>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli FREE

Come governerà Bersani? Guardate Montepaschi
Stampa
  Text size
Scrivo sulla notizia a caldo che Giuseppe Mussari, infine, si è dimesso dalla Associazione Bancaria Italiana. Ma perché è ancora a piede libero il banchiere del Pci-PDi? Come ha rivelato il Fatto, «il Monte dei Paschi di Siena nel 2009 – durante la gestione di Giuseppe Mussari – ha truccato i conti con un’operazione di ristrutturazione del debito per centinaia di milioni di euro di cui oggi i contribuenti italiani pagano il conto». Ciò, attraverso un contratto occulto con la banca Nomura, che «sarebbe servito a Montepaschi per abbellire il bilancio 2009 scaricando su Nomura le perdite di un derivato basato su rischiosi mutui ipotecari che poi i giapponesi avrebbero riversato sul Monte attraverso un contratto “segreto” a lungo termine», non comunicato ai vertici della MPS. Risultato: un buco nel bilancio della banca da 220 a 740 milioni di euro.

Ora, repetita juvant, Montepaschi è la banca dei comunisti italiani. Mussari è stato il banchiere targato PCI e poi PDS, amatissimo da loro perché li ha lasciati depredare le casse della banca, ma stimatissimo (e c’è da chiedersi come mai) anche dagli altri banchieri, visto che lo hanno elevato al vertice della loro prestigiosa associazione nonostante, Mussari avesse già lasciato una banca in rovina con operazioni altamente sospette come l’acquisto di Antonveneta per un prezzo spropositato, che lasciava intravvedere operazioni loschissime, tipo fondi all’estero.

Bersani è contro il «falso in bilancio». Il suo compagno banchiere Mussari ha sicuramente commesso un falso in bilancio. Non ha nulla da dire, Bersani? Sennò si potrebbe pensare che è contro il falso in bilancio, ma solo se lo fanno gli amici e compari di Berlusconi.

Bersani è contro coloro che si fanno fondi neri all’estero. Ha un giudizio da dare sulle operazioni Montepaschi del compagno Mussari, note da anni? Sarebbe bene saperlo, per sapere come Bersani ci governerà. Continua a ripetere che vuole «tracciabilità totale»: i 200 euro che paghi in nero all’idraulico, per esempio. Ma la tracciabilità delle operazioni Montepaschi, quelle no?

Adesso la banca comunista deve essere messa sotto commissariamento, è praticamente fallita in modo aperto. Perché era già fallita. Ma per scongiurare le conseguenze del fallimento sulla Fondazione – che avrebbe dovuto raccogliere nuovi capitali, diluendo i propri – Mario Monti ha trasferito a Montepaschi l’intero gettito dell’IMU sulla prima casa. Quasi 4 miliardi di euro ingoiati dal buco nero – o buco rosso – e per nulla, perché comunque l’inevitabile accade.

Però mica è solo colpa dei due compari Monti e Bersani. Il Fatto Quotidiano ha spiegato che anche il PDL ha partecipato al salvataggio a spese di tutti noi. O ci ha tentato di nascosto, in combutta coi comunisti, nella Commissione Bilancio (dove il pubblico non vede), ficcando dentro il cosiddetto «DDL Sviluppo» un codicillo «che fissava condizioni particolarmente favorevoli per la banca Mps nel rimborso dei Monti-Bond. L’emendamento ideato daSimona Vicari (Pdl) e Filippo Bubbico (Pd), prevedeva infatti che, nel caso più che probabile che la banca non generi profitti, gli interessi sui 3,9 miliardi di aiuti pubblici che l’istituto senese si appresta a ricevere sotto forma di Monti bond potessero essere pagati anche con nuovo debito, per esempio obbligazioni. Un’alternativa al pagamento in azioni che avrebbe fatto entrare lo Stato nellaproprietà dell’Istituto». (Mps, bocciato l’emendamento “salva proprietà” sui Monti Bond)

Ma allora non è vero che Berlusconi è l’avversario di Bersani!?. Quando si tratta di soldi e banche, sono d’amore e d’accordo. Basta che la gente non sappia. «Tracciabilità», dice Bersani, «No Imu», dice Berlusconi. Ma quando c’è da salvaguardare il potere dei partiti (di tutti) sulle banche, eccoli lì uniti e concordi a farne pagare il prezzo a noi contribuenti. Dilapidando 4 miliardi che, con Monti, hanno estratto dalle tasche di piccoli imprenditori disperati, di proprietari di immobili che schiacciati dall’aumento della tassa e del valore catastale, e persino a quei poveri pensionati sotto i mille euro mensili, che negli altri Paesi sono esenti, ma da noi no.

Un lettore raffinato non capisce perché io sia così volgare, quando parlo della politica italiana: «Non mi piace l’ossessione scatologica, e il moralismo che vi è implicito, e quindi queste espressioni come: turarsi il naso, sciacquone, e altre carinerie simili...». Un altro: «io le chiedo: “Blondet, perché non dici qualcosa di cristiano?” ».

Mi scuso, mi scuso, qualche volta trascendo. Però vorrei che l’invito venisse rivolto a lorsignori. «Perché non fate qualcosa di cristiano?». Perché le loro banche, strapiene di fondi all’1%, non fanno credito alle imprese; perché loro tengono 7 milioni di italiani sotto il livello di povertà, e nella crisi recessiva corrente ridotti presto alla miseria, mentre loro sprecano e si arricchiscono? Derubano l’orfano e la vedova. Sottraggono la paga ai lavoratori. Le medicine ai malati. L’assegno d’accompagnamento agli invalidi totali. E mentono spudoratamente in tv; e dicono che è colpa nostra, che evadiamo le tasse... Capite che no, non riesco a dire qualcosa di cristiano. Forse leggo un’altra pagina del Vangelo, meno «consolante» del cristianesimo mainstream.

Vedo che Berlusconi continua a riscuotere simpatie fra i lettori. Lo avete visto impegnato a depennare dalle liste gli impresentabili: Cosentino, Dell’Utri, Scajola... Forse avrete notato che i primi due esclusi hanno minacciato, di fatto, il capo-comico di «rivelazioni», o di rovinarlo. Accade che quando ti affidi a malavitosi, poi ti ricattano. Facce nuove, giovani, dice Berlusconi. Scopro che ha rimesso in lista la Carfagna, la Brambilla, la Gelmini. E Renata Polverini, che ha fatto tanto bene alla Regione Lazio. Bondi e la sua fidanzata. Ha candidato in posizioni blindate due tizi che sono stati suoi testimoni a difesa sul caso Ruby: li avremo deputati, c’è già l’intero collegio di difesa del Maiale. E in più, scelta da lui in persona, Iliana Calabrò in rappresentanza degli italiani in Argentina. E chi è?, domanderete. Dagospia la descrive come una popputissima showgirl la cui specialità consiste nel simulare orgasmi sulla scena. Va bene che Casini, ha messo in lista la cognata e il genero, Rutelli (eh già, arieccolo) una segretaria, Gianfranco Fini un socio d’affari della sua moglie e padrone, la Tulliani... La solita girandola: parentopoli, nani, ballerine, mignottocrazia.

E però uno non deve riferire questi fatti come «liquame», e desiderare uno sciacquone che pulisca la fogna? È moralismo implicito, dice il lettore. Un altro mi accusa di non aver attenzione per quei candidati che difendono i «valori non negoziabili». Cari, come diceva Carl Schmitt, quando si comincia a parlare di «valori», si accetta il concetto di quotazione. I valori sono, originariamente, quelli della borsa-valori, e sono per eccellenza «negoziabili». La Chiesa proponeva «verità», merce antiquata. Oggi propone «valori», e pur sacrosanti: matrimonio, figli, no all’aborto e all’eutanasia. Come valori, purtroppo, hanno attualmente poco mercato... Chissà, se ricordasse che chi fa certe cose si gioca l’eterna dannazione, magari... O magari no. Questo popolo si contenta del suo destino zoologico.

E si vede: l’economia italiana, abitata da bestie da Fattoria degli Animali (dove qualche bestia è più uguale delle altre) degrada irresistibilmente, anche rispetto al contesto europeo recessivo, fiaccata forse per sempre dalle misure d’austerità (per noi, non per Mussari) di Monti. Per raggiungere gli obbiettivi della riduzione del deficit che ci ha assegnato (ma col voto del PDL) dovrà aspirarci dalle tasche altri 9 miliardi di euro, anche se adesso lui e il compare Bersani lo nega. Ma come faranno? Da dove prenderanno ancora ? Il potere d’acquisto di noi italiani è sceso del 4,1% nei primi nove mesi del 2012 rispetto al 2011, il credito bancario si è ulteriormente contratto del 3,4%, la produzione industriale è collassata addirittura, quasi del 25% dal 2008. La disoccupazione salirà al 12-14% nei prossimi mesi.

In questa situazione, come volete che governi Bersani? Visto dall’estero (dal blog di Paul Jorion) «il programma di Pier Luigi Bersani che è in testa nella corsa elettorale, si iscrive in un grande negoziato (con Berlino, ndr) che scambierebbe rinuncia alla sovranità (1) contro una diminuzione dell’austerità e l’adozione di misure cicliche di rilancio. Un cammino stretto, fatto di negoziati tra i sindacati e gli imprenditori , in favore di una moderata crescita finanziata dalla Banca europea degli investimenti, per rilanciare il mercato interno. E bisogna convincere il partner tedesco... Ma ciò non offre soluzioni ai problemi del paese, perché si urta alla necessità di una svalutazione interna (leggi: calo dei salari, retribuzioni e pensioni) a cui dovrà rassegnarsi». (L’ARBRE QUI CACHE LA FORÊT, par François Leclerc)

Ma niente paura, ci saranno sempre miliardi per Montepaschi o altre banche di proprietà dei partiti. E con il voto dei berluscònidi.

Forse davvero, l’unica è votare Grillo.




1) È esattamente quel che ha assicurato Bersani, voglioso di accreditarsi sul piano internazionale, al Financial times. «Io ho contribuito a far sì che l’Italia adottasse l’euro, io sono il segretario generale del partito italiano più favorevole all’Europa, e io ho sostenuto tutte le politiche e le riforme che l’Europa ci ha chiesto di adottare nel corso degli anni». - «Vogliamo accelerare il processo di integrazione come rimedio per combattere la recessione che sta colpendo l’intera Europa. Sinora abbiamo fatto alcuni passi in avanti importanti ma dobbiamo fare di più». Bersani respinge la posizione populista e anti-tedesca assunta da Berlusconi. - «Non litigherò con la Germania. Io voglio che l’Italia abbia una seria, franca e amichevole relazione con la Germania basata su argomentazioni razionali e realistiche» ha detto Bersani. «Infatti io concordo con molte delle critiche che la Germania rivolge a paesi come l’Italia perché sono le stesse critiche che io ho rivolto a Berlusconi». (Montepaschi sorvolando). In sostanza, Bersani s’è detto a favore addirittura di un indurimento del fiscal compact, che impegna a tagli di spesa pubblica obbligatori da 50 miliardi l’anno per 20 anni, dunque ad ulteriore stretta di cinghia e tassazione. Ed è a favore del commissario europeo a cui dovremmo far vedere il bilancio, per approvazione, prima di porlo al voto in Parlamento. È vero che un parlamento con Carfagne, Brambille e Scilipoti e segretarie di Rutelli e cognati di Casini, si merita di essere esautorato. Ma allora perchè lo paghiamo?



L'associazione culturale editoriale EFFEDIEFFE, diffida dal copiare su altri siti, blog, forum e mailing list i suddetti contenuti, in ciò affidandosi alle leggi che tutelano il copyright.


 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# gipiel 2013-01-23 10:11
Direttore concordo: Non c'é alcuna alternativa al voto per il MOvimento 5 Stelle.
Munchau nel finale del suo articolo sul Financial Times ha preconizzato un governo usurpatore Bersani Monti con un esito direi scontato:

"Se così fosse, l'Italia continuerà a fingere di aver scelto di rimanere nell'euro, ma senza creare le condizioni per renderne l'adesione sostenibile. Nel frattempo, mi aspetterei che emergesse una forza politica anti-euro che probabilmente prenderebbe una maggioranza assoluta nelle elezioni successive o che si innescasse una crisi politica, con lo stesso effetto. "

Per poi arrivare ad una citazione che mi ricorda uno dei suoi ultimi articoli....

"Quanto al signor Monti, la mia ipotesi è che la storia gli consegni un ruolo simile a quello svolto da Heinrich Brüning, cancelliere della Germania dal 1930 al 1932. Anche lui era il prodotto della convinzione che non ci fosse alternativa all'austerità"

E' Lei il ghostwriter di Munchau???
:))
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# stefano.mc 2013-01-25 12:34
E' ovvio che l'unica è votare Grillo. In un precedente articolo il direttore è stato colto da un tentennamento, dicendoci che forse forse si poteva votare per questo o quel personaggio della politica ufficiale... ma è stato solo un attimo di confusione...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# AS1974 2013-01-23 10:21
Direttore, Lei è un Grande giornalista!! Nel mio piccolo, voterò e farò votare Beppe Grillo! Non perchè creda che lui possa essere il salvatore della Patria, ma perché è l'unico sul quale far confluire il nostro crescente sdegno!! Certo, Forza Nuova, sarebbe molto meglio, ma finchè è confinata ai margini politici...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# stechio 2013-01-23 12:02
Citazione AS1974:
Direttore, Lei è un Grande giornalista!! Nel mio piccolo, voterò e farò votare Beppe Grillo! Non perchè creda che lui possa essere il salvatore della Patria, ma perché è l'unico sul quale far confluire il nostro crescente sdegno!! Certo, Forza Nuova, sarebbe molto meglio, ma finchè è confinata ai margini politici...

...perfettamente d' accordo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Sven81 2013-01-23 23:27
Ragionando tutti così FN (che si candida a Camera e Senato, come Fiamma Tricolore, mentre Casa Pound solo alla Camera) continuerete a mantenerla ai margini. Io sono già contento se passa dall'0,3%/0,4% attuale a qualcosa di più..
GRILLO è buono solo per protestare, è un fanatico dell'informatica e comunque il suo movimento è assai ambiguo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# prodigus 2013-01-23 10:52
Ma davvero pensavate che il pdl non facesse di queste cose? A parte alitalia vi ricordo che tremonti diede al monte dei paschi 1,9 miliardi in bond (interessi mai incassati dallo stato e naturalmente nessuna ingerenza nella proprietà)e adesso monti ne da 3,9 anche per rimborsare i tremonti bond.
Direttore lasci perdere Giannino sarà anche condivisibile in certe sue uscite ma è semplicemente la versione intellettuale di Grillo senza però il suo seguito.
E comunque come in grecia anche noi torneremo a votare.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cgdv 2013-01-23 11:36
Mi dispiace di aver dato (per quel che vale) proprio questa mattina il mio parere sulla faccenda Grillo, postandola nell'articolo precedente.
In pratica non ritengo costui il mitico sciacquone giustamente invocato da Blondet, risultando a mio parere un mezzo molto gradito per sottrarre voti al centrodestra. Infatti Bersani ed il grifagno Monti armato della sua micidiale Agenda non lo nominano mai come nemico effettivo ma lo relegano nel folklore, attaccando però con tutto l'arsenale a disposizione i temuti populismi (secondo loro) del solito Berlusconi e della Lega.
Tuttavia questo non significa disconoscere l'esattezza (purtroppo) dei contenuti dell'articolo, ma i buoni desideri si devono confrontare, secondo me, con la realtà anche se molto indigesta.
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nicolas 2013-01-23 13:28
Non sarei tanto sicuro sul drenaggio di voti solo da destra verso Grillo.
Secondo me l'unica certezza di queste elezioni è l'incertezza dei risultati.
Grillo, in ogni caso, acchiappa un po0 dappertutto,
Su una cosa scommetterei un paio di caffè:
Il PD avrà un 20 per cento. Se acchiappa di più le speranze di una rinascita per questo paese sono ridotte al lumicino.
E se proprio vogliamo discettare su qualche certezza o quasi mi appello al fatto acclarato che la maggioranza vera degli italiani è destrorsa e antitasse esose.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Annhilus 2013-01-23 12:03
Se lo sciacquone è il movimento del guitto genovese, allora
è inutile perchè sostituire i liquami
con altri liquami non risolve niente, non vale neppure la pena produrre lo sforzo di tirare la catena.

Ma tanto è inutile menarla tanto...
grillo andrà in parlamento, avremo qualche pista ciclabile in più, qualche
differenziata porta a porta nei paeselli
e il matrimonio gay ... se tutto va bene
ci sarà anche un'altra bella amnistia carceraria, la liberalizzazion e della
"maria" a scopo terapeutico e chissà che non introducano in finaziaria l'obbligo di fattura (ma con l'iva agevolata) per le puttane e i travesta che battono.

Aspettate e vedrete... nel frattempo
tutti ai seggi... perchè uno vale uno....
ahahahahahahaha h
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Scipio emiliano 2013-01-24 09:39
E' possibile, pero' io al certo e conclamato preferisco cio' che e' incerto. Il M5S dovrebbe avere almeno il beneficio del dubbio invece del preconcetto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Sven81 2013-01-24 21:38
Grillo è anche un fanaticissimo della digitalizzazion e..In questi giorni ha dichiarato che lui vorrebbe che suo figlio votasse, in futuro, col computer..

Insomma, edulcorando la manovra con comicità dissacrante, protesta e linguaggio colorito, ci prepara a scenari da 1984..Chip per tutti?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Antonio D. 2013-01-23 13:15
Gentile direttore,
forse, prima di votare Grillo, sarebbe il caso di capire se c'é, e chi c'é dietro di lui.
Non prendo per oro colato ció che nei video ai link di sotto viene detto, ma qualche interrogativo mi é sorto spontaneo.
Saluti

http://www.movimentorevolution.it/?p=275
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Robincook 2013-01-23 17:19
Quello che afferma Leo Zigami è Falso.
Guardi la diretta di Grillo:
http://www.youtube.com/channel/UCbzGB8EV-oCpx5QPMBKuqaw?sub_confirmation=1

Ho controllato personalmente a suo tempo e contestato queste false dichiarazioni.

http://www.beppegrillo.it/google_cse.html?q=Robincook+Marco+S+e+Leo+Zigami&x=9&y=6
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# milvus 2013-01-23 13:59
Perchè votare, allora?
Poniamo l'Italia come malata terminale, un tempo sana. In tv trasmettono continuamente ricordi, come fossero adesso, di momenti magici trascorsi con quei cantanti o vecchi attori, cui nessuno avrebbe mai immaginato il destino crudele riservato al paese. Il golpe tecnico e Monti, in un paese oramai prossimo alla fine, per non volere la pietà dei mercati, ci ha fatto rinunciare a vivere, sacrificandoci, ma pensando a quel che fu, con lo scopo di non dimenticare quel passato glorioso.
Questo è orgoglio e votare è sostenere lo strazio della debacle, non farlo, credo io, o dare il voto ad un personaggio fuori dal Parlamento, come medicina alternativa, è come rinforzare ai politici l'impressione dei loro fallimenti. Inoltre, come spiega l'articolo, c'è l'aggravante che il cuore degli italiani è marcio: noi cattolici o credenti, dovremmo lottare, il giorno dopo le elezioni, con la disgrazia di essere in pochi, pochissimi vintage con il cuore verso Dio e la verità.
Loro il problema tra spirito, anima, sentimenti, cuore, contro vita da film, a lieto fine dove si balla, si canta, si festeggia come i maiali, dove nessuno si ammala, lo risolvono con un posto in Parlamento . Altra cosa è la vita ed i sentimenti, però certo si può trovare il coraggio o le parole per dire qualcosa ancora, incoraggiare il malato terminale, cercare di tenerlo ancora in vita. Auguri!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# amsicora 2013-01-23 14:09
Nulla quaestio se Lei intende sostenere alle prossime elezioni Tremonti (anzi, come si firmava lui stesso nel simbolo elettorale originario: TreMonti)
Nell'urna, tuttavia, non potremmo non ricordarci che il "Bilderberg sognante" non solo ha inventato Equitalia, redditometro ed i prestiti alla banca mps (tremonti bond, per l'appunto) ma ha anche votato l'IMU pur ritendola ingiusta ed addirittura incostituzional e: chapeau!
(Non risultano comunque, dal sito della Camera, eccezioni di costituzionalit à sull'IMU presentate dallo stesso Tremonti, forse l'avrà fatto suo fratello gemello, quello reverito in tv, come nello sketch di Guzzanti...)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Maurizio Blondet 2013-01-23 16:27
Lei ha solo un'idea fissa in testa. Non potrebbe averne almeno due? Si sforzi. Il suo contributo al dibattito sarebbe meno monocorde.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# giorgio 2013-01-23 18:29
Cose vere ma in parte no.
L'imu non tassava la prima casa, ed i Tremonti bond erano prestiti ad un tasso salato (6 o 7 % se non ricordo male) tanto che diverse banche non vi ricorsero.
Per Equitalia non ho informazioni. Ecco, lì vi fu una esagerazione di poteri, aggi, ecc.ecc.
In generale però la situazione non era ancora così disastrosa, ai tempi dei primi provvedimenti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Der Freiherr 2013-01-23 14:23
...e io, invece, voterò Maroni, con la speranza che da un Nord liberato riparta il riscatto di questa nazione. Con la speranza che questa europa imbelle ma complice degli assassini Usraeliani si trasformi in una federazione di patrie.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cgdv 2013-01-24 09:15
Anch'io voterò Maroni e potrebbe anche essere un punto per il Senato e per l'ingovernabilità . Preferibile all'orrida dittatura dei cattocomunisti + tecnici + comunisti + (forse) ex magistrati che spennerà viva la classe media e distruggerà il popolo italiano in nome dell'Europa.
Vedremo se in questo caso i traditori sapranno escogitare e come un nuovo golpe!
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-23 14:28
Io ho su questa faccenda opinioni e impostazioni diverse. O se preferite mi pongo INTERROGATIVI inquietanti. Da vecchio uomo “di mano” sarei portato ad utilizzare le armi che ho a disposizione sul momento e sul luogo. E questa del Monte dei Paschi potrebbe essere l’arma propagandistica ASSOLUTA. Della serie: fermate le rotative! Edizione straordinaria! Buttate giù dal letto il tipografo: voglio un milione di copie di un manifesto con le foto che pubblica Blondet e in una settimana l’Italia ne deve essere tappezzata. Il messaggio è: “Ti sei svenato per l’IMU? Ecco dove sono finiti i tuoi soldi”. E invece non succede niente. Taglio basso ovunque sulla notizia. Ora, Blondet accenna a complicità, citando Il Fatto. Ma sono così scemi al PDL? Oppure c’è sotto qualcosa? Se nei guai fosse stata Banca Mediolanum sarebbero crollati i soffitti! Io ho altre opinioni, quindi. La prima: tutti abbozzano perché MPS è una sorta di tabù, un patrimonio dell’umanità, la banca mi pare più antica del mondo. Come nella vecchia pubblicità De Rica: “Oh, no…sul Monte non si può…” Ed è troppo grande per fallire, nello stile USA. E ci sono delle riserve mentali a prescindere. Come sull’economia del centro Italia. Tutti sanno che è mafiosa, ma la mafia lì è targata COOP, non spara e funziona pure bene. Chiedetene a Caprotti, di Esselunga che si è pure fatto sequestrare il suo libro. Non ne parla nessuno, men che mai il Berlusca. Altra ipotesi è un ricatto a cui sia sottoposto il centrodestra, specificatament e nella figura di Berlusconi. Che deve stare quindi zitto. La morale è sempre la stessa, alla fine. Chi decide tutto sta altrove. Noi non contiamo comunque nulla, da bravi sudditi. Ma mi piacerebbe che le VERE meccaniche del tutto venissero a galla.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Maurizio Blondet 2013-01-23 16:04
Blondet
Secondo me, non c'è nulla di misterioso. In tutte le fondazioni bancarie sono presenti dei fiduciari indicati dai partiti. Da tutti i partiti, ora in posizione di minoranza ora di maggioranza, ma tutti alla greppia. Per cui "cane non mangia cane".
Che Berlusconi sia ricattato perciò debba stare zitto, è una scusante che non può essere accettata. Ormai è diventato adulto. Quanto al Montepaschi le complicità vanno anche più in alto. Chi doveva controllare le operazioni di Mussari? Bankitalia. Ossia un certo Mario Draghi, il divinizzato. Ora i media dicono che tutto è avvenuto a sua insaputa. Come a Scajola. -
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-23 19:53
Guardi Blondet che io non consideravo nè considero l'eventuale circostanza una scusante. Ma neppure un po'. Ipotizzavo invece una meccanica ricattatoria simile a quella che si suppone abbia indotto Berlusconi - ancora con i pieni poteri formali di capo del governo - a fare marcia indietro e a spalancare le porte a Monti. Rivelata dall'ingenuo parlamentare leghista: "Ti facciamo vedere cosa si può fare" e le azioni Mediaset in un attimo perdono il 5%. Cose queste che - tra l'altro - cambiano completamente la prospettiva con la quale si possono valutare certi politici. Si è sempre pensato che un outsider come il Cav., straricco e quindi impermeabile a certe tentazioni, avesse solidità tale da poter essere considerato a suo modo indipendente. Mica vero, se lo puoi mettere con le palle sul ceppo ricattandolo direttamente in questo modo. Da qui il sospetto che ci siano metodi e sistemi ricattatori di vastissima portata, non solo complicità trasversali del "cane non mangia cane". Come conseguenza nessuno penso, ma proprio nessuno, può di questi tempi proporre una personale leadership. O ci sono gli scheletri nell'armadio o si creano. E ciccia.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-23 21:55
Mi permetto di rientrare sull'argomento dopo una telefonata ad un amico di Siena che lì vive (è un piccolo ristoratore ma di successo). Mutuo al "Monte" come dicono loro, acquisti alla Coop., contradaiolo, il senese DOC. Lì se la fanno sotto perchè sembra che il Monte non caccerà i soldi per il Palio: glieli dà sempre. Sempre il Monte, in altri anni, ha totalmente finanziato la superstrada FI-SI, senza la quale andare a Siena sarebbe stato come raggiungere Tirana via terra (pensate che tuttora la linea ferroviaria non è neppure elettrificata, mi dicono). Perchè cito questi dettagli?: perchè il Monte è Siena. E a Siena altro non c'è che il Monte che si scambia pure i dirigenti con la locale amministrazione . Ci sono solo loro in una sorta di cinghia di trasmissione. E' la banca del PD come prima lo era del PCI e lo sanno anche le colonnine di Piazza del Campo. Una realtà - mi si fa notare - unica e di assoluta esclusiva. Ed è una banca potente, ricca e ASSOLUTAMENTE partitica, non una Mediolanum del Doris... Ora torno sulla questione: non mi sembra che regga il discorso del "ti paro le chiappe a te e tu lo fai a me". Il PDL non aveva nessuna ragione di contribuire al salvataggio del Monte in sede parlamentare. A meno che non siano degli imbecilli patentati (ipotesi da non sottovalutare, intendiamoci...). Oppure ci sia qualcosa di ancora più losco sotto. Le palle di Berlusconi, per l'appunto, su qualche ceppo nascosto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Nova 2013-01-23 14:40
In principio fu la Banca Antonveneta per la cui italianità si battè Antonio Fazio che oggi non è in carcere perchè si impegnò a tenere la bocca chiusa.
ABN-Amro acquistò la Antonveneta per spolparla ed andarsene con una procedura molto molto oscura. La ABN Amro è la banca di Amschel Rothschild. Ne parli chi ne sa più di quel che io posso solo intuire.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# prodigus 2013-01-23 15:42
POi arriva il santader e infine un avvocato calabrese che la paga 3 volte il suo valore.
Per non dire di fini e delle slot machines installate in tutti i bar(ma come cazzo è stato possibile?)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Emilix73 2013-01-23 15:00
Votare Grillo? Sapete, la tentazione ce l'ho sempre avuta.... l'unica cosa che mi blocca, è che è anticlericale e che potrebbe inveire esageratamente sulla Chiesa....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Carriola 2013-01-23 15:10
Citazione Emilix73:
Votare Grillo? Sapete, la tentazione ce l'ho sempre avuta.... l'unica cosa che mi blocca, è che è anticlericale e che potrebbe inveire esageratamente sulla Chiesa....

Purtroppo la Chiesa sta già facendo tutto il possibileper screditarsi da sola. A quella vera, quella di Dio, eventuali improperii di Grillo non faranno nememno il solletico, di quella della CEI e dei cardinaloni incompetenti e miscredenti mostrerano le vergogne!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Carriola 2013-01-23 15:07
E' evidente la complicità del Silvio richiamato in fertta è furia dopo le premonitrici elezioni siciliane, per fare da spauracchio compattatore di voti per il PD. Non affonda i colpi, non approfitta dei mafiosi siciliani targati PD non usa l'affaire MPS, (memore di Unipol?) in una parola si è messo al servizio del vincitore. Il dramma è che si profila una situazione alla greca con maggioranze improbabili, elezioni a ripetizione e miliardi da esigere per sistemare la MPS di turno, affamando la gente.
Sì, i nostri politici non sono solo inutili ma perfino dannosi, vanno cacciati. Grillo, per male che vada, forse ci toglierà di torno qualche faccia troppo vista, e peggio di questo i suoi non potranno certo fare
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# giorgio 2013-01-23 18:36
Centro Carriola!!!
Credo sia proprio così, troppe coincidenze.
Infinocchiati sempre dalla falsa alternativa: scegliere fra l'ala sinistra e quella destra del partito unico (dell'euro). Bisogna uscire da questa cornice fasulla.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nicolas 2013-01-23 19:33
Eppure mi gioco un caffè che il Berlusca proporrà l'uscita dall'euro se non verranno soddisfatte alcune condizioni. In sintonia con Grillo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Lorenzo 2013-01-23 15:19
Io sono omofobico, che centra con il discorso?
spiego, : se dopo 50 anni che ce lo mettono in quel posto, dicendo che risolveranno i nostri problemi per poi spingere di natiche ancor più forte, e esistono ancora Italiani pronti a difenderli, allora vuol dire che gli piace, che sono ricchioni.
Ma io dico; almeno ogni tanto chiedeste di non essere sempre voi quelli passivi e invece giù a scusarli e aelogiarli ad aver paura di grillo con la scusa più becera mai sentita : "sono inesperti, ci vuol gente che sa cosa sta facendo!....ma allora vedi che l'italiano e ricchione nel cuore?
è poi io che sono etero...sempre il mio di culo deve essere?
e allora affermo: l'italia, in caso andrà su una qualsiasi coalizione di quelle vecchie, con vecchie facce , si merita di essere la nuova Sodoma e Gomorra, ma non con una semplice pioggia di fuoco, ma una pioggia di merda infuocata...che urla.

Io voterò grillo non nella speranza che i nuovi arrivati riescano a rimettere questa zattera fatta in granito che per miracolo ancora galleggia, ma perchè dai frutti li riconoscerete.
parma, arrestata mezza giunta dopo che è entrato Pizzarotti.
i vari eletti alle giunte comunali e regionali hanno risarcito parte della loro diaria (tenendosi solo 2500 euro di stipendio) allo stato.
hanno restituito i fondi per le elezioni.

sopratutto per questo ai partiti fanno paura...danno il buon esempio, e se hai qualcuno con cui misurarti non puoi più chiedere che ti si chiami furbo quando sei un delinquente, o tecnico quando fai delle castronerie solo per servire il dio denaro.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2013-01-23 15:26
@ Franco_PD

La morale è sempre la stessa, alla fine. Chi decide tutto sta altrove. Noi non contiamo comunque nulla, da bravi sudditi. Ma mi piacerebbe che le VERE meccaniche del tutto venissero a galla.

Se ti degni di leggere il mio post all'articolo "Terminator" del nostro direttore, spedito un po' tardi, forse qualche risposta la trovi lì.
Qualsiasi arma va bene per distruggere, oggi è quella finanziaria e conseguentement e economica per quel che riguarda l'Europa, ma la si usa anche tramite i vari embarghi in giro per il mondo, il mandante è uno solo:B,B.
Visto che sei un appassionato di cinema, recentemente hanno passato su ARTE, un canale fr/de il film in bianco e nero "Skull" (che si riferisce alla setta dei
Skulls&Bones)una visione chiara e abbastanza dettagliata di certa massoneria per ricchi che vogliono diventare famosi: oggi nessuno lo produrebbe, tantomeno lo distribuirebbe più. Questo nostro bellissimo e povero paese è in mano a quella ghenga che qualcuno ha paragonato a Circe che riduceva tutti gli uomini in porci.
Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cny45tpa 2013-01-23 15:36
Direttore io voto Grillo....per il solo primo punto del suo programma : MANDIAMOLI TUTTI A CASA.....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# markus.mann 2013-01-23 16:08
"il PDL ha partecipato al salvataggio a spese di tutti noi. O ci ha tentato di nascosto, in combutta coi comunisti, nella Commissione Bilancio (dove il pubblico non vede)"

Ecco la ragione migliore per votare il movimento di Grillo: con un "purofolle" del M5S in ogni commissione, armato di videofonino, basta inciuci all'ombra.
La verità è un'arma molto potente, usiamola se qualcuno ce ne offre l'opportunità, senza fare troppo gli schizzinosi.
Non è importante la razza del cane, l'importante è che difenda bene il gregge dai ladri.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Maurizio Blondet 2013-01-23 16:17
Blondet:

Tra l'altro, più guardo le foto di Mussari e più mi chiedo: come ha fatto uno così a diventare banchiere? E' qualcosa di mezzo fra un maturo Corona e Rocco Siffredi. Lo vedrei in un film porno.

Di seguito la velenosetta osservazione tweet di Monti, che Draghi fece fuori con colpi bassi:

"Date consuetudine scrivere 'lettere apostoliche' e vecchia vasta competenza in derivati, stupisce mancata 'lettera vigilanza' Draghi a Siena".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-23 19:57
Stupende le foto di apertura che mostrano assieme i due marpioni sorridenti. Da una rapida ochiata in giro non le ho viste da nessun altra parte. Epperò... Profilo basso ovunque, nevvero?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# onofrioalvise 2013-01-23 16:46
Direttore,
per piacere lasci perdere il perbenismo.Chi legge FdF da lei si aspetta il coraggio di dire cose che nessun giornale (Il Fatto qualche volta)dice."Turarsi il naso,sciacquone ,liquame sono moralismo implicito?A me pare fin troppo esplicito e chiaro!
Blondet,la saluto con molto affetto e riconoscenza,lo stesso per Fabio de Fina.
Ps.Ciò detto,non voglio entrare in polemica con nessuno.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mauro73 2013-01-23 17:03
Feccia! Questo sono... Votiamo M5S ! Non ne possiamo più... FN quando si rinnoverà e speriamo a breve!
La chiesa ha tradito e mi dispiace ma il messaggio di Cristo è sempre vivo in noi!
Un saluto
Mauro
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# vontrotta 2013-01-23 17:04
Caro direttore,
ho già espresso perchè voterò mov.5stelle nel precedente topic, quindi non mi ripeterò.
Con l'occasione vorrei invece suggerirle di correggere lo 0,7% che il sondaggio da lei richiamato darebbe a Grillo.
E' certamente un refuso e tutti i sondaggi lo danno intorno al 15%, per altro in ascesa.
Un errore che può generare in alcuni l'inutilità di votare 5stelle...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Maurizio Blondet 2013-01-23 21:45
ovviamente era un errore. Era 1il 10,7. Ma in questi giorni il M5S sta di nuovo aumentando.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# MarcoS 2013-01-23 17:29
Buonasera direttore,
non si alteri per i cristianisti che la invitano a "dire qualcosa di cristiano"; i peccati che la scandalizzano (e noi con lei): l'oppressione del povero e la frode fatta a chi lavora sono sì peccati "che gridano vendetta al cielo", ma secondo il Catechismo di San Pio X ... cioè per qualcosa che ormai i cristianisti considerano superato.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Antonio_1234 2013-01-23 17:50
Partiamo dal presupposto che l'obiettivo di chi vuole votare in maniera intelligente alle prossime elezioni sia uno solo: rompere le uova (chiamiamole così...) nel paniere a lorsignori, che hanno già fatto i conti e le spartizioni del potere prossimo futuro prima che arrivi l'oste-elettore.
E allora in questo caso anche il voto al "rassemblement" berlusconesco potrebbe essere un'arma da mettere in campo, non perché si creda ancora in quel che dice, ma perché se nel prossimo parlamento (minuscolo voluto) dovesse avere un minimo di voce in capitolo (non vincerà mai, è ovvio) riuscirebbe comunque - e lo sa fare meglio di chiunque altro - nell'intento di far andare tutto in vacca.
Date queste premesse, la strategia potrebbe essere duplice, soprattutto nelle regioni "in bilico": 5 stelle alla camera e una delle liste "hard-core" al senato.
Sperando che, almeno in uno dei due casi, si accenda la miccia che farà deflagrare il sistema.
E' l'ultimo, disperato tentativo di uscire dall'accerchiamento. Poi, probabilmente, si passerà direttamente al "si salvi chi può".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# VALFRED 2013-01-23 18:00
e il 24 di febbraio noi la faremo grossa,

ci puliremo il culo con la scheda rossa!

... bombe a man e carezze col pugnal ...
... bombe a man e carezze col pugnal ...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# gjovi 2013-01-23 18:02
Altro che demagogia, Grillo è uno dei pochi che parla di cose concrete e ha una visione della reale situazione che c'è.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# soltera 2013-01-23 18:10
BASTA DIRETTORE PER L,AMOR DI DIO
c,è Nè abbastanza per suicidarsi,per sfuggire definitivamente a questa melma che ci sta travolgendo
Io voterò come sempre ho fatto negli ultimi 10 anni
NON MI SENTO RAPPRESENTATO DA NESSUNO,lo farò mettere a verbale al presidente di seggio e il mio voto non andrà a nessuno(spero) e non come votando scheda bianca o nulla
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Sergio64 2013-01-23 18:17
Quello di Grilo è un tentativo di portare in auge la democrazie diretta.
sono certo che fallirà (ha tutti contro) ma ritengo sia molto importante che qualcuno abbia tentato, costituisce un improtante precedente.

Quanto a Bersani, beh, non ho parole, mi stupisco solo di quanti italiani che trovano spregevole Berlusconi siano poi pronti a votarlo: ma qual'è la differenza?!?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pietro G 2013-01-23 18:58
Ottima anche l'analisi di Dagospia, solitamente ben informato,con il coinvolgimento di Draghi :

1. COME PUÒ BANKITALIA DRAGHI AVER IGNORATO NEL 2009 IL DERIVATO "ALEXANDRIA"? - 2. L’IMMAGINE DEL GOVERNATORE DRAGHI E PRESIDENTE DEL FINANCIAL STABILITY BOARD SAREBBE STATA PREGIUDICATA DALLA REALTÀ DEI CONTI DELLA TERZA BANCA ITALIANA? - 3. COME HANNO FATTO IL MONTE DEI PASCHI DI SIENA AD EFFETTUARE L’AUMENTI DI CAPITALE? - 4. PERCHÉ MONTI OFFRE GARANZIE A MPS PER 28 MLD DI EURO ED APPROVA UN PROVVEDIMENTO ‘AD BANCAM’ DANDO AD MPS 3,9 MLD SENZA UNA ‘DUE DILIGENCE’ SUI CONTI? - 5. E’ VERO CHE ESISTE UN ALTRO DERIVATO MONSTRE SOTTOSCRITTO DAL MONTE DI MUSSARI? - 6. RUMORS: MPS COMMISSARIATO A GIORNI. ALTRE VOCI SENTONO UN SORDO TINTINNAR DI MANETTE. PARE CHE LA PROCURA ABBIA INDIVIDUATO UN INCONGRUO TRASFERIMENTO DI 200 MILIONI LEGATO ALL’ACQUISIZION E DI ANTONVENETA. TUTTI D’ACCORDO SUL FATTACCIO: PERCHE’ ANTONVENETA è STATA PAGATA AL SANTANDER IN CONTANTI (9 MILIARDI!)?

http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/1-come-pu-bankitalia-draghi-aver-ignorato-nel-2009-il-derivato-alexandria2-limmagine-del-49798.htm
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pietro G 2013-01-23 20:06
Bankitalia ha reagito subito, evidentemente lo scandalo è fuori controllo (dal sito di Rpubblica) :

Anche la Banca d'Italia prende le distanze: "La vera natura di alcune operazioni riguardanti il Monte dei Paschi di Siena riportate dalla stampa è emersa solo di recente, a seguito del rinvenimento di documenti tenuti celati all'autorità di vigilanza e portati alla luce dalla nuova dirigenza di Monte Paschi".
"Le operazioni - prosegue la nota - sono ora all'attenzione sia della vigilanza sia dell'autorità giudiziaria, in piena collaborazione. Gli approfondimenti e le indagini sono coperti da segreto d'ufficio e da segreto istruttorio". Via Nazionale ricorda quindi che "nei mesi scorsi i vertici di Mps sono stati rinnovati" e conclude affermando che "i nuovi amministratori stanno cooperando con l'autorità giudiziaria e con la Banca d'Italia per accertare le passate circostanze".

Girano intanto voci sulle buonuscite. Da un commento all'articolo sul sole 24 ore : Ad Antonio Vigni ex direttore generale) solo di buonuscita ha ricevuto 5,8 milioni. Di Mussari si è parlato di 30 milioni (!) anche se smentita dall' interessato. Cosa comunque non così spaziale visti i 40 milioni che ha sborsato Unicredit per Profumo, che guarda caso adesso guida Mps.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# pelzen 2013-01-24 16:57
Più che fuori controllo direi che stanno prendendo le distanze come per dire:"vedete, anche noi eravamo all'oscuro". Si da il caso che all'epoca c'era quel lazzarone di Draghi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# pelzen 2013-01-24 17:05
Il derivato è totalmente in perdita per MPS che guadagnerebbe circa il 0,2%. In sostanza sarebbe un derivato 8costruito con il finanziamento dei 3,9mld) che ha come sottostante i BTP decennale girato ad un fondo che riconoscerebbe alla MPS l'interesse dello 0,2% , mentre a loro è riconosciuto l'interesse del BTP decennale. Probabile che questo sia stato fatto in relazione all'andamento pessimo in valor capitale dei BTP decennali.
Questo è quello che ho capito da un'intervista fatta ad un broker di Milano su Rai new 24.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Lukas 2013-01-23 19:27
Oramai non mi resta che citare "Gli spietati" perchè i conti prima o poi vanno saldati e non possiamo permetterci di assolvere costantemente i nostri carnefici. L'episodio della genesi 11, 1-9 e il tentativo degli apostoli di ritornare comprensibili e ricomporre e ripresentare i malandrini non è più praticabie. Abbiamo imboccato il "Viale del tramonto" e mi sento come Christian Diestl in "I giovani leoni".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-23 21:58
Và Lukas che GLI SPIETATI è bellissimo quanto crepuscolare. Eastwood che per finire Hackman ormai a terra prende addirittura la mira con calma col fucile è una chicca mica da poco...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alexi 2013-01-25 12:22
Non guasterebbe qualcuno in giro a far pulizia di carnefici!
Noto con piacere affinità di gusti cinematografici , sarebbe bello che nella sezione recensioni qualcuno ci facesse scoprire qualche film degno di essere visto..
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Catello 2013-01-23 19:48
Purtroppo i piddini partono dal presupposto che la verità è scritta sui giornali, che essi stessi sono per la verità e la giustizia mentre chi è contro il PD lo fa per difendere meschinamente i suoi interessi.
Viceversa una quantità di ex elettori di centro destra sono stati piegati moralisticament e e ora sono impantanati su concetti come opportunità, decenza e riservatezza.
Tutti gli altri sono inferociti contro ruberie della politica e votano Grillo.
Dal momento che non si sentono scoppiare le bombe non importa invece a nessuno se siamo sotto un devastante attacco economico della Germania, altrettanto distruttivo di una guerra. Nessuno si preoccupa se lì c'è una barzelletta che dice che gli italiani sono piccoli di statura perché la mamma ha detto loro che da grandi dovranno lavorare... quando finora non abbiamo ricevuto neanche un euro da nessuno, siamo stati lasciati esposti alla speculazione sul debito pubblico, come se l'euro non fosse anche nostro, abbiamo foraggiato le banche tedesche aiutando la Grecia e abbiamo dovuto subire provvedimenti di austerità inutilmente distruttivi. Nessuno si accorge che se l'austerità continuerà saremo annientati e che queste elezioni sono l'ultima occasione per salvarci.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# musicus barocchus 2013-01-23 20:13
La Chiesa proponeva «verità», merce antiquata.

Questo genere di merce antiquata è un lusso al giorno d'oggi riservato solo a talmudisti e massoni.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# fabqua 2013-01-23 21:09
Sarò ripetitivo ma i suoi articoli sono meravigliosi e concordo con la sua ultima frase. Mi turerò il naso e voterò M5S, e' il meno peggio. Cordialità
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Hermann 2013-01-23 21:11
Ho ascoltato anni fa Grillo in alcuni suoi spettacoli e devo dire che parla molto bene, non dimentichiamo che aveva intuito lo scandalo Parmalat presentando documenti e carte: per questo lo voterò, senza dubbio alcuno, tralasciando alcune sue posizioni non propriamente cattoliche.
Per il resto, sia che vinca l'orrido PD sia che prevalga l'osceno PDL, prevedo scenari da incubo: questa nazione è destinata a sparire e sarà travolta da una guerra interna di tutti contro tutti. Prepariamoci.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# raff 2013-01-23 22:37
Mentre rimuginavo fra me e me l'angosciosa domanda: ci sarà la vita dopo le elezioni? mi è capitato di leggere questa illuminante storiella.

"Nel ventre di una donna incinta si trovavano due bebè. Uno di loro chiese all’altro:
- Tu credi nella vita dopo il parto?
- Certo. Qualcosa deve esserci dopo il parto. Forse siamo qui per prepararci a quello che saremo più tardi.
- Sciocchezze! Non c’è una vita dopo il parto. Come sarebbe quella vita?
- Non lo so, ma sicuramente… ci sarà più luce che qua. Magari cammineremo con le nostre gambe e ci ciberemo dalla bocca.
- Ma è assurdo! Camminare è impossibile. E mangiare dalla bocca? Ridicolo! Il cordone ombelicale è la via d’alimentazione … Ti dico una cosa: la vita dopo il parto è da escludere. Il cordone ombelicale è troppo corto.
- Invece io credo che debba esserci qualcosa. E forse sarà diverso da quello cui siamo abituati ad avere qui.
- Però nessuno è tornato dall’aldilà, dopo il parto. Il parto è la fine della vita. E in fin dei conti, la vita non è altro che un’angosciante esistenza nel buio che ci porta al nulla.
- Beh, io non so esattamente come sarà dopo il parto, ma sicuramente vedremmo la mamma e lei si prenderà cura di noi.
- Mamma? Tu credi nella mamma? E dove credi che sia lei ora?
- Dove? Tutta in torno a noi! E’ in lei e grazie a lei che viviamo. Senza di lei tutto questo mondo non esisterebbe.
- Eppure io non ci credo! Non ho mai visto la mamma, per cui, è logico che non esista.
- Ok, ma a volte, quando siamo in silenzio, si riesce a sentirla o percepire come accarezza il nostro mondo. Sai?… Io penso che ci sia una vita reale che ci aspetta e che ora soltanto stiamo preparandoci per essa…"
Anonimo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# briccialdi 2013-01-23 22:40
Mi stupisco che ci sia qualcuno tra gli abbonati di questo sito che si scandalizzi delle sue metafore scatologiche richiamandola a essere più castigato e a una maggiore "carineria". Certo quando Gesù a proposito di altri marci ipocriti parlava di sepolcri imbiancati, alludendo alla calce necessaria a ricoprire e sanare i liquidi della decomposizione cadaverica, si preoccupava molto di non turbare la sensibilità piccolo borghese delle anime belle.
Per quanto mi riguarda si senta autorizzato a livelli di aggressività verbale anche molto più elevati. Non sono le parole sincere della giusta indignazione che possono offendere le persone che amano la verità.
Grazie per il conforto che la sua presenza e la sua parola ci continua a dare giorno dopo giorno.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-23 22:48
Un intero pomeriggio in macchina sotto la pioggia in provincia di Vicenza per lavoro. Mi sento tutti i GR possibili alla ricerca di notizie sul Monte dei Paschi. Cosa ha invece rilievo? La cattura di Corona! Ha pianto o non ha pianto? Squadre speciali giunte dall'Italia erano sulle sue tracce! Un amico l'ha tradito! Il satellitare l'ha fregato! E intanto a Siena continuano imperterriti e in piena libertà a contare i nostri soldi. E senza satellitare basta andare in piazza Salimbeni e suonare il campanello. E tirar poi fuori le manette.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# pelzen 2013-01-24 16:55
Guarda che il problema della MPS era noto da tempo immemore. Ma guarda te, adesso, lo si nota. Come mai i vari giornali non ne avevano fatto un evidente problema sopratutto per il mancato controllo della Consob (che non fa mai il suo porco lavoro) e della Banca d'Italia, sulla quale pende ancora una causa di giudizio?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-24 19:23
Certo, caro, Pelzen. Ne ero al corrente anche io. Ma ero curiosissimo di vedere come si "cucinavano" la faccenda. L'idea, buffissima, che mi sono fatto è che i giornalisti di regime fossero tutti con le chiappe poggiate sul coperchio di una pentola in ebolizione cercando di evitare così che si scoperchiasse. Un esercizio invero assai ardito e non esente da conseguenze dolorose. Ma che si attaccassero a Corona era il massimo anche se - purtroppo -prevedibile...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# pelzen 2013-01-24 21:58
Sì, Franco, la mia osservazione non era diretta a te, ovviamente. Anche a me la storia di quel 1/4 di bo' da macello d Corona mi ha molto infastidito.
Ps.
non voglio offendere Corona per la definizione di 1/4 di bo', ma vista la sua etichettatura abbondante su buona parte della sua pelle suppongo sia una delle prossime vittime del macello mediatico e non (!).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Andrea V. 2013-01-23 23:27
Comunque quella gente è incredibile, la si schifa al punto di pensare : più di così non possono scendere, e invece no.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# giuso 2013-01-23 23:30
Votare Casa Pound Italia.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# musicus barocchus 2013-01-23 23:44
Il disegno dei tecnocrati è chiaro: attuare la politica tipicamente anglosassone della .Per costoro è indifferente chi sarà a governare il Paese per i prossimi anni;l'importante è che non ci sia nessun partito sufficientement e forte da costituire maggioranze e governi realmente forti e stabili.Ed è stato proprio in nome di questo "Divide et Impera" in sedicesimo che è stato richiamato in servizio il Sommo Puttaniere.Senza di lui il PDL rischiava di essere sorpassato persino dall'UDC,mentre i suoi ex-colonnelli si mettevano in proprio,per non parlare dell'esodo di una parte della base verso il M5S.Che se da una parte per loro era un fatto positivo l'indebolimento del maggior partito degli ultimi anni,dall'altra si rischiava che il PD stravincesse,o che addirittura riportasse un plebiscito.Questo spiegherebbe anche le mosse di Renzi,nonchè il proliferare di liste e candidature eccellenti.Stando così le cose,ci sono le migliori condizioni per una situazione da Quarta Repubblica francese;govern icchi deboli e impotenti sovrastati dalle eminenze grigie europeiste e mondialiste.In questo modo i tecnici avranno l'alibi perenne per giustificare la loro spropositata autorità,e non è neppure da escludere un nuovo golpe degli stessi qualora la situazione debba degenerare di nuovo.Non dimentichiamoci che quello massone-europeista è un regime totalitario;qua le situazione più invitante per esso,se non quella di un arco politico non solo screditato,ma anche frammentato?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# romina2004 2013-01-24 00:24
Non è che il centro-destra sia senza peccato, ma non mi pare che tremonti o B. siano dei bancarottieri. Se i pm indagassero chissà cosa salterebbe fuori sul pd! Per quanto riguarda M5stelle, non lo demonizzo, ma mi sembra protesta pura: io sono insegnante ed ho leto il programma di grillo per la scuola. Provate a leggerlo: vorrebbe dire distruggere il bilancio dello stato, è pura follia, nemmeno demagogia. L'unica alternativa agli ex comunisti sono B.& soci, bisogna capirlo. E francamente non mi pare che abbia poi governato così male. Sono gli unici a poter reggere il timone, seppur con grossi sbandamenti: pertanto, piaccia o meno, si ha l'obbligo morale di votare per uno dei partiti di questa alleanza. I caso contrario niente lamenti postumi e un bell'allungamento del vs purgatorio nell'aldilà.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# pelzen 2013-01-24 02:39
Un noto blogger finanziario fa notare l'inciucio Fiorani/Fazio, mentre qui potrebbe apparire quello di Mussari/Draghi. L'idea non è furoviante, anzi continua:
"Draghi all'epoca era Governatore della Banca d'Italia...
ed aveva la responsabilità del CONTROLLO di certe OPERAZIONCINE....
Infatti già si cerca di METTERLO IN SALVO
dicendo che certe porcherie di MPS-Nomura-Alexandria
ERANO STATE CELATE A BANKITALIA CHE NE ERA IGNARA..."
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# giorgio 2013-01-24 09:00
Infatti: chi vigila su Bankitalia? Può dire quel che vuole che nessuno può verificare, ma operazioni di quel livello non possono sfuggire al suo controllo!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ndegio 2013-01-24 08:24
..."dire qualcosa di cristiano", direttore, è solo una battuta affinchè possa ritornare ad indirizzare tutte le sue energie a ricostruire una volontà comune di collaborazione; guardi nel suo ambito il tenore dei commenti che accompagnano ciò che lei esprime: è più deludente della stessa realtà evocata.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# gipiel 2013-01-24 13:42
io concordo con il Direttore e insisto, per smuovere le acque putride, per stappare la cloaca:
Movimento 5 Stelle alla Camera (dei mai abbbastanza Sputati) e rilancio: Meloni (Fratelli d'Italia) al Senato!! Per mettere - si spera!- i bastoni tra le ruote all'accoppiata albionico mortale Gargamella-Rigor Mortis-Quisling
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-24 17:45
Che dirle, gipiel...Quando vedo la Meloni in TV mi si arrotolano le budella. Ho guardato quanti anni ha e ho realizzato che quando è nata io ero già nei casini più grossi - che la fanciulla manco immagina, forse glieli avranno raccontati - e TEORICAMENTE lei dovrebbe essere tra gli "eredi" del nostro Movimento, visto da dove proviene. Il fatto è che all'epoca ho avuto attorno a me delle donne con cui sono stato spesso in polemica politica interna, ma che erano dei giganti al confronto della Meloni. La quale, fosse stata mia subalterna, altro non avrebbe fatto che girare la manovella del ciclostile e nulla più. L'osservavo in una trasmissione - certamente imbarazzante per carità - dove si parlava dei numeri di Er Batman alla regione Lazio. Posizione certo scomoda, ma il suo roteare gli occhietti da ranocchia per ogni dove e l'agitarsi sulla sedia non mi è piaciuto affatto. Fini del resto a sua volta l'ho visto farlo ma solo in tempi recenti. Capisco che questo sia quello che passa il convento, ma la ragazzina verbosetta la lascerei perdere. Anche perchè il ciclostile non si usa credo più...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# gigirond 2013-01-24 15:06
Se non sono mal informato, esiste la possibilità del voto non delegante. Ci si presenta ai seggi, ci si fa timbrare il certiicato, ma nel momento di ritirare le schede, le si rifuta. In seguito si fa mettere a verbale che "non si è rappresentati da nessuna forza politica". E' un voto vero e proprio, non è nullo, nè bianco (che finiscono nel quorum). Se siamo in tanti a farlo, non si potranno assegnare i seggi perchè non ci sono preferenze dei votanti. Questo credo sarebbe davvero un segnale forte. Il meno peggio e il non votare mi hanno lasciato sensi di colpa in questi anni.
Buona lotta a tutti.
Luigi
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ulisse 2013-01-24 17:09
Lo scandalo del MPS é sistemico, e somiglia allo "Scandalo della Banca Romana" del 1893. Lo scandalo del 1893 consistè nella doppia emissione (!), da parte della Banca Romana (ex Banca Pontificia) di quaranta milioni di lire f-a-l-s-e. Questo immenso fiume di danaro era servito a finanziare la speculazione edilizia dei palazzinari di allora, in Roma e contado. Giovanni Giolitti uscì dalla crisi,con la costituzione della Banca d'Italia, come unica banca emittente. Dallo scandalo del MPS, il PD (ex DS, ex PDS, ex PCI) esce per sempre deleggittimato a guidare il Paese. I primi a saperlo (e lo sanno, perché non sono stupidi) sono gli ex/post/mai-stati- comunisti.
Sto seguendo l'interessante discussione su questo giornale, sulle prospettive della nostra amata Italia, e umilmente consiglio di attenerci al motto della filosofia scolastica: esse/vivere/intellìgere.
Per questo interessante dibattito, é da ringraziare in primis il Direttore, "l'Alfredo Di Stefano " del giornalismo italiano.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# robbo 2013-01-24 18:59
Citazione gigirond:
Se non sono mal informato, esiste la possibilità del voto non delegante. Ci si presenta ai seggi, ci si fa timbrare il certiicato, ma nel momento di ritirare le schede, le si rifuta. In seguito si fa mettere a verbale che "non si è rappresentati da nessuna forza politica". E' un voto vero e proprio, non è nullo, nè bianco (che finiscono nel quorum). Se siamo in tanti a farlo, non si potranno assegnare i seggi perchè non ci sono preferenze dei votanti. Questo credo sarebbe davvero un segnale forte. Il meno peggio e il non votare mi hanno lasciato sensi di colpa in questi anni.
Buona lotta a tutti.
Luigi


Essendo molto interessato, vorrei chiedere ai piu' esperti che risultati si possono ottenere con un "voto" del genere.
Grazie a chi vorra "illuminarmi".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# tommasop 2013-01-24 19:14
Io voterò Grillo perché, come lucidamente da lei stesso analizzato è l'unica alternativa a: la riproposizione delle stesse situazioni, la dispersione di fatto del voto che equivale a votare Monti/Bersani/Fini/Casini
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aleph 2013-01-24 21:14
il voto a grillo è l'ultima spiaggia
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# totonno 2013-01-24 22:00
"Forse davvero, l’unica è votare Grillo." Certo è l'unico che può far saltare il banco,il dubbio è, cosa farà quando dovrà confrontarsi con la mafia finanziaria , con la lobby ebraica , con il liquame rimasto aggrappato alle poltrone ? come spiegherà agli italioti le sue idee, i programmi ???? Forse per ora bisogna accontentarsi che spazzi via la marmaglia puzzolente che abita il parlamento .
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nicolas 2013-01-24 22:26
Non riesco a capire la presenza di Scilipoti nel mucchio selvaggio preda dello sciacquone.
Questo signore sta girando per teatri e piazze a tentare di far capire a più persone possibili il meccanismo della moneta a debito e dell'euro.
Inoltre è un medico che ha lasciato la professione optando per la naturopatia e poi per politica con approcci palesemente protesi ad un genuino impegno. Ho avuto modo di apprezzarne il suo spirito battagliero in una sordida trasmissione della Sette condotta dalla Parodi in combutta con "giornalisti e teatranti mandati probabilmente da Draghi e Barroso a sderenare tutti i diversamente pensanti dal credo europoide. Scilipoti ha fatto un figurone. L'unica cosa che gli manca è un aspetto da adone e la fotogenicità di un Casini.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOASION 2013-01-25 10:53
Citazione nicolas:
Non riesco a capire la presenza di Scilipoti nel mucchio selvaggio preda dello sciacquone.
Questo signore sta girando per teatri e piazze a tentare di far capire a più persone possibili il meccanismo della moneta a debito e dell'euro.
Inoltre è un medico che ha lasciato la professione optando per la naturopatia e poi per politica con approcci palesemente protesi ad un genuino impegno. Ho avuto modo di apprezzarne il suo spirito battagliero in una sordida trasmissione della Sette condotta dalla Parodi in combutta con "giornalisti e teatranti mandati probabilmente da Draghi e Barroso a sderenare tutti i diversamente pensanti dal credo europoide. Scilipoti ha fatto un figurone. L'unica cosa che gli manca è un aspetto da adone e la fotogenicità di un Casini.

Sono d'accordo con lei. E se somigliasse minimamente ai citati Mussari e Corona(non a quel tacchino da sagrestia di Casini),sai che successo..
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# milvus 2013-01-24 23:14
Il mio problema non sono i sensi di colpa, il sogno è far sparire la Sinistra Bugiarda prima che caccino dentro al WC tutti quei soldi per gays, scuolette in Africa, buste agli esodati, ed opere di beneficenza varie.
Grillo fu cacciato dalla RAI per aver detto che i socialisti rubano.
Dopodichè fino ai nostri giorni, ha voluto convincere le persone che viviamo in una società capitalista! Piaccia o no! il socialismo e la socialdemocrazi a sono morti. A Ballarò facevano dei ragionamenti l'altro giorno, come dice Grillo quando spalanca gli occhi e ride, "fanno a pezzi lo stupore"!
Lui dice che per vivere dignitosamente in una società capitalista, bisogna incentivare l'attività privata, va triplicata, cioè quella che da fabbriche, macchinari, crediti all'impresa, tecnologia avanzata, combustibile ed energia, stop.
Poi da qui si genera l'impiego, affinchè un lui ed una lei, possano pensare ad un futuro abbandonando per via naturale ciò che appartiene alla "strada", annessi e connessi che oramai chi ne ha più ne metta.
Fatto questo si generano tasse, le quali sorreggeranno uno Stato forte, affidabile, fiducioso e di Fede, che darà ai giovani una laurea con il minimo di spesa, decente, di qualità, potranno vivere del loro lavoro, viaggiare, avere opportunità a casa propria, guadagni adeguati al progresso.
Tutto questo genera esportazioni, affinchè entri moneta pesante al paese,si rivaluti da se.
Se ad un giovane gli si offre un panorama del genere, chi votà più la Sinistra? Verrà messa all'angolo e ridotta alla minima espressione numerica! Si dovranno vergognare oppure dovranno fare come fece Ferrara.
La Banca è il simbolo del capitalismo, il MPS lo è, è un controsenso predicare idee di sinistra, fare beneficenza, redistribuire denaro come fossimo in una socialdemocrazi a, no?
Se è fallita, peggio ancora, perchè di quei soldi, nemmeno l'ombra...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Elessar 2013-01-25 01:32
Io voterò un partito della coalizione berlusconiana (non so ancora se la Destra o Lega Nord-Tremonti).
A mio avviso, questa tornata elettorale è importante per due ragioni: una esterna e una interna. Quella esterna riguarda la politica europea, le ricette di austerity e tutto quello che sappiamo: sono quasi sicuro che il centro-destra, una volta in Parlamento, non farà assolutamente nulla delle cose di cui si riempie la bocca, ma nel dubbio è sempre meglio fare un tentativo. La seconda è una ragione interna: si deciderà quale sarà la struttura del sistema politico italiano e il profilo del centro-destra (se esisterà ancora) nel prossimo futuro. Bisogna dimostrare che ci sono ancora i numeri per un centro-destra che non sia "liberal-moderato", ma nazionale e popolare (con tutti i limiti che sappiamo) e che questo centro-destra può tornare a essere maggioritario. Altrimenti, avremo o restaurazione neo-centrista o un nuovo centro-destra à la Monti. Si può perdere male o bene e le due cose non avranno effetti equivalenti.
Il problema del M5S, inoltre, non è tanto Grillo in sé, quanto le decine di zecche riciclate che con lui entreranno in Parlamento. Decine di nuovi Favia pronti a tradire e a tornare alla loro destinazione naturale (cioè la sinistra).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# montecristo 2013-01-25 10:34
Il problema con Montepaschi e' che hanno voluto fare i primi della classe, essendo stati i primi a fare clearing dei swap. Eccetto che non essendo membri della London Clearing House, lo hanno fatto come "children" di Barcap e di Morgan Stanley.

In poche parole, quando MPS accende un prestito con un cliente, si finanzia a breve termine con i depositi o sul mercato interbancario ma presta a lungo. Di conseguenza, la banca deve fare copertura con uno swap. Il cliente tipicamente non posta collaterale. Sul contratto di copertura invece la banca deve dare collaterale, sia margine di variazione che (nel caso di contratti cleared) margine iniziale. E quindi e' naturale che si siano trovati a corto di collaterale.

Secondo le stime del Fondo Monetario Internazionale (si veda ad esempio qui: http://www.imf.org/external/pubs/ft/wp/2012/wp1295.pdf), questo non e' affatto un problema specifico di MPS.

A causa della nuova regolamentazion e bancaria che prevede o incentiva la collateralizzaz ione completa dei derivati, il sistema finanziario si trova ad affrontare un fabbisogno complessivo di 7000 miliardi di dollari di collaterale, contro circa 200 miliardi che hanno sui loro bilanci. Sfortunatamente le infrastrutture di mercato per consentire alle banche di approvigionare collaterale a basso costo non ci sono ancora o si stanno ancora formando. Quindi si vede quale e' il rischio che si corre nel fare i primi della classe.

I 4 miliardi dati in prestito alla MPS al tasso del 9% sono andati direttamente alla London Clearing House e agli altri dealer sotto forma di collaterale. Costoro, remunerano al tasso EONIA che oggi e' 0.068%. La differenza ce la mette MPS.

Penso che cosi' si spieghi come mai le banche non fanno piu' credito (il collaterale gli costa troppo). E come mai la MPS e' assunta a posizione di prestigio tra le banche italiane (all'avanguardia nell'applicare i regolamenti e rispettare lo spirito e gli incentivi che i regolatori hanno disegnato per superare la crisi).

Le vie dell'inferno si sa, sono lastricate di buone intenzioni. Ci saranno magari state anche cattive intenzioni, non so.

Ma secondo me questo caso, per capirlo, bisogna guardarlo nell'ottica piu' generale della riforma finanziaria e del problema vero anche se arcano che causa la contrazione economica: assenza di infrastrutture finanziarie che consentano alle banche di procurarsi collaterale a basso costo dal mercato (e non dai governi).

Adesso la cosa viene usata in modo particolarmente strumentale perche' siamo in campagna elettorale. Ma anche in tempi normali, mi sorprende sempre come anche la stampa specialistica finanziaria non parli dei problemi veri che sono noti solo agli addetti ai lavori. E' strano perche' non si tratta poi di cose compromettenti o non intelligibili o di chi sa che complotti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Catello 2013-01-25 12:34
E quindi il fatto che il MPS abbia comprato dalla Santander la banca Antonveneta a 9 ML, quando la la Santander l'aveva comprata 3 mesi prima a 6 ML, non conta. E se ciò è vero, i tre miliardi di differenza saranno tutti finiti alla Santander?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# angelus 2013-01-25 16:01
Citazione montecristo:
Il problema con Montepaschi e' che hanno voluto fare i primi della classe, essendo stati i primi a fare clearing dei swap. Eccetto che non essendo membri della London Clearing House, lo hanno fatto come "children" di Barcap e di Morgan Stanley.

In poche parole, quando MPS accende un prestito con un cliente, si finanzia a breve termine con i depositi o sul mercato interbancario ma presta a lungo. Di conseguenza, la banca deve fare copertura con uno swap. Il cliente tipicamente non posta collaterale. Sul contratto di copertura invece la banca deve dare collaterale, sia margine di variazione che (nel caso di contratti cleared) margine iniziale. E quindi e' naturale che si siano trovati a corto di collaterale.

Secondo le stime del Fondo Monetario Internazionale (si veda ad esempio qui: http://www.imf.org/external/pubs/ft/wp/2012/wp1295.pdf), questo non e' affatto un problema specifico di MPS.

A causa della nuova regolamentazion e bancaria che prevede o incentiva la collateralizzaz ione completa dei derivati, il sistema finanziario si trova ad affrontare un fabbisogno complessivo di 7000 miliardi di dollari di collaterale, contro circa 200 miliardi che hanno sui loro bilanci. Sfortunatamente le infrastrutture di mercato per consentire alle banche di approvigionare collaterale a basso costo non ci sono ancora o si stanno ancora formando. Quindi si vede quale e' il rischio che si corre nel fare i primi della classe.

I 4 miliardi dati in prestito alla MPS al tasso del 9% sono andati direttamente alla London Clearing House e agli altri dealer sotto forma di collaterale. Costoro, remunerano al tasso EONIA che oggi e' 0.068%. La differenza ce la mette MPS.

Penso che cosi' si spieghi come mai le banche non fanno piu' credito (il collaterale gli costa troppo). E come mai la MPS e' assunta a posizione di prestigio tra le banche italiane (all'avanguardia nell'applicare i regolamenti e rispettare lo spirito e gli incentivi che i regolatori hanno disegnato per superare la crisi).

Le vie dell'inferno si sa, sono lastricate di buone intenzioni. Ci saranno magari state anche cattive intenzioni, non so.

Ma secondo me questo caso, per capirlo, bisogna guardarlo nell'ottica piu' generale della riforma finanziaria e del problema vero anche se arcano che causa la contrazione economica: assenza di infrastrutture finanziarie che consentano alle banche di procurarsi collaterale a basso costo dal mercato (e non dai governi).

Adesso la cosa viene usata in modo particolarmente strumentale perche' siamo in campagna elettorale. Ma anche in tempi normali, mi sorprende sempre come anche la stampa specialistica finanziaria non parli dei problemi veri che sono noti solo agli addetti ai lavori. E' strano perche' non si tratta poi di cose compromettenti o non intelligibili o di chi sa che complotti.

Questo post è estremamente istruttivo. Certo,non facendo parte degli"addetti al lavoro" ho dovuto andarmi a guardare cos'è il "collaterale" e soprattutto il "CLEARING".Ma ringrazio "montecristo" di questo importante chiarimento.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2013-01-25 14:23
Intanto oggi lo scandalo ( ma esistono ancora gli scandali?)del MPS è deflagrato
a livello europeo e quindi mondiale, visto che le banche ci sono dentro, e abbiamo pure dovuto sentire un Monti con questa uscita:" I soldi dell'IMU non sono andato al MPS ma per riforme strutturali(?) inoltre io rimango aperto sia a destra che a sinistra purché i programmi riflettano i bisogni del Paese, o giù di lì".
La menzogna è ormai l'unica verità rimasta. DOVUNQUE.
Per un'umanità che non ha più il minimo rispetto per la vita umana, per gli anziani,per i bambini, per le donne, per la gioventù, mercificato sino allo spasimo, dissoluta e disperata c'è una sola ricetta: sparire.
"Il grano verrà mietuto con il loglio, solo dopo verrà separato e il loglio verrà bruciato". Avanti così e i granai
rimarranno quasi vuoti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nicolas 2013-01-25 18:40
Di Monti si puo' solo dire che è la personificazion e della locuzione:
" Oltre al danno la beffa".
Le dichiarazioni pressocchè quotidiane dell'individuo prendono in giro spudoratamente gli italiani.Il guaio è che che chi le percpisce in questo senso si fa rodere il fegato e matura brutti pensieri. Pensieri non in linea con la condotta del buon cristiano.
Gli altri, i servi prezzolati della stampa e la feccia politica più abbietta, le raccontano con la risonanza che si attribuisce ad un vero "Professore Bocconiano"
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# milvus 2013-01-25 20:22
Vi immaginate fare la fila allo sportello del MPS, prestanti figuri tipo incroci tra Rocchi Siffredi e Corone, in giacca e cravatta o lacoste e pantaloni Armani, per prendere....i sussidi per il bimbo adottato! Oppure signore o signori ancora in forma per lavorare, magari robusti e ben nutriti, fare la fila per prendere i soldi da "esodati".... Comodo, no?
E l'imprenditore del nord est, che ha lavorato giorno e notte per il benessere prima suo e poi dello stato, fa la fila alla mensa della Caritas, perchè la sua fabbrica ha chiuso supertassata, non è più "presentabile" in casa, da sua moglie, dai suoi figli, che lo credono uno spostato, mentre sappiamo chi sono....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# grafica 2013-01-25 21:21
Gli scandali finanziari non finiscono mai e mai non finiranno finché vivremo in un regime democratico. Anzi direi proprio che le stesse ruberie dell'alta finanza a scapito di popoli e nazioni facciano parte di un programma politico di larga scala...Se vuoi arrivare ai vertici alti del potere devi rubare a più non posso. Quando si serve il dio mammona satana ti promuove padrone assoluto...Ma poi il giorno dopo quando non ha più bisogno di te di elimina senza tanti complimenti. E avanti così al prossimo scandalo finanziario...Vanno di moda, si sa il sistema è marcio e il popolo più si tiene nell'ignoranza e meglio è. SAREBBE INTERESSSANTE ELENCARE TUTI GLI SCANDALI FINANZIARI AVVENUTI GIA' DALLA SECONDA GUERA MONDIALE FINO AI GIORNI NOSTRI, PER INTRAVEDERE CHE ALLA FINE E' UN UNICO SCANDALO FIANZAIRIO GIGANTESCO DIRETTO DA QUALCUNO, QUEL QUALCUNO CHE COME REGISTA E' SEMPRE OCCULTO DIETRO LE QUINTE DELLA STORIA...BERSANI PERFAVORE TORNO A RIPETERLO, VAI A FARE IL PESCIVENDOLO. BERSANI SEI PROPRIO IGNORANTE, FATTI UN ESAME DI COSCIENZA, CONFESSATI...HAI PAURA DI QUALCHE COSA??? STAI TRANQUILLO CHE FACENDO IL PESCIVENDOLO NON TI SUCCEREA' NIENTE, LA TUA VTA ANDRA' AVANTI NORMALMENTE, NON DEVI VERGOGNARTI A FARE IL PESCIVENDOLO, ANZI E' UN LAVORO PIU' SERIO DI QUELLO CHE STAI FACENDO ADESSO, TE LO DO' COME CONSIGLIO DISINTERESSATO. TU BERSANI NON SEI ADATTO ALLA POLITICA NON SAI NEANCHE COME FUNZIONA, NON SAI NEANCHE MINIMAMENTE DI COSA E' UN BUON GOVERNO, SEI TROPPO IMPASTOCCHIATO NEI TUOI CASINI QUOTIDIANI, COME CREDI DI CAVARTELA? SII CHIARO, ONESTO INTELLETUALMENT E, AMMETTILO SENZA PAURA, NON SAI QUELLO CHE STAI FACENDO VERO?! LO SAI CHE CI SONO PERSONAGGI MOLTO POTENTI E INFLUENI CHE SE VOLESSERO TI SCHIACCEREBBERO ALL'ISTANTE COME UNA MOSCA...LO SAI O NO QUANTO TI STO' DICENDO? PREGHERO' PER TE PERCHE TU POSSA ILLUMINARE LA TUA MENTE E CAPIRE DOVE SEI FINITO...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Maxit 2013-01-26 09:27
Per chi non lo avesse notato Grillo e' l'unico che e' andato all'assemblea del MPS, di persona, a dure in faccia a quei delinquenti la verita' (e, se qualcuno s'informa, lo fece altrattanto alla Telecom alcuni anni fa).

SEcondo il mio modesto parere il voto al M5S e' l'ultima chiamata per sperare in un cambiamento "culturale" positivo degli italiani, grazie all'esempio portato dall'"alto" delle istituzioni.

Impresa ciclopica, lo so, ma se non si prova a rompere gli schemi ora, che altre speranze abbiamo?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-27 09:07
A onore di Grillo, devo dire - se la memoria non mi inganna - che anche nel caso Parmalat si seppe muovere benissimo. Forse fu addirittura quello il momento in cui apparve come acuto ed intelligente critico del sistema. E disse cose che altri dissero (forse...) molto tempo dopo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# BULEGH 2013-01-26 14:37
Pupo Brillo e i movimenti 5 Sta ... ops ... 5 Stelle, ahinoi, sia pur involontariamen te, fanno anzitutto il gioco di coloro che, nel resto del pianeta, hanno il massimo interesse nel far conoscere soltanto la parte latrinesca di questa verminacea nonché pagliaccesca nazione delle 3i (degli italioti, italioni, italiosi).

Ci sono altri paesi che ne fanno di ben peggiori. Ma in modo molto disciplinato e scaltro, nascondendo i loro secolari nonché satanici crimini.

Ma qui vogliamo proprio ad ogni costo continuare a gesticolare come le classiche 3 scimmiette "non-vedo-non-sento-non-parlo", o viceversa, malgrado le innumerevoli ruberie, menzogne incessantemente emerse ... già ... da quanto tempo?

Negli ultimi decenni, c'è forse stata una sola settimana durante la quale non siano emersi o comunque svelati o denunciati nuovi scandali? Più o meno analoghi e commendevoli, come l'ultimo proveniente dalla elegante nonché mai onestamente restaurata città del Palio senese, capitale degli innumerevoli ladrocini e truffe del cosidetto Monte dei Paschi???

E tutto ciò a nocumento, e spesso persino in derisione o in gran disprezzo, di innumerevoli ma sconosciute persone, DONNE soprattutto, che hanno dedicato e tuttora donano la loro vita per il bene altrui? Negli ospedali, nei pronto-soccorso, negli ospizi, nelle fondazioni umanitarie Onlus, di volontariato, di aiuto veramente civile e generoso etc., di cui nessuno parla o s'interessa. Non solo in televisione, ma soprattutto nei collusi immondezzai dell'odierna politica?

Saluti da
Johnny EC Buleghin
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# diani 2013-01-26 15:38
caro direttore,
consigli per le prossime elezioni?
evitare le urne sarebbe salutare?
o sarebbe meglio "esercitare un diritto che è quello di presentarsi al seggio , registrarsi, e chiedere di non ritirare la scheda?"
attendo una sua opinione.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# roberto_perugini 2013-02-02 12:25
Pregevole, direttore, pregevole. Soprattutto laddove lei scrive che quando si tratta di quattrini lorsignori dimenticano ogni rivalità e schieramento. Anche il libro di Gatti e Sansa "il sottobosco" documenta queste cose. Allora si può evincere che farci schierare a destra o a sinistra sia solo una trappola, così, per farci litigare e picchiare come fanno i tifosi di calcio al bar. In effetti sono sempre di più coloro che si sono convinti che maggioranza e opposizione sono le due facce della stessa medaglia, un teatrino per fingere una finta-democrazia. "loro" più o meno illuminati non si dividono mai, a quanto pare. meditiamo, amici, meditiamo. Buone cose, direttore carissimo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità