>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli FREE

Ecco l’Europa di Jean Monnet
Stampa
  Text size
«Caro Direttore,

ormai cè da aspettarsi la sorpresa pressochè quotidiana. La rabbia frustrante di stamattina deriva leggendo questo pezzo pubblicato sullANSA: Ue: tregua finita, Italia e Btp sotto pressionenuova governance rafforzata, che dà alla Commissione UE anche il potere di intervenire direttamente nelle manovre finanziarie dei Paesi sotto controllo”.

E ancora: “Non cè più alternativa a quello che chiede lEuropa, da quando ieri i leader hanno deciso di rompere il loro tabù più grande, abdicando a parte del potere sui conti pubblici finora intoccabili, per cederlo a Bruxelles. Da oggi un supercommissario per leuro, lattuale responsabile per gli Affari Economici e Monetari Olli Rehn, vigilerà costantemente sul rigore. E la Commissione potrà esaminare, prima dei parlamenti nazionali, le manovre finanziarie dei Paesi sotto procedura per deficit eccessivo, e potrà fare rilievi e proporre modifiche da rendere effettive nel corso dellanno. Vogliamo che la governance delleuro passi nel quadro comunitario”, ha detto Barroso.

Infine: “Un alto funzionario europeo spiega che più degli impegni dellItalia ora vale il monitoraggio della Commissione Europea che da oggi vigilerà strettamente su date e agenda di Roma grazie alla governance rafforzata”.

La gravità è sconcertante. Chi e quando ha deciso questa governance rafforzata? Con quale legittimità lo ha fatto? Nessuno sa nulla. Non se ne apprende in nessun canale informativo. Di questo ulteriore cambio di status, direttamente e più decisamente indirizzato verso quella nuova unione di stampo sovietico nella quale stiamo sempre più chiaramente per finire, se ne deve apprendere leggendone nel corpo di un articolo intitolato in modo generalista? Ma esiste ancora qualcuno in questo maledetto Paese che abbia il coraggio di denunciare pubblicamente questo scempio? Anche solo di far finta di opporsi?

Con stima
,

Silvano A



Avevamo dato la notizia pochi giorni fa, con il titolo Colpo di stato della UE, senza suscitare una particolare attenzione nemmeno dei nostri attentissimi lettori. Mi congratulo con lei per la sua solitaria indignazione.

Ebbene sì, l’eurocrazia massonica ha approfittato della crisi in corso per far avanzare in modo decisivo il progetto di Europa dei tecnocrati e dei banchieri che era fin dall’inizio nelle intenzioni di Jean Monnet. Sì, un super-commissario potrà d’ora in poi controllare – prima dei parlamenti nazionali – i bilanci di previsione dei Paesi con deficit eccessivo: e per deficit eccessivo si intendono quei Paesi con debito pubblico superiore al 60% del PIL, e con deficit annuo superiore al 3%. Ossia praticamente tutti.

E sì, il  supercommissario potrà imporre cambiamenti al bilancio; e se il Paese oggetto delle misure non si adegua, può multarlo fino allo 0,5% del PIL (per l’Italia, 8 miliardi di euro)
finchè non obbedisce. Insomma, il superkommissar ha un potere coercitivo spaventoso.

Ovviamente questa disposizione è passata senza che un sospiro si levasse dal cosiddetto Parlamento Europeo stracolmo di fancazzisti da noi votati e strapagati, non il minimo dibattito mediatico o politico. Adesso è completo il governo dei funzionari da nessuno eletti, e che a nessuno devono rispondere, che hanno spossessato i governanti eletti.

Per dir meglio: essi si sono fatti spossessare del loro atto sovrano che avevamo loro delegato, l’elaborazione del bilancio. È logico che il superkommissar agirà sugli Stati in base all’ideologia dominante, ultra-liberista e monetarista, e ai dettami del padrone bancario americano e globalista, austerità, smantellamento dello Stato sociale, apertura massima alle merci estere; non è più possibile oggi nè ripudiare il debito, nè uscire dall’euro, per salvarsi dal nodo scorsoio di lorsignori.

E purtroppo, l’incredibile irresponsabilità e malgoverno della nostra classe politica, l’incapacità e il non decisionismo, l’ascolto perenne alle minime lobby del Paese, la sua litigiosità continua, rendono persino auspicabile questo governo dall’esterno.

I grandi media tacciono, perchè in fondo lo applaudono, e non solo perchè sono fin dall’inizio i portatori degli interessi mondialisti. L’opinione pubblica è stata preparata ad applaudire questa dittatura burocratica, che la libera dai suoi politici.

Si replica l’eterno destino d’Italia: un Paese incapace di autogovernarsi, che viene periodamente occupato da stranieri, per lo più chiamati da italiani perchè debellino i loro nemici interni, nella loro eterna guerra civile.

Oggi, l’occupazione avviene in questa forma. Almeno, potessimo risparmiare i soldi delle elezioni, e degli emolumenti enormi che questi politici traditori si pappano; a Palazzo Chigi basterebbe un centralino telefonico per prendere gli ordinativi di Bruxelles e di Francoforte. Macchè, non avverrà. Anche perchè il gioco sarebbe troppo scoperto. E i cittadini devono continuare a credere di avere ancora le loro libertà politiche e civili: andare a votare periodicamente, vedere in TV i dibattiti dei loro pagliacci, e tutte le altre finzioni della demokrazia.

Maurizio Blondet



 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# amsicora 2011-10-29 09:38
Direttore, dimentica sempre che il principale fautore del governo mondiale è il suo amato "competente ministro" bilderberg.

P.S: Smantellamento dello Stato sociale?
Ma la spesa per sanità, pensioni, cassa integrazione è in costante aumento!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Maurizio Blondet 2011-10-29 17:45
P. S: Smantellamento dello Stato sociale?
Ma la spesa per sanità, pensioni, cassa integrazione è in costante aumento!

Non c'è nulla di strano, siamo in Italia: lo Stato sociale viene smantellato mentre le spese 'sociali' crescono. Quelle che diminuiscono sono le "prestazioni sociali", i soldi in più vanno a ingrassare le caste inadempienti statali. E' questo il thatcherismo all'italiana, mai toccare i pubblici parassiti. Non a caso Bersani, quando fece le privatizzazioni , cominciò col privatizzare i (già privati) taxisti, benzinari, eccetera. Ed anche oggi, il governo Berlusconi intende dare la "libertà di licenziare" i dipendenti privati, ma la poltrona dei pubblici dipendenti resta inamovibile, avvitata, e difesa a spada tratta dai sindacati.
Maurizio Blondet
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# markus.mann 2011-10-31 11:42
Aridagli con i dipendenti pubblici.
Lì la puntina sul disco rotto fa girare sempre la stessa musica, orecchiabile in verità, ma pur sempre un tormentone ormai stancante. La musica si ferma però sulla strofa del "competente ministro bilderberg". Forse sarebbe il caso di suonargliene un po'...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Carriola 2011-10-29 10:22
Perchè non siam popolo, perchè siam divisi. E' doloroso avvertire verità immutate anche in una strofetta dell'inno italiano... 150 anni sono passati invano per questa italietta del tiraccampà, costellata di tanti che si credono liberi e pensanti senza notare la cavezza che li trascina...
Grazie Direttore anche per queste righe amare!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cgdv 2011-10-29 11:27
Esatto! Di cosa discutono i nostri politici ed i media che sanno benissimo cosa sta succedendo? Evidentemente fingono. Tuttavia in Italia esiste l'aggravante che la menzogna ed il tradimento sono portati al limite estremo per il piccolo potere rimasto e ben di più per le molte prebende. Non nascondiamoci che Berlusconi ha dovuto essere costretto dall'Europa a presentare misure antisociali arrivando in precedenza ai ferri corti con Tremonti. Ovvio, non intendeva, unitamente a Bossi, perdere ulteriore consenso e non certo per particolare predisposizione . In queste more l'opposizione scatenava l'offensiva, dichiarando l'Italia inadeguata ed inadempiente al dettato europeo. Quando invece è stata presentata la famosa lettera corrispondente su per giù alle richieste, immediatamente l'opposizione si è scatenata ululando alla macelleria e predisponendo tramite i sindacati ogni genere di scioperi. Intanto il presidente si fa preparare messaggi fintamente bipartisan, dove tra le righe si richiede il governo tecnico non eletto, gradito sia all'Europa che al PD. Il quale metterebbe piede nella stanza senza assumersi responsabilità antisociali. Lasciamo poi perdere lo sdegno alla sommessa dichiarazione che l'Euro è servito a poco.
Dove vogliamo andare con simili personaggi? E poi perché me ne occupo, magari anche malamente, posto che i giochi sono oramai dichiarati chiusi dall'alto.
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Carolan 2011-10-29 12:16
Nell'articolo dell'ANSA "UE: tregua finita, Italia e BTP sotto pressione" l'immagine di Berlusconi è taroccata come diverse altre dello stesso pubblicate dal questa agenzia di stampa in questi ultimi tempi. Penso che questo significhi e faccia capire molto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ware 2011-10-29 14:28
Tutto tristemente vero.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# alby61 2011-10-29 15:14
Trichet conferma che l'euro è di natura imperiale

23 ottobre 2011 (MoviSol) - Parlando a Francoforte, nel suo ultimo discorso da governatore della Banca Centrale Europea, Jean-Claude Trichet ha fatto risalire l'idea dell'unione monetaria europea all'Impero Romano: "La valuta singola è un'idea antica, che ha radici profonde nella storia. Senza tornare indietro sino all'Impero Romano o all'Impero Carolingio, sei secoli fa Georges Podiebrad, re della Boemia, chiese l'istituzione di una moneta europea comune".

Trichet ha chiesto un nuovo "salto quantico" nella "governance" europea, che funga da passo intermedio verso l'adozione di un unico Tesoro Europeo e di un singolo bilancio federale: "Come ho già detto, sarebbe troppo pretenzioso, in questa Unione Economica e Monetaria futura... prevedere anche un ramo di potere esecutivo? Non necessariamente un ministero delle Finanze che amministrasse un bilancio federale ampio. Ma uno che esercitasse direttamente delle responsabilità in almeno tre campi: in primo luogo, la rigorosa sorveglianza sulle politiche fiscali e di competitività, con il potere, in casi eccezionali, di prendere decisioni applicabili nell'immediato ad una economia particolare che ponga a repentaglio la stabilità finanziaria della zona dell'euro [cioè una polizia fiscale con poteri tipici della Polizia]; in secondo luogo, tutte le tipiche responsabilità del ramo esecutivo in rapporto al settore finanziario integrato dell'Unione, in modo da accompagnare la piena integrazione dei servizi finanziarii [leggi: dimenticatevi della Glass-Steagall]; e in terzo luogo, la rappresentazion e dell'Unione presso la istituzioni finanziarie internazionali".

In modo davvero orwelliano, ad ogni pie' sospinto Trichet ha fatto riferimento alla "volontà democratica" dei "popoli europei" che avrebbero dato vita all'euro e alla BCE, e che ora dovranno decidere a riguardo del suo "salto quantico".

Recentemente l'EIR ha svelato il suo bluff e ha chiesto all'uomo che ha trasformato la BCE in una bad bank se questa proposta significhi che ai popoli europei sarà chiesto un parere per via referendaria: Trichet si è rifiutato di rispondere.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# AlessandroV 2011-10-31 08:58
Citazione alby61:
... sei secoli fa Georges Podiebrad, re della Boemia, chiese l'istituzione di una moneta europea comune". ...


Interessante la citazione al re della Boemia, con riferimento al Bohemian Club!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# tricco 2011-10-29 16:56
Direttore, grazie per le sue acute analisi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# trifula 2011-10-29 17:06
A colpi di patrimoniali ordinarie e straordinarie finanziabili chiaramente ai proprietari meno abbienti anche con mutui di liquidit ci esproprieranno anche la casa dopo un vita di sacrificio.
Siamo dei rammolliti e ci meritiamo solo questo, del resto la matrice è sempre la stessa Goldman Sachs, Draghi, Prodi, ecc., ecc. E ci fanno anche credere che sia il governo italiano a nominare il governatore della Banca d'Italia... SVEGLIA!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pietro G 2011-10-29 18:03
Ogni volta che compare questo argomento io faccio sempre il paragone con l'Unione Sovietica. Basta ricordare quando l'Irlanda votò contro il trattato europeo e gli dissero che doveva rivotare, oppure il voto del parlamento slovacco contro il salvastati, dopo il no della prima volta e dopo "adeguate pressioni" il parlamento slovacco ha cambiato idea nel giro di giorni. Queste sono operazioni di regime, così come le risoluzioni del Parlamento Europeo a favore degli omosessuali (l'omofobia è diventato sinonimo di male assoluto) e degli immigrati.
La EUSSR, come ormai la chiamano anche in divesi articoli della stampa ufficiale, è nata con l'intento di imporre l'ideologia vincente uscita dal dopoguerra e di perpetuarla all'infinito: antirazzismo, annullamento delle identità, individualismo esasperato, abolizione del concetto di popolo, diritti unicamente individuali, immigrazione (anzi invasione) di massa semza controllo e crisi demografica indotta. Inutile dire che questo regime sta portando alla rovina l'intero continente dopo aver criminalizzato la vera opposizione dopo aver imposto il controllo sui media e in parte su internet. Per quanto riguarda l'economia, prosegue la cinesizzazione della manodopera europea e l'impoverimento del ceto medio.
Esiste un solo leader politico che osa parlare di queste cose liberamente: Marine Le Pen. Spero solo che non le facciano fare la fine di Haider.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2011-10-30 07:06
Sono assolutamente d'accordo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ROGAR 2011-10-31 09:36
Condivido Marine Le Pen sperando che non si perda o venga neutralizzata.
In quanto ad Haider onore all'ultimo grande patriota ammazzato.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alfio200 2011-10-29 20:01
"E purtroppo, l’incredibile irresponsabilit à e malgoverno della nostra classe politica, l’incapacità e il non decisionismo, l’ascolto perenne alle minime lobby del Paese, la sua litigiosità continua, rendono persino auspicabile questo governo dall’esterno".

A questo avevo già accennato io qualche post addietro. Tutto è meglio fuorchè la "palude feudale italiana". Sono onorato del fatto che Lei sia d'accordo con me.
Tra l'ultraliberismo e il "medioevo non illuminato" gestito dai signorotti Berlusconi, Bersani, D'Alema, Bossi e... dall'attuale classe ecclesiastico-cattolica è meglio l'ultraliberismo. Per esempio, lo Stato sociale italiano si sta smantellando da solo anche se noi continuiamo a pagare tasse da Stato sociale alla svedese.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Catone 2011-10-30 14:52
Già, e io devo prendere uno stipendio pubblico da fame anche se lavoro duramente. Sapete perchè? Perchè nel mio ufficio siamo in 6: io svolgo il 60% (e voglio essere buono) del lavoro, l'altro 40% se lo dividono 5 fancazzisti con il mio stesso stipendio (o quasi). E, dulcis in fundo, sono l'unico che non si lamenta mai, mentre gli altri cianciano che sono "oberati", che "lavorano troppo". Se lavorano, 'sti parassiti!
E ogni volta che arriva qualcosa di nuovo il capo, con mezzo sorrisino ironico, dopo aver inutilmente provato con gli altri, mi dice "me lo fa lei"? Scusate lo sfogo!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Oracolo 2011-10-29 20:21
Articolo 1.
L'Italia è una repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della costituzione.

P.S.: Per popolo naturalmente si intende quello italiano, non quello francese, tedesco o portoghese. Stiamo subendo un alto tradimento nei confronti della costituzione italiana da parte del presidente della repubblica, del governo e del parlamento italiano.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# intralf 2011-10-29 22:32
Piero Angela ha detto in TV: "Oggi i popoli europei , dopo 1.200 anni da quando Carlomagno li aveva uniti con la forza, sono insieme per libera scelta".
Libera scelta?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# sursumcorda 2011-10-30 09:41
Non se la prenda col povero Angela, è solo un divulgatore, e un divulgatore divulga un pensiero non suo. E' anche vero che sta in televisione da quando c'era la TV dei Ragazzi. Certe cariatidi non vanno mai in pensione, neanche dopo una vita al servizio delle cause sbagliate.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nicolas 2011-10-31 09:43
Oltre a non andare in pensione si garantiscono pure la linea ereditaria protesa alla menzogna. Tranquilli che pure il bravo figliolo mica scherza quanto a professionalità : basta vedere un suo( e redazionale) servizio sulle torri gemelle. Ne è uscita fuori una teoria sui crolli dei grattacieli strabiliante, roba far invidia alla fantascienza.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Catone 2011-10-30 14:55
Qualche giorno fa David Sassoli (j) ha avuto la faccia tosta di rispondere a chi gli faceva notare il fallimento dell'euro, che "l'euro è l'assicurazione sulla vita per noi e i nostri figli". Bella assicurazione di m...!
D'altra parte, chi ha per padre la menzogna, non può che mentire!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# PIERO61 2011-10-30 18:09
Citazione intralf:
Piero Angela ha detto in TV: "Oggi i popoli europei , dopo 1.200 anni da quando Carlomagno li aveva uniti con la forza, sono insieme per libera scelta".
Libera scelta?

Salve
Piero Angela? Il massone che ha detto che l'amore NON ESISTE ma esiste solo l'attrazione sessuale. L'amore, prosegue il massone è una invenzione cattolica.
Non aggiungo altro.
Saluti
Piero e famiglia
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Catone 2011-10-30 14:37
Parafrasando, "Europa MUST perish"...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# CESCO 2011-10-30 15:16
Signor Direttore, ho come un presentimento che alle prossime elezioni, se qualcuno si presenta con il programma per uscire dall'euro, prende la maggioranza assoluta, e penso che il Berlusca ci abbia fatto un pensierino visto che la Lega dei primi tempi era contraria all'euro.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nicolas 2011-10-30 17:03
"Con le buone o le cattive si deve fare il nuovo ordine mondiale"! Cosi disse, mi pare, Warburg in primis e poi Bush senior ed altri.
Ciò che non riesco a comprendere è; cosa sarebbero "le cattive" se Italia, Spagna Grecia e altri rompessero il trend globalista ripudiando l'euro e ripristinassero la sovranità monetaria? Una guerra alla vecchia maniera, forse?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# gjovi 2011-10-30 19:33
Anche il non compianto Padoa Schioppa aveva previsto che alla prima inevitabile crisi gli "eurocrati" avrebbero approfittato per prendere maggior potere, anzi sarebbe stato loro offerto con supplica. La nostra classe politica è come una costosisissima impresa teatrale di cabaret, con annesse trasmissioni televisive e radiofoniche. Prima o poi la gente si sveglierà.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# struki 2011-10-30 19:50
Credo che me ne andrò in Argentina.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Sergio64 2011-10-30 21:50
Ho avvertito la "bacchettata sulle dita" del direttore.
Noi lettori disattenti non abbiamo notato la recente grave accelerazione nella perdita di sovranità nazionale a favore dell'Eurokratia antidemocratica e massone.
In realtà noi lettori disattenti l'abbiamo notata eccome, è solo che siamo tramortiti: per quanto riguarda me, non ho più la forza nemmeno di lamentarmi.
Ci siamo tutti accorti che i referendum europei erano stati affossati dal Trattato di Lisbona, tutti abbiamo commentato, ma invano.
A che è servito denunciare il ritorno della Francia nella NATO?

In un mio commento ho dato atto al Berlusca di aver detto finalmente una cosa giusta: "L'euro è la moneta di nessuno", io che l'ho sempre detestato, ma la sua "character assassination" va avanti imperterrita.
Sembra di essere di fronte ad una congiura talmente potente da non poter essere contrastata in alcun modo.

E allora a che serve scriverne ancora?
A che serve "postare" commenti?
A quanto pare dobbiamo proprio toccare il fondo prima di tornare su.
Dobbiamo prima passare per la Repubblica di Weimar per poi avere dei governi nazionalisti, insomma, un altro giro di giostra, un'altra guerricciola mondiale complicata stavolta dal fatto che ci sono in giro un po' troppe bombe atomiche perchè si possa essere certi che qualcuno alla fine possa dire: ho vinto.
Ma del resto, l'Apocalisse non è forse stata scritta per un buon motivo?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# PIERO61 2011-10-31 08:27
Salve,
caro Sergio64, io mi sento esattamente come te e come Catone, più sopra.
Mi sto sempre più chiudendo in me stesso (famiglia, parenti e pochi conoscenti) e la "gente" mi fa schifo...
Mi sembra d essere una pallina del vecchio flipper; tutti mi ributtano indietro.
La Fede aiuta me e ed i miei cari ma, fuori, nel mondo, tutto o quasi è invivibile...
Saluti
Piero e famiglia
P.S.: E questa sera, milioni di idioti "festeggeranno" Halloween
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# muffin 2011-10-31 09:44
Volevo fare i complimenti ad Effedieffe per la scelta delle foto da abbinare agli articoli (ma dove le trovate?). Mettono in luce fin troppo bene, facendo risaltare certe facce e certi sguardi, l'ideologia nella quale siamo costretti. Certi volti dicono più di mille parole: Barroso, Van Rompuy, Draghi (un rettile), Lagarde (maschio o femmina?), e stendiamo un velo pietoso sugli italiani... Io dico che le teorie del Lombroso sono state cassate dal potere ufficiale, altrimenti certa gente non sarebbe mai arrivata a certi livelli...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOASION 2011-10-31 10:18
Oggi, 31 ottobre, leggetevi l'articolo di Magdi Cristiano Allam su Il Giornale... "Non ci meraviglia che gli adoratori del dio Mercato, da Napolitano alla Confindustria... siano oggi a favore dell'ulteriore cessione di sovranità dell'Italia alla Banca Centrale Europea, dimenticando che si tratta di un'istituzione di banchieri privati...".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Annhilus 2011-10-31 13:59
E' quello che alcuni (diversi per la verità) lettori vanno dicendo da qualche anno... quindi perchè ci dovremmo scandalizzare o meravigliare?
Io personalmente vado dicendo che questo sarebbe avvenuto da almeno tre anni... posso verificare comunque... è da quando Lisbona è stata approvata senza alcuna legittimazione da parte degli italioti (a capo dei firmatari bunga Berlusca e sbrodolo Bossi)...

Adesso Berlusconi s'accorge che l'euro ci ha spappolato? Adesso Bossi si ricorda che nel programma elettorale della Lega avevano promesso di opporsi a Lisbona e di chiedere il referendum popolare??? Gente di memoria corta...
Io però la memoria la ho buona... e che l'euro e gli occulti poteri eurocratici masso-finanziari avrebbero preso il potere utilizzando la leva della coercizione economica lo dice il direttore e molti lettori da molto tempo, me compreso.

Quindi adesso perchè stupirsi???
L'ennesimo tassello è stato collocato al suo posto? E allora...? Credete che sarà l'ultimo? Niente affatto... e il resto dell'Europa seguirà il nostro destino... c'è solo una differenza tra noi e il resto dell'Europa, (che il Direttore stimatissimo continua a glissare): come disse qualcuno molto tempo fa... governare gli italiani, non è difficile, è inutile... e se era vero 50 anni fa... è ancora più vero oggi... e vedrete che quando avranno preso il potere totale, complice tutta la casta parassitaria si ritroveranno con una Paese ingestibile... certo possono metterci ai lavori forzati in uno Stato di Polizia... ma non credo... anche perchè dovrebbero finire col carcerarci tutti e non hanno nè posti nè soldi per farlo...
Voi credete che scherzi vero? Come no? Anzi non scherzo... sono solo matto... i sani... i saggi continuano a votare, riempiono i modulini dei censimenti e pagano le multe e le ratine dell'ICI... e leggono le vaccate dei Magdi Cristiani Allam finchè hanno i soldi... poi qualcosa succede sempre no?

Auguri a tutti e saluti e stima alla redazione e al direttore.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nicolas 2011-10-31 16:36
Accidenti! Sei più scoglionato del soprascritto! (Mi sia consentita la caduta di stile).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2011-11-01 12:54
Citazione nicolas:
"Con le buone o le cattive si deve fare il nuovo ordine mondiale"! Cosi disse, mi pare, Warburg in primis e poi Bush senior ed altri.
Ciò che non riesco a comprendere è; cosa sarebbero "le cattive" se Italia, Spagna Grecia e altri rompessero il trend globalista ripudiando l'euro e ripristinassero la sovranità monetaria? Una guerra alla vecchia maniera, forse?


No, una guerra nucleare come ha già promesso il Segretario al Tesoro, Timothy Geitner, durante una sua impropria partecipazione a una delle decine di riunioni recenti del G20 in Europa.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2011-11-01 12:57
Citazione NOASION:
Oggi, 31 ottobre, leggetevi l'articolo di Magdi Cristiano Allam su Il Giornale... "Non ci meraviglia che gli adoratori del dio Mercato, da Napolitano alla Confindustria... siano oggi a favore dell'ulteriore cessione di sovranità dell'Italia alla Banca Centrale Europea, dimenticando che si tratta di un'istituzione di banchieri privati..."


E lui ha dimenticato a quale reale "etnia" appartiene, quella stessa dei banchieri privati.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# notaneka0 2011-11-01 21:04
D'accordissimo su tutto. Ma allora che si fa?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# seventhwave 2011-11-05 09:08
In tutte le testate e trasmissioni televisive non si fa altro che sentire parlare dell'italiano furbo, evasore, delinquente, ecc., in cui il messaggio sottinteso è "meglio avere un podestà straniero che sistemi le cose".
Nel frattempo ci si dimentica di tutte le eccellenze che hanno fatto e che fanno grande questo Paese, e di tutti quelli che tutti i giorni si fanno un paiolo così per arrivare alla fine del mese.
Purtroppo chi abbiamo per opporci a questo disegno? La pseudo sinistra è l'espressione stessa dell'eurocrazia.
Di Berlusconi e Bossi non vale nemmeno la pena di discutere.
E' vero, siamo stati "preparati" ad accettare questo stato di cose... parlando anche con amici di questa cosa li sento quasi parlare con sollievo di questo "intervento straniero", proprio perché sono schiavi della retorica stile Repubblica+Corr iere che gli altri Stati dell'Europa sono le formiche della situazione, e che è auspicabile che bacchettino noi italiani-cicale con il mandolino in mano.

Ma mi chiedo, altrove in Europa cosa sta avvenendo? In Grecia hanno bocciato il referendum.
Cosa dicono i francesi? e i tedeschI? I portoghesi? Possibile che non ci sia un solo di questi Stati in cui le persone abbiano detto "BASTA CON QUEST'EUROPA?"
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Don Rocco 2012-01-28 21:59
Piero Angela dicendo che l'"Amore è un'INVENZIONE CATTOLICA" ... ha ALTAMENTE ONORATO LA CHIESA Cattolica e il Dio che RAPPRESENTA... e che San Giovanni dice che "Dio E' AMORE!... Infatti è VERO che loro NON AMANO... infatti il loro MASSIMO RAPPRESENTANTE E' la "BESTIA" come dice giustamente l'Apocalisse, la quale ha: "solo l'attrazione sessuale" e aggiungo io un'infinita pubblicazione di pornografia". Il Signore è venuto per LIBERARE L'UOMO DALLA PURA BESTIALITA ... che il VIVERE SENZA LA COMUNIONE CON DIO... PORTA! E a DONARE LA GIOIA DI VIVERE DA... SANTI... UNA VITA INFINITAMENTE SUPERIORE a quella NATURALE... che con il DONO DELLA FIGLIOLANZA ADOTTIVA DI DIO... OTTENIAMO. I massoni vivendo l'OPPOSTO DEL CRISTIANO... NON POSSONO CONOSCERE L'AMORE... ma SOLTANTO L'ISTINTO ANIMALESCO CHE E' QUELLO SESSUALE. In questo ha ragione... ma a sua INCANCELLABILE PERCHE' ETERNA... VERGOGNA!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità