>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli FREE

Da «Sodoma e Gomorra» al «Decalogo di satana» anche in Italia?
Stampa
  Text size
Sì in Italia la situazione è molto peggiore di quella di Sodoma poiché siamo arrivati all’anti-Decalogo! Infatti giunge or ora anche dall’EU in Italia un manuale di educazione (o meglio di perversione) sessuale a partire dall’asilo, ossia dai 4 (quattro) anni. In breve è la pedofilia resa obbligatoria per legge nelle scuole a partire dall’asilo infantile.

Il documento per «l’Educazione Sessuale in Europa» è stato redatto durante tutto il corso del 2010. Esso consta di una cinquantina di pagine, è stato realizzato dal «Centro Federale per l’Educazione alla Salute» di Colonia in Germania e diretto dall’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) a cura di una ventina di esperti.

Dopo quattro anni a partire dalla stesura il manuale inizia purtroppo ad essere diffuso in 53 Paesi. L’edizione italiana è stata finanziata dalla «Federazione Italiana di Sessuologia Clinica». Il testo integrale può essere scaricato sul sito web www.fissonline.it/pdf/STANDAROMS.pdf

Il manuale riguarda sei fasce d’età: 1a) da 0 (zero) a 4 anni: si spiega la masturbazione solitaria e con altri, anche dello stesso sesso; 2a) da 4 a 6 anni: s’insegna l’accettazione dell’omosessualismo; 3a) da 6 a 9 anni: si spiegano i vari mezzi di contraccezione; 4a) dai 9 ai 12 anni: si spiega come utilizzare correttamente profilattici, spirali e pillole contraccettive anche abortive; 5a) dai 12 ai 15 anni: si spiega come interrompere le gravidanze non desiderate (aborto); 6a) dopo i 15 anni: s’insegna che l’aborto è un diritto della donna, la quale deve emanciparsi dalla famiglia.

Questo significa voler imporre per legge la depravazione e la corruzione anche dei minori e dei neonati (da zero a quattro anni). Neanche a Sodoma si fece tanto. Eppure Dio la incenerì.

Gli abitanti di Sodoma praticavano la sodomia o omosessualità, ma essa non era legalizzata o teorizzata (Gen., XVIII, 16 – XIX, 28).

Tuttavia Dio disse: «il grido di Sodoma e di Gomorra è cresciuto e i loro peccati si sono aggravati fuor di misura» (Gen., XVIII, 17), cioè la sodomia è un «peccato che grida vendetta al Cielo» (1), ossia richiama la punizione divina già su questa terra anche attraverso elementi naturali.

Abramo, il cui fratello Lot abitava a Sodoma con la sua famiglia e viveva secondo la Legge di Dio, pregò Iddio e Gli chiese di aver Misericordia di Sodoma. «Punirai, o Signore, il giusto assieme con l’empio? Se a Sodoma vi saranno 10 giusti, anch’essi periranno? Per amore dei 10 giusti non distruggerò Sodoma» (Gen., XVIII, 23). Dio esige che vi siano almeno 10 giusti, commentano i Padri, per farci capire che per andare in Paradiso occorre osservare i 10 Comandamenti. Però a Sodoma non vi erano neppure 10 giusti, ma solo quattro (Lot, la moglie e due figlie), la metà dei giusti che si salvarono dal Diluvio. Il Signore fece piovere su Sodoma e Gomorra zolfo e fuoco dal cielo e distrusse le due città, i loro abitanti e la regione attorno (Gen., XIX, 23 s.).

Oggi ogni parola umana è vana. Di fronte a tanto sfacelo non resta che «la preghiera e la penitenza» (Madonna di Lourdes, 1858). Infatti solo Dio può porre un rimedio adeguato ad un male tanto universale e profondo, imposto per legge, che obbligherebbe i bambini a peccare. Ora Dio non può permettere che le anime innocenti siano depravate obbligatoriamente con forza di legge senza intervenire con la sua rigorosa Giustizia. Il Regno dell’Anticristo finale avanza a passi da gigante, ma «Cristo lo annienterà col soffio della sua bocca» (II Tess., II, 8).

Tuttavia dal punto di vista naturale vale il proverbio: «aiutati, ché Dio ti aiuta». San Tommaso d’Aquino spiega che «la grazia non distrugge la natura, ma la presuppone e la perfeziona» (S. Th., I.,q. 1, a. 8, ad 2). Quindi si può e si deve ricorrere anche ad azioni legali contro tale tirannide, che supera quella stalinista, la quale cercò di abolire la religione, ma non ha legalizzato il peccato di pedofilia.

Deo gratias, anche in Italia, molte associazioni di difesa del Diritto naturale si stanno organizzando per promuovere raccolte di firme, conferenze ed azioni legali contro tale abominazione, che «non è legge, ma corruzione di legge poiché è contraria alla Legge naturale e dunque anche alla sana ragione» (cfr. S. Th., I-II, q. 95, a. 2). Infatti «quando la legge umana comanda atti contrari alla retta ragione, alla Legge naturale e divina, occorre disobbedire agli uomini per obbedire a Dio. In questo caso non obbedire è bello e giusto» (Leone XIII, Enciclica Libertas, 20 giugno 1888).

Anche la divina Rivelazione ci insegna: «bisogna obbedire prima a Dio che agli uomini» (Atti degli Apostoli, V, 29). Quindi prendiamo pure parte attiva alla campagna contro questa mostruosità diabolica. Tuttavia per riportare la vittoria completa occorre prendere atto che «questo genere di demoni non si scaccia se non col digiuno e la preghiera» (Mt., XVII, 21).

Purtroppo Freud (2) e Nietzsche (3) hanno vinto la battaglia, ma non la guerra. Anzi dopo questa disfatta (Caporetto) ci sarà la riscossa (Piave). «Le porte dell’Inferno non prevarranno» (Mt., XVI, 18).

Il Freudismo è l’anti-Decalogo o meglio il Decalogo di satana. Esso si fonda sul culto dell’Uomo o dell’Io (modernità idealista) per arrivare all’omicidio, suicidio, enticidio (=distruzione dell’essere) e deicidio (nichilismo post-moderno) e recita:

1° Comandamento: IO sono l’IO tuo, non avrai altro IO all’infuori di IO/ME (culto dell’uomo e dignità infinita della persona umana); 2° Comandamento: IO nomino il nome di «d-io» invano (Dio non esiste, ma comunque è il responsabile di tutti i mali); 3° Comandamento: IO mi ricordo di violare le feste di «d-io» (la domenica si lavora); 4° Comandamento: IO disonoro il padre e la madre (per essere autonomo e realizzato); 5° Comandamento: IO uccido l’innocente (diritto all’aborto); 6° Comandamento: IO voglio, posso e debbo commettere atti impuri anche con minori e dello stesso sesso (liberazione ed educazione sessuale); 7° Comandamento: IO posso rubare (tutto è MIO); 8° Comandamento: IO posso, debbo dire il falso ed imporlo per legge (altrimenti l’educazione sessuale per i bimbi di 4 anni non potrebbe esistere); 9° Comandamento: IO posso e debbo desiderare la donna o l’uomo dell’altro (attenzione all’omofobia, il male più grave che vi sia); 10° Comandamento: IO posso e debbo desiderare la roba degli altri (anche i bambini da zero a quattro anni, infatti hanno il diritto di essere molestati liberamente da parte dell’IO oramai «adulto»).

Invece Gesù ci ha avvertiti: «Guai a chi dà scandalo ad uno di questi pargoli, sarebbe meglio per lui che gli sia legata una mola asinaria al collo e sia gettato nel profondo del mare» (Mc., IX, 42).

Non scoraggiamoci, ma battiamoci con le unghie e con i denti, infatti «Verbum Domini manet in Aeternum, dum volvitur orbis! / mentre il mondo passa, la Parola di Dio resta in eterno», con buona pace di Freud, Nietsche e dell’Oms.

d. Curzio Nitoglia


www.doncurzionitoglia.com




1) Secondo il ‘Catechismo di S. Pio X’ del 18 ottobre 1912 (n. 152 e 154) i peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio sono quattro: “l’omicidio volontario, l’omosessualità, l’oppressione dei poveri e frodare la giusta paga agli operai”.
2) Cfr. E. Innocenti, Critica alla psicoanalisi, Roma, IV ed., 1991.
3) Cfr. Gf. Morra, Il cane di Zarathustra. Tutto Nietzsche per tutti con un’antologia delle opere, Milano, Ares, 2013.

 

 

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# Lelio 2014-02-13 20:15
Dico,non crederete alla favoletta tratta dalla mitologia Giudaica secondo cui Sodoma fu distrutta da Yavè.
L'antica città (i cui costumi non saranno poi stati diversi da quelli di altre metropoli antiche) è caduta a causa di guerre o mutamenti economico-politico.
Detto questo,francame nte mi pare che parlare di spirali e contraccettivi a bambini di nove-dodici anni sia quanto meno esagerato.
Una sana educazione ai fatti della vita,cui magari sia anche presente un sacerdote,non guasterebbe.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# kelmalteronj 2014-02-14 00:51
Se la distruzione di Sodoma fu una favoletta, Gesù raccontava favolette. Poiché Egli stesso ne parlò, secondo la testimonianza di Matteo (in 10.15; vedi 11.23,24).
Testimonianza appoggiata da Luca (10.12), il quale rincara pure la dose : "nel giorno che Lot uscì di Sodoma, piovve dal cielo fuoco e zolfo, che li fece tutti perire" (17.29).
Favoletta?
Se Gesù raccontava favolette, cos'altro di ciò che disse lo è? Su quale altra favoletta si fonda la nostra fede?
E non basta, perché di Sodoma e del castigo che ne seguì ne parla S.Giovanni (Apoc 11.8), S.Giuda (1.7), S.Pietro (2P 2.6), S.Paolo (Rom 9.29) citando Isaia 1.9...
A proposito d'Isaia, occorre ricordare le citazioni sue, e di Geremia, Ezechiele, Amos, Sofonia?
Favoletta?
Da quando un cattolico (poiché Lelio cita il "sacerdote") si permette una lettura così talmudica di testi non solo da sempre considerati divinamente ispirati da Papi e concili, ma pure citati da nostro Signore?
Il problema grosso non è, temo, che il mondo faccia sempre peggio: lui, per lo meno, è coerente, non si smentisce mai.
Siamo noi che stiamo tradendo, non lui.
Altrimenti, che caso faremmo ancora dei giudizi annunciati dai profeti, del Mistero d'Iniquità che già opera fra noi, dei castighi promessi agl'iniqui?
Favolette?
Staremo a vedere.
Certo è che la fede non è una scelta banale. Banale è il non sceglierla, decidendo di far di se stessi il solo punto di riferimento. Come cercar d'ancorare una nave gettandone l'ancora nella stiva.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Policarpo 2014-02-14 00:15
Eh, caro Lelio! Crediamo, crediamo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Militiaceleste2 2014-02-14 09:15
Segnalo la notizia di questi giorni: NELLE SCUOLE STA ARRIVANDO U.N.A.R., l'opuscolo di circa 60 pagine.
MI DICONO CHE LA DISTRIBUZIONE SIA COSTATA

10 MLIONI (si, D-I-E-C-I- M-I-L-I-O-N-I-) di EURO!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cgdv 2014-02-15 13:59
I tre opuscoli prodotti dal Dipartimento per le Pari Opportunità della presidenza del Consiglio dei ministri, dall'UNAR (Ufficio nazionale anti discriminazioni razziali) e dall'Istituto Beck si chiamano "Educare alla diversità a scuola". Come si legge sul Corriere, sono all'insegna della "correttezza politica per bimbi" e sconsigliano di leggere loro fiabe classiche perché propongono sempre lo stesso modello: quello della famiglia tradizionale.
Et voilà! I giochi sono iniziati.
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cgdv 2014-02-14 13:25
Il problema è che nessuno vi si potrà opporre qualora fosse una direttiva UE corroborata da analoghi standards consegnati in altri Paesi. Potrebbe farlo il corpo insegnanti ed ovviamente solo se compatto. Purtroppo decenni di preparazione al progressismo faranno sì che questo risulti impossibile e pericolosamente discriminante. In questo caso la lotta alla discriminazione non varrà, essendo riservata solo ai noti pretesti. Comunque suppongo che questo standard sarà introdotto in modo tale da farlo sembrare indolore. Così come avviene per tutto quello che sta capovolgendo la nostra società.
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Paratore 2014-02-14 20:03
"Kalergi"...
quello di Ca'Vendramin,a Venezia?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# sempreio 2014-02-14 20:37
propongo l'abolizione dell'OMS
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alfio 2014-02-26 17:44
Per la salvaguardia del cristianesimo, di Papa Francesco, propongo l'abolizione di effedieffe, dei suoi lecchini e dei suoi portaborse.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# marvin 2014-02-15 14:09
Rifiutiamoci di mandare i nostri figli a scuola.TANTO A SCUOLA INSEGNANO SOLTANTO L'IGNORANZA.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# harddie 2014-02-15 17:53
Vietare le favole 'tradizionali' perchè veicolo promozionale della 'famiglia tradizionale'! Se decidessero, quindi - sempre senza consultare nessuno - di promuovere un 'modello di famiglia', che so, con 'soggetti' ogm, umanoidi, trans-umanoidi e così via deliderando, sarebbe la stessa cosa... E perché non vietare o riscrivere tutta l'arte, i romanzi, la poesia, le espressioni migliori dello spirito umano? Anche lì, maschi e femmine! E che differenza c'è, allora, fra i talebani e i fondamentalisti onusiani? Boh! Intanto, cominciano con l'intromettersi nella religione: Ban-Ki-Moon che ritocca la Bibbia perché non conforme a quello che il Pensiero Unico prescrive a un passato da censurare1 E dove sono gli intelettuali, le 'voci della coscienza', le 'coscienze critiche', sempre così pronti a schierarsi contro dittature inesistenti (vedi il cosiddetto 'ventennio berlusconiano') che non gli torcerasnno un capello? Vigliacchi!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# zampano 2014-02-16 10:59
Ah, quindi la versione originale del Catechismo dice "Omosessualità"?
Quindi cosa ci hanno insegnato anche nella Chiesa
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# initiumit 2014-02-17 07:24
Complimenti al reverendo per l'edificante articolo. Aggiungo, per il peccato di sodomia, il seguente punto del CCC:

1867 La tradizione catechistica ricorda pure che esistono «peccati che gridano verso il cielo». Gridano verso il cielo: il sangue di Abele; 124 il peccato dei Sodomiti; 125 il lamento del popolo oppresso in Egitto; 126 il lamento del forestiero, della vedova e dell'orfano; 127 l'ingiustizia verso il salariato. 128
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# pelzen 2014-02-18 10:31
C'è un aspetto che incuriosisce: questi deviati, alias pedo-omosessuali, stanno tentando di imporre la loro visione innaturale alle diversi genti europee, ma allo stesso tempo accusano la chiesa di coprire i preti in odor di pedofilia.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# alberto 2014-02-18 21:33
...non prevalebunt!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Ranieri 2014-02-22 18:00
Dove sono la Chiesa e il Papa Francesco in questo momento?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Yalex63 2014-02-25 09:20
Ho visionato velocemente il documento dell'oms, e una cosa mi è da subito saltata all'attenzione: il logo che compare fin dalla prima pagina - in basso a sinistra - con la sigla "FISS". Sotto la prima "S", un po' dissimulato, troneggia il simbolo del TAO: questo è un simbolo esoterico della tradizione orientale, e come pochi sanno, è legato al Tantrismo, la magia sessuale, la peggiore espressione della prepotenza umana dettata dal diavolo per sostituirsi a Dio e alle "forze della natura" della sfera sessuale, che deve condurre, secondo loro al "risveglio della Kundalini". Bene, questa è una semplice conferma dell'origine vera di questo documento. Come vedete, la "firma" del vero autore infernale c'è: ha ragione da vendere don Curzio nello scrivere questo articolo. Preghiamo il Signore che abbrevi questi ultimi tempi e che susciti un numero di eletti che intercedano con suppliche e cantici spirituali per ottenere la salvezza di molti nel Nome adorabile di Gesù, il Signore. Amen.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# laviga 2014-03-02 04:42
La loro sbandierata democrazia è una tirannia planetaria,annu llano come nulla fosse legali referendum popolari vinti col 76%dei voti e cancellano a loro piacimento leggi votate dai parlamenti a maggioranza.
è la dittatura dell oro, contro il sangue dei popoli.

http://www.ilgiornale.it/news/esteri/arizona-governatrice-blocca-legge-antigay-996809.html
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# laviga 2014-03-07 22:49
sabato 15 febbraio 2014

“Unisex. La Creazione dell’Uomo Senza Identità”: l’Annullamento delle Differenze

Julius Evola scrisse un’opera in grado di rispondere alla follia del gender,Metafisi ca del sesso.
Bisogna tornare a leggerla con attenzione.
Nelle sue pagine l’eros apre all’Alto, è forza riconnetteva e realizzante. Una risposta forte alla debolezza, anche erotica, della modernità.

http://freeondarevolution.blogspot.it/2014/02/unisex-la-creazione-delluomo-senza.html
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# laviga 2014-03-16 00:25
Riporto questa interessante analisi sul documento in oggetto.

Leggendo per bene il programma di educazione sessuale dell’oms , ci si può accorgere come , in realtà , non si tratta di educazione sessuale nè rieducazione sessuale , come qualcuno afferma , si tratta di una mera EDUCAZIONE AL PIACERE che parte da 0 anni in sù ed è cosa ben diversa .

Insegnare il piacere ai bambini piccoli , nell’età dell’imprinting , mi sembra da folli , quindi chi comincia a suggerire che sotto a tutto ciò ci sono in realtà dei pedofili ……sembra non avere torto.

Judith Reisman , è stata una consulente dell FBI e del Parlamento e di diversi ministeri americani , ella si stà battendo con prove alla mano , dimostrando come molti esperti che hanno reddato il protocollo OMS , frequentino ,scrivono libri , condividono il loro operato con sessuologi dichiaratamente pedofili .

Sembra impossibile all’uomo della strada , ma Esistono le associazioni di pedofili sia in Olanda che Danimarca e Belgio .

Queste associazioni , cavalcando i diritti di opinione e il diritto alla parola , sono uscite allo scoperto dichiarando che un bambino ha diritto ad esprimere la sua sessualità anche con un adulto .

A sostegno di quanto vanno a scrivere e dire , i pedofili portano gli studi di Kinsey (un insettologo che negli anni ’40 si propose come sessuologo e solo nel 95 si scoprì che era un maniaco , depravato e pedofilo ) il quale , per capire la sessuologia del bambino , si basò sulle testimonianze di vari pedofili e quindi scrisse che il bambino , se stimolato ,raggiunge l ’orgasmo anche a 1 anno .
Il pedofilo , con questa tesi in mano quindi sostiene che sia corretto fare sesso con i bambini , in quanto anche il bambino ha le stesse esigenze , a questo punto la pedofilia è solo un orientamento sessuale diverso da quello etero …niente di più.

Conoscendo tutto ciò , cose che noi esseri normali non abbiamo normalmente accesso, possiamo allora capire quanti e quali siano gli aspetti subdoli di tale vademecum , che ad una prima lettura sembra insegnare e proteggere completamente il bambino e invece …… :

Per es. , come mai , il protocollo oms , non ha previsto niente che dica ai bambini:

" Cari bambini , tra le tante altre cose che vi stiamo insegnando sul sesso , c’è da precisare ( perchè è nel diritto del bambino saperlo ), che il sesso tra un adulto e un bambino non è corretto !".

Non se ne trova alcun accenno , eppure in tanti Stati Europei e non , il rapporto con un minore è reato !!!!

Ma come ?…Una così attenta e precisa guida al sesso , si è dimenticata questo particolare ? Ma come è possibile che 20/30 esperti non si sono minimamente preoccupati di precisarlo...?????.....allora sono dei mentecatti incapaci ?

E noi dovremmo dare i nostri figli in mano a questi ? ??

Oppure ,se non sono degli incapaci, si è forzatamente portati a pensare che hanno tralasciato di parlare dell’età minima in cui si puo avere un rapporto sessuale con un adulto , perchè :

1)sanno già che tra poco faranno togliere di imperio questo reato ?

2) perchè di questo reato , che si chiama pedofilia, a chi ha steso tal documento, non da nessun peso ? .

Attenzione altra cosa subdola : ad un certo punto del vademecum , si insegna al bimbo da 0 anni in su che alle attenzioni di qualcuno ….si può può dire sì, si può dire no e cmq deve fidarsi del suo istinto (4 anni ...magari davanti un adulto ?)

Inoltre gli verrà insegnato che ci sono persone che si fingono buone , si fingono gentili , ma possono essere violente ..... e se invece non sono violente e sono gentili si può fare ....?????

Perché vedete il pedofilo doc , non è un violentatore…. assolutamente ... !!!!

Egli vuole avere un rapporto "dolce" con il minore .... cercate nelle dichiarazioni scritte di Mario Mieli , Aldo Busi ,Daniel Cohn Bendit , o cosa scrivono i pedofili nei loro siti internet ufficiali……. non sono dei violentatori , cercano un rapporto di sesso ,carezze e dolcezza con i bambini …quindi vedete che la raccomandazione di stare all’erta con le persone false non è quella che ti difende dal pedofilo , ti difende solo dalla violenza !

Noi , comuni mortali, crediamo che i pedofili si nascondino, siano violenti …..invece molti di loro si dichiarano apertamente pedofili ..... Purtroppo esistono siti internet danesi ,per esempio ,dove si dice per l’appunto che il bambino ha diritto ad avere il suo piacere sessuale , ad avere accesso al sesso anche con un adulto , che il materiale pornografico con bambini è una cosa bella e giusta e via di questo passo …..

A questo punto rileggetevi bene con che enfasi laica (sic ) l’oms parla al bambino del piacere e poi forse riuscirete a capire quello che ora vi sembra fantascienza …sentirete come suona la stessa musica che piace al pedofilo .

Per capire bene cosa c’è scritto nel documento oms , bisogna conoscere bene il mondo dei pedofili .... mondo che ai più, a noi esseri normali, è sconosciuto ......poi non crederemo più alla buona fede dell’oms e capiremo che non è educazione sessuale , ma educazione al piacere ...due cose ,molto diverse, che portano a risultati molto diversi !


Si può firmare una petizione contro questo orrore voluto dall oms e dalla sua direttrice,la lesbica cinese Margaret Chan.

http://citizengo.org/it/443-ritiri-il-documento-standards-sexuality-education-europe


"E poiché hanno disprezzato la conoscenza di Dio, Dio li ha abbandonati in balìa d'una intelligenza depravata, sicché commettono ciò che è indegno, colmi come sono di ogni sorta di ingiustizia, di malvagità, di cupidigia, di malizia; pieni d'invidia, di omicidio, di rivalità, di frodi, di malignità; diffamatori, maldicenti, nemici di Dio, oltraggiosi, superbi, fanfaroni, ingegnosi nel male, ribelli ai genitori, insensati, sleali, senza cuore, senza misericordia. E pur conoscendo il giudizio di Dio, che cioè gli autori di tali cose meritano la morte, non solo continuano a farle, ma anche approvano chi le fa."

Romani 1
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# harddie 2014-03-16 11:30
L'Europa condanna padri e madri - quando ci sono - alla disoccupazione e alla miseria, i tagli alla Sanità per 'inderogabili ragioni di bilancio' condannano a morte i più deboli, senza contare che dal prossimo anno l'Italia si è impegnata - cioè, così hanno deciso i leader politici che l'hanno svenduta all'euro - a ridurre il debito pubblico del nostro Stato di una cinquantina di miliardi fino a ridurlo a zero, vale a dire, azzerando Italia e italiani... E le nostre scuole dovrebbero insegnare ai figli di quei disoccupati che la coppia che li ha generati è il risultato di una 'prevaricazione di genere'; e mentre si è assistito a una criminalizzazio ne senza precedenti della Chiesa cattolica per gli scandali legati alla pedofilia, la pedofilia istituzionale di UE e O.N.U. vuole imporre ai bambini (nati da immonde coppie etero, si capisce o da coppie gay che giocano a mamma e papà col seme o con l'uteor altrui) modelli 'educativi' assurdi, come l'autoerotismo e la masturbazione reciproca a minori di cinque anni...

Ma ci vogliono altre prove che una banda di pazzi ha preso il potere senza nemmeno prendersi la briga di passare per le urne elettorali e perciò, continua a fare quello che gli pare e piace senza tenere in alcun conto la volontà popolare? E parlano di democrazia da esportazione! E Renzi, da bravo scolaretto, va da Hollande per assicurargli che, no, il sacrosanto tre per cento non si tocca! Mentre dei nostri figli e delle nostre famiglie 'tradizionali', da rottamare pure loro, a questo burattino più degli altri non gliene importa NULLA!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# zippastro 2014-03-19 09:48
Incredibile.... Eppure questa ė la loro arma...rendere incredibile a tutti ciò che stanno creando.... Lasciamo l'educazione ai genitori e rifiutiamo questi insegnamenti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# laviga 2014-03-19 23:12
mannò,va tutto bene,ci spiegano che"apre" a “ un approccio olistico”

Queste le posizioni del giornale dei vescovi.

.. blasonato “collaboratore” nazionale dell’ufficio CEI per la pastorale famigliare, uno (testuale) “del calibro di Michelangelo Tortalli, medico sessuologo clinico, membro della Federazione italiana sessuologia scientifica”.

Il dottor Tortalli – che ci sorride in foto dalla pagina del quotidiano – esordisce elogiando i molti aspetti positivi del documento..

http://www.riscossacristiana.it/deliri-sessual-pedagogici-delloms-gli-applausi-di-avvenire-di-elisabetta-frezza/
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# bizza 2014-04-22 21:01
giorgio napolitano non è omofobo è un lurido culattone pannellino
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vitoparisi3 2014-05-04 16:22
Un tempo, l'educazione etica- non sessuale- ai giovanissimi prevedeva i sentimenti migliori, l'amicizia leale, la pietà, e, quanto ai rapporti psichici affettivi, per lo più platonici e reverenziali, tra adolescenti di genere opposto, l'argomento onorava la riservatezza e l'interiorità, perché quelle sono le note che, normalmente, nell'età verde si capiscono. Oggi, invece, lo "stilnovismo" è represso, considerato una malattia, "curato" intendendo "aborrito ed impedito." Se pensiamo che il giovane, invece che volere una relazione diretta, ossequiava silenziosamente la famiglia di "lei", evitandol "lei" in persona, per venerarne la nobiltà, "lei" che, già dalla fanciullezza, vestiva con dignità mariana, con il mantello dalla testa, con lo sguardo umile a terra, lodando i propri superiori, dentro sé stessa, se ci ricordiamo di questo passato, cristiano, capiamo che solo il nemico di Cristo può avar pervertito i costumi al punto odierno.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità