928 mentre urlava «Viva Cristo Rey». Un martire che venne beatificato nel 2005 a Guadalajara e di cui il cardinale conserva una piccola reliquia: «Il martire è sepolto nella chiesa della città natale, Sahuayo, ed è sempre molto venerato. Ora si sta pensando di erigere un santuario nuovo, per tutti i martiri degli anni della grande persecuzione, a Guadalajara». Un santuario che ne renda degnamente omaggio, come la pellicola di Wright, che speriamo possa trovare presto un distributore che permetta agli spettatori del Vecchio continente di conoscere una storia di fede e di sacrificio, in nome della libertà religiosa che ancora oggi per molti cristiani rimane un miraggio.

Fonte >  Tempi.it


Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# Policarpo 2013-01-16 14:00
E' possibile scaricare da internet il film sottolineato in italiano. Guardatelo, ne vale la pena.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Desy 2013-03-16 01:14
Se volete averlo in dvd basta contattare gli amici del timone di staggia senese,ve lo invieranno facendo una offerta.La qualità è HD
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Desy 2013-03-16 01:15
VIVA CRISTO RE!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Stefano 2013-01-16 21:53
http://www.youtube.com/watch?v=OFhe40gem38 vi segnalo questo film sul massacro di Katyn
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# paola massari 2013-01-17 10:57
sul sito film garantiti è visibile , in lingua originale con sottotitoli in italiano. E' veramente bello
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# milvus 2013-01-17 15:26
Bellissimo! Complimenti . Quel Josè che creatura incantevole Viva Cristo Rey.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mirko 2013-01-17 22:20
Grazie ad Effedieffe per aver postato questo capolavoro di Fede e Amore.
Un vero peccato che non sia stato doppiato e trasmesso nei cinema e nelle televisioni italiane...
Forse perché glorifica il Cristo e il Cattolicesimo....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Peppino 2013-01-18 09:12
Il film è tratto dall'omonimo libro (1933) e giunto alla nona ristampa.
L'autore,don Luigi Ziliani, elenca una serie di fatti storici con tanto di nomi e cognomi dei massoni dell'epoca.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alexi 2013-01-18 11:27
La Fondazione Lepanto lo ha proiettato già 3 volte a Roma, cercherò anch'io di farlo conoscere!

http://vaticaninsider.lastampa.it/recensioni/dettaglio-articolo/articolo/recensione-19655/
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# DBF 2013-01-18 19:39
Il Messico è già uno degli interpreti principali dal 24 marzo 2012. Dalla visita del Papa. Per cui non direi chè è molto lontano dalla Realtà europea, mondiale e neanche Hollywoodiana ... .
http://www.news.va/it/news/il-papa-in-messico-giungo-come-pellegrino-della-fe
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# m13 2013-01-19 17:11
Observatory on Intolerance and Discrimination against Christians in Europe:

"..è iniziata in grande stile la Gender-persecution contro il cristianesimo e sarà durissima. Ci saranno i militanti, coloro che cercheranno il compromesso, coloro che tradiranno, ci saranno i fedeli e ci saranno anche i martiri"

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-da-trieste-la-gender-persecution-contro-la-chiesa-5623.htm

m
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Bruno T 2013-02-16 13:46
Io stò cercando di farlo vedere nelle comunità in Carnia dove vivo. La visione di questo film a molti che si dicono cattolici non puo' che fare bene allo spirito e risvegliare il senso autentico dell'essere Cristiani e la bellezza della nostra Fede. BT
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità