>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

In metropolitana c'è il pizzo sul biglietto: macchinette presidiate da gruppi di rom
Stampa
  Text size

Stanno diventando una piaga: coperti dai magistrati, dalle sinistre... e caritas

Sputi ai turisti, estorsioni, guardie giurate minacciate e ferite con le penne negli occhi. E denunce per «maltrattamento» a carabinieri e poliziotti, per intimorirli quando cercano di fare solo il proprio dovere. Ecco il racket dei rom che assedia le stazioni della metropolitana, un centinaio di persone, concentrato soprattutto nell’area di Termini, ma anche al Colosseo, che grazie alle “mance” dei passeggeri impauriti e minacciati si spartisce un giro d’affari da almeno 800mila euro l’anno e che sembra infischiarsene di qualunque azione legale.

LE MINACCE

Fermi davanti alle biglietterie della metro o accanto ai binari pronti ad “aiutare” i turisti, specialmente stranieri, con i bagagli. Pretendendo sempre un compenso, perché altrimenti scattano le minacce. E chi prova a fermarli ci rimette. Due settimane fa il coordinatore della security privata della stazione Termini è finito in ospedale con il setto nasale fratturato. Perché il business degli estorsori, quasi tutti di origine romena, non ammette intromissioni. «Si sentono i padroni delle metro», dice un operatore del centro di assistenza clienti di Termini. «Sia noi che le forze dell’ordine proviamo a mandarli via, ma loro nel giro di cinque minuti ritornano». E oltraggiano gli uomini in divisa che provano a contrastare il loro racket illegale. Li salutano beffardi: «Stiamo solo aspettando il treno? Che vuoi?», dicono con tono di sfida. Perché sanno che nonostante la pioggia di denunce a loro carico, ogni giorno possono tornare a spremere turisti e passeggeri dei convogli.

STESSE FACCE

I nomi sono sempre gli stessi. I carabinieri della Stazione Mobile di Termini, così come gli uomini della Polizia ferroviaria, li conoscono a memoria. Li hanno schedati tutti centinaia di volte, ma loro restano sempre lì. Il 40% dei controllati è minorenne, la metà dei quali ha meno di 14 anni e di conseguenza non può essere fermata. Tra Polizia e Carabinieri si contano ogni giorno 60-70 denunce, 1200 solo da gennaio. «C’è gente che solo nei primi sei mesi del 2014 ha già collezionato oltre 300 denunce a piede libero, gente che ha il foglio di via e non dovrebbe stare a Roma», raccontano gli agenti in prima linea. «Invece stanno sempre qui». La maggior parte delle minacce avviene davanti alle macchinette che emettono biglietti della metro. In teoria sarebbero self service, ma quasi sempre davanti ai dispositivi si piazzano quattro-cinque donne per “aiutare” a stampare i ticket. E per quelli dei treni ferroviari vengono chiesti fino a 20 euro di mancia. Solo ieri sono stati arrestati due romeni per tentata estorsione a due turisti australiani. Si erano offerti di accompagnarli al treno e poi, una volta presi in carico i bagagli, li hanno portati davanti a un binario secondario e li hanno minacciati: o ci date i soldi oppure le valigie non ve le ridiamo.

Fonte >  Messaggero.it


Home  >  Worldwide                                                            Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# Pietro G 2014-07-24 18:58
Stanno sempre davanti a tutte le chiese, incroci delle strade e semafori. Una volta ho beccato uno di questi che chiede l'elemosina che parlava col telefonino davanti all'ingresso della chiesa. Che dire? Hitler sapeva come trattare questa feccia dell'umanità.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Centuri 2014-08-17 19:18
Pienamente d'accordo!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# zampano 2014-07-24 20:48
questa feccia cresce dove non c'è più cura alcuna, come le erbacce; quando la forza è necessaria va usata; si inizi a rompere qualche osso... vi immaginate in Francia qualcosa del genere? io no
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pompili 2014-07-25 22:29
Beh...a Parigi, nel centro storico, la Gendarmerie ha gli occhi a mandorla...
Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Nova 2014-07-24 21:16
Dopo che Ceaucescu fu giustiziato i tre milioni di zingari romeni furono indirizzati verso l'Italia.
Ghedaffi ci aveva ammonito che l'Europa si sarebbe africanizzata se l'immigrazione dal Sub-Sahara non fosse stata controllata ed anche lui fu trucidato.
Andreotti nel 1991, di concerto con Craxi e Forlani del CAF, rispedì in Albania in aereo tutti i ventimila albanesi arrivati con la motonave Vlora. Un anno dopo i tre politici patrioti di lungo corso furono liquidati per via giudiziaria.

In Austria non ci sono zingari, e pochi extra-comunitari tutti occupati.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# bertrand 2014-07-24 23:42
Per la situazione a Roma, consultate:
http://www.romafaschifo.com/
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# anonimus1966 2014-07-25 13:49
ma cosa è diventato il cristianesimo? vivessimo quello vero avremmo le famose "palle"! purtroppo,basta ascoltare il tono malato di certe preghiere al momento della preghiera dei fedeli,basta vedere gli spot della offerta alla Chiesa cattolica della tv o,infine,certi canti religiosi contemporanei per capire come siamo ridotti! secondo voi,qualche decennio fa,non sarebbero stati presi a pedate?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Milo Dal Brollo 2014-07-25 21:34
Vestono bene, queste zingare! Con quello che spillano.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Milo Dal Brollo 2014-07-25 21:39
Papa Francesco li difende. Quando si metterà ad usare anche lui la metro, vedremo.

http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/zingari-gypsies-gitanos-34565/
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# laviga 2014-08-01 05:16
Dilettanti in confronto ai politicanti,pic coli effetti collaterali del colossale furto di cui siamo vittime,è voler guardare il dito invece che la luna.
Lo schema delinquenziale è sempre lo stesso,creare e mantenere all infinito un "emergenza" per stanziare continuamente denaro pubblico da depredare,cifre enormi,assoluta mente spropositate, mentre i nostri pensionati razzolano nell immondizia,non hanno ritegno, pudore o decenza,troppo grande la torta di cui si strafogano.
Emergenza campi rom,emergenza immigrazione,ec c..tutte eterne emergenze create ad arte dai nostri politicanti criminali,chi tocca lì muore,chi tocca quelle immense mangiatoie tocca interessi corruttivi colossali le cui escrescenze purulente interessano tutti i settori pubblici e statali, e dunque viene immediatamente, con inusuale fulminea velocità criminalizzato, denunciato,inda gato..il messaggio dev essere chiaro a chiunque....non toccare l osso del cane.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aalireland 2014-08-08 07:07
Citazione laviga:
Dilettanti in confronto ai politicanti,pic coli effetti collaterali del colossale furto di cui siamo vittime,è voler guardare il dito invece che la luna.
Lo schema delinquenziale è sempre lo stesso,creare e mantenere all infinito un "emergenza" per stanziare continuamente denaro pubblico da depredare,cifre enormi,assoluta mente spropositate, mentre i nostri pensionati razzolano nell immondizia,non hanno ritegno, pudore o decenza,troppo grande la torta di cui si strafogano.
Emergenza campi rom,emergenza immigrazione,ec c..tutte eterne emergenze create ad arte dai nostri politicanti criminali,chi tocca lì muore,chi tocca quelle immense mangiatoie tocca interessi corruttivi colossali le cui escrescenze purulente interessano tutti i settori pubblici e statali, e dunque viene immediatamente, con inusuale fulminea velocità criminalizzato, denunciato,inda gato..il messaggio dev essere chiaro a chiunque....non toccare l osso del cane.



Fin da piccolino ho capito subito una cosa, quando in itaglia c"e" qualcosa che non funzione e" perche" c"e" qualche altro che fa malaffare.
Per quanto riguarda gli zingari sanno benissimo che le leggi non ci sono in itaglia e sopratutto non si applicano.

OHH DUX MEA LUX!!!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vitoparisi3 2014-08-02 19:44
Se le autorità volessero, potrebbero impedire la criminalità. Se volessero.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# laviga 2014-08-16 02:55
"Non date soldi agli accattoni", l'esortazione del parroco di Soresina ai fedeli.
Don Angelo Piccinelli ha ricordato che la carità cristiana è una cosa diversa. Secondo lui, queste persone non sono bisognose della carità ma fanno leva sulla generosità e coscienza dei cattolici


http://www.ilgiorno.it/cremona/soldi-accattoni-parroco-soresina-1.125939
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# francescoretolatto 2015-02-12 02:03
Prenderli e spendirli al loro paese o meglio in galera, tutti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità