>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli FREE

Totalitarismo: via la maschera democratica
Stampa
  Text size
Il nostro sito ha già dato notizia dello «ultimo golpe di Bruxelles». La Commissione ha approvato la coltivazione di un nuovo mais geneticamente modificato (TC1507, brevettato dal gruppo americano Pioneer, filiale della multinazionale americana DuPont) nonostante il voto contrario di 19 Paesi membri e favorevole di 5. Sono state le astensioni di 4 Paesi (Germania, Belgio, Portogallo, Repubblica Ceca) a «giustificare» tale decisione. «Se non votate contro, votate a favore», ha spiegato il Commissario europeo alla Sanità, Tonio Borg: «Sono le regole, non le ho inventate io». E l’ufficio giuridico del Consiglio d’Europa: «La regola vuole che se il consiglio (degli Stati) non prende decisione, la Commissione deve approvare la coltivazione e nelle prossime 24 ore».

Questo, mi pare, è uno di una serie di eventi delle ultime settimane (fra cui ovviamente c’è la fulminea salita al Governo di Matteo Renzi, mai passato per elezioni) che indica una ulteriore metamorfosi del Sistema: l’abbandono aperto e smaccato di ogni finzione di «democrazia» (1).

Che fosse una finzione, si sa. Ma almeno fino a ieri il Sistema e i suoi addetti simulavano di assegnare un alto valore concetti come libertà politica, pluralismo, democrazia. Anzi la teoria (o la dogmatica) vigente ci predicava la «democrazia» come il valore da cui il «libero mercato» è inseparabile, e la sua legittimazione: diffondere «il mercato» essendo tutt’uno con il diffondere la «democrazia». Era una simulazione – sotto cui sempre più si rivelava l’arcaica identità del potere con la mera Forza (Kràtos e Bìas, dicevano i greci, e non v’era potere politico per loro più vergognoso, degno di bestie non uomini) – e tuttavia anche la simulazione era l’omaggio che il vizio rende alla virtù. Le nomenklature liberiste e mondialista hanno onorato la «democrazia» solo con le labbra (lip service, dicono gli inglesi), ma era ancora qualcosa.

Oggi, il Sistema non ha più bisogno di copertura ideale. Se si definisce il Sistema come «il mercato globale», esso si sente pronto ad imporre il Mercato allo stato ideologicamente puro, senza attenuazioni legali, mitigazioni o umanità. È una versione di totalitarismo che ha molto in comune con l’estinto totalitarismo sovietico, anche se sostiene di derivare da princìpi opposti. Il marxismo-leninismo si proclamò «teoria scientifica» : quando una teoria sociale è «scientifica», significa che è oggettiva. Non resta che obbedirle, qualunque il numero di morti che la sua affermazione richiederà. Nel comunismo sovietico e cinese, i morti furono decine di milioni.

Anche il Mercato si basa su un assioma «scientifico», ossia oggettivo al massimo grado. Esso dice più o meno: in un mercato libero, la concorrenza trova sempre un livello dei prezzi in cui la domanda incontra l’offerta. Per esempio: in Grecia (o in Italia) la disoccupazione è al 30 o 40%? È che i salari troppo alti rendono il lavoro non-competitivo: abbassino i salari (diciamo, a 300 euro al mese), e i disoccupati troveranno lavoro e le multinazionali straniere troveranno di nuovo conveniente tornare.

La domanda: «Sì, ma dopo quanti milioni di morti si raggiunge l’equilibrio domanda-offerta?», è rigettata come sconveniente – esattamente come lo erano, per i marxisti, domande sul Gulag sovietico – perché pretende di far irrompere un elemento spurio, non oggettivo, nella limpida equazione scientifica.

Perché non si creda che stiamo parlando di una possibilità teorica: durante la grande carestia d’Irlanda (1847), dovuta ad un fungo infestante che rovinò il raccolto delle patate, il governo britannico non inviò aiuti alimentari con la motivazione che il cibo gratis avrebbe tolto ai contadini irlandesi la voglia di lavorare, ritardando così il raggiungimento di calo dei salari che avrebbe permesso al Mercato di risolvere la situazione. Mentre un paio di milioni di irlandesi morivano di fame, navi cariche di grano lì coltivato partivano per l’estero, dove la Mano Invisibile del Mercato lo compensava meglio, trovando una domanda solvibile. E non era un caso unico. Era avvenuto lo stesso in una precedente carestia (1729): fu per amaramente satireggiare i ragionamenti sentiti nel Parlamento inglese che Jonathan Swift scrisse la «Modesta proposta per prevenire», in cui suggeriva di risolvere il problema costituendo un mercato della carne dei neonati irlandesi, dove la Mano Invisibile avrebbe dato il giusto prezzo alle varie pesature e tagli... Tanto per dimostrare che il liberismo è capacissimo di fare stragi quanto il comunismo, che il Mercato non è meno feroce della sua totale abolizione nel collettivismo marxista.

Quella in cui siamo entrati, è la fase in cui non c’è più nemmeno uno scrittore satirico a smascherare l’assurda ferocia e gli esiti anti-umani del Mercato senza limiti. Dove la domanda: «A quanti milioni di morti si raggiunge l’equilibrio fra domanda e offerta?» non può nemmeno essere posta.

Abbiamo detto che tale domanda è giudicata disdicevole, perché inserisce qualcosa di spurio nella lineare, oggettiva chiarezza del dato scientifico. Ora precisiamo: tale carattere spurio, è la «politica». Nel periodo tra le due guerre, e segnatamente dopo la Grande Depressione prodotta (dal Mercato) dal 1929, vi furono personalità, movimenti e dottrine politiche che non vollero accettare con oggettiva equanimità i milioni di morti europei, dopo cui il Mercato avrebbe risolto lo squilibrio fra domanda ed offerta. Presero il potere ed escogitarono dei modi per attenuare, addolcire ed alleviare gli effetti letali del Mercato. È inutile che li rievochi qui, ci ho scritto un libro (Schiavi della Banche); basti dire che più d’una di queste ingegnose invenzioni politiche ebbe successo ed incontrò consenso popolare; tutte tali invenzioni, però, erano violazioni più o meno smaccate del Mercato. Per riprendere il sopravvento, al Mercato occorse non di meno di una guerra mondiale, con la produzione di milioni di morti in bombardamenti aerei (non esclusi gli atomici) e la damnatio memoriae dei sistemi politici così sradicati; in modo che a chiunque venisse in mente di prenderli a modello nella prossima Depressione, si potesse applicare la nota demonizzazione.

Il fatto è che i poteri del Mercato sanno far tesoro dell’esperienza. In vista della crisi attualmente provocata, hanno messo in atto in anticipo le misure per prevenire che una politica imprevista turbasse il limpido funzionamento della macchina del Mercato.

Come hanno fatto? Hanno tagliato la testa al toro: hanno abolito la Politica. Abolendone tutti i suoi strumenti ed ausili: confini, dazi, sovranità, senso di cittadinanza, comune destino, responsabilità dei governanti verso i governati, monete svalutabili, governi eletti, libertà «politiche» (di quelle transex o altrimenti voluttuarie ne possiamo avere ad libitum). La Globalizzazione compiuta è stata una potente cancellazione della Politica, con l’assoggettamento del mondo ad un unico regime economico, e l’istituzione di un tribunale mondiale del commercio che punisce gli Stati (finché esistono – presto verranno estinti) che violassero anche minimamente il Libero Mercato; in nome della «libertà», sono stati istituiti sistemi di controllo della vita privata mai visti prima. Soprattutto, è stata istituita la Comunità Europea, fin dal principio, come entità de-politica. Un meccanismo burocratico dove le «decisioni» (ogni decisione è politica) sono sostituite da procedure ed automatismi.

Quell’automatismo sorprendente che ha introdotto in Europa la coltivazione del mais Pioneer, nonostante la maggioranza dei voti contrari, è appunto uno di questi automatismi. Li hanno inseriti lì nelle pieghe delle «procedure», pronti a scattare al bisogno: «La regola vuole ...la commissione è obbligata ad approvare la coltivazione (dell’OGM) entro 24 ore»... «Sono le regole, non le inventate io». Infatti è vero. Non si sa chi le ha inventate. Tutta la UE funziona così, in una specie di pilota automatico che decide per gli esseri umani, al loro posto. Le procedure sono lì, da sempre, oggettive, scientifiche, come leggi di Natura: «Chi non vota contro, vota a favore...».

Uno potrebbe credere, ingenuamente, che la burocratizzazione europea sia nemica del Mercato. Non è forse una turbativa del Mercato stabilire per regolamento che non si possano commerciare mele se non di un certo calibro, o banane senza una precisa curvatura? Da qualche giorno Parlamento e Commissione Europea, uniti i loro sforzi, hanno normalizzato la portata degli sciacquoni sanitari: 5 litri per i WC, solo 1 litro per i pisciatoi. Il tutto, in un documento di regolamentazione di 122 pagine, frutto (ci viene detto) di tre anni di ricerche. (LE PARLEMENT EUROPEEN A ENFIN ADOPTE LA NORME!)

Come? La libertà di mercato non dovrebbe estendersi anche gli sciacquoni? Non è degna la libertà di non tirare la catena dopo aver defecato? Non si faceva forse così nel libero Far West? Non hanno forse la capacità di trovare un loro livello di prezzo in cui diventano competitive, le banane meno curve della media?

Eh sì. Ma bisogna capire che questa regolamentazione minuziosa viene consentita all’eurocrazia, un po’ nello stesso senso della libertà di unirsi in matrimonio fra invertiti : questa libertà vi distrae dal fatto che vi hanno tolto la vostra Banca Centrale, quindi la libertà di regolare la vostra moneta e vi hanno messo all’ammasso il vostro comune destino. La regolamentazione pan-europea dello scroscio del cesso, durata tre anni di studi, ha distratto dalle norme per regolare l’attività bancaria, per esempio separando l’attività commerciale da quella speculativa. Il Regolatore s’è avventato sull’esca ghiotta («pari WC per tutti! E nessuno sgarri!») e ha lasciato passare la selvaggina grossa, quella che interessa al Mercato.

Vediamo quel che l’eurocrazia sta facendo per attuare il TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership), così ardentemente desiderato dal Mercato e dalle sue centrali dottrinali atlantiche. Lo scopo è di fondere due mercati, USA ed Unione Europea – insieme «pesano» il 50% del Pil mondiale, e il 30% degli scambi commerciali – creando una zona di libero scambio totale, perfettamente omogenea. Il progetto prevede che la gestione di tale zona sarà affidata ad una autorità indipendente (come la BCE, per fare un esempio: dove «indipendente» significa che è un organo tecnocratico di cooptati, ancorché magari ex dipendenti di Goldman Sachs): tale autorità indipendente sarà incaricata di decidere nelle controversie che potranno sorgere fra gli Stati e le multinazionali, le quali potranno trascinare in giudizio i primi se ritengono che – per certe loro politiche sociali, o regole di protezione dell’ambiente, o della salute – gli Stati infrangono qualche codicillo del trattato transatlantico.

«Le multinazionali potranno denunciare in giudizio i Governi il cui orientamento politico e sociale potrebbe diminuire i loro profitti», come ha spiegato Le Monde Diplomatique. Il profitto viene sancito apertamente come istanza suprema, di fronte alla quale tutte le altre (salute, ambiente, sicurezza sociale) non hanno diritto di esistere.

Questo progetto ha suscitato opposizioni in alcune opinioni pubbliche europee (non certo l’italiana, che nulla sa): a questo punto la Commissione ha annunciato che la questione della soluzione delle controversie è rimandata a giugno, dopo le elezioni europee.

Il punto è che tutti gli altri dossier del TTIP stanno andando avanti. E la Commissione tratta da sé con le associazioni industriali e finanziarie americane, in segreto.

In segreto.

Per esempio, la Commissione europea ha negoziato certi punti dei diritti di proprietà intellettuale, che comprendono anche disposizioni penali, e dove? Negli uffici della Camera di Commercio Americana a Bruxelles, dove i delegati della Commissione hanno incontrato quelli di Time Warner, Microsoft, Disney, Nike, General Electric ed altre maga-corporations. Due ore a quattr’occhi, senza alcuna pubblicità.

Non c’è forse esempio più plateale di come l’eurocrazia abbia gettato la maschera, ogni formale rispetto labiale per la «democrazia», ed abbia rivelato il suo vero grugno: di strumento al servizio spudorato delle lobbies economiche strapotenti, soggetto ai dogmi ultra-liberisti, che per rendere questo servizio non esita ad espellere qualunque attore in qualche modo rappresentativo nel processo democratico: i governi nazionali, i politici votati, la leggendaria «società civile». Tra l’altro, con questo negoziato la Commissione ha superato il suo proprio mandato, senza alcuno scrupolo.

E per somma ironia, nel corso della suddetta riunione riservata, si sarebbe messa a punto una strategia per «educare l’opinione pubblica», e di come escludere dal dibattito pubblico ogni critica al Trattato Transatlantico, che venga dalle opinioni pubbliche o dal Parlamento europeo.

Velasco Martins, in rappresentanza della Commissione in questa riunione, avrebbe esclamato: «Sono felice che non si faccia luce sulle nostre attività». Felicità ben motivata: le regolamentazioni cucinate congiuntamente da lui e dalle suddette mega-corporation, anche se non direttamente ma con meccanismi nascosti in normative e direttive, finirà per permettere agli industriali USA di imporre agli Stati europei la commercializzazione di tutti i loro Ogm, dei loro vitelli gonfiati all’ormone femminile, il loro pollame clorato. (QUAND LA COMMISSION EUROPENNE SE LANCE DANS LA PROPAGANDE ORWELLIENNE)

E non basta: temendo che fughe di notizie potessero mettere in allarme la società civile, gli americani hanno preteso – e naturalmente ottenuto – che i documenti sui negoziati non siano trasmessi ai Governi nazionali della UE. (Marché transatlantique: les gouvernements nationaux privés d’accès aux documents de la négociation)

Quanto alle istituzioni europee (non solo la Commissione, ma l’europarlamento) non vogliono assolutamente che i parlamenti nazionali siano in qualunque modo associati alla «governance» economica UE.

Le disposizioni del trattato, una volta adottate, non potranno essere modificate – se non all’unanimità dei Paesi firmatari. Di fatto, ciò blocca ogni possibile ripensamento, attenuazione e modifica, salvo il ripudio unilaterale (seguito, immagino, dal bombardamento del Paese ribelle).

In ossequio a recenti ordini dell’Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO) ogni menzione nelle etichette di prodotti alimentari , specificamente riguardo alla presenza o assenza in essi di OGM (labeling), potrà essere vietata con la motivazione che ostacola il libero commercio.

Il settore agro-alimentare USA vuole ottenere la terminazione delle regolamentazioni sanitarie europee che vietano il pollame disinfettato con irrorazioni di cloro, così come l’uso del cloridrato di rattopamina, un ingrassante per suini e bovini ampiamente usato oltre Atlantico (e poi chiedetevi come mai 3 americani su 4 sono mostruosamente obesi).

I «magistrati» componenti la suddetta autorità d’arbitraggio delle controversie potranno sedere in giudizio volta a volta anche come avvocati difensori di uno Stato o di una multinazionale. Viene qui consacrato il più inaudito conflitto d’interesse. Nemmeno la magistratura italiota è ancora giunta a tanto (sicuramente si affretterà ad adottare l’idea).

La finanza USA è particolarmente interessata a che nel Trattato sia consacrata la massima libertà per gli investitori: vogliono vietare ai Governi di controllare il volume, la natura e l’origine dei prodotti finanziari messi sul mercato dai suddetti «investitori»: una salvaguardia assoluta per qualunque tipo di derivato. «Si tratta puramente e semplicemente di cancellare dalla carta la parola stessa di regolazione», ha scritto Le Monde Diplomatique.

La «democrazia», in tutto questo? Ebbene, la Commissione ha generosamente acceduto a nominare un gruppo di 14 «esperti» da cui accetta benigna di farsi consigliare sulle questioni del TTIP: non è proprio democrazia – sono ancora tecnocrati cooptati dalla tecnocrazia – ma è la dose di pluralismo consentita: perché fra i 14 esperti ci sono 2 rappresentanti di associazioni ambientaliste, 1 rappresentante sindacale, 2 rappresentanti di associazioni di consumatori. E degli altri 9? Niente paura: 5 sono nominati dalle lobbies industriali, e 4 dal mondo della finanza e degli affari. Insomma, cinque contro nove: una contesa ad armi pari (e lasciamo perdere gli ambientalisti e il sindacalista scelti dalla Commissione a rappresentare noi tutti).

È proprio vero che il Mercato, giunto alla sua massima totale espressione globale, butta via la «democrazia» e il finto rispetto per essa, senza infingimenti. Chi si domandasse come mai non ci sono stati politici che si siano opposti, si siano messi alla difesa della libertà politica, della «democrazia», sovranità monetaria, interesse pubblico ed altri ammennicoli, potrebbe trarre utili deduzioni da alcune semplici tabelle.

L’1% rispetto al 99


Non è una novità, l’1% più ricco della popolazione americana ha risucchiato ha ritmo crescente, anzi esponenziale, la ricchezza prodotta da 99%, lasciandone praticamente immutato il potere d’acquisto, per tutto l’ultimo secolo.



Ma questa non dice ancora tutto: guardate la tabella qui sotto.

L’1% straricco ha arraffato spiccioli, se comparato con il «suo» 1% superiore, lo 0,1. E ancor più, se si compara con l’1 di quello 0,1%, ossia lo 0,01.



Quante cose insegna questo grafico... Anzitutto, che sei sempre il 99% di qualcun altro. Che esiste una modesta «classe media» di straricchi in confronto alle poche centinaia di persone che sono veramente ricche. E poi, la conferma di come il capitalismo allo stato puro sia una colossale aspirapolvere di ricchezza, fatto apposta per concentrarla sempre più in alto, e nelle mani di sempre più pochi. Ora, è ovvio che per quelli al vertice il Sistema chiamato Mercato Totale è il migliore, il più oggettivamente scientifico; intendono perpetuarlo in eterno, ed hanno i mezzi per farlo.

Si capisce come mai burocrati, eurocrati e politici si siano guadagnati al Mercato Totale: i politici in democrazia sono notoriamente «in vendita», anzi connaturalmente acquistabili. E coi soldi che hanno i Paperoni, vengono via con poco. Gli eurocrati e tecnocrati non costano quasi nulla, per quelle tasche senza fondo: quasi sempre basta, a renderli contenti, assicurare loro posti che non li espongano al «mercato», che li liberino per sempre dall’incubo della «concorrenza», e li scampino alla «meritocrazia» ed altre favole per popoli-bambini: pensate solo se Mario Monti, poniamo, si fosse mai dovuto «mettere sul mercato» per le se competenze, o Barroso, o Rehn... quelli, ai vertici dell’eurocrazia, si danno i pizzicotti perché ogni giorno credono di sognare, tanto sono privilegiati. Il resto delle popolazioni fuori nella tempesta della competitività, loro al calduccio e al riparo, nonostante la loro ridicola mediocrità – di cui essi stessi sono perfettamente coscienti.

Per noialtri in fondo, basta l’impoverimento a tenerci buoni. Contrariamente alla mitologia «democratica» insegnata nelle scuole e da Hollywood, non sono i popoli affamati a fare la Rivoluzione; sono i popoli che stanno diventando benestanti, come avvenne ai tempi della Rivoluzione francese. I popoli affamati sono troppo occupati a unire il pranzo con la cena, ed eventualmente frugare nei cassonetti, per avere il tempo di occuparsi «di politica».

Così, si riavvicina per noi il destino degli irlandesi dell’800 (e del 700): riducete le vostre aspettative, ci dicono, e vedrete che vi daremo un lavoro... quando siete diventati competitivi, non importa quanti morirete. E del resto, competitivi lo siamo sempre meno: quando il 40% degli italiani ha solo il diploma delle medie – il 60% nel Meridione – non siamo certo messi bene nella «meritocrazia», e nella corsa alla «competitività». Una massa così poco istruita è tanto ignorante da non capire le complessità del Globalismo Totale, men che meno i trucchi che il Sistema opera a danno loro, fra cui appunto l’Unione europea, i Trattati transatlantici, eccetera. Anzi, a dirla tutta, è tagliata fuori dagli sviluppi di ogni post-modernità, e dalla possibilità di guadagnare in essa un salario decente, nel regno del Totalitarismo Globale di Mercato.

Già vi dicono, col ditino alzato, che vivete al disopra dei vostri mezzi – e non hanno nemmeno torto.





1) Tra questi indizi, metterei l’approntamento dei libretti per «l’educazione alla diversità» sessuale già pronti per essere imposti nelle scuole primarie, ordinati dal premier scadente Enrico Letta, senza nemmeno le rituali e finte consultazioni coi «rappresentanti dei genitori» e «sindacati degli insegnanti», che pure sono già gruppi specificamente selezionati per la loro omogeneità all’ideologia dominante. Il 22 maggio 2013, al fastoso ricevimento del Mese dell’American jewish Heritage, il vicepresidente americano Joe Biden ha elogiato «i dirigenti ebrei che, ve lo assicuro, sono all’85% dietro questi cambiamenti» del costume sociale e dell’accettazione del matrimonio omosessuale. Dell’opposizione e delle proteste massicce della popolazione in Francia, il Governo «democratico» non prende invece atto.



L'associazione culturale editoriale EFFEDIEFFE, diffida dal copiare su altri siti, blog, forum e mailing list i suddetti contenuti, in ciò affidandosi alle leggi che tutelano il copyright.   


 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# VALFRED 2014-02-18 17:30
"non c’è più nemmeno uno scrittore satirico a smascherare l’assurda ferocia"

C'è, eccome, e si chiama Maurizio Blondet!

(dopo Ezra Pound - non me ne voglia - il mio scrittore preferito)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Maraffio 2014-02-18 17:51
Spaventoso...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# wasa 2014-02-18 18:48
Citazione Maraffio:
Spaventoso...

gia' ...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# webern 2014-02-18 18:00
Un articolo magistrale nella sua tragicità!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2014-02-18 19:07
Di articoli belli di Blondet ne ho letti parecchi. Ma questo al momento è il migliore di tutti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# PIERO61 2014-02-18 19:30
l’Unione Europea delle Repubbliche Socialiste Sovietiche.
salve
...posso vantarmi (si fa per dire) di averlo capito sin da subito, dalle prime pubblicità con tanto di musica di Beethoven...l'europa, l'europa, ripeteva una voce suadente; tutto questo mi puzzava, da buon genovese, di fregatura che avrebbe devastato l'ordine naturale delle cose...purtroppo l'ho azzeccata...
saluti
Piero e famiglia
ps: scusate se mi ripeto...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Catone 2014-02-18 22:31
Citazione PIERO61:
l’Unione Europea delle Repubbliche Socialiste Sovietiche.
salve
...posso vantarmi (si fa per dire) di averlo capito sin da subito, dalle prime pubblicità con tanto di musica di Beethoven...l'europa, l'europa, ripeteva una voce suadente; tutto questo mi puzzava, da buon genovese, di fregatura che avrebbe devastato l'ordine naturale delle cose...purtroppo l'ho azzeccata...
saluti
Piero e famiglia
ps: scusate se mi ripeto...

Era il 1988 e il mio professore di Tecnica Commerciale, a scuola, esaltava quella che sarebbe stata "la splendida Europa Unita". Io non capivo nulla di politica, avevo 17 anni. Ma ricordo che gli dissi: Professore, secondo me non ci conviene questa "Europa Unita". E lui: "ma perché dici così"? Non ho risposto, non sapevo perché ma sentivo che era così.
E sono sempre rimasto fedele alla mia istintiva intuizione, cominciando (col tempo e l'istruzione) a motivarla sempre di più.
Sono genovese anche io?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# PIERO61 2014-02-19 10:03
Citazione Catone:
Citazione PIERO61:
l’Unione Europea delle Repubbliche Socialiste Sovietiche.
salve
...posso vantarmi (si fa per dire) di averlo capito sin da subito, dalle prime pubblicità con tanto di musica di Beethoven...l'europa, l'europa, ripeteva una voce suadente; tutto questo mi puzzava, da buon genovese, di fregatura che avrebbe devastato l'ordine naturale delle cose...purtroppo l'ho azzeccata...
saluti
Piero e famiglia
ps: scusate se mi ripeto...

Era il 1988 e il mio professore di Tecnica Commerciale, a scuola, esaltava quella che sarebbe stata "la splendida Europa Unita". Io non capivo nulla di politica, avevo 17 anni. Ma ricordo che gli dissi: Professore, secondo me non ci conviene questa "Europa Unita". E lui: "ma perché dici così"? Non ho risposto, non sapevo perché ma sentivo che era così.
E sono sempre rimasto fedele alla mia istintiva intuizione, cominciando (col tempo e l'istruzione) a motivarla sempre di più.
Sono genovese anche io?


...forse hai qualche antenato...scherzi a parte, basta il buon senso a capire certe cose ma, ormai, è merce rara...
saluti e buona giornata
Piero e famiglia
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# anse 2014-02-18 20:59
dobbiamo fare qualcosa per fermare questi criminali!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Hermann 2014-02-18 21:10
Proprio in questo istante, al Festival di Sanremo, due lavoratori campani hanno pubblicamente manifestato il proprio disagio lavorativo inveendo e urlando. Hanno lanciato una lettera di protesta sul miliardario televisivo Fazio, che sta tenendo una predica nazionalpopolar e, intrisa di sentimentalismo , pacche sulle spalle, sensibilità, voglia di andare avanti: logiche renziane, approvate dalle banche. Il tutto tra applausi travolgenti degli spettatori. Purtroppo domani si parlerà solo di questo sui giornali, al bar, a scuola, al lavoro. E le problematiche magistralmente sollevate dal Direttore non saranno affrontate.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Lucumone 2014-02-19 15:10
Con tutta evidenza è stata una montatura, proprio per permettere al cameriere miliardario Fazio di passarci pure bene, lui e quello che rappresenta coi suoi bei discorsetti edificanti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# pietrosiffi 2014-02-18 21:12
Ma NOI come facciamo a resistere e a proteggerci da questi maledetti tiranni?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2014-02-18 21:22
Il problema sta in una situazione del tutto nuova, assolutamente inedita, che emerge nella sua enormità quando si paragona l'oggi ad uno ieri spesso evocato da Blondet. Risposte popolari, anche armate, furono una costante in altri anni. Ma attualmente le cose sono congegnate in modo perfetto perchè nulla accada nè possa accadere. Sommovimenti organizzati furono possibili grazie a governi imbelli, incapaci e deboli. Oggi invece non è affatto così. Imbelli sì, incapaci pure, ma fortissimi nello scompaginare ogni opposizione non conformista. Camicie brune, nere, rosse, azzurre ebbero modo di crearsi organizzazioni valide, addirittura corpi militari semisegreti. Oggi viene tagliata l'erba sotto i piedi DA SUBITO a chiunque provi anche solo ad accennare una forma di opposizione veramente alternativa. Anche disarmata, basta che sia non politicamente corretta. Ci sono leggi apposite, applicabili ed applicate con rapidità e ferocia. Questo cambia tutto, e rende ogni riferimento al passato - inteso come riflessione ed ipotesi "di scuola" - assolutamente inattuale. Ci si deve affidare solo ad incidenti di percorso del sistema. Che però anche quando si palesano nessuno sembra comunque pronto a cavalcare. Probabilmente perchè non c'è. E se anche ci fosse verrebbe disarcionato come da ragionamento precedente. Il cerchio quindi si chiude e siamo punto e a capo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Gianni-84 2014-02-18 21:48
"Mercato Totale Globale" tradotto "Bestia dalle sette teste e dalle dieci corna"
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# BERTIEBOY 2014-02-18 22:11
Meno dell' 1% della popolazione mondiale possiede il 99 % della ricchezza mondiale

Il 99 % degli italiani non conoscono affatto gran parte delle problematiche esposte magnificamente da Blondet in questo Articolo, complice l'assordante silenzio dei paludosi più che paludati Media Ufficiali.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# littoria3 2014-02-18 22:13
Articolo preciso, conferma il disegno satanico che il Cielo ha più volte denunciato al mondo. La Madonna ha sempre, nel corso dei secoli, messo in guardia l'umanità, chiedendo ai suoi rappresentanti in terra, di agire, secondo le richieste fornite tramite piccoli innocenti bambini o altri personaggi; tutto inutile, la chiesa è persa, il papa seguirà la sventura del re di francia se non farà quello che ha comandato il Cielo... ancora prima la Madonna ha descritto l'intronazione dell'anticristo ai vertici vaticani ecc. ecc. Non vedo nulla di nuovo sotto il cielo, chi deve intervenire, con un semplice atto, non lo fà e per questo, buoni e cattivi ne pagheranno tutte le conseguenze... ma noi siamo in questo mondo certamente ma destinati ad un altro e per l'eternità, salvi o condannati.. ma mica per un periodo e basta, per l'eternità, soffrire per l'eternità è terribile, meglio salvarsi.
Questi fessi, minchini satanisti, maltusiani banchieri, politici, papi o preti, ecc., finiranno là dove è pianto e stridor di denti.. per l'eternità. Noi consapevoli e credenti non dobbiamo preoccuparci, perchè se ci preoccupiamo, solamente e ci lamentiamo, vuol dire che non abbiano Fede, Fede nel Salvatore che è Cristo Signore.
io non mi preoccupo, prego anche per questi poveretti minchioni...., chi ha avuto tanto quì in terra...non se la porterà.. di là..
Ave a tutti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Der Freiherr 2014-02-19 15:25
Citazione littoria3:
Articolo preciso, conferma il disegno satanico che il Cielo ha più volte denunciato al mondo. La Madonna ha sempre, nel corso dei secoli, messo in guardia l'umanità, chiedendo ai suoi rappresentanti in terra, di agire, secondo le richieste fornite tramite piccoli innocenti bambini o altri personaggi; tutto inutile, la chiesa è persa, il papa seguirà la sventura del re di francia se non farà quello che ha comandato il Cielo... ancora prima la Madonna ha descritto l'intronazione dell'anticristo ai vertici vaticani ecc. ecc. Non vedo nulla di nuovo sotto il cielo, chi deve intervenire, con un semplice atto, non lo fà e per questo, buoni e cattivi ne pagheranno tutte le conseguenze... ma noi siamo in questo mondo certamente ma destinati ad un altro e per l'eternità, salvi o condannati.. ma mica per un periodo e basta, per l'eternità, soffrire per l'eternità è terribile, meglio salvarsi.
Questi fessi, minchini satanisti, maltusiani banchieri, politici, papi o preti, ecc., finiranno là dove è pianto e stridor di denti.. per l'eternità. Noi consapevoli e credenti non dobbiamo preoccuparci, perchè se ci preoccupiamo, solamente e ci lamentiamo, vuol dire che non abbiano Fede, Fede nel Salvatore che è Cristo Signore.
io non mi preoccupo, prego anche per questi poveretti minchioni...., chi ha avuto tanto quì in terra...non se la porterà.. di là..
Ave a tutti

Caro mio, con questi presupposti, lei è il consumatore ideale per i padroni mondialisti, che sono ben lieti di lasciarle il paradiso nell' aldilà...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# antaratman 2014-02-19 16:13
quote littoria3

il papa seguirà la sventura del re di francia se non farà quello che ha comandato il Cielo..

Da gesuita pensa che sarà il (suo) cielo che seguirà la sorte del Re di Francia.
Stia attento caro littoria, non si prega per gli emissari di satana che sono tutt'altro che minchioni, ancorché vomitevoli. L'eccesso di fede a volte annebbia la vista.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# antaratman 2014-02-19 16:14
Citazione fabiou:
gente, se vogliamo salvarci dobbiamo mandare questo articolo ad alcuni parlamentari non venduti che ognuno conosce. questo accordo è una porcata


Lei ne conosce qualcuno? allora per cortesia ci illumini.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Sergio64 2014-02-18 22:25
Il direttore Blondet: testimone di verità.

Ce n'è tanto bisogno, perchè la disinformazione è TOTALE.

Mi stupisco di quanto io stesso fossi ignorante, prima di essere collegato alla rete, e poter leggere articoli come questo, avevo un cervello davvero pulito da quanto era stato lavato!

Ho timore che dovremo toccare il fondo, vedere la morte in faccia, prima di poter risalire la china...e non è nemmeno detto!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# pulikovskij 2014-02-18 22:34
Ma lo scatenamento della Bestia, consentito da Dio nei tempi ultimi e prima della Parusìa, serve all'Altissimo per separare il grano dal loglio: è un passaggio necessario ! Ma chi avrà perseverato nella Fede sino alla fine, sarà salvo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# dorvalmengalvio 2014-02-18 22:44
Ma é possibile fare qualcosa ? o saremo comunque travolti ? é veramente angoscioso!!!!...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ware 2014-02-18 22:51
Articolo magistrale!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# fabiou 2014-02-19 01:58
gente, se vogliamo salvarci dobbiamo mandare questo articolo ad alcuni parlamentari non venduti che ognuno conosce. questo accordo è una porcata
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# MS2550 2014-02-19 08:38
Fa riflettere il fatto che il direttore attinga le sue notizie dalla stampa francese;ciò vuol dire che nel nostro paese queste cose non passano,volutam ente, nemmeno nell' anticamera cerebrale di qualche opinionista.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Peppino 2014-02-19 09:00
Siamo ritornati sotto il tallone della Legge (Unione Europea)che è diventato il nostro nuovo Sabato.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cgdv 2014-02-19 09:16
Per me questo articolo di Blondet dice praticamente tutto ed anche di più. Non resta che ringraziarlo per la somma dei chiarimenti fondamentali che vi sono contenuti. Quello che temevano e volevano contrastare molti dei nostri padri sta procedendo senza tregua.
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mdef64 2014-02-19 10:47
Purtroppo , Dott. Blondet , io per caso frequento un ristretto gruppo di persone che ha curriculum scolastici di tutto rispetto , ma parlare male dell' unione europea e del wto o del mercato per come lo descrive lei è ancora un tabù. Molti italiani anche di cultura superiore non hanno la benchè minima idea di ciò che l' Unione Europea è veramente.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Doroteo83 2014-02-19 18:15
verissimo, la stessa cosa vale in ambiente universitario, italiano ed estero. non mi pare affatto vero che l'Italia si distingua in peggio da questo punto di vista. tutti si bevono le stupidaggini targate USA e sei guardato con disprezzo se metti in dubbio anche uno solo dei capi saldi del pensiero unico, anche se dovessi tentare un ragionamento meramente "intellettuale". beata ignoranza e il ragionatore de panza
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# gustavo d 2014-02-20 15:19
Mi sono sorbito quattro corsi sulla sicurezza sul lavoro e ogni volta mi portano l'esempio (i docenti sono degli ingegneri molto istruiti e meglio pagati)delle Torri Gemelle (il fuoco , il calore, il cedimento dei pilastri, ecc. ecc.), posso dire forse che si è trattato di una demolizione controllata?
No, ovviamente. Non voglio passare per pazzo o,peggio,perder e il lavoro.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# pulikovskij 2014-02-19 20:55
Citazione mdef64:
Purtroppo , Dott. Blondet , io per caso frequento un ristretto gruppo di persone che ha curriculum scolastici di tutto rispetto , ma parlare male dell' unione europea e del wto o del mercato per come lo descrive lei è ancora un tabù. Molti italiani anche di cultura superiore non hanno la benchè minima idea di ciò che l' Unione Europea è veramente.



l'UE è un'altra incarnazione di Satana Poi ci sono gli USA, l'Entità sionista, gli invertiti, gli abortisti, i cartelli della droga, i pornografi, Big Pharma, le massonerie europee e americane, ecc., ecc., ecc., ecc., ecc., ecc. C'è solo l'imbarazzo della scelta.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pasquale 2014-02-19 11:36
Un articolo sublime. Direttore , da quando ho iniziato a leggere i suoi articoli il mio cervello ha cominciato ad avere qualcosa su cui riflettere e capire.

I miei migliori auguri

Pasquale
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Catone 2014-02-19 11:55
Intanto, sui giornali prezzolati, il governo democraticament e eletto di Kiev è diventato "il regime".
La UE, invece, è democratica a prescindere da tutto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# celligius 2014-02-19 13:15
Europa europa, fino a quando abuserai della nostra pazienza?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# san 2014-02-19 14:04
L'anno scorso per caso ho visto il telegiornale della EU.Sembrava un telegiornale sovietico.Con quella trasmissione ho capito aveva fondato la nuova URSS.Il loro obbietivo è quella di rendere poveri tutti,anche la finzione democratica è finita.Renzi è la prova vivente di un partito di dilinquenti che vuole solo il potere.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alexi 2014-02-19 14:08
Da notare la linea azzurra nel secondo grafico nell'anno 1929...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Lucumone 2014-02-19 14:55
Afferma Biden: "dirigenti ebrei che, ve lo assicuro, sono all’85% dietro questi cambiamenti". Ma siamo sicuri che quando si parla di questi "ebrei" si abbia a che fare con uomini di fede, timorati di Dio? Temo invece che abbiamo a che fare con una setta malefica che di una tradizione regolare prende a prestito il nome, il guscio, le apparenze. Per dire che sono sicuro che esistono ebrei (ovvero, israeliti) che rifiutano gli OGM, i "matrimoni gay" ecc. Proprio in nome delle leggi che Dio ha dato agli uomini e del rispetto nei confronti di esse.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# zara 2014-02-19 21:11
Citazione Lucumone:
Afferma Biden: "dirigenti ebrei che, ve lo assicuro, sono all’85% dietro questi cambiamenti". Ma siamo sicuri che quando si parla di questi "ebrei" si abbia a che fare con uomini di fede, timorati di Dio? Temo invece che abbiamo a che fare con una setta malefica che di una tradizione regolare prende a prestito il nome, il guscio, le apparenze. Per dire che sono sicuro che esistono ebrei (ovvero, israeliti) che rifiutano gli OGM, i "matrimoni gay" ecc. Proprio in nome delle leggi che Dio ha dato agli uomini e del rispetto nei confronti di esse.

Ebrei si nasce, non si diventa. Gli ebrei appartengono alla razza umana.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# AlexFocus012 2014-02-20 10:32
@zara
Mi dispiace, ma a lei manca, probabilmente il concetto che differenzia l'anima dallo spirito. Cito s. Paolo che, sinteticamente, paragona l'uomo, fatto di corpo, anima e spirito, ad una noce in cui il mallo è il corpo, il guscio è l’anima e il gheriglio è lo spirito).
Pertanto quando ci viene consegnato un corpo ed un'anima, alla nascita, poi lo spirito lo dobbiamo costruire noi. E se facciamo atti malvagi, non stiamo costruendo un cristiano od un ebreo od un indù (od un qualsiasi altro credente) ma un ateo.
Religiosi non si nasce, si diventa (o meno) per effetto di pensieri, parole, opere ed omissioni...
Tanti saluti a tutti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Der Freiherr 2014-02-19 15:32
...Allora, tutti zitti e buoni? Nessuna organizzazione che ci difenda? Naturalmente, nemmeno la Santa Sede, che avrebbe la competenza e la voce per diffondere certe verità, e magari anche di organizzare una resistenza? Allora accontentiamoci di quello che abbiamo: movimenti euroscettici unitevi! In Italia c'è solo la Lega di Salvini: ricordatevelo alle prossime elezioni europee (24 Maggio).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# antaratman 2014-02-19 16:02
Citazione pietrosiffi:
Ma NOI come facciamo a resistere e a proteggerci da questi maledetti tiranni?



Tutto è relativo. Prendi un ultracentenario che rompe uno specchio:
sarà ben lieto di sapere che ha ancora sette anni di disgrazie.
A. Einstein
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# antaratman 2014-02-19 16:35
La Dupont appartiene alla omonima famiglia degli Illuminati.
"La democrazia funziona quando a decidere sono in due, e uno è ammalato".
La frase è di W. Churchill che non disedegnava di servirsi anche del satanista Aleister Crowly, un massone del 33° ma non solo, definito "l'uomo più malvagio mai esistito". Per capire meglio:
http://www.centrosangiorgio.com/occultismo/massoneria/articoli/pagine_articoli/crowley_e_massoneria.htm
Leggete, così molti capiranno da DOVE arrivano certi personaggi e come sono arrivati a ottenere i poteri che hanno. Lo sappiamo che sono i perdenti finali e lo sa benissimo anche la Bestia, ma intanto quella è l'armata che dobbiamo combattere, sopratutto spiritualmente.
Quelli tra di voi che pensano di non dover pregare, ovvero usare l'ARMA infallibile per eccellenza, comincino a piegare il testone invece di domandare cosa possiamo fare e angosciarsi.
Tutto quello che troviamo nell'articolo di Blondet è il risultato del 'grande occhio' nella piramide, la firma dei trattati vari è del 666.
Se vi pare una bella compagnia...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Antonio A. 2014-02-19 16:37
Dove non riesce a far cadere gli uomini con la seduzione dei desideri carnali, scrive Santa Ildegarda, «versa in loro goccia a goccia la tristezza del mondo, facendola crescere come lussureggiante malerba, finché essi non riescono a fare proprio più nulla, sia nelle cose spirituali che nelle cose secolari, oppure le fa diventare figure così dissolute e stupidamente incolori che essi non cercano neppure di nascondere la loro infamia, né al cospetto di Dio né davanti agli uomini». (cit.)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cgdv 2014-02-20 13:13
Riferendosi al demonio la Santa, che aveva anche visioni profetiche, sembra volerci mettere in guardia da un paio di capisaldi del programma giudaico.
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Luigi B. 2014-02-19 16:53
E sbrigatevi a pagare il canone con una modesta sovrattassa entro il 28/2 perché dovete pagare il maestoso sevizio pubblico, che fa cultura informazione! Si, informa tacendo del trattato di libero scambio, ma dicendoci tutto su Renzie-Fonzie e soprattutto sul festival di Sanremo...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Giorgio+3906 2014-02-19 20:49
Temo che la Sua analisi sia perfetta, carissimo Direttore. Ma, mi scusi se mi permetto, forse non tiene nel debito conto della Fede- senza se e senza ma- di milioni di battezzati europei. Il Signore non ci abbandonerà nelle mani di questi rapaci pervertiti ed il loro satanico piano andrà a monte. Hanno sfidato Dio troppo a lungo, osando arrivare a voler pervertire con la legge i Suoi figli più piccoli. E' soprattutto questo fatto, apparentemente secondario rispetto al loro razziare i beni materiali, che mi rende assolutamente certo che la Sua ira non è così lontana dal manifestarsi. Un fraterno saluto. Giorgio
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# stefanocosta 2014-02-19 22:25
Ringrazio il direttore Blondet per il magistrale articolo... Non mi è chiaro però il meccanismo con cui è stata approvata la coltivazione del mais OGM: 19 paesi hanno votato contro, 5 a favore e 4 astenuti... Anche contando gli astenuti tra i favorevoli, fa 19 contro 9... Come hanno fatto ad approvare la risoluzione?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# michelebarbaro 2014-02-20 01:34
Nei sogni profetici di TERESA NEUMANN, mistica cattolica Serva di Dio, si prevede il dominio sul mondo delle incarnazioni sataniche che raggiungeranno il massimo potere nell'età tra il 1999 e il 2017. Dopo vi sarà la purificazione. Prima Ci sarà un grande scontro causato dalla stessa umanità dominata dalle forze diaboliche. Sarà l'ora della Giustizia di Dio ma anche della Sua Misericordia. Infatti è allora che la Beata Vergine Maria otterrà il trionfo del Suo Cuore Immacolato. Sarà compiuto il sogno di Leone XIII ove il Diavolo tentava il mondo e la Chiesa per 100 anni per distruggererla (1917 comunismo - 2017 terza guerra mondiale e purificazione). Sarà compiuto il terzo segreto di Fatima con il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria. La Chiesa sarà rigenerata nella Santa ed unica Dottrina, i Sacerdoti torneranno a vivere il loro ministero come Vittime sul modello della Vittima per eccellenza. Scomparirà l'ateismo e tutti i cristiani saranno formati dalla Sposa di Cristo nella vera consapevolezza del combattimento in vita contro le forze del Male per ottenere la salvezza. Scompariranno i falsi teologi i preti mondani e la tiepidezza nella pastorale..... PREPARIAMO A QUESTO TEMPO ORMAI PROSSIMO
la Purificazione da parte di Dio è già in atto. Ma lo scontro con le forze sataniche (finanza satanismo massoneria giudaismo talmudico = materialismo ateismo dissoluzione anticristiana) sara tremendo.
SOLO ORAZIONE SACRAMENTI DIGIUNO E ROSARIO POSSONO PREPAPARCI.
la Madonna di Medjugorie non tarderà ad indicarci il resto.
...quanto alla situazione attuale non possiamo combattere da soli contro gli spiriti dell'aria e vincere.. Non siamo minimamente in grado di ribaltare un sistema globale ormai costruito ad arte da Lucifero e le sue schiere per sfigurare e dannare l'umanità.
Pensiamo solo a salvarci l'anima e pregare per la Chiesa Cattolica di cui siamo parte nel Suo Corpo Mistico...solo così quest'ora passerà in fretta...
NON PREVALEBUNT

un grande pluaso al Direttore per la sua ineguagliabile veracità ed il suo servizio alla Verità
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# milvus 2014-02-20 11:11
A quanti milioni di morti si raggiunge l'equilibrio tra domanda ed offerta? Colleghiamo il concetto alla realtà irlandese del 1847 e mi permetto di proporre il punto di vista di un giornalista spagnolo, forse utile come complemento per poter accettare una cosa terribile e dominare la realtà, modificandola.
Senza desiderare andasse diversamente. Facciamo gli inglesi, in pace e forza, così come loro, e credo giusto, non hanno dato gratis agli irlandesi cibo, ma la pssibilità di superare la carestia, noi, come gli svizzeri assiologici, essendo cristiani, diciamo basta alla superbia. Non può essere che ciò che uno pensa sia reale per un altro, perdipiù senza darci alcuna soluzione, nulla! Che ci ha dato la politica? Non ha mai dato soluzioni ai nostri problemi o situazioni, quindi non da nulla.
Si proposero referendum in data lontana, furono ignorati, però la politica non diede alcuna soluzione al cittadino beffato. Nel frattempo la corruzione sull'accumulo della ricchezza da parte delle elites ha potuto proseguire la marcia profittando delle distinzione che le persone fanno tra etica ed applicazione del modello neo-liberale.
Questo giornalista opina che gli anni dopo il 2007 furono decisivi per gli angloamericani, e quei paesi a stampo protestante, per dissolvere la relazione che vincola i creatori della crisi ed il modello, dissoluzione nella quale si è potuto rifugiare il nucleo di questo "modello" per poter dirsi neutrali, scientifici, universali, dettare legge al mondo intero. Oramai nessuno associa le origini ideologiche del modello con il dogma di Calvino che ha imposto il progetto cavinista anglosassone a tutto il resto del mondo, prima attraverso l'Impero Britannico e dopo negli USA. I tratti sono fanatico religiosi però la religione si fonde con ciò che socioeconomico e politico, e come risultato ha dato l'eccezionalità culturale da applicare all'universo, valido per tutte le società che siano degne di dirsi libere e democratiche.
Nel Sec.XVI e XVII parlare di Dio in pieno puritanesimo, è l'opzione che rende diverso il sapere umano ed il sapere di divino, Dio può farsi conoscere solo nei fenomeni teologicochimic i ( Newton ) in modo tale che ognuno formuli la sua ideologia nel modo più conveniente per lui, non seguendo le regole del medesimo.
Da tali presupposti puritani si gettarono le basi della Rivoluzione Industriale, come conseguenza esclusiva della Carità delle scienze, poi nei Sec. XVII e XVIII zeppi di spirito puritano, ambisioni commerciali, il Capitalismo Moderno si pose in perfetta realzione con la pretesa utilitaria della religione. Partendo dalla filosofia neturalistica provvidenziale in Occidente, si è potuto eliminare l'etica perchè era il vero ostacolo. Il dovere sparisce perchè l'umamità è malvagia, e corrotta a prescindere, solo a dio spetta il compito di decidere e quindi in ambito morale non c'è più nulla da discutere.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# milvus 2014-02-20 11:59
continua....
Quindi un consenso o un dibattito non parte da parametri etici, ma si limita a descrivere la realtà su dati, che loro ritengono certi.
Da qui parte la conseguenza e la base del Relativismo e dell'Individualismo, si maschera la tolleranza in quanto disinteresse per gli altri, ed in simile maniera di pensare si fa strada il neo-liberalismo, su una fede di un moso già prestabilito nei secoli.
Adam Smith riflette il suo tempo come seguace di Calvino e dei puritani, e dice chiaro che i ricchi servono a mettere ordine nelle cose in modo eficace per protteggerli dal possesso dei loro privilegi. I governi civili servono per difendere il ricco dal povero oppure le proprietà da chi non le possiede. Così fu ed è, la disuguaglianza dei salari e nelle entrate degli uni o gli altri non è un problema, è un fatto empirico che non dipende dal desiderio, ma è il riflesso della gisutizia di Dio, infinitamente saggio. Da qui non è fatto singolare che Reagan negli anni 80 difendesse la democrazia appoggiando criminali, che George Bush padre e figlio, avessero sterminato panamensi ed iracheni a milioni, per depredarne il petrolio, perchè difendendo in maniera schizofrenica, si pongono in un discorso puritano ed altruista, un beneficio per l'umanità, con la quale ancora guidano ed illuminano, anche se bisogna uccidre qualche milione di persone. Adam Smith dice che se per noi è giusto, morale, retto ed apppropriato fare una cosa, se noi facciamo il contrario, non è corretto, si va contro se stessi. Per Giordano Bruno cattolico i protestanti e puritani erano immorali, mentre per loro lui era un "riflesso di Dio". Dietro questi argomenti al cattolico si nega il mezzo per conoscere veramente Dio, ed è li che purtroppo mette le radici, per poi fare da matrice ideologica neoliberale, la stessa che a nome della libertà e democrazia perfetta, nel 2007, due anni dopo i segnali del 2005 intuiti da questo giornale, il mondo fu inondato dai CDO e poi dai CDS per creare un virtuoso ciclo economico speculativo, che sostituì il lavoro, per passare adesso da un ciclo, erroneamente detto "crisi" dal cattolico, o dal cristiano, o dal cattocominista che crede in Stalin, ad un altro ciclo. Oggi siamo al ciclo speculativo globale, perchè si deve applicare a tutti coloro che per forza hanno bolle creditizie in vari settori, dall'immobiliare al cambio o alle monete, e Londra e New York controllano il tutto attraverso credo due sole grnadi Banche. Certe azioni in economia e finanza non si possono discutere più, per i protestanti sono democratiche e libere, è la Provvidenza. Il fatto di aver tolto la competitività, creando le transnazionali, globalizzando le industrie, la finanza, ottenendo che il 5% dei ricchi impongano ognicosa, anche uccidendo il resto del mondo, è genetico. La competitività è dannosa, implica cultura, moralità, contraddizione dell'altro, non entra nella sfera biologica, mentre la vittoria è un fenomeno culturale che si basa solo nella sconfitta dell'altro.
Quindi questo giormalista spiegherebbe la situazione terribile, come se nel modello neoliberale ci fosse una falla, un difetto di fabbrica, ed in quella falla ideologica, le elites a tempo debito, si sono inserite, una volta per religione, tolta di mezzo l'etica, che sia per Smith che per Calvino sono valori puramente emozionali, mai razionali.
E un dovere quasi divino portare i soldi alle banche, e continueranno a farlo finchè il mondo morirà di infarto.
Personalmente questi punti di vista fanno riflettere, perchè sembrerebbero opportuni sia i modelli cattolici che protestanti per combattere fame e povertà, solo che forse con serenità e pace, senza fretta, bisognerebbe, senza voler toccare le elites, per carità!, trovare un equilibrio. Sarà difficile conciliare un cattolico ed un protestante, però intanto sappiamo che la guerra è di fanatismi religiosi, altrimenti perchè dovrebbero perseguitare i cristiani? Il nostro posto però è qui, nel mondo, non siamo noi a scoprire le cose, ma è la realtà a mostrarcele, quindi utilizziamola anche noi, come fanno loro.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Militiaceleste2 2014-02-20 14:24
Ringrazio il direttore Blondet per il magistrale articolo... Non mi è chiaro però il meccanismo con cui è stata approvata la coltivazione del mais OGM: 19 paesi hanno votato contro, 5 a favore e 4 astenuti... Anche contando gli astenuti tra i favorevoli, fa 19 contro 9... Come hanno fatto ad approvare la risoluzione.
GENTILE RICHIESTA A MICHELEBARBARO, forse coerente ocn l'articolodel direttore.
Potrebbe indicarmi qualche sito (serio) o qualche testo autorevole sulla profezia di Teresa Neumann? Già ho sentito parlare della mistica tedesca, dei cui feonomeni si interessò persino Hitler (la temeva). C'è qualcosa in italiano su youtube, se non sbaglio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità