>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Un’altra favola lesbica raccontata ai bambini. Stavolta all’asilo
Un’altra favola lesbica raccontata ai bambini. Stavolta all’asilo
Stampa
  Text size
Non bastavano le tante favole omosessuali raccontate ai bambini delle elementari, favole che hanno creato polemiche su polemiche, scatenando la rabbia dei genitori. Il repertorio è vasto, ora se ne aggiungono altre, sempre più esplicite, sempre più “spinte”. Narrate persino negli asili a «scopo educativo», dicono le maestre. Ma è solo un indottrinamento.

Ecco l’ultima storiella gay

E Biancaneve con i suoi sette nani e Cenerentola con la scarpetta e il principe vengono sostituiti da altre narrazioni che diventano immediatamente il vangelo delle insegnanti di sinistra. Eccone una, si chiama La piccola storia di una famiglia: ci sono due donne, Mery e Frenci, che su amano ma a loro mancava il “semino” per far nascere un figlio. Allora scoprono che in Olanda c’è una clinica dove alcuni signori donano i loro “semini” a chi non li ha. Uno allora finisce nella pancia di Mery e fa crescere una nuova bambina. Il tutto corredato da scritte grandi su pagine a colori pastello dove le due donne si scambiano bacini e cuoricini.

Tutto all’insaputa dei genitori

Ma questa “magica” storia dov’è stata raccontata? In un asilo comunale di Roma, nel quartiere Bufalotta. All’insaputa dei genitori. Non è il primo né l’ultimo caso. Tutti ricordano “Qual è il segreto di papà”, con i figli contenti del papà che ha un fidanzato e non una fidanzata. O i pinguini gay che hanno un figlio con l’utero in affitto. Oppure Biancaneve che viene risvegliata dal bacio in bocca di una principessa e non di un principe. Tutte storie raccontate ai bambini delle elementari con la scusa della lotta all’omofobia.

Fonte >  secoloditalia.it

Home  >  Worldwide                                                            Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# astrorosa1 2014-11-15 13:27
Non manca molto alla fine della libertà di
pensiero cristiano o almeno della realtà
della vita.
Si vuol far accettare la diversità come la regola della comunità per relativizzare tutto
nella assurdità demoniaca onde far prevalere
la morte alla vita.
In ultima analisi si vuole negare DIO mettendo al proprio posto il proprio Io meschino,è l'animale che prevale sullo
spirituale.
Ideologia comunista/lussuriosa-fascista
all'opera : uomo=animale.
Pian-piano tutto procede verso l'obbiettivo.
Basta una guerra e il gioco è fatto.....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# pelzen 2014-11-26 01:12
Astrarosa, non c'entra nulla cristiano animale o cosa vuoi! E' solo la manipolazione di quattro infami che non meritano altro che essere passati per fil di spada, come si conviene con tutti quelli che minano la società attraverso i piccoli.
Se l'uomo fosse animale avrebbe rispetto di se stesso, magari lo fosse!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# pelzen 2014-11-26 01:10
Ma nessuno che prenda a sprangate queste immonde cose?
Come si fa a deturpare la mente di un bambino. Già i genitori lo lasciano solo davanti alla schifezza televisiva per essere manipolato da pubblicità ossessive, da cartoni assurdui e violenti e ci si mettono anche quelle luride infami bastarde dell'asilo?
Ma come mai nessun geneitore ha avuto la forza di prendere a ceffoni quelle bastarde che hanno fatto una cosa del genere? E il direttore permette questo?
Da scaraventare fuori dalla finestra senza indugio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# eLahi 2014-12-13 00:16
Su You Tube ci sono due interesantissim i video di due conferenze molto recenti ed in cui il bravo Avv.Simone Pillon spiega di come e perhé stiano cercando di omosessualizzar e la società...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità