>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Negazionismo, sì del Senato: sarà punito chi non riconosce la Shoah e i genocidi
Stampa
  Text size
L'Aula del Senato dice sì al ddl contro il negazionismo che ora deve passare all'esame della Camera. I sì sono stati 234, 8 gli astenuti e 3 i no.

Il presidente della Comunità Ebraica di Roma. «È un grande giorno per la nostra Democrazia e per la lotta del nostro Paese contro l'antisemitismo. È stato approvata dall'aula del Senato della Repubblica la modifica dell'articolo 3 della legge 654 del 13 ottobre 1975: la norma che introduce il reato di Negazionismo della Shoah come aggravante della Legge Mancino». Lo afferma, in una nota, il presidente della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Pacifici. «È un atto che ci commuove», ha aggiunto.

«Non è un grande giorno solo per gli ebrei e i sopravvissuti, ma per tutti gli italiani. Oggi la nostra riconoscenza va a chi si è battuto per questa legge. L'elenco è lungo. È un dovere ringraziare i senatori Silvana Amati e Lucio Malan che insieme al Presidente Nitto Palma si sono adoperati nella Commissione Giustizia del Senato per portare in Aula una norma in grado di essere accolta dalla maggioranza dell'Assemblea, anche grazie all'attenta relazione della senatrice Rosaria Capacchione». «Il loro lavoro, tecnico e politico, è stato esemplare. Come ringraziamo tutti i gruppi parlamentari - prosegue - che fino ad oggi hanno sostenuto l'importanza di riconoscere la Shoah quale crimine la cui negazione non è una mera opinione ma un atto odio antisemita. Un ringraziamento speciale al Presidente del Senato, Piero Grasso, che sin dai primi giorni della sua elezione ha condiviso questa battaglia, come l'ha fatto l'ex Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, durante la sua storica visita al Tempio Maggiore di Roma in ricordo dei 70 anni della razzia del 16 Ottobre del 1943. Ora tocca alla Camera dei Deputati approvare in via definitiva il testo. Conosciamo la sensibilità della Presidente, Laura Boldrini, e ci auguriamo che in poche settimane l'Italia si possa definitivamente dotare della norma che punisce gli assassini della Memoria».

«Una pagina importante nella storia del nostro Paese». Il presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Renzo Gattegna commenta così «l'approvazione al Senato della legge che modifica l'articolo 3 della legge 13 ottobre 1975, n. 654, in materia di contrasto e repressione dei crimini di genocidio, crimini contro l'umanità e crimini di guerra, come definiti dagli articoli 6, 7 e 8 dello statuto della Corte penale internazionale e considera un'aggravante di tali crimini la negazione della Shoah». Per Gattegna, il provvedimento «costituisce un baluardo per la difesa della libertà di tutti, mirato a colpire i falsari che tentano di negare la Shoah, di offenderne le vittime e di colpire chi difende il valore universale della Memoria». «La norma - sottolinea il presidente dell'Ucei - è il frutto di una lunga collaborazione tra le istituzioni e le Comunità ebraiche e porterà all'attuazione anche in Italia della Decisione Quadro Europea 2008/913/GAI, che obbliga gli Stati membri a combattere e a sanzionare penalmente certe forme ed espressioni di razzismo, xenofobia e dell'istigazione all'odio».

Fonte >  Il Messaggero

Home  >  Worldwide                                                            Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# dyd65 2015-02-11 18:56
vomito...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# bertrand 2015-02-12 09:19
Due libri di storia che posseggo, uno, dettagliatissim o dedicato solo alla seconda guerra mondiale e pubblicato "a caldo" alla fine degli anni 40; l'altro, scolastico, pubblicato nel 1955; nessuno dei due riporta il benché minimo cenno al cosiddetto olocausto o a sofferenze di ebrei.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alexi 2015-02-12 11:19
Lo metta al sicuro, un segugio meccanico potrebbe sentirne l'odore e una squadra di vigili del fuoco lo verrebbe subito a bruciare!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# lorenzocigaina 2015-03-04 09:58
lenin e stalin erano ebrei. quanti ne hanno fatti?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Nova 2015-02-12 10:49
C'è un equivoco di fondo: il popolo ebraico europeo askenazita ma anche quello sefardita hanno tratti somatici come noi e nessuno ha motivo di discriminarli. Quel che li caratterizza in Italia è di essere uno sparuto gruppo di appena 30 mila soggetti e ben pochi hanno occasione di conoscerne. A che scopo si ciancia allora nella legge di razzismo, xenofobia ed odio ? Quel che è certo è che tutti gli attori che ci hanno portato nell'attuale guerra europea sono ebrei più o meno atei: gli oligarchi Poroshenko, Yatzeniuk, Kolomoisky, Timoshenko .... i fantocci codardi Hollande, Merkel, Obama, Cameron ... ma queste diventerebbero ''liste di proscrizione''.
Possiamo rallegrarci del fatto che 90 anni fa la neo-nata URSS giudaico bolscevica impose addirittura la pena di morte per il reato di antisemitismo e a massacrare 60 milioni di cristiano ortodossi più la famiglia dello zar (trono + altare) furono ebrei impadronitisi della Russia con un putsch (Soljenitzin dixit).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# dubbioso 2015-02-12 11:39
D'accordo sul ricordo di tutte le vittime di genocidio, inclusi quelli di religione ebraica. Un minimo rispetto per noi stessi, in quanto esseri umani, ci invita a riflettere sulle atrocità commesse dall'uomo verso l'altro uomo. Difficile immedesimarsi sia nella vittima che nel carnefice, un vuoto spaventoso sovviene!

Detto ciò, questa legge è un pericoloso precedente perché delegittima il lavoro degli storici rischiando di assoggettare la ricostruzione dei fatti agli interessi contingenti del potere politico. Mi ricorda tanto "1984".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# dubbioso 2015-02-12 11:56
La senatrice a vita e scienziata Elena Cattaneo si è astenuta: “Non è ammissibile imporre limiti alla ricerca e allo studio di una teoria. Trovo ignobili le tesi dei negazionisti, ma non credo che minino una disciplina: nessuno storico prende sul serio queste teorie. Spetta alla comunità scientifica difendere queste posizione. Non diamo ai negazionismi il ruolo di martire incompreso, facciamoli parlare e li sbugiarderemo punto dopo punto”.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# AlexFocus012 2015-02-12 17:40
Il compito dello storico è di revisionare continuamente la storia, altrimenti che ci sta a fare? Poi potremmo anche scolpirla nella pietra, come dei “comandamenti” e non toccarla più. Così si creano i dogmi, infatti vi sono delle associazioni culturali come aaarg! (Associazione degli Anziani Amatori di Racconti di Guerra e di (H)Olocausto) che chiamano tutta la vicenda “olo-dogma”…
Inoltre vi sono dei censimenti, fatti dalle stesse organizzazioni “ebraiche”, in cui si vede che l’INTERA popolazione mondiale di “ebrei” (quelli iscritti nei registri sinagogali) ammonta a circa 15-16 milioni di persone e che tale numero fluttua (ma certo non di 6 milioni), anche durante le guerre mondiali, di poco intorno a quella cifra.
Vedi http://it.cultura.storia.narkive.com/qt669bUo/olocausto-il-problema-del-censimento-ebraico
E poi vi sono anche dei dubbi sui metodi utilizzati dagli storici “ortodossi” per indicare la cifra di sei milioni di ebrei “gasati” od uccisi in altro modo (vedi http://ita.vho.org/003perdite%20di%20popolazione.htm )
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# VALFRED 2015-02-12 18:32
Questa Cattaneo merita il titolo di "Fessa dell'Anno"!

altro che elogi: a questo punto preferisco i gaglioffi in malafede...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# rosalino 2015-02-14 16:42
Si vada a leggere Faurisson, il grande Mattogno ed altri che adesso non ricordo. Ma chi è questa elena cattaneo, non la conosco.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pierpaolo 2015-02-14 18:45
Senatrice a vita. Mica Faurisson o Mattogno.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Nova 2015-02-14 21:08
Elena Cattaneo di anni 53 si autodefinisce scienziata (ha studiato la patologia neurologica denominata corea di Huntington) ed è stata nominata senatrice a vita da Napolitano per motivi ignoti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Edmund Kiss 2015-02-12 14:03
Ormai è chiaro: ci sono Olocausti di seria A e di serie B: dei 2 milioni di soldati tedeschi morti dopo la guerra nei campi di sterminio degli Alleati e dei Sovietici non parla nessuno, dei crimini di guerra degli Israeliani in Palestina - che si rinnovano periodicamente da oltre 30 anni, non parla nessuno, e così del recente assassinio di bambini palestinesi negli ospedali dell'ONU.
Di quello che poò dire un personaggio sinistro come Pacifici (il suo comportamento ignobile nel corso della liberazione di Priebke dopo il primo proceso è noto a tutti, già questo lo condanna per sempre e in eterno di fronte alla Giustizia con la G maiuscola, alla Storia e a Dio), non me ne può importare di meno.
Per quanto mi riguarda, in ricordo di mio padre, continuo nella iscrizione come aderente alla associazione degli ex combattenti della RSI, alla faccia di chi come politico o venduto di turno continua a leccare i suoi amici Ebrei e Atlatisti vari, che purtroppo comandano l'Occidente e la nostra Repubblica di burattini ipocriti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# bizza 2015-02-15 22:16
Citazione Edmund Kiss:
Ormai è chiaro: ci sono Olocausti di seria A e di serie B: dei 2 milioni di soldati tedeschi morti dopo la guerra nei campi di sterminio degli Alleati e dei Sovietici non parla nessuno, dei crimini di guerra degli Israeliani in Palestina - che si rinnovano periodicamente da oltre 30 anni, non parla nessuno, e così del recente assassinio di bambini palestinesi negli ospedali dell'ONU.
Di quello che poò dire un personaggio sinistro come Pacifici (il suo comportamento ignobile nel corso della liberazione di Priebke dopo il primo proceso è noto a tutti, già questo lo condanna per sempre e in eterno di fronte alla Giustizia con la G maiuscola, alla Storia e a Dio), non me ne può importare di meno.
Per quanto mi riguarda, in ricordo di mio padre, continuo nella iscrizione come aderente alla associazione degli ex combattenti della RSI, alla faccia di chi come politico o venduto di turno continua a leccare i suoi amici Ebrei e Atlatisti vari, che purtroppo comandano l'Occidente e la nostra Repubblica di burattini ipocriti.

Citazione Edmund Kiss:
Ormai è chiaro: ci sono Olocausti di seria A e di serie B: dei 2 milioni di soldati tedeschi morti dopo la guerra nei campi di sterminio degli Alleati e dei Sovietici non parla nessuno, dei crimini di guerra degli Israeliani in Palestina - che si rinnovano periodicamente da oltre 30 anni, non parla nessuno, e così del recente assassinio di bambini palestinesi negli ospedali dell'ONU.
Di quello che poò dire un personaggio sinistro come Pacifici (il suo comportamento ignobile nel corso della liberazione di Priebke dopo il primo proceso è noto a tutti, già questo lo condanna per sempre e in eterno di fronte alla Giustizia con la G maiuscola, alla Storia e a Dio), non me ne può importare di meno.
Per quanto mi riguarda, in ricordo di mio padre, continuo nella iscrizione come aderente alla associazione degli ex combattenti della RSI, alla faccia di chi come politico o venduto di turno continua a leccare i suoi amici Ebrei e Atlatisti vari, che purtroppo comandano l'Occidente e la nostra Repubblica di burattini ipocriti.

Citazione Edmund Kiss:
Ormai è chiaro: ci sono Olocausti di seria A e di serie B: dei 2 milioni di soldati tedeschi morti dopo la guerra nei campi di sterminio degli Alleati e dei Sovietici non parla nessuno, dei crimini di guerra degli Israeliani in Palestina - che si rinnovano periodicamente da oltre 30 anni, non parla nessuno, e così del recente assassinio di bambini palestinesi negli ospedali dell'ONU.
Di quello che poò dire un personaggio sinistro come Pacifici (il suo comportamento ignobile nel corso della liberazione di Priebke dopo il primo proceso è noto a tutti, già questo lo condanna per sempre e in eterno di fronte alla Giustizia con la G maiuscola, alla Storia e a Dio), non me ne può importare di meno.
Per quanto mi riguarda, in ricordo di mio padre, continuo nella iscrizione come aderente alla associazione degli ex combattenti della RSI, alla faccia di chi come politico o venduto di turno continua a leccare i suoi amici Ebrei e Atlatisti vari, che purtroppo comandano l'Occidente e la nostra Repubblica di burattini ipocriti.

VICINO AI SOFFERENTI !
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# monte.gr 2015-02-12 16:03
"E' un grande giorno per la nostra democrazia."
Si, per la loro.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Nova 2015-02-12 17:51
In Germania fu condannata a tre anni di carcere anche l'avvocato Sylvia Stolz che difese Ernst Zündel dall'accusa di negazionismo (canadese oriundo tedesco) davanti al tribunale di Mannheim D. E scontò tutti i tre anni, convinta che il popolo tedesco meritasse di essere redento dal sacrificio del singolo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ALANODELLAROCCA 2015-02-12 22:14
Per quanto riguarda i vignettisti, se la Francia fosse ancora cattolica, la Chiesa e lo Stato sarebbero ancora uniti, come lo erano fino alla Rivoluzione francese, e le autorità statali avrebbero vietato assolutamente tali vignette blasfeme anti-cristiane, come quelle con cui Charlie Hebdo può aver provocato Dio Onnipotente causando il fatto che i suoi disegnatori venissero eliminati. Ma questo sarebbe censura? Solo un pazzo può pensare che noi oggi viviamo senza censura. Solo che, molto semplicemente, essa è anticristiana invece di essere cristiana. Chi oggi è libero di bestemmiare contro la religione dell’ “Olocausto” e le sue “camere a gas”? (Mons.Williamson, Commenti Eleison, Hebdocure)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ogogoro 2015-02-12 23:48
Evviva il semipluralismo!
Che DIO incenerisca i bugiardi però.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Il trovatore. 2015-02-13 18:55
Immagino che il "buon" Riccardo Pacifici avrà già annotato sulla lista nera i nomi degli otto astenuti e dei tre che hanno votato no.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Centuri 2015-02-13 20:45
Un mese fa non parlavano tutti di libertà di espressione?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# rosalino 2015-02-14 16:47
Ne ha parlato James Bacque
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# pelzen 2015-03-29 00:46
Allora potremmo dire semplicemente: "Je suis négationniste".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# rosalino 2015-02-14 16:48
A senso unico caro centuri, sono di una doppiezza e ipocrisia unica.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pierpaolo 2015-02-14 18:48
Attendo la decisione della Camera.
Poi all'Olocausto ci crederò anch'io.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# paolobencovich 2015-02-25 13:03
Io non credo alla scioa.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Sobrejuez 2015-02-25 23:02
A parte gli scompensi nell'entità dell' Olocausto 4,5 MLN.a Norimberga nel 1947; 6 MLN nel 1960; 25 MLN 2012 U.S.H.M)...-come la mettiamo sul piano del diritto democratico della libertà di critica e di espressione? A"Charlie Hebdo" tutta la libertà,a noi nessuna sulla Shoà?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Tesno 2015-03-25 19:25
Grandissimi pezzi di m.... Con tutto il rispetto possibile per il concime e i benefici da esso portato all'agricoltura
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# pelzen 2015-03-29 00:47
attenzione perché la m...umana non è un buon concime.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# SWEDA123 2015-04-04 23:28
Ottima la m...umana se l'alimentazione non è troppo salata...Se hai una qualche conoscenza e ricordo del passato.. questa ( la m... )veniva regolarmente usata anche negli orti...Venivano su certi pomodori.!!!
Ecco i migliori produttori di m...umana sono le comunità che usano poco sale
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# antaratman 2015-04-20 17:50
Quanti sono stati TUTTI gli internati nei campi di concentramento, tolti gli ebrei?
Perché nessuno parla MAI di loro? Perché non si parla mai delle vittime del comunismo?
o dei tanti olocausti avvenuti nel mondo, e quelli che ora sono sotto i nostri occhi?
Il Senato della Repubblica risponda assieme ai beneficiari della nuova 'legge'?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità