>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Il digiuno dei pavidi
Stampa
  Text size

All’ateo devoto questo Papa non piace...

Il digiuno è passione, almeno nella mia esperienza.
Ha un oggetto razionale, quando non sia atto mistico o rituale. Si digiuna per muovere guerra all’aborto, all’apartheid, alla schiavitù coloniale indiana, al massacro delle carceri e della Costituzione. Si può digiunare contro il ritorno dei talebani in Afghanistan, e della sharia, contro l’annichilimento della musica, della libertà femminile, dell’educazione delle ragazze. Ma digiunare per paura della guerra giusta, quando la guerra civile è in corso, quando le armi chimiche ne esaltano il sapore umanamente tossico, questo mi sembra il colmo dell’assurdo. Si potrebbe digiunare contro la paralisi dell’Onu, che sarebbe tenuto a difendere le sue leggi di interdizione delle armi non convenzionali, per il cinismo di Russia e Cina. Mai per paura.

Digiunare e pregare senza alcun oggetto razionale stabilisce una misteriosa connessione con il divino, è un esercizio di fede. Appartiene al mondo meraviglioso delle religioni, è l’espressione di un credo, un abbraccio a Cristo o una sottomissione (islam) al Dio unico e al suo profeta Muhammad. Può essere un esercizio di liberazione personale, un’ascesi oltremondana che si inizia nel mondo e lo vanifica. Ma lo stato non è una fede, e non voglio che i ministri segretari di stato, Emma Bonino e Mario Mauro, si associno a un digiuno politico, vanifichino il loro e il mio posto nel mondo. Non lo voglio in un significato profondo. Mi metto fuori dallo stato, se lo stato si mette fuori dalla ragione che lo istituisce. La paura può forse essere all’origine di un contratto sociale, ma sicurezza e libertà sole lo compiono, lo definiscono in una società democratica e liberale moderna.

La commisurazione dei mezzi ai fini, e perfino la statuizione di mezzi politici alla luce dei fini, è il progresso da Machiavelli a Kant. Il fine del digiuno di sabato sera in San Pietro, cristiano o interreligioso che voglia essere, è un sentimento dell’urgenza dell’ora, urgenza apocalittica, disvelamento. In questo senso è comprensibile. Ma in mano ai governi politici, quel mezzo allude a un altro fine, a un’altra fine: la fine della responsabilità civile. Ho sempre creduto nello spazio pubblico della fede, e nel diritto di esistere socialmente delle religioni, in particolare della mia, del cristianesimo, ma non credo nella sostanza spiritualistica della politica. La politica è carità in un senso molto più complicato di quello evocato dal digiuno dei ministri degli Esteri e della Difesa. Bisognerebbe che il presidente della Repubblica e il presidente del Consiglio richiamassero ai loro doveri, al loro giuramento, alla verità di significato del loro ruolo quei bacchettoni della paura che alla paura si prosternano, invece di agire con la manliness necessaria a giustificare il contratto che ci lega nello stato e nella sua norma fondamentale.

Fonte >  Foglio.it

Home  >  Worldwide                                                              Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# bondo 2013-09-05 17:58
è proprio un ciccio balordone.....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Personne 2013-09-08 11:12
"L' Autorità spirituale partecipa dell'eternità e dell'immutabilità dei principi; per questo motivo si può essere certi che in tutti i conflitti con il potere temporale , l'Autorità spirituale , nonostante le apparenze, avrà sempre l'ultima parola."
R. Guènon
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# sivispacemparabellum 2013-09-05 23:22
Comunista (per finta) ed agente americano, quinta colonna e traditore della Patria.
Ivan
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vox Populi 2013-09-08 00:38
agente USraeliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Saturn 2013-09-06 01:13
Ferrara : forse un chimerico figlio di Leo Strauss e Veronica Lario..
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# LCF 2013-09-06 06:27
Non preoccupatevi. Agli atei devoti questo papa non piaceva ma dopo il discorso in cui ha riaffermato che il potere è servire (ancora) Dio, tutto è ritornato come prima. Chi serve serve e chi serve comanda.
Per cui sono stati il male necessario e i compagni di viaggio e lo saranno di nuovo. Naturalnte idioti e strapagati di loro - era stato annunciato - "non andrà perso neanche un capello".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Gotland 2013-09-06 09:09
Propongo, vista la mole, di usarlo come scudo umano sui tetti di Damasco in vista del blitz americano. Oppure di spararlo con un missile Scud contro la centrale atomica israeliana : distruzione garantita! Almeno, per una volta nella sua vita, si rendesse utile!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# romina2004 2013-09-06 11:09
Controcorrente: no a Ferrara, ma no pure a Bergoglio, che si sveglia dopo mesi di persecuzioni ai cristiani in siria.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Kelsen82 2013-09-07 13:30
In effetti anche il Santo Padre sembra essersi svegliato dal torpore in cui era stato o si era calato. Chiesa vuol direanche prendere posizione.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Milo Dal Brollo 2013-09-06 20:22
"Il digiuno è passione, almeno nella mia esperienza".

Cosa? Ferrara ha digiunato?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# kika 2013-09-08 08:27
Ferrara dovrebbe smettere di fumarsi la moquette prima di mandare in orbita le sue insulsaggini. L'unica cosa GROTTESCAMENTE EVIDENTE è che lui il digiuno non lo farebbe nemmeno per se stesso. Si informasse piuttosto sul suo significato biblico e teologico invece di affliggere gli uomini, le donne e i BAMBINI di buona volontà che hanno obbedito al Santo Padre !!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vitoparisi3 2013-09-09 11:20
Chi scrive deve aver fatto uso di carne umana e di molto alcool; sarebbe stato meglio avesse digiunato, il mostro. Solo uno che è alterato da sostanze immonde può essere capace di ideare deformità come quelle che ha stilato. Scrive come se la modernità occidentale dovesse garantire chi sa che o chi. Un morto di peste bubbonica non può sanare alcuno.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ducadegliabruzzi 2013-09-09 15:16
Meriterebbe di essere spedito su pianeta Marte ..... quello di Quirico
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Der Freiherr 2013-09-09 17:50
... e pensare che l'avevo apprezzato quando aveva fatto la battaglia contro l'aborto! Fortuna che non l' ho votato.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vitoparisi3 2013-09-10 16:03
Citazione Der Freiherr:
... e pensare che l'avevo apprezzato quando aveva fatto la battaglia contro l'aborto! Fortuna che non l' ho votato.

Se chi dice di contrastare la pratica dell'aborto, vota a favore dell'estraneazione della donna dai propri impegni domestici al fine del superlavoro esterno, come Giuliano Ferrara fa, allora vuole dire che egli non è contro l'aborto, ma lo sostiene.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# freespirit 2013-09-09 20:09
Ha l'aspetto proprio del digiunatore....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nukleo 2013-09-13 03:34
Visto che é cosi' coraggioso,sper o venga spedito in prima linea.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità