>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli FREE

Corona è in galera. E Mussari, perché no? E Draghi, Monti, D’Alema sono a piede libero
Stampa
  Text size
Se qualcuno insinua che i rapporti fra Montepaschi e il PD siano men che onesto, «Li sbraniamo», ha minacciato Bersani. Ti piace vincere facile, eh, Segretario? Mica hai alle calcagna dei procuratori come la Boccassini, che ha fatto il diavolo a quattro bruciando le tappe per ottenere una condanna di Berlusconi prima delle elezioni. Tu, e il tuo PD, potete contare su pubblici accusatori pieni di delicatezza, di tatto e di riserbo. E senza fretta. Son già 5 anni (cinque) che si sa che Mussari, con Montepaschi, ha comprato Antonveneta pagandola 9 miliardi quando ne valeva 6, e dunque che qualcosa puzzava: qualcosa di grosso, miliardi spariti. Ma solo adesso i procuratori di Siena, Grosso e Nastasi, hanno aperto il fascicolo, dopo le notizie giornalistiche su quel tesoretto di 2 miliardi di euro parcheggiati in una banca londinese, «l’incongruo e mai giustificato sovraprezzo per l’acquisto di Antonveneta con cui sfamare gli appetiti della politica», secondo Repubblica. Senza fretta, per non turbare le elezioni politiche. Esemplare comportamento di neutralità dell’ordine giudiziario, una volta tanto.

I due pm hanno addirittura affisso un cartello sulla porta dell’ufficio. massimo riserbo:

Il procuratore e i sostituti procuratori non rilasceranno dichiarazioni in relazione alle indagini in corso

Siamo sicuri che, stavolta, non ci saranno fughe di notizie spifferate alla stampa, verbali completi d’interrogatorio che cadono non si sa come nelle mani di giornalisti amici della procura, né tantomeno golose e piccanti intercettazioni magari senza rilievo penale ma sputtananti per gli intercettati, e propalate da Repubblica o Il Fatto. Questo silenzio è bello, nobile e degno della maestà della Giustizia italiana.

Facciamo solo notare che Fabrizio Corona, quel paparazzo palestrato è un po’ mascalzone, sta in galera, con condanna di 7 anni e 10 mesi, per una tentata estorsione contro un calciatore che nemmeno s’è querelato; estorsione ammontante – certo le vostre signorie giudiziarie sorrideranno – a 27 mila euro. Ora, Mussari ha fatto sparire 2 mila milioni di euro; possiamo sperare, per la proporzione, nell’ergastolo?

Sembra inoltre che questi 2 miliardi («la madre di tutte le tangenti» secondo Repubblica), siano rientrati in Italia grazie alla «sequenza di scudi fiscali, ai suoi diretti beneficiari o intermediari. Politici, appunto. Banchieri. Manager». Ma quanto ci ha rotto i timpani la Sinistra morale, contro gli scudi fiscali di Tremonti, e gli scudati che riportavano i capitali in Italia, secondo la detta Sinistra, pagando troppo poco di penale? Ora sembra che siate stati voi, la Sinistra morale, a godere degli scudi fiscali di favore. Avete aizzato il nostro sdegno contro «capitalisti evasori», questi cattivi cittadini che si sottraggono al dovere morale e patriottico di farsi tosare, ed ora viene fuori che i capitalisti evasori (e tangentisti) siete voi.

Lo so, Bersani Segretario, che potete «sbranarci», se vi diamo dei tangentisti evasori da miliardi e capitalisti parassiti divoratori di soldi pubblici: siete coperti da tutte le parti, dal Colle a Bankitalia avete chi vi protegge dagli scranni più alti e più potenti. E avete dalla vostra il delicato silenzio delle procure, da cui non esce una notizia che sia una. Mica come il caso Ruby Rubacuori, qui si tratta di voi, gli austeri ex-comunisti. Nessun accanimento dei giornali.

Eugenio Scalfari, il fondatore di Repubblica, ha definito la faccenda dei 2 miliardi parcheggiati a Londra «un panna montata», da non esagerare. Significa che stavolta gli avvisi di reato non arriveranno a mezzo stampa, prima sul Corriere che all’accusato, come accadde a Berlusconi. Qui, non si sentiranno al telefono olgettine confidarsi quel che hanno fatto alle seratine eleganti, né faccendieri intercettati mentre ghignano pensando agli affari che faranno col terremoto.

«Il PD fa il partiti, Montepaschi fa la banca». Giusto. Però in nove anni, risulta, Montepaschi ha finanziato il PD con 670 milioni (1300 miliardi di vecchie lire). Quanti sono i finanziamenti che non risultano? Il Pd nomina 13 membri della Fondazione su 16. E mentre lei, Bersani, nega che il suo partito abbia qualcosa a che fare con Monte dei Paschi, Massimo D’Alema lo conferma con questa frase: «Noi, e per noi intendo il Pd di Siena, Mussari lo abbiamo cambiato un anno fa con tutto il consiglio d’amministrazione».

Segretario, doveva dar retta a Renzi: D’Alema è da rottamare. Anche perché si potrebbe rivangare il passato di D’Alema come banchiere: quella Banca del Salento, ossia della Puglia dove D’Alema ha il fedelissimo bacino elettorale che cambiò nome, divenendo «Banca 121» che si legge «one-to-one» perché Massimo voleva fa’ l’Amerikano, si credeva un genio della finanza come Warren Buffet, e lanciarla nel vasto mondo dei derivati, e che subito Montepaschi comprò, certo per autonoma decisione non suggerita dal Maximo: fatto sta che dopo che il MPS stabilì di acquistare la Banca 121, i dirigenti della banca pugliese decisero di vendere dei prodotti truffa ai fedelissimi clienti (1) per aumentare artificialmente il valore della loro azienda; così, una banca che valeva 800 miliardi di lire fu acquistata dall'MPS pagandola 2400 miliardi, tre volte il valore.

Quindi è un vizietto, quello di pagare troppo le banche acquisite?

Allora, D’Alema o’Amerikano era – una sfortunata coincidenza – presidente del consiglio: recidivo? E un certo ingegner De Bustis, suo amico e manager della 121, divenne direttore generale di Montepaschi.

E il bello è che il signor De Bustis, anche dalla poltrona MPS, continuò a vendere i «prodotti finanziari» della banca 121, che erano delle truffe pure e semplici: tanto che persino la benevola magistratura, alla fine, ha condannato Montepaschi, che aveva in pancia «121», a rifondere 400 milioni di euro a centomila risparmiatori truffati (del Salento, ignari di cosa significava One-to-One). Ma il tutto senza sfiorare l’onore e l’autorità oracolare di D’Alema. Né intaccare la sua altezzosa moralità, né la inspiegata ricchezza di regatista proprietario di yacht.

È questo che più colpisce, segretario: sì, Fabrizio Corona è in galera. Come mai D’Alema è a piede libero? Come mai Mussari non è ancora in carcere, anzi si gode gli 800 milioni di buonuscita da Montepaschi?

Capisco, nessuno può esser privato della libertà personale fino a condanna definitiva. Ma perché, poniamo, un Lele Mora è stato messo in galera preventiva per un anno e mezzo, per un’accusa da cui alla fine è stato assolto? Sembra persino, Segretario, che metà degli ospiti delle carceri italiani siano in attesa di giudizio, dunque siano in prigione innocenti. Mica ci vanno leggeri, i procuratori, con la libertà personale altrui. A patto però che non siano comunisti…

Mussari in galera preventiva, magari, comincerebbe a cantare. È proprio per questo che il Pool Mani Pulite, Di Pietro in testa, incarcerava i democristiani e i socialisti a tutto spiano: perché spaventati dalla cella «facessero i nomi» voluti: Craxi, Berlusca, Forlani... Si fece così per smantellare il potere democristo-craxiano. Perché adesso no?

E mica solo Mussari. Per esempio, per simmetria, qualche procuratore zelante dovrebbe metter dentro – in via preventiva – l’attuale governatore di Bankitalia, Ignazio Visco. Bankitalia doveva controllare MPS; Visco ha appena dichiarato che «a Siena ci hanno nascosto i documenti» delle spericolate operazioni, ed ecco che salta fuori un documento di ispettori di Bankitalia, datato 9 novembre 2010, da cui si apprende che Bankitalia sapeva già tutto allora. Dunque, dentro il dottor Visco: falsa testimonianza. Come Lele Mora. È un vero peccato che a trovare questo documento sia un blog chiamato Linkiesta, e non la Procura, né i pagatissimi funzionari di Bankitalia: (Bankitalia, ecco il verbale dell’ispezione 2010 su Mps)

Ma non basta. Allora, il responsabile di Bankitalia si chiamava Mario Draghi. Gli ispettori segnalarono a lui le irregolarità constatate in Montepaschi. Come mai Draghi, invece che in galera, è al vertice della Banca centrale europea e si fa il suo nome per il Quirinale? Se la giustizia esistesse com’è esistita per Fabrizio Corona, dovrebbe attualmente essersi dato alla latitanza, ricercato dall’Interpol.

E i documenti degli ispettori erano sottochiave; nelle casseforti di Bankitalia di cui non solo Draghi aveva le chiavi; anche la dirigente Anna Maria Tarantola aveva accesso al referto... come mai la Tarantola non è stata messa in carcere in attesa di giudizio, ma invece Mario Monti l’ha nominata al vertice della Rai, con emolumento ultra-milionario? Questo è altamente sospetto: che c’entra una banchiera con la Rai? E Mario Monti è il governante-tecnico che ha consegnato a Montepaschi quasi 4 miliardi di soldi pubblici, scongiurando così che il PD (pardon, la Fondazione) dovesse perdere il controllo della greppia dissestata facendo entrare nuovi soci-capitalisti nel sancta sanctorum di D’Alema-Amato-Bassanini-Berlinguer chiamato Monte dei Paschi?

Facciano i Di Pietro, i procuratori di Siena. Hanno paura di sbagliare a sbattere dentro costoro, che magari risultano innocenti? Eppure i testimoni a carico ci sono, si fanno avanti spontaneamente. Come l’ex sindaco Pierluigi Piccini di Siena: «Il Pd ha sempre governato il Monte dei Paschi. L’ingerenza è stata ed è notevole. L'indipendenza della banca dalla politica è una barzelletta che purtroppo non fa più ridere». Piccini fa nomi e cognomi. «Giuliano Amato, Luigi Berlinguer, Massimo D’Alema che voleva far sposare il Monte con la Bnl». Ma anche Matteo Renzi, «perché anche lui ne ha approfittato».

Ma queste cose Piccini le dice ai giornali, non ai procuratori. I magistrati non l’hanno convocato. Non gli interessa? Non sappiamo. I procuratori indagano in perfetto silenzio, e senza fretta. Fanno rogatorie all’estero. Hanno messo il cartello:

Il procuratore e i sostituti procuratori non rilasceranno dichiarazioni in relazione alle indagini in corso

Tante volte i procuratori hanno accusato (e incarcerato) imputati sulla base dell’induzione: «Non poteva non sapere». Come mai, invece, per Mario Monti si adotta il motivo che «poteva non sapere»? Draghi poteva non sapere. Visco e Tarantola potevano non sapere. La Fondazione poteva non sapere. D’Alema, idem. Bersani non sa, e ce lo assicura lui: tutto è avvenuto a sua insaputa, come Scajola.

Un po’ di galera preventiva li farebbe parlare. Accusare altri. Accusarsi a vicenda, chissà.

Invece sono tutti lì a piede libero, con le loro cariche e i loro bonus miliardari, e con l’onore intatto. Capisco, sono più importanti di Corona e di Lele Mora, e anche pezzi più pesanti del Cavaliere, quel leggerone. Too big to jail? Ma no, non sempre. Quando il governatore di Bankitalia si chiama Antonio Fazio, può essere messo dentro in attesa di giudizio, e alla fine condannato a 2 anni e 1,3 milione di euro di multa per aggiotaggio, e «ostacolo nelle operazioni delle autorità di vigilanza». Nientemeno.

E invece Monti, Draghi, Visco e Tarantola no? Non hanno forse ostacolato «le operazioni dell’autorità di vigilanza» insabbiando tutto l’enorme scandalo per anni? Monti non è forse complice nel dissesto di Montepaschi, avendola tenuta a galla con intero introito fiscale della IMU da noi pagata? E perché Monti non fa pagare l’IMU alle banche, mentre le fa pagare alla Chiesa italiana? Ha detto che le Fondazioni bancarie non devono pagare l’Imu «perché usano i soldi per fare del bene». E la Chiesa no? Un interrogatorio in carcere potrebbe aiutarlo a spiegare questa differenza.

Perché tutti questi sospetti farabutti sono liberi in attesa di giudizio?

Verrà poi mai, il giudizio tanto atteso, che dovrebbe chiarire queste commistioni fra il Partito Morale e la tangente da 2 miliardi parcheggiata dalla sua banca all’estero? I procuratori di Siena hanno già fatto capire che non eleveranno accuse formali se non dopo le elezioni, per non influire sul risultato.

Che delicatezza. Surtout pas de zèle, come raccomandava Talleyrand ai suoi impiegati al ministero degli Esteri. La procura di Siena, cosa credete?, sta indagando. Indagini difficili, complesse, lunghe per definizione.

Solo che, dopo le elezioni, il PD sarà al potere e al governo, con Monti ministro e Draghi magari al Quirinale. E Repubblica che nel suo Fondatore ha già definito questa orrenda faccenda, questo delitto da 2 o 4 miliardi (o 14 come dice Grillo?) come «panna montata». Non so perché, ma sono convinto che l’indagine aperta appena adesso, con 5 anni di ritardo, dalla procura di Siena finirà smorendo, a poco a poco dimenticata, fino alla prescrizione o al non luogo a procedere. Ci sono già degli esempi (2). Senza interrogatori di pezzi grossi carcerati preventivamente, senza testimoni sollecitati a ricordare dalle manette, senza controllori istituzionali obbligati dalle Fiamme Gialle a fornire la documentazione d’accusa, come volete che vada a finire?

Il procuratore e i sostituti procuratori non rilasceranno dichiarazioni in relazione alle indagini in corso

In altre parole, per loro si tratta di far passare a’ nuttata. Vedete, è per questo che chiamo Bersani comunista; perché al potere, farà quello che hanno fatto i caporioni sovietici, della Germania est, della Cina, del Nord-Corea: silenzio assoluto sulle loro magagne. Sparizione di testimonianze, e magari di testimoni. Insabbiamento mediatico e giudiziario, entrambi volonterosi e spontanei. Consociativismo sigillato senza pericolo di rivelazioni scomode, coperto di sopra e di sotto e dai lati: com’è stato per Montepaschi per decenni quando c’era al potere il Cavaliere, figurarsi dopo.

Sappiamo tutto di Ruby Rubacuori. Sappiamo tutto sulle amicizie del Celeste Formigoni e delle sue vacanze pagate dai faccendieri. Una procura ci ha persino informato che forse è esistita la trattativa stato-mafia, anche se non è riuscita a darne una prova conclusiva; non hanno avuto esitazione a intercettare al telefono un ex ministro con il capo dello stato: bel coraggio, ancorché incapace e senza risultati, e s’è visto che non gli succede niente ai procuratori, anche quando esagerano in direzioni proibite coi loro teoremi…

Con Bersani (Montepaschi) al governo non sapremo più nulla di quel che è accaduto. E peggio: non sapremo nulla di quel che faranno in futuro, con le stesse persone sospette ai massimi vertici del governo e delle istituzioni. Se ci prenderanno dalle tasche altri 2 o 3 o 15 miliardi di euro (e lo faranno: «L’Europa ce lo chiede») e li porteranno all’estero per farsi una mazzetta in nero, non lo sapremo mai. Se verseranno gli introiti fiscali a banchieri loro complici ed oltretutto idioti e incapaci come s’è dimostrato Mussari, mica ce lo diranno. E se lo yacht da regata di D’Alema se l’è comprato coi soldi suoi o con le sue avventure bancarie, non riusciremo mai a stabilirlo. Ci dimenticheremo di chiederlo. Vedremo solo che attorno a noi la gente diventa più povera, i consumi calano ancora, i disoccupati crescono, i malati di SLA non hanno più gli assegni pubblici, la pensione si allontana per i settantenni; ma ci diranno che dipende dai taxisti, che non si sono liberalizzati; dagli evasori, a cui però l’amati nostro governo sta’ dando una caccia senza quartiere; e dal fatto che continuiamo ad usare il contante invece di aprire un conto a Montepaschi e comprare i meravigliosi prodotti finanziari One-to-One... Saremo governati dalla Sinistra Morale. La Sinistra Santificata. Anzi, la Sinistra Santificante, che trasforma qualunque delinquente comune in Venerato Maestro, con il suo tocco magico.

E allora, almeno, scarcerate Fabrizio Corona. E forse persino il Trota va’ riabilitato, al confronto.





1) Sulla natura di questi «prodotti», dalle caratteristiche ingannevoli con rendite fisse promesse dell'8,50 all’anno e margini di rischio estremamente elevati, cito una intervista del 2004 ad Alfredo Mantovano, ex magistrato pugliese, poi sottosegretario AN alla giustizia: vennero collocati, al fine di aumentare l’appetibilità della banca 121, i prodotti My Waye 4You, per circa 150 milioni di euro. E poi i fondi strutturati per i quali c’era la denominazione ingannevole di Btp-Tel o Btp on-line come se avessero caratteristiche simili ai titoli di Stato. I risparmiatori che sono stati ingannati e spogliati «Sono 11.700 solo a Brindisi, Lecce e Taranto. Per queste tre province si parla di 325 milioni di euro soltanto per quei fondi denominati come Btp. La stragrande maggioranza pensava di fare un investimento corazzato, pensionati che avevano nella Banca del Salento un rapporto pluridecennale. Vedendosi proporre titoli denominati in quel modo non si sono posti il problema dei rischi. In moltissimi casi non è stato neppure fatto sottoscrivere loro il foglio con Le avvertenze sul rischio». Il reato è «truffa. D’Alema però poteva non sapere».
2) Un esempio di volonteroso insabbiamento di GIP e procuratori su vicenda connessa (ancorchè complicatissima) si trova in questa lettera aperta all’Agenzia Italia, dal titolo: «Federcontribuenti chiede l’arresto immediato di Giuseppe Mussari».


Copyright Associazione culturale editoriale EFFEDIEFFE


 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# sinderesi 2013-01-27 14:15
Caro Direttore,
sapendo che "il voto dato vincola in coscienza", cioè ci rende responsabili delle scelte poi compiute dal politico che noi abbiamo contribuito ad eleggere, per chi PUO'effettivamente votare un cattolico?
Dato che la Gerarchia non aiuta, mi aiuti lei. Gliene sarei davvero grato.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ARDITO 2013-01-27 16:11
mai e poi mai per il partito comunista, il comunismo e stato e continua a essere il distruttore della chiesa, e fare leggi contro la chiesa e contro l'essere umano, per mezzo dell'aborto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Maurizio Blondet 2013-01-27 16:20
Dovrebbe leggere il mio precedente articolo dal titolo: Per chi votare?
Ma alcuni lettori non l'hanno trovato cattolico. Allora non so che dirle.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# markus.mann 2013-01-27 19:01
Non sarà cristianamente corretto votare per Grillo, ma è più probabile che un'illuminazione avvolga Beppe come Paolo di Tarso, che non tutto il resto della compagnia danzante.
E poi chi l'ha detto che Beppe Grillo sia agli antipodi del cristianesimo?
Alcune sue vecchie interviste dovrebbero indurci a riflettere...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# DBF 2013-01-28 07:37
Il Direttore ha chiaramente spiegato la sua preferenza nell'articolo Per chi votare. Legga poi il mio commento. In realtá ogni partito in Italia e non solo é intriso volente o nolente di cattolici compreso il PD, i cosiddetti "compagni di viaggio", per cui non resta che, o prendere l'autostrada che porta a Roma o un parito sbagliato che rappresenta il tortuoso viottolo che allunga i tempi di viaggio. Libero arbitrio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Lisa 2013-01-29 01:07
Dubbi? Davvero? C'è forse qualcuno votabile al di fuori del Movimento 5 Stelle? Grillo sarà anche sguaiato e populista ma i rappresentanti che andranno in Parlamento sono giovani della società legati a non più di 2 mandati e con un programma reale checchè ne dicano TV e giornali. In Sicilia i 15 eletti del M5S hanno già rifiutato lo stipendio che oltrepassa i 2500 euro netti per depositarlo in un fondo a disposizione delle piccole e medie imprese. Pizzarotti a Parma ha elencato i risparmi ottenuti con la sua amministrazione . Lo so, è difficile credere ai sogni ma forse questa volta si possono realizzare, grazie a quel comico di un Grillo. Se poi si preferiscono i "suicidi assistiti" di qualcuno in giacca e cravatta come Monti (non illudiamoci, amenochè vinca il M5S sarà lui il capo della solita accozzaglia taglieggiatrice politico-finanziaria), accomodatevi pure!Certo non vi ringrazieremo!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Annhilus 2013-02-05 10:45
Citazione sinderesi:
Caro Direttore,
sapendo che "il voto dato vincola in coscienza", cioè ci rende responsabili delle scelte poi compiute dal politico che noi abbiamo contribuito ad eleggere, per chi PUO'effettivamente votare un cattolico?
Dato che la Gerarchia non aiuta, mi aiuti lei. Gliene sarei davvero grato.


Sapendo che il voto dato vincola in coscienza un cattolico è chiaro assai che non c'è nessuno da votare... lo sa anche il direttore che continua a tifare per quel guitto
di grillo e che invitò a votare per renzi alle primarie.

Se votate siete conniventi e siccome non votare oggi come oggi non è più un diritto bensì un dovere norale, ognuno faccia quello che ritiene giusto... come fa anche bagnasco quando invita ad andare a votare (per qualcuno... perchè franza o spagna... basta che se magna...)

Io personalmente NON VOTO!!!!! Il mio non voto è assolutamente ed integralmente cattolico, gli altri facciano quello che vogliono della loro coscienza, ma sappiate che tanto la deriva italica non sarà certo arrestata dal vostro voto...
niente salverà l'italia dallo sbrago, ma la nostra coscienza e dignità di cattolici??? Quella possiamo ancora salvarla, basta prendere la scheda elettorale e gettarla nel cesso.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# gjovi 2013-01-27 14:15
Articolo magistrale, da far leggere ai simpatizzanti dei "compagni di merende", a coloro cioè che delle merende resta solo l'involucro e qualche briciola al massimo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-27 14:42
Sottoscrivo l'articolo virgole comprese. E dopo breve riflessione me lo salvo in pdf e lo metto pure al sicuro in uno speciale cloud svizzero criptato (e neppure chi lo mantiene ne ha la chiave). Non so come ma mi sono fatto l'idea che viviamo in tempi così cupi che certe verità vanno messe al sicuro velocemente per tramandarle, del caso. Mai per i samizdat ci fu epoca più adeguata dell'attuale. E dare testimonianza è dovere storico e morale.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Giulio 2013-01-28 10:54
Curioso: ho avuto anch'io la stessa idea (ma anziché in Svizzera il server che uso io è in Russia).
Dopo gli articoli del direttore leggo sempre con attenzione e piacere i suoi commenti. Le porgo distinti saluti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Antonio D. 2013-01-27 14:58
Oltre a Corona si potrebbe fare l'esempio del cattolico Tanzi, appena ricoverato in ospedale.I suoi avvocati che da ottobre ne chiedono gli arresti domiciliari per incompatibilitá col regime carcerario, e la udienza che si terrá a marzo a Bologna...
Anche il cattolico Fazio, ex governatore della Banca d'Italia é stato perseguito e condannato.
Ma i massoni sono intoccabili.

"Beati voi affamati e assetati di Giustizia perché sarete saziati".

Confido solamente nella Giustizia di Dio, quel giorno a molti di noi tremeranno i polsi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-27 16:13
Da quanto leggo scritto da qualche corrispondente inviato a Siena il Monte era la sintesi perfetta di locali interessi partitici, economici, massonici e...religiosi... E l'intera città ci ha campato sopra da sempre e di rendita. A Siena non c'è altro che il Monte. Ma proprio niente altro...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Maurizio Blondet 2013-01-27 16:18
Già. Ed ho dimenticato la famiglia Riva, braccata e arrestata dalla giustizia italiana con i suoi dirigenti, per la colpa di produrre acciaio avendo rilevato un'azienda pubblica inquinanante ed averla resa meno inquinante, e riuscendo a far profitti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ndegio 2013-01-27 18:19
No,direttore, è male informato! Sono stato dipendente Italsider nello stabilimento di Taranto con il ruolo di responsabile delle tecnologie di automazione e controllo processo dell'area fusione: a partire dal 1982 fino a tutto il 1996 gli impianti dell'area e le relative tecnologie di controllo sono stati sviluppati per garantire il miglior livello di funzionamento dal punto di vista della riduzione dei consumi e del rispetto dell'ambiente. Grazie alla collaborazione allora in atto con la Nippon Steel Corporation nel 1994 lo stabilimento di Taranto era un riferimento produttivo a livello mondiale e la citata NSC propose alla Finsider la comproprietà del solo stabilimento di Taranto. La famiglia Riva grazie al sostegno dell'allora presidente del consiglio Lamberto Dini ottenne "in regalo" tutta l'Italsider-ILVA compreso lo stabilimento di Taranto per cui Riva ritenne giunto il momento di spremere senza alcun nuovo investimento, bloccando anzi quelli previsti per l'area dei parchi primari e le cokerie e finalmente liberando quelle risorse esperte in tecnologia di automazione: sono stato posto in prepensionament o a 50 anni nel 1997 insieme a molti tecnici della mia divisione che risultò praticamente annullata perchè ormai inutile! No, direttore, Riva ha fatto solo profitti riportando il sistema produttivo ad un livello fuori dai minimi consentiti. La famiglia Riva sa bene se ha meritato il carcere per i 18 anni di sfruttamento forsennato!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ducadegliabruzzi 2013-01-27 21:36
in più con la partecipazione al salvataggio di Alitalia, sborsando un po' di soldi, si è guadagnata l'impunità per qualche anno.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# markus.mann 2013-01-28 12:21
Che i Riva siano un esempio classico di classe "prenditoriale" all'italiana, mi pare evidente.
Questa gentaglia senza onore né rispetto, è capace solo di attingere alle risorse dello stato, prosciugandole come e più delle caste clientelari che l'infestano da dentro, infatti agiscono sempre all'unisono con qualche grand commis o con il solito politico compiacente.
L'antidoto? Uno, il più antico e scontato: la galera.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nicolas 2013-01-28 19:08
Conoscete qualche imprenditore che puo' scagliare qualche pietra? I nomi , prego. Anche qui, come asserisce Blondet, serve un .Arcangelo. Raffaele,visto che Michele è impegnato in politica.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# markus.mann 2013-01-29 00:34
L'Arcangelo Raffaele?
Credo sia attualmente occupato a far scontare a Luigi Verzé l'uso sconsiderato che ha fatto del suo nome...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# BULEGH 2013-01-27 15:07
Forse la risposta a questo "genere" di problematiche, per quanto apparentemente di tutt'altro scopo e contesto (il 40% degli investimenti monetari esteri della Russia sono in euro - anzi in euro-Merkel, o MerkelEuro!), l'ha gentilmente offerta Putin, alla sua conferenza mondiale tenuta recentemente a Pietroburgo.
L'ho scoperta, ascoltata e salvata solo oggi.
Ne son rimasto impressionato.
Intendo trascriverla, prima in inglese e, poi, magari anche tradurla.
Tempo permettendo. Ammesso che la mia superfantastica e astutissima nipotina di 2 anni me lo consenta!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# publied 2013-01-27 15:13
francescanament e illuminante
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-27 16:08
Blondet riporta la frase di Bersani: "Il PD fa il partito e il Monte fa la banca". Paolo Hendel, da Paragone nella veste di Carcarlo Pravettoni", ripropone il tutto così: "Il Piddì fa il Piddì, il Monte ti fa un culo così". Conosco Hendel di persona. Fiorentino, di famiglia ebraica, di sinistra. Ho qui pure il suo numero di cellulare e ho la tentazione di chiamarlo per chiedergli lumi. L'eloquio di Hendel è ricco e vernacolare. Temo mi direbbe cose comunque irriferibili e impubblicabili.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# simone.colzani 2013-01-28 15:28
Hendel sta ritrovando l'antica verve con la sua interpretazione di CarCarlo Pravettoni :)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ducadegliabruzzi 2013-01-27 16:18
Ventimila euro rubati sono un crimine, duemiliardi di euro rubati sono una statistica. Lenin docet.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# giorgio 2013-01-27 19:31
ah ah fantastico! e' vero...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Robincook 2013-01-27 16:27
Salve Maurizio,
ho fatto una ricerca sul canale Youtube e ho trovato otto video di circa 15 minuti l'uno della trasmissione Report, andata in onda il sei maggio 2012 sulla terza rete, che vale la pena di salvare ed archiviare. Vi copio i link:

https://www.youtube.com/watch?v=FjKWROBG0TA

https://www.youtube.com/watch?v=G1U02OVtBpA

https://www.youtube.com/watch?v=hZ3LpYpxGec

https://www.youtube.com/watch?v=UBCBYsb1rJw

https://www.youtube.com/watch?v=f1QI2hYUOuI

https://www.youtube.com/watch?v=4Ea2342dU2Q

https://www.youtube.com/watch?v=fTklrwc37fs

https://www.youtube.com/watch?v=zYGCSRhSdjY

Buona serata a tutti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2013-01-28 19:27
@ Robincook

Hai fatto un buon lavoro.
Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Robincook 2013-01-29 06:45
Grazie per avermelo riconosciuto. Ne fate voi tutti diversi di lavori utili, segnalando link preziosi e commentando con sentimenti veri e onesti. La preparazione di molti di voi e senza discussione e Maurizio può ritenersi soddisfatto: ciò che scrive è seguito da lettori molto attenti e competenti. Saluti a voi tutti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2013-01-28 20:08
Citazione Franco_PD:
Per chi vuole saperne di più: http://www.italynewsweek.com/ricostruzione-suicidio-di-edoardo-agnelli.html


Peccato che la Page sia Not Found, in compenso ho trovato la guida di Zanzibar.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-28 23:00
Prego? Ci sono appena tornato in questo preciso momento. E cliccando proprio sulla tua citazione (sul link).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2013-01-28 21:04
Citazione monte.gr:
Questa feccia merita solo il fuoco della Geenna


Dovrai aspettare meno di quello ch pensi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2013-01-28 21:10
Citazione Sergio64:
Non resta che votare M5S, nella speranza che davvero "apra il Parlamento come una scatoletta di tonno", come dice Grillo...




Ma va.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# raff 2013-01-27 16:29
Beppe Grillo all'assemblea del Monte dei Paschi:

«Buco di 14 miliardi, peggio della Parmalat»
25 gen 2013


Come era prevedibile, l’intervento di Beppe Grillo all’assemblea dei soci del Monte dei Paschi di Siena si è trasformato in uno show, nonché in una tappa dello Tsunami Tour. Il comico genovese, piccolo azionista della banca, ha preso la parola introdotto da Alessandro Profumo, presidente della banca, con cui poi ha avuto anche uno scambio di battute. E Grillo ha esordito parlando proprio di Profumo, e ricordando i suoi conti in sospeso con la giustizia:

"Vengo da Genova come il dottor Profumo, lo conosco, era un ex casellante studiava la notte. Ma è un uomo completamente inadatto per questo ruolo perché è indagato per frode fiscale; oppure il suo curriculum potrebbe essere quello giusto in questa situazione."

Poi Grillo ha spiegato che i guai del Monte dei Paschi sono iniziati nel 1995, quando la banca è stata privatizzata, anche se al comico non piace questo termine:

"Questa banca era una banca solida, straordinaria, nel 1995 era stata diciamo privatizzata, in realtà è stata politicizzata. Ed è arrivato il mercato. Il mercato sono i soliti squali che entrano nelle spa, come Caltagirone e altri, investono e vogliono i dividendi. Questi signori hanno disintegrato una delle più belle banche del mondo, si sono venduti tutto. Hanno spolpato un’azienda che aveva un valore di 20 miliardi di euro, adesso siamo sotto i 2. Queste operazioni, come Antonveneta, fanno sì che una banca così stia scomparendo."

Subito dopo, Grillo è passato ad attaccare frontalmente la nuova presidenza Mps per come ha gestito la crisi, paragonando il caso di questi giorni allo scandalo Parmalat, per cui era stato anche chiamato a testimoniare:

"Lei come presidente doveva aprire un’inchiesta perché questo caso va oltre la Parmalat. Io ero stato chiamato per la Parmalat perché due anni prima del fallimento andavo a dire che la Parmalat stava per fallire. Il disastro di questa banca lo sapevano tutti, media, giornalisti e gente della finanza. Se la presidenza avesse avuto un comportamento corretto avrebbe dovuto chiamare tutti i segretari del PD dal 1995 a oggi e fare delle domande, perché oggi abbiamo un buco di 14 miliardi di euro, 28mila miliardi di lire. Siamo a uno scandalo come quello di Craxi, Tangentopoli e Parmalat messi insieme."

A questo punto Profumo lo ha interrotto:

"Dottor Grillo, poi mi dirà dove ha recuperato il numero dei 14 miliardi di euro"
"Glielo dirò, mi faccia andare avanti"

Ma alla fine non lo dice, e se la cava con una battuta.
"Poi vediamo, perché c’è un buco notevole, se non sono 14 sono 13,8."

I prossimi a passare sul banco degli imputati sono coloro che dovevano vigilare, e Grillo fa il nome di Mario Draghi ma anche dell’attuale presidente Rai Anna Maria Tarantola, all’epoca presidente della vigilanza di Bankitalia:
Chi doveva controllare? La Banca d’Italia, Draghi, la Tarantola, la Consob, fanno tutti un altro mestiere, è uno dei buchi più grandi in Italia e in Europa.
Inaspettatament e, il leader del Movimento 5 stelle difende Giuseppe Mussari, anche se a modo suo:

"Mettiamo sul patibolo questo Mussari, ma io l’ho conosciuto, lui non sa nulla di banche, non sa neanche fare un bonifico, e sentirlo parlare di derivati che nessuno sa cosa sono… i derivati sono una cosa da malati di mente, pensate che l’inventore dei derivati è fallito."

E conclude con un nuovo attacco alla politica e al PD, invitando a "processare davanti all’opinione pubblica" chi ha intascato i soldi:

"Qui siamo a una distorsione per cui una banca è diventata un partito e un partito è diventato una banca, adesso questi devono tirare fuori i soldi dalle loro tasche, non dai 3,9 miliardi dell’Imu dei cittadini che sono fuori a protestare. Questa azienda non si riscatterà avendo questa gestione, vorrei come azionista e come cittadino fare chiarezza, perché questi soldi ci sono, qualcuno li ha presi, e questo qualcuno deve essere processato dall’opinione pubblica."
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Carriola 2013-01-27 16:41
Grazie Direttore! Pura, cristallina, incontrovertibi le e illuminante verità che purtroppo non giungerà, grazie al ronzio dell'informazione, alle orecchie della maggioranza istupidita. Ma continuiamo a non tacere, io come sento tanti altri a destra e sinistra voteremo Grillo per tirare lo sciacquone sui partiti tradizionali e ladri. Certo non sarà la perfezione ma basta con certa gente! Stavolta cominciamo a sbranarli noi! Grazie per come Sto arrivando! Informarci ed esprimere il nostro sdegno!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Carriola 2013-01-27 16:47
Nessuna pietà per un cialtrone come Corona, ma alcuni pettegolezzi lo vedrebbero punito per "interposto reato" (scusate l'invenzione legale) avrebbe infatti cercato di vendere le foto di un creativo rampollo di nobile casata industriale (per di più J.) al suo arrivo al pronto soccorso dopo una serata sfortunata trascorsa a far uso di droghe e tra le braccia di trans... Ovviamente non ci credo, ha solo ricattato un calciatore.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-27 18:01
Carriola, conosco l'episodio a cui lei si richiama. Ma non so se sia vero, se non altro perchè il personaggio a cui lei fa riferimento è un boccone troppo grosso per chiunque, figuriamoci per Corona. Io al posto del palestrato non ci avrei manco provato, ma il mascalzoncello era assai sventato, vai a sapere.. "Patrizia" disse (e fu l'unica cosa che da lui/lei (?) venne fuori) è stato più o meno: "Quel che è accaduto quella sera è irriferibile e non potrà mai essere rivelato". Si chiude il sipario e non se ne è più parlato. Men che mai in termini giudiziari. Mi permetto di ricordarle anche un parente del personaggio a cui lei accenna che "si buttò" da un cavalcavia e dopo un volo di decine di metri fu ritrovato coi mocassini ancora ai piedi. La cosa finì lì. Ah, simpatizzava per gli iraniani, lui. La tv persiana gli dedicò un servizio che ancora dovrebbe essere in rete. Argomento scottante sul quale non è il caso di insistere...è stato dedicato un libro alla vicenda passato del tutto sotto silenzio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-27 19:18
Per chi vuole saperne di più: http://www.italynewsweek.com/ricostruzione-suicidio-di-edoardo-agnelli.html
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Hermann 2013-01-27 19:26
Citazione Carriola:
Nessuna pietà per un cialtrone come Corona, ma alcuni pettegolezzi lo vedrebbero punito per "interposto reato" (scusate l'invenzione legale) avrebbe infatti cercato di vendere le foto di un creativo rampollo di nobile casata industriale (per di più J.) al suo arrivo al pronto soccorso dopo una serata sfortunata trascorsa a far uso di droghe e tra le braccia di trans... Ovviamente non ci credo, ha solo ricattato un calciatore.



Certamente meglio, molto meglio Corona di qualsiasi rappresentante politico italiota passato, presente e futuro! Il fatto che gli abbiano sguinzagliato dietro le polizie di tutt'Europa (credo mancassero solo le Guardie Svizzere e la polizia sammarinese) la dice lunga sulla situazione tragica della giustizia italiana!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# musicus barocchus 2013-01-28 06:43
Citazione Hermann:
Citazione Carriola:
Nessuna pietà per un cialtrone come Corona, ma alcuni pettegolezzi lo vedrebbero punito per "interposto reato" (scusate l'invenzione legale) avrebbe infatti cercato di vendere le foto di un creativo rampollo di nobile casata industriale (per di più J.) al suo arrivo al pronto soccorso dopo una serata sfortunata trascorsa a far uso di droghe e tra le braccia di trans... Ovviamente non ci credo, ha solo ricattato un calciatore.



Certamente meglio, molto meglio Corona di qualsiasi rappresentante politico italiota passato, presente e futuro! Il fatto che gli abbiano sguinzagliato dietro le polizie di tutt'Europa (credo mancassero solo le Guardie Svizzere e la polizia sammarinese) la dice lunga sulla situazione tragica della giustizia italiana!

Quoto,fratello.Il RAI(CH),non appena qualcuno dei suoi "intoccabili" la fà fuori dal cesso(eh,che volete,lo scatologismo di Blondet stà cominciando a contagiare pure me),sente l'esigenza irrefrenabile di scovare un "inimicus publicus"da additare alla pubblica riprovazione(Va lentino Rossi docet).Corona e il suo compare Mora mi stanno sulle p....,ma almeno non cercano di sembrare diversi da quello che sono:l'uno un farabutto estorsore,l'altro un untuoso ruffiano.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# markus.mann 2013-01-28 12:49
Vero, le foto osée del finocchio brasato di casa Fiat potrebbero essere una delle cause dei sette anni e rotti a Corona; il tribunale di Torino neppure poteva smentirsi quando viene sputtanato un membro della "sacra famiglia" di Villar Perosa.
A onor del vero c'è anche l'episodio del "reportage" su Barbara Berlusconi by night, la delfina erede degli istinti pelvici paterni.
Morale: quando prendi a sberle i leoni, assicurati che la porta della gabbia sia chiusa.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ulisse 2013-01-27 16:48
"La gazza ladra" é un'opera semiseria di Gioacchino Rossini, su libretto di Giovanni Gherardini. Il libretto a sua volta é tratto dal romanzo framcese " La pie voleuse " ("La ladra pia") di Théodore Badouin d'Aubigny e Louis Charles Caigniez (1815). La vicenda raccontata nel romanzo si baserebbe su una storia vera: una serva (Nina), accusata di aver rubato una posata d'argento nella casa dei padroni, é condannata a morte, e la condanna viene eseguita.
Condannare (con condanna "passata in giudicato", come dicono i gazzettieri delle procure)a 7(sette)anni un pirla per una tentata estorsione alla Totò & Peppino, fa riandare ai tempi narrati ne "La gazza ladra": la legge si applica per i pirla e ipoveracci, e si interpreta per i padroni.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-27 17:34
Sono andato a consultare il sito Linkiesta linkato dal Direttore. Vi si trova anche altro materiale interessantissi mo il cui titolo è tutto un programma: http://www.linkiesta.it/mps-un-hedge-fund-fuori-controllo "Roba tecnica" anche, per palati fini e del settore. Dice tutto poi la seguente definizione del MPS: “un hedge fund di fatto” da 24,89 miliardi di euro, con una banca intorno.

Epperò...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# BULEGH 2013-01-27 17:46
Gli individui in questione, in quest'operazione di solidarietà e di grande giustizia sociale, in difesa degli sfortunati abitanti anticomunisti di questa penisola ... costoro sono ben più colpevoli e spregevoli dei loro maestri komunisti della ex Unione Sovietica.

Questi sono i più vomitevoli mentitori, truffatori, ladroni e soprattutto TRADITORI di tutti tempi.

L'istintiva predisposizione all'inganno e al tradimento l'hanno nel loro DNA. Da sempre.

Ma nonostante questo loro straordinario talento NON riusciranno a vincere le prossime elezioni.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pietro G 2013-01-27 18:00
Lo scandalo di questa sinistra cialtrona, ladrona e maneggiona va gridato ai quattro venti, specialmente in questo periodo elettorale. Hanno dato una nuova interpretazione alla loro solito programma di tassa e spendi : ad essere tassati sono sempre i poveri contribuenti, a spendere i miliardi di tangenti sono loro. E pensare che la cosa va indietro sino ai tempi di tangentopoli quando la maxi tangente Enimont venne intascata da una "misteriosa entità" domiciliata alle Botteghe Oscure. Vale ancora oggi l'affermazione di Travaglio : "sono entrati (a Palazzo Chigi) con le pezze al culo e sono usciti con la barca". Con quale faccia ora vengono a proporre patrimoniali e leggi contro il conflitto di interessi? Vergogna, andate a lavorare!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# musicus barocchus 2013-01-27 18:03
Non mi stancherò mai di ripetere uno degli adagi di quella buonanima del mio bisnonno:"Ladro piccolo,non rubare,che il ladro grosso ti fà impiccare!".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-27 19:07
Di più: "Chi ruba poco di corda è degno / se ruba molto offrigli un regno"..... "Il saggio non prende...ma se prende non restituisce"....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# rinus 2013-01-27 18:12
Ho eseguito un giro per farmi una cultura come truffare le svanziche al popolo credulone.
Fassina Stefano che credevo persona corretta scrive che è la politica locale che fa e disfa tutto.Quindi ne Bersani,ne D'Alema hanno colpe,anzi forse si scopre che Berlusconi sa qualcosa visto che ha costruito Milano 2 e 3 con i mutui del MontePaschi.Inoltre pagava le donnine tramite la filiale Montepaschi di Segrate.
Pero oggi che hanno rotto i maroni con le commemorazioni della Schioa? e azzerato le altre notizie, mi domando, ma quale cervello criminale ha pensato di prendere una tangente di 2 miliardi di euri su Nove? La banca Santander che ha pagato dovrebbe essere al corrente ha chi ha fatto avere la tangente e chi sono i personaggi che hanno sbrigato per l'operazione?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# BULEGH 2013-01-27 19:26
Ma ci sono precisi riferimenti ai coinvolgimenti del Berluska?
Da qualche parte?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# PHILIP 2013-01-27 19:03
La cosa più frustrante, è che mettere a conoscenza i sinistroidi di queste cose è tempo sprecato. Loro hanno solamente lo spauracchio di Berlusconi. Conosco un pirla, che nel 2008 aveva addirittura pensato di emigrare all'esetero perchè Berlusconi era tornato capo del governo. Che scarsa intelligenza ha certa gente. Ho provato, a costui ed altri vecchi iscritti al PCI ed ora del PD, a metterli a conoscenza di tutte queste cose. E' stato come parlare con un sasso, anzi forse una pietra ti da più soddisfazione, almeno no ti ride in faccia come se stessi dicendo un cavolata. Eh già, l'amore è cieco ed in alcuni casi anche sordo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Andrea V. 2013-01-27 19:03
Destra e sinistra,media e politici, guardie e ladri, tutti della stessa brutta banda.
Prima il paese sprofonda e meglio è.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# amsicora 2013-01-27 19:11
il povero fazio per molto meno fu fatto fuori da una campagna giudiziario-mediatico-politica dei compari di aspen greco (procura di milano) mieli (corriere della sera) e tremonti (governo della repubblica italiana)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nicolas 2013-01-27 19:14
Panna montata! Macchè si tratta di quisquilie, bazzeccole e pinzillacchere. Noi abbiamo un problema enorme d affrontare:
Il Berlusca ha dichiarato pubblicamente che Mussolini fece anche cose buone nel ventennio. Berlusconi ha anche detto che le leggi razziali furono un grave errore ma, de minimis non curat praetor.
Cercasi PIEMME serio che proceda ad incriminare l'incauto per apologia di fascismo.
Forse sarebbe il caso di mobilitare tutte le forze dell'antifascismo per una manifestazione nazionale che conbatta questa recrudescenza del rinnovato fascismo berlusconiano.
Questa volta sarei tentato di darle ragione quando accusa di complicità del sistema il Berlusca perchè chiaramente questa sortita, ben conoscendo i meccanismi dei media, fornisce palle di cannone ai nemici comunisti.
Sicchè chiodo scaccia chiodo. Gli ebeti più di tanto non ci fanno caso. Eppoi il ruggito di Bersani ha incusso puro terrore in giro, anche nel bar sotto casa mia.
Eppure proprio stamane mi ha consolato un fatto inatteso. Immaginate un piccolo imprenditore di successo pero' comunista da sempre. Questi ha quasi sessanta anni; veniva da me a parlare di politica meravigliandosi del fatto che il sottoscritto, da lui definito persona intelligente, votasse Berlusconi. Era affascinato dai miei discorsi sul signoraggio , dal fatto che gli ho consigliato di leggere la biografia di Bombacci perchè emblematica per un percorso di onestà intellettuale di un socialista sincero. Gli ho fatto persente alla noia che LA tessera N.1 del PD è De Benedetti e gli ho raccontato tutti i misfatti di Prodi con il massacro dell'Iri a favore del tizio. E lui niente., rimaneva un compagno tosto.
Stamattina mi è venuto a cercare con una faccia da funerale e, senza giri di parole,dopo avermi informato sulla vicenda Mps mi voleva arruolare per una lotta"fisica" contro i suoi "padri traditori". Ammetto di essere stato sorpreso perchè credevo che l'ipnosi decennale non si potesse sconfiggere.Eppoi il nostro era davvero un compagno tosto , dotato di carisma e di seguaci.
Scusatemi per la lunghezza del commento
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# prodigus 2013-01-27 19:18
Leggo da Repubblica l'intervista a sposetti tesoriere pd e a parte la difesa del partito nella vicenda mps lo stesso sposetti si fa una domanda che anche io mi pongo da tempo: come fa bassanini a esser presidente di cdp? (credo gestisca qualcosa come 1oo mld di euro) Se Lei Direttore sapesse qualcosa......
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# oriundo06 2013-01-27 19:22
Penso che sia il primo scoglio della nave Italia, carica di imbroglioni, ladri di tutte le risme e gran bastardi J. Occhio che la Toscana è la patria della massoneria: forte, ramificata e molto vicina a Castiglion Fibocchi...e non troppo lontana dalla tenuta presidenziale di Rossore ( oggi della Regione ).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nicolas 2013-01-27 19:22
E' spariro dalla circolazione tale Moretti regista cinematografico di punta particolarmente fisssato per le cose sinistre. MAH! Chissà dove sarà'!?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# musicus barocchus 2013-01-28 19:58
Starà scrivendo la sceneggiatura del remake de il Caimano...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cangrande 2013-01-27 20:15
1) Mussari deve stare attento ai caffé e ai cavalcavia.

2) A monte della porcata Antonveneta ci sta la ABN Amro i cui veri proprietari sono i Rotschild

3)Il fatto che tutto questo che sia venuto PRIMA delle elezioni, è per depotenziare il PD, affinché Monti, poi, sìa chiamato a "finire il lavoro" per massacrare l'ItaGlia.

4) Berlusconi potrebbe affondare la mannaia e stravincere, ma NON LO FA, perché esegue gli ordini dei grembiulini per via del punto 3)

5) I VERI sondaggi danno grillo al 47%. Dopo 15 anni tornerò a votare. Sturacessi, ma i giudei che tirano le fila hanno paura di lui. Per questo lo voterò.

Vedi: http://www.newspedia.it/40299-2/#.UQV8VGejKuk
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# raff 2013-01-28 01:06
Sulla porcata Antonveneta non c'è solo ABM AMRO (Amschel Rothchild), ci sono immischiati Goldman Sach, Merrill Lynch e Citigroup e anche Credit Suisse, Mediobanca e Jp Morgan.

Vedi qui di seguito l' articolo di Debora Billi:

MPS Antonveneta: il consulente Goldman Sachs era Letta... Gianni
Domenica 27 Gennaio 2013,
di Debora Billi


In molti su Facebook in queste ore cercano di dipanare la complicata matassa Monte dei Paschi-Antonveneta. Un amico trova questo interessante articolo del Corriere della Sera del 21 Dicembre 2007, dal titolo "MPS, scelta americana per l'Antonveneta", che così recitava:

Il Montepaschi fa partire l'operazione di aumento di capitale da 9 miliardi di euro per far fronte all' acquisto di Antonveneta dagli spagnoli del Santander. E lo fa affidandosi ai colossi dell' investment banking che si faranno carico a fermo dell' intero ammontare. In particolare Citigroup, Goldman Sachs e Merrill Lynch avranno il ruolo principale di coordinare l' intero dossier ma ad impegnarsi nel finanziamento dell' operazione saranno anche Credit Suisse, Mediobanca e Jp Morgan.

L'annuncio dell'acquisizione di Antonveneta era del novembre precedente. Qualcun altro osserva quindi che sarebbe molto interessante sapere chi fossero i consulenti per l'Italia di Goldman Sachs e delle altre banche di investimento coinvolte nell'affare. Sapete com'è: il referente per l'Italia è una figura molto importante in questi casi, un anello fondamentale per la gestione di queste operazioni di ampio respiro.

Cerco su Google, convinta di reperire il nome di un qualche tecnico sconosciuto, ma segretamente sperando di cogliere il piddino di turno nel ruolo chiave. Invece vengo presa completamente di contropiede, ancora via Corriere della Sera. Sapete chi era il consulente per l'Italia di Goldman Sachs durante l'affare Antonveneta, nominato appena pochi mesi prima?

Gianni Letta. Il braccio destro di quello che all'epoca era il capo dell'opposizione al governo Prodi, ovvero Silvio Berlusconi.

Ora mi spiego l'assordante silenzio del PDL riguardo allo scandalo MPS. Non che Letta c'entri, per carità, non lo affermo mai e poi mai! Però era fresco fresco il consulente per l'Italia della banca di investimenti che si è occupata di Antonveneta. Non è che non potesse saperne nulla, eh.

(Work in progress; sarebbe interessante scoprire anche i consulenti Merrill Lynch, Citigroup e JP Morgan)."
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# romina2004 2013-01-27 20:27
Chi scrive viene da mantova: la gloriosa banca agricola mantovana è sparita in mps, col consenso dei comunisti locali, anche se non tutti. Il procuratore capo parla di pesanti infiltrazioni di camorra e n'drangheta, ma alla fine, poichè le amministarzioni sono di sinistra, non se ne fa niente, le infiltrazioni servono solo per mandare a casa formigoni. Lo scandalo mps torna a galla solo per vedere se si riesce ad impedire una vittoria schiacciante di pd/sel/tirolesi al senato: d'altra parte, come al solito,in cambio dell'aver distrutto il centrodestra, diviso i moderati (grazie a monti), ammutolito i pochi vescovi non collusi, i rossi non vorrebbero nemmeno avere la piccola cortesia di rendere Monti&C. determinante al senato. Un po' troppo, anche se non sarà facile, adesso partiranno altre inchieste contro berlusconi, lega e ciellini: d'altra parte i comunisti sono creature di banchieri "illuminati" ( e satanisti). Motivo in più, comunque, stante il sistema elettorale maggioritario, per invitare i lettori di effedieffe a votare per la coalizione guidata da Berlusconi. Non mi pare ci sia alternativa di qualche utilità.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# lucianopavone 2013-01-27 20:58
Maurizio,legger ti è un piacere,sei il giornalista per eccellenza,semp re pronto,attento, mai schierato apertamente ma giusto in tutte le qustioni trattate.COMPLIMENTI PER LA TUA ONESTA' INTELLETTUALE.Dio Ti Benedica e Protegga Sempre.Adalgiso(Amico di Luciano Pavone)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-27 21:12
Consentitemi l'off-topic. Stasera il TG5 dedicava ben due lanci alla notizia che le luci del Colosseo sarebbero state spente per protestare contro le iniziative xenofobe del partito ungherese Jobbik. Sponsor dell'iniziativa Alemanno, gli ebrei di Roma ecc... Io non ne sapevo niente. Mi ha illuminato un articolo della Nirenstein su Il Giornale di oggi: un parlamentare di Jobbik ha chiesto una lista dei cittadini ungheresi di fede ebraica. Epperbacco! Vado un po' a cercare in giro e scopro che la notizia è vera, ma LEGGERMENTE diversa da come ce la cucina la Nirenstein. Quel che interessa al deputato ungherese è sapere quali siano gli ebrei ungheresi in possesso di DOPPIA nazionalità: ungherese E ISRAELIANA. Come dire sapere chi fa gli interessi nazionali e contemporaneame nte (?!) quelli di uno Stato straniero. Non ci sono parole. Ma non si vergognano nemmeno (almeno l'Alemanno genero di Rauti e rautiano egli stesso , che all'epoca portava con orgoglio al collo la Celtica...)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pietro G 2013-01-27 23:02
La risposta più bella l'ha data Berlusconi, non tanto per le frasi sul fascismo, coraggiose visto il cerimoniale olocaustico, quanto per la foto di lui che dorme durante la cerimonia. Bravo Silvio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-28 09:25
Che dire Pietro... sono contentissimo di non occuparmi di politica per non dovermi dividere tra opportunismo politico e onestà intellettuale... Berlusconi POLITICAMENTE ha fatto una gaffe grande come una casa. Stai viaggiando in piena campagna elettorale sull'onda favorevole dello scandalo MPS e presti il fianco alle ovvie e interessate polemiche sul fascismo? Ti dai così la zappa sui piedi? Offri tu stesso poi l'asta con cui ti impaleranno? (Era la prima notizia dei GR di stamani). Specularmente: Berlusconi è stato effettivamente un grande. E una persona onestissima nel dire una verità STORICA. Blondet cita spesso le bonifiche fasciste. Ma ci sono state anche INPS, IRI e la quantità infinita di iniziative a favore dell'infanzia, e del popolo in senso lato (dai treni popolari al dopolavoro ecc...). Ha fatto marcia indietro nel pomeriggio. Volendo avrebbe potuto fare il botto accettando lo scontro dicendo cose inaudite e storicamente provabili anche solo leggiucchiando qualche pagina in rete. La partecipazione ebraica al fascismo fu consistente. Molti furono gli avanguardisti ebrei. E anche podestà a regime ormai consolidato. Qualcuno, anche recentemente, mi ha fatto notare di come il fascismo fu capace di integrare l'ebraismo nelle sue file, coinvolgendolo nel progetto di Destino Comune. Almeno fino alle leggi razziali. Il nazismo di suo ci riuscì meno bene: le persecuzioni furono una realtà. Ma a degli ebrei (Schacht docet) Hitler fu debitore degli incredibili successi economici tedeschi. Andando iperbolicamente nella fanta-storia potremmo immaginare COSA sarebbe accaduto se fisici come ad esempio Fermi (che emigrò negli USA perchè sua moglie era ebrea) fossero rimasti in Europa. La Bomba magari sarebbe stata in altre mani. E le bandiere esposte fuori dai palazzi del potere avrebbero oggi ben altri simboli.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# celligius 2013-01-27 21:14
I comunisti (non basta cambiare sigla per diventare democratici onesti) hanno sempre rubato. Hanno iniziato con l oro di Dongo e giorno dopo giorno fino ai giorni nostri.Signori votate bene perchè questa sara l ultima volta.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2013-01-27 21:14
Citazione Maurizio Blondet:
Dovrebbe leggere il mio precedente articolo dal titolo: Per chi votare?
Ma alcuni lettori non l'hanno trovato cattolico. Allora non so che dirle.


Lasci perdere e vada avanti così.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Sven81 2013-01-27 21:16
Votate Grillo, votate Maroni, votate Berlusconi, votate il "sinistro" Ingroia, votate (sarebbe meglio) a destra (non LA DESTRA, ma CasaPound o Forza Nuova)..

MA NON VOTATE PD. Sono indecenti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# canzio.dovigo 2013-01-27 22:01
Che dire. Votiamo Grillo. Ultima speranza. Alemeno mandarli a casa. Poi si vedrà. Tanto con questi non si fa più niente !!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cgdv 2013-01-28 08:25
Un perfetto Blondet ha composto questo mosaico che se vuole attizzare il mio ed il vostro sdegno non poteva riuscirvi meglio, dimostrando come ci troviamo oppressi da una consorteria votata alla menzogna ed ai legami più oscuri e sotterranei.
Adulare e lusingare l'antica pretesa di superiorità morale di una sola parte è riuscita a condurci, come era ovvio, nel girone dantesco dove occorre stare attenti all'onda per non dover ingoiare oltre al resto anche le battute di Bersani.
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# musicus barocchus 2013-01-28 09:38
Milano, 26 gen. (Adnkronos) - Bagno di folla per il presidente del Consiglio uscente e candidato premier, Mario Monti, in Corso Buenos Aires a Milano. Dopo avere presentato la lista civica con cui correrà nelle prossime elezioni politiche, Monti, accompagnato dalla moglie Elsa, si è concesso una piccola passeggiata in corso Buenos Aires, una trafficata via dello shopping milanese.

Appena sceso dall'auto che lo ha accompagnato, Monti è stato circondato da una piccola folla di curiosi che si è via via infoltita nel corso della passeggiata, durata circa 30 minuti. Il presidente del Consiglio è stato avvicinato da numerosi giovani che lo hanno incoraggiato ad andare avanti, rivolgendogli degli 'in bocca al lupo' e dei 'mi raccomando, professore...''.

Una signora gli ha messo in braccio anche il figlio di pochi mesi dicendogli ''presidente, questo è Matteo, il futuro dell'Italia''. Il premier ha ricevuto anche qualche contestazione da parte di alcuni passanti. Poi, prima di lasciare corso Buenos Aires tra gli applausi, Monti e la moglie si sono fermati in un bar a bere un caffè, mentre fuori dal locale si è assiepata una piccola folla di persone e fotografi.

Mi chiedo: ha ancora senso fare una campagna elettorale?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nicolas 2013-01-28 11:15
La cosa sconcertante è che neanche una manciata di coriandoli gli han lanciato.
Mah!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Antonio_1234 2013-01-28 14:21
Addirittura i bambini in braccio? Nemmeno fosse il Papa!
Comunque pare che la visita ai terremotati emiliani abbia avuto tutt'altro svolgimento...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Lisa 2013-01-29 01:21
Si! A Pesaro ieri c'erano più di 6000 persone ad inneggiare a Grillo, ad Ancona più di 8000! Ha senso!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ducadegliabruzzi 2013-01-28 10:00
Oggi i giornali parlano solo di Mussolini e fascismo. Ringraziamo sentitamente il Banana per aver riportato il dibattito politico alla giusta dimensione.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Antonio_1234 2013-01-28 14:22
Un fenomeno!
Ha in mano l'esito delle elezioni e che fa?
Spara la solita dichiarazione a effett, buona per ridar fiato anche ai più imbolsiti "antifa" militanti e non.
Complimenti davvero!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nicolas 2013-01-28 19:17
Eppure, a pensarci bene, i tempi sono maturi per una dichiarazione del genere. Che Mussolini fece qualche cosa di buono ,ad esempio l'Inps, lo sannno pure gli operai, mentre i compagni cantavano le lodi al paradiso in terra russo di Lenin e Stalin.Di primo acchitto anch'io ero rimasto perplesso ma visti i risultati e le veti stracciate in giro , il Berlusca ci ha colto ancora una volta.
Se proprio ha sbagliato, comunque , non lo ha fatto apposta perchè dormiva......
sornione......Filmato parla
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Saturn 2013-01-28 10:43
Ah, combinazione proprio ieri leggevo il Libro II della Repubblica di Platone, e...

[Glaucone, avendo premesso "Pertanto mi sforzerò di tessere (o Socrate) le lodi della vita ingiusta, e con le mie parole ti mostrerò come voglio sentirti biasimare a tua volta l'ingiustizia ed elogiare la giustizia..." :]


"...Chi viene colto sul fatto dev'essere giudicato una persona dappoco, poiché il massimo dell'ingiustizia consiste nel sembrare giusto senza esserlo. Pertanto a chi è perfettamente ingiusto bisogna concedere la più perfetta ingiustizia senza togliergli nulla, anzi gli si deve permettere di procurarsi la più grande reputazione di giustizia compiendo le azioni più ingiuste; inoltre
deve avere la possibilità di rimediare agli errori che eventualmente commette, di parlare in modo persuasivo se qualche
sua ingiustizia viene denunciata, e di ricorrere alla forza nelle circostanze che la richiedono, grazie al suo coraggio, al suo vigore e alla disponibilità di amici e sostanze."

---------------


Non so se mi abbia più consolato o posto in uno stato di maggiore rassegnazione... (Comunque: nihil sub sole novi.)

-----


http://www.ousia.it/SitoOusia/SitoOusia/TestiDiFilosofia/TestiPDF/Platone/Repubbli.pdf
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# monte.gr 2013-01-28 10:48
Questa feccia merita solo il fuoco della Geenna
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# VALFRED 2013-01-28 11:29
in questi giorni un tribunale del veneto ha condannato un noto pediatra, che aveva abusato sessualmente di almeno 6/7 bimbe della scuola materna, (abusi che riprendeva e conservava nel suo pc) e per cui è stato sorpreso in flagranza di reato, a 5 (cinque) anni di carcere, che non ha fatto e non farà mai, in quanto in precarie condizioni di salute!

meno di Corona!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Lisa 2013-01-29 01:16
Troppa comprensione da parte del giudice?
Bè sono umani, anche loro hanno le loro simpatie e antipatie e le leggi a volte si interpretano...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# roberto_perugini 2013-01-28 12:16
Anche questo articolo del nostro direttore si legge con piacere. Solo che, quando cerco di capire le logiche del potere, quello vero, faccio un pò fatica a procedere. Infatti se quello che ha sostenuto Leo Zagami al convegno di Roviano è vero, ci sono molti conti che non mi tornano. Infatti Zagami sostiene che Massimo D'Alema era iscritto alla P2 e che il suo nome era inserito nella parte di lista che non è stata resa pubblica. Capirete, cari amici, che questa informazione insieme a quella che vuole Bersani membro o vicinissimo all' Opus Dei, ti lascia un grosso punto di domanda a proposito dell'utilità e dell'intelligenza di schierarsi a destra o a sinistra, molto grosso anzi enorme. Cordialità a tutti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2013-01-29 14:52
Egregio Robert Perugini

Con tutto il rispetto, ma possibile che siate ancora così ingenui? La massoneria,
quella bianca chissà perché la chiamano così)cioè l'opus dei, hanno in mano tutto. Sopra di loro ci sono solo i B'nai B'rith e sopra questi i Rothschild che si servono di loro come si fa con...
me lo dica lei.
Contraccambio i saluti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nicolas 2013-01-29 16:52
D'Alema della P2? Caspita! Se lo scpopre Veltroni gli piglia un accidente, un coccolone coi fioccchi.
Si perchè nella sua ultima intervista a TG SKY, che ho avuto la sfortuna di vedere perchè il tizio alla sola vista mi crea turbative intestinali, ha asserito nientedimeno che tutti gli attentati strani, tutta la brutta politica e la crisi finanaziaria va imputata alla P2 perchè......
iL gaglioffo si è fermato con la favella ma ha sbranato gli occhi da idrocefalo e sorrisostto satanico nel mentre sullo schermo appariva una" vuvoletta fumettstica con la scritta: "E tutta colpa di Berlusconi che era della P2."
Provate a confrontarvi democraticamene co 'sto tizio reduce africano, mi pare.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# adrical 2013-01-28 12:24
SACROSANTA L'INDIGNAZIONE DI TUTTI NOI.., MA RICORDIAMOCI COMUNQUE CHE BERSANI: HA FATTO LE PRIMARIE !
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# raff 2013-01-28 17:07
Citazione adrical:
SACROSANTA L'INDIGNAZIONE DI TUTTI NOI.., MA RICORDIAMOCI COMUNQUE CHE BERSANI: HA FATTO LE PRIMARIE !



Si, le elementari!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2013-01-28 13:08
Il mio è solo un banale copia incolla relativo a delle opere del regime fascista. A completamento di quanto già in passato aveva scritto Blondet sul ponte che unisce Venezia alla terraferma.
In 657 giorni fu costruito il ponte del Littorio (oggi della Libertà), che collega Venezia alla terraferma. E siccome verso la fine l’ing. Eugenio Miozzi si accorse di aver speso meno di quanto
gli avevano dato, decise di usare l’avanzo per costruire, davanti alla stazione ferroviaria, un nuovo ponte che scavalcasse il Canal Grande, il ponte degli Scalzi (costruito in pietra d’Istria, senza nessuna armatura). I lavori cominciarono 9 giorni dopo l’inaugurazione del Ponte del Littorio da parte del Duce e fu pronto in 542 giorni. E siccome verso la fine di questa seconda opera si accorse di avere speso meno del previsto, decise di demolire il vecchio ponte in ferro dell’Accademia (in condizioni
pietose) per sostituirlo con uno provvisorio di legno. Abbattimento, rimozione dei detriti, costruzione
del nuovo manufatto e inaugurazione: un mese. E il ponte di legno, bellissimo, è ancora lì.
Creazione del terminal automobilistico di Piazzale Roma (1931-1933). Costruzione dell’autorimess a di Sant’Andrea, una delle maggiori opere di architettura razionalista a Venezia (1931-1934). Costruzione del Casinò Municipale al Lido (1937-193).

Sono a Venezia spesso per lavoro. Provate a chiedere a qualcuno di lì se sa queste cose e scoprirete che le ignorano tutti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Lisa 2013-01-29 01:12
...mi viene la depressione...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# totonno 2013-01-28 13:34
Voglio vederli tutti ai lavori forzati fino ad esaurimento !!!!!!!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Sergio64 2013-01-28 15:13
Non resta che votare M5S, nella speranza che davvero "apra il Parlamento come una scatoletta di tonno", come dice Grillo...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# vontrotta 2013-01-28 17:30
Ad ulteriore dimostrazione della "disponibilità" della magistratura senese, segnalo che Mario Borghezio, il 10 gennaio 2008, aveva inoltrato alla Procura della Repubblica di Siena un esposto circa l'acquisizione dell'Antonveneta.
Ne riporto la parte finale :

" 3) quali motivi hanno determinato la notevole maggiorazione di prezzo (9 miliardi contro 5,6 che Banco Santander va a corrispondere al netto del valore presunto della scorporata Interbanca)? Una sopravvalutazio ne che è stata tra i motivi del brusco calo di quotazione del titolo Montepaschi alla Borsa di Milano a danno (e non solo) dei piccoli azionisti. Conseguentement e accertare il reale valore dell’operazione Antonveneta onde accertare se il prezzo pagato sia stato aumentato da chi ed eventualmente a vantaggio di quali soggetti e per quali scopi.
Tutto ciò premesso, si ribadisce di avanzare formale esposto con la richiesta di indagini accertando se siano state violazioni della legge e, in caso positivo, la punizione dei colpevoli."

Surtou pas de zèle, appunto!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Lukas 2013-01-28 18:44
Sarà, ma gli accadimenti che si susseguono le letture che il direttore ci elargisce, a questo punto fanno di me un nostalgico di ritorno. Preda e nuovamente affascinato da un periodo storico controverso ma sempre attuale e aperto a nuove discussione e riflessioni con il quale in verità non possiedo riscontri tranne i ricordi di mio padre che con difficoltà elargiva. Non è ne una resa tanto meno un'esaltazione ma una presa di coscienza.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Rafael 2013-01-28 19:25
Rispolvero uno slogan partorito dalla saggezza popolare in una passata campagna elettorale :
“Anche ……… ha un buco del ……… !!! Ricordatene il 24 febbraio !!!! “
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# renatodrg 2013-01-28 19:30
ha ragione direttore però non è una questione di essere comunisti ma di essere simpatici ai magistrati.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# adolibera 2013-01-28 20:54
grazie maurizio per l'ottimo articolo,
comunque sarei per la pena di morte per i politici ladri e corrotti e disonesti ma anche per i giornalisti tali e quali ai politici, ucciderne un pò e dopo vedrai che per 50 anni fila tutto liscio e l'italia risorgerà ciao alla prossima
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Catello 2013-01-28 22:18
Io abolirei la galera eccetto che per i delitti di sangue, i cui processi renderei pubblici con tutte le carte a disposizione dell'opinione pubblica per evitare depistaggi.
Non è tollerabile che gli onesti e i pesci piccoli debbano sentirsi minacciati da un simile provvedimento, mentre i grossi ladri non vengono neanche destituiti o non rieletti.
Però bisogna dire che questa volta quelli che capiscono meno di politica, i piddini, hanno ricevuto un duro colpo, proprio sulle pagine della loro bibbia.
Se questa volta i piddini riflettono e crescono interiormente, per l'Italia ci sarà una speranza.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# amsicora 2013-01-29 14:33
premesso che draghi e monti hanno le corna e la coda...

vorrei ricordare che:

1- i prestiti alle banche sono frutto della finanza creativa del "bilderberg sognante",tant'è che si chiamano, per l'appunto, Tremonti bond.
lo statista di sondrio dovrebbe tacere, per pudore.
2-le obbligazioni sottoscritte dalla mps sono, per l'appunto, obbligazioni, ovvero un prestito da restituire col 9% (nove!) di interesse, quando la stessa banca si finanzia sul mercato a tassi della metà.

3-sono obbligazioni convertibili in azioni, ovvero qualora, come molto probabile, la banca non fosse in grado di restituire il prestito, lo stato diventerebbe il socio di maggioranza della banca (cfr la capitalizzazion e di mps in borsa) che verrebbe, dunque, nazionalizzata, ironia della sorte, proprio da un governo "liberista" (copertino dixit)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Lisa 2013-01-29 20:24
Qual'è la data del "qualora"? Ossia entro quando li devono restituire e da quando, in mancanza di ciò, verrà nazionalizzata? Dopo di che manterranno l' "indipendenza" o finalmente entrerà qualcuno per conto dello Stato a gestirla
per evitare ulteriori ruberie a scapito della collettività? Ai posteri l'ardua sentenza...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# amsicora 2013-01-31 13:38
le obbligazioni sono convertibili sùbito in azioni, ergo la banca mps è di fatto nazionalizzata, ironia della sorte, proprio da un governo "liberista", secondo l'ottimo copertino, mentre lo pseudo-nemico della banche tremonti ha prestato soldi (dello stato) alla stessa mps senza la garanzia della immediata conversione in azioni (cfr mf di oggi)

nonostante ciò anche stasera il "bilderberg sognante" verrà riverito dal suo "fratello" santoro a la 7
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2013-01-29 14:37
Citazione adolibera:
grazie maurizio per l'ottimo articolo,
comunque sarei per la pena di morte per i politici ladri e corrotti e disonesti ma anche per i giornalisti tali e quali ai politici, ucciderne un pò e dopo vedrai che per 50 anni fila tutto liscio e l'italia risorgerà ciao alla prossima


Prova a lanciare l'idea ai fautori dell'eugenetica, oggi ci sono i droni
che mirano giusti giusti
http://www.faz.net/aktuell/feuilleton/medien/ueberwachungsdrohnen-keine-geste-bleibt-verborgen-12042312.html

Überwachungsdro hnen: Keine Geste bleibt verborgen
28.01.2013 · Eine Drohnenkamera, die aus fünf Kilometern Höhe erkennen kann, wie jemand winkt: Für das amerikanische Verteidigungsmi nisterium hat ein Ingenieur die Überwachungstec hnik perfektioniert. Mit handelsüblichen Bauteilen.
Von Stefan Schulz

I droni di sorveglianza: Nessun gesto rimane nascosto.
Una fotocamera montata sui droni può riconoscere da 5km di distanza una persona che fa un cenno con la mano:
Un ingegnere ha perfezionato la tecnica di sorveglianza per il Ministero della Difesa americano, con elementi di composizione trovabili in commercio.
I droni li costruiscono anche in Italia, vedi l'articolo di Dal Bosco.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Robert De Zan 2013-01-29 17:10
....ma ci sono solo magistrati di sx, quelli di dx dove sono? Se ce ne sono. Se a governare è la destra si ha un'idea di quali interessi difenderà, promuoverà, ma se a governare è la sx che dovrebbe tutelare gli interessi della gente più povera, meno ricca, principalmente, invece è ossessionata dall'idea di fare gli interessi della finanza, mi vien da fare 1+1 e cioè che i politici di sx, quelli al timone di comando, sono molto più disonensti di quelli di dx.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2013-01-29 19:47
Al sunto di tutti i commenti, ho apettato, NESSUNO ha detto che l'unica salvezza per non farci stritolare dal capitalismo giudaico e dai suoi servi ladri, rimane l'applicazione della legge GLASS-STEAGALL immediatamanent e, introdotta da Roosewelt nel 1933, in piena depressione e abolita definitivamente da Clinton in USA e contemporaneame nte da Draghi nel 1999 in Italia.
Chiedetelo ai vostri beniamini che volete votare, che si impegnino per iscritto o a Grillo che lo urli ai quattro venti, ma non ...bisognerebbe, no, lo faremo!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# lettera41 2013-01-30 11:15
Alla faccia delle red-bull del Trota e delle creme della Minetti!

Purtroppo votare Grillo, Giannini o Forza Nuova, come da voi raccomandato, porterà Bersani-Penati, D’Alema, Monti… al potere.
Ora pare dai sondaggi che, grazie ad Albertina, i comunisti con Ambrosoli, il cui unico merito è quello di aver avuto il padre assassinato, si prenderanno anche la Lombardia. Adozioni per i gays e voto agli extracomunitari , le uniche cose che a loro interessano e che sanno portare avanti.

Vi piaccia o no l’unica alternativa è votare PDL-Lega. Tra i comunisti e la merda, è sempre meglio la merda. Del resto loro sono molto peggio.

Cari saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ulisse 2013-01-30 13:09
Amici, sto leggendo tutto ciò che trovo, per capire l'affaire MPS, e devo confessare che mai mi sarei aspettato una situazione simile.So di non essere perspicace, ma qui la realtà supera la fantasia, nel senso che c'é uno Stato illegale all'interno dello Stato. E gli Organismi di Vigilanza? Non c'erano; se c'erano,dormivano ; se non dormivano, non capivano; se capivano, non ricordano più.
Ma non esiste il reato di omesso controllo, che si chiama (se non sbaglio) "Culpa in Vigilando "?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2013-01-30 16:44
Perché, questo è forse un Paese dove i reati politici, o contro la Costituzione, quelli mafiosi(lasciam o perdere quelle sceneggiate dove catturano i latitanti a casa loro da 20 anni) e finanziari vengono puniti?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# lettera41 2013-01-31 13:37
Oggi Monti incontra la Merkel, robe UE ossia come fregarci altri soldi, e la tedesca ha dichiarato: "Mario (Monti)difende gli interessi dell'Italia con durezza".
Sa di excusatio non petita. Puerile e goffa difesa del loro infiltrato.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ulisse 2013-01-31 16:24
Grillo avrà 50-70 deputati, e tra i 10-20 senatori; forse più, forse meno. Chi sarà il capogruppo? Chi andrà nelle Commissioni? Chi deciderà giorno per giorno come votare?
@lettera41: Noi stiamo messi male, ma anche Anghela non scherza: queste dichiarazioni di voto pro-Monti sono una vera polpetta avvelenata, e molto più di un boomerang. E' l'eterogenesi dei fini, o la rozzezza teutonico/luterana?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità