>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli FREE

Nel nuovo diritto USA, la pace è illegale
Stampa
  Text size
Sia o no vero che Israele bombarderà l’Iran (diversi osservatori ne dubitano) negli Stati Uniti la lobby spinge perchè alla guerra ci vada l’America. Non solo come capo-corista intona i cori dei senatori sempre avidi di fondi sul ben noto motivo («Bomb, bomb, bomb Iran») non solo dà il là ai media perchè risaltino il nuovo rapporto della AIEA che finalmente reca le prove di una supposta intenzione iraniana di fornirsi di un’atomica.

tttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttt tttttt ttttttttttttttttt tttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttt tttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttt ttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttt ttttttttttttttttt tttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttt ttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttt
Il centro principale della lobby israeliana, l’AIPAC (American-Israeli Political Committee) ha messo in azione le sue leve per prevenire il potenziale ostacolo alla guerra: la mediazione diplomatica.

Fareed Zakarias
  Fareed Zakarias
Qualche giorno fa, Fareed Zakarias, grande firma di Newsweek e della CNN, esprimeva preoccupazione per i tamburi di guerra e sosteneva che il pericolo iraniano poteva essere piegato con le trattative; ciò è parso echeggiare l’ansia della Casa Bianca, dove Obama è disperato, sotto elezioni, di dover vendere agli americani un’altra guerra (la quarta negli ultimi dieci anni) dalle pesanti conseguenze.

Sicchè sotto dettatura dell’AIPAC, la Commissione Affari Esteri della Camera ha elaborato un disegno di legge che proibisce ogni contatto diplomatico con Teheran. Ecco il testo della legge:

c) RESTRICTION ON CONTACTNo person employed with the United States Government may contact in an official or unofficial capacity any person that

1
) is an agent, instrumentality, or official of, is affiliated with, or is serving as a representative of the Government of Iran; and
2) presents a threat to the United States or is affiliated with terrorist organisations.

d) WAIVERThe president may waive the requirements of subsection (c) if the president determines and so reports to the appropriate congressional committees 15 days prior to the exercise of waiver authority that failure to exercise such waiver authority would pose an unusual and extraordinary threat to the vital national security interests of the United States
.
Traduzione:

c) RESTRIZIONE DI CONTATTINessun funzionario del governo degli Stati Uniti può contattare, in veste ufficiale o non-ufficale, nessuna persona che

1) sia un agente, o uno strumento, o un funzionario di o affiliato, e delegato del governo dellIran; e
2) presenti una minaccia agli Stati Uniti o sia affiliato ad organizzazioni terroristiche.

d) DEROGAIl presidente può derogare alle prescrizioni del comma suddetto se il presidente decide e sottoponga in tal senso alle commissioni competenti del Congresso 15 giorni prima di esercitare la deroga, comprovando che il mancato esercizio della deroga pone una minaccia insolita e straordinaria agli interessi vitali degli Stati Uniti.

Un simile divieto è senza precedenti nella storia degli USA. Se fosse stato in vigore durante la crisi di Cuba, il presidente Kennedy non avrebbe avuto il permesso di contattare Kruscev; Nixon non avrebbe potuto avviare rapporti con la Cina maoista; Ronald Reagan non avrebbe mai dovuto incontrare Gorbaciov. Incontri che hanno scongiurato conflitti nucleari, o aperto fasi di distensione, e che sono stati preparati da mediatori non-ufficiali e strumentali, in pre-colloqui segreti di cui i presidenti non avevano da informare previamente il Congresso.

Ora il disegno di legge restringe la libertà politica del presidente in modo inaudito e umiliante. Deve provare il pericolo imminente e straordinario ad una Commissione del Congresso, che è totalmente in mano alla lobbby. Basti dire che i presidenti di tale Commissione, e promotori della legge, sono la repubblicana della Florida Ileana Ros-Lehtinen e Howard Berman, due ebrei sfegatati sostenitori di Netanyahu. ('Attack Iran' and AIPAC's infamous chutzpah)

Costoro stanno vietando la diplomazia – che esiste appunto per congiurare la guerra. In altre parole, il disegno di legge (che verrà sicuramente approvato) dichiara la pace illegale.

Per quanto esulcerante, questa legge s’inserisce perfettamente in quello che si può chiamare il nuovo diritto americano, che distrugge lo Stato di diritto precedente il quale, più o meno, proclamava la «libertà e giustizia per tutti».

Glenn Greenwald
  Glenn Greenwald
L’avvocato e celebre columnist di Salon.com, Glenn Greenwald, ha descritto questo jus condendum nel suo ultimo saggio dal titolo With Liberty and Justice for Some: How the Law is Used to Destroy Equality and Protect the Powerful, ossia Libertà e giustizia per alcuni, come il diritto è usato per proteggere i potenti e distruggere luguaglianza.

Alcuni degli esempi portati da Greenwald.

INTERCETTAZIONI telefoniche di cittadini americani senza mandato giudiziario, reato fino a ieri punito con 5 anni di carcere e 10 mila dollari d’ammenda, sono state ampiamente usate da Bush, e lo sono tuttora. Quando alcuni cittadini intercettati hanno cominciato a chiamare in giudizio le società di telecomunicazioni – che tecnicamente compivano le intercettazioni illegali – e sono cominciate le prime condanne di dette società, il Congresso è intervenuto emamando una legge che dà a dette agenzie l’immunità, e per di più retroattiva.

ESECUZIONI EXTRA-GIUDIZIALI In ottobre un drone americano della CIA nello Yemen ha ucciso Anwar al-Awlaki, un imam musulmano, cittadino americano, inseguito da accuse (senza prove) di aver istigato vari attentatori islamici e di essere un capo di Al Qaeda. Due setttimane dopo, un altro drone americano ha ucciso il figlio, Abdulrahman al-Awlaki, di 16 anni, cittadino americano anche lui, anzi americano di nascita, e mai formalmente accusato di nulla. Il presidente Obama s’è vantato di questi omicidi come «una tappa importante nel vasto sforzo che mira a combattere Al Qaeda».

Greenwald giudica intollerabile che il presidente degli USA si arroghi il diritto di abbattere cittadini americani, lontano dai campi di battaglia e in spregio al diritto a un regolare processo. È estattamente ciò che la Costituzione cerca di proibire: mettere a morte degli americani senza giusto processo per le loro attività politiche, o in base ad accuse segrete.

Sì, perchè Al Awlaki avrebbe potuto essere accusato formalmente, visto che gli USA hanno una legge penale durissima, che considera delitto già il fatto di aver contatti con un terrorista. Potevano ordinare allo Yemen che lo arrestasse, e farlo estradare in USA per processarlo. Se non l’hanno fatto, ragiona Greenwald, è perchè non avevano prove convincenti contro Al-Awlaki. In più, il governo ha rifiutato di rispondere ad alcune questioni sulla faccenda. Greenwald: «Non soltanto abbiamo un governo che assassina i cittadini su semplice domanda del presidente, ma lo fa nel segreto più totale».

LIBERTÀ DINFORMAZIONE Wikileaks non può essere chiamata in giudizio in base al diritto vigente: la sua libertà è protetta nientemeno che dal Primo Emendamento della Costizione americana. Poichè disturba il governo americano, questo ha usato mezzi extra-giudiziali e illegali, ossia senza alcuna procedura legale, e senza elevare alcuna accusa formale, ordinando a Visa, MasterCard, Paypal, Western Union e Bank of America di non inoltrare a Wikileaks i fondi degli abbonati e di donatori. Wikileaks ha dovuto sospendere le attività.

FINANZA CRIMINALE E IMPUNITA Un capitolo nel libro di Greenwald è intitolato Too big to jail, ossia Troppo grandi per metterli in galera, gioco di parole basato con l’assonanza di ciò che si dice delle grandi banche d’affari, too big to fail (Troppo grandi per lasciarle fallire).

Dice Greenwald: è noto all’opinione pubblica che la crisi finanziaria attuale non è stata solo innescata da errate decisioni economiche da parte della grandi banche, bensì da vere e proprie truffe e frodi gigantesche, su scala sistematica, che coinvolgono l’intera attività bancaria. Eppure, non ci sono state nè inchieste penali, e tanto meno incriminazioni o sanzioni. Anzi, siccome nel caso della bolla dei sub-prime sono emerse vere e proprie frodi (mutui concessi a insolventi, che poi, cartoralizzati, venivano rifilati ad ignari investitori come titoli buoni) la Casa Bianca fa pressione sui procuratori generali per far passare un accordo che renda immuni in aeterno gli esponenti di Wall Street colpevoli di questa truffa.

Le elites finanziarie, e i miliardari in genere, si sono viste accordare l’immunità legale dallo stesso Stato che, invece, incarcera i cittadini qualunque più di quanto faccia la Cina, più di ogni altro Stato nel mondo: il tasso di incarcerazioni in America è quintuplicato dal 1972 al 2007, passando da 93 a 491 su centomila abitanti. (Glenn Greenwald on Two-Tiered U.S. Justice System, Obama’s Assassination Program e the Arab Spring)

«Lo Stato di diritto aveva la vocazione di essere la base delluguaglianza delle possibilità e luguaglianza di trattamento di fronte alla legge, le due sole cose che legittimavano lineguaglianza dei redditi. Evidentemente non è più questo il caso», conclude Greenwald.

Ciò si chiama plutocrazia. Nemmeno più mascherata da democrazia formale.

Il compimento del regime americano in plutocrazia perfetta è stato consacrato da una sentenza recente (gennaio 2010) della Corte Suprema USA, che non è stata notata all’estero. La sentenza autorizza le imprese private, banche e multinazionali a finanziare i loro candidati preferiti in campagna elettorale in forma anonima e illimitata. Fino a ieri, la tendenza giuridica era quella di limitare, anche se debolmente, tali finanziamenti da parte di potenti gruppi d’interesse privato.

Adesso la Corte ha stabilito il diritto delle corporation a pagare quanto vogliono campagne per i loro candidati, in nome del Primo Emendamento della costituzione, quello che protegge e garantisce... la libertà d’opinione. Quella libertà che viene negata con mezzi illegali a Wikileaks, e con la morte ad Al-Awlaki padre e figlio. Anzi, di più: la Corte Suprema ha espressamente sancito che le grandi imprese e le banche vanno considerate «individui», con gli stessi diritti degli esseri umani. (High court shows it might be willing to act boldly)

Il cittadino di nome Goldman Sachs, che ha distribuito nel 2009 ai suoi dirigenti 16 miliardi di dollari in gratifiche, potrà esercitare la sua libertà di coscienza comprandosi direttamente presidenti e senatori. Tanto più se si pensa che oggi la campagna presidenziale costa sui 2 miliardi di dollari, che i candidati devono disperatamente raccogliere.

Commenta il grande giornalista William Pfaff:

«La Corte Suprema ha sancito che sotto il sistema americano di pubblicità pagata, spendere milioni in spot e inserzioni è libertà di parola’, sicchè il miliardario ha un miliardo di volte più libertà di parola del cittadino. Ora la cittadinanza è stata conferita alle imprese daffari, che possono spendere quanto vogliono per far eleggere un candidato politico – che di fatto sarà nel libro-paga aziendale».



L'associazione culturale editoriale EFFEDIEFFE, diffida dal copiare su altri siti, blog, forum e mailing list i suddetti contenuti, in ciò affidandosi alle leggi che tutelano il copyright.   


 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# cgdv 2011-11-09 02:13
Innanzitutto è terribile verificare che oggi esiste realmente la possibilità di uccidere singole persone mediante droni. Esattamente come previsto dalla comunicazione tecnica che avevo inviato qualche mese fa, riguardante i problemi di verniciatura tracciante di questi ordigni. Per il resto, mi sembra che il significato dell'articolo evidenzi principalmente l'esistenza di un'inarrestabile presa di potere delle lobby sioniste e finanziarie. Faccenda peraltro a mio parere ampiamente interconnessa.
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2011-11-09 06:26
Un articolo straordinario e assolutamente FONDAMENTALE.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ISKANDER59 2011-11-09 08:14
NO COMMENT.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# corto maltese 2011-11-09 08:26
La pace viene "esportata" - come se poi fosse un prodotto esclusivo delle potenze occidentali - con la guerra. Mi sembra tutto molto logico...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pierpaolo 2011-11-09 08:28
Insomma: pseudo-demo-pluto-giudo-crazia.
Siamo al nocciolo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ryu21 2011-11-09 08:54
Ricordo solo che l'AIPAC è formata per la stragrande maggioranza da filo israeliani di stampo progressista e liberale, a differenza di gruppi ultraortodossi, ma più in generale di tutti i movimenti di giudaismo ortodosso (come ad esempio i Neturei Karta) i quali non solo non rappresentano una minaccia per la sicurezza e la pace mondiale, ma ne sono pure fautori.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# rjurik79 2011-11-09 14:30
Ryu21
Mi sa che la tua memoria fa cilecca: vogliamo parlare dei cassidici? Soprattutto dell'amena setta dei Lubavitcher??? Hai idea di cosa farneticava il loro ultimo rebbe ereditario Sherson?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ryu21 2011-11-09 15:25
Citazione rjurik79:
Ryu21
Mi sa che la tua memoria fa cilecca: vogliamo parlare dei cassidici? Soprattutto dell'amena setta dei Lubavitcher??? Hai idea di cosa farneticava il loro ultimo rebbe ereditario Sherson?


Senza offesa, ma il Chaddismo di ortodosso ha solo la definizione su wikipedia. Ciao
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Lorenzo 2011-11-09 08:59
Articolo magistrale come sempre; sarebbe molto importante, per molta gente che crede ancora nell'America, capire che essa non lo è più da tempo.
Che l'America non è più difendibile.

P.s.: il 9 novembre... probabilmente fra 12-24 dall'ora italiana, verranno spente tutte le forme di comunicazione in America, per addestramento emergenza... conoscendo i precedenti mi si accappona la pelle.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# grafica 2011-11-09 23:01
Addestramento di emergenza uguale prove tecniche di dittatura.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# vincenzomalandrucco 2011-11-09 09:08
Di cosa ci stupiamo? Gli USA sono nati con la guerra l'assassinio la violenza e il tradimento, sin dalle guerre "indiane" con i trattati di pace violati sistematicament e, le continue guerre, prima di liberazione dall'Inghilterra (sempre "liberazione" sin dall'inizio) poi tutte le altre sino alle stragi efferate della II Guerra Mondiale con Dresda, Hiroshima, Nagasaki, solo per citare quelle piu emblematiche, sono dei servi di satana; adesso lo stanno solo formalizzando.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# SUPERCECCHI 2011-11-09 09:36
Fareed Zakarias scrive anche sul TIME.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# albertogas 2011-11-09 10:33
Stiamo andando incontro alla terza guerra mondiale nucleare: questo è evidente quando si vuole bombardare l'Iran.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vitoparisi3 2011-11-09 11:29
La diplomazia è proibita, se decidono che gli "altri" sono tutti terroristi; così i meridionali erano "briganti", gli indiani d'America "selvaggi", i tirolesi dopo il 1918 "crucchi" e gli arabi odierni "al-Qaeda". Non ci si può più parlare, con i suddetti, perché sono stati declassati dai soliti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# licio 2011-11-09 11:43
Il bello è che Minoli su RAI 3 continua a deliziare gli itagliani sul nazismo un giorno sì ed un no...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# amsicora 2011-11-09 16:41
In realtà Minoli ha mandato anche un programma di un'ora sui misteri dell'8 settembre. Ho linkato al sito, ma non ha pubblicato niente.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pompili 2011-11-09 12:16
Detto ciò, non mettetevi grilli per la testa... Haider... non vi dice nulla?
Si tratta di cosa da poco... di tirar fuori le Palle... ne saremo capaci?
Saluti
Marco
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pierpaolo 2011-11-09 12:40
Con compiacimento ho notato un particolare della foto della prima pagina:
http://www.effedieffe.com/images/stories/foto2009/pace_illegale_500.jpg
C'è qualcuno che agita un cartello violaceo manoscritto:
"CUT 3b$ FROM ISRAEL AID"!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NominorLeo7 2011-11-09 12:44
Caro Direttore, mi spieghi un punto:
Lei ha acceso i riflettori per noi sulle superprincipesc he immeritate prebende dei nostri politici, e quindi si capisce la corsa degli italiani a candidarsi e a occupare poltrone.
Per i politici americani, quali sono le motivazioni della loro spasmodica corsa a essere eletti, per la quale si consegnano legati mani e piedi alla nota lobby?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Maurizio Blondet 2011-11-09 16:22
Anche per i parlamentari americani vale lo stesso movente: i soldi, e l'influenza, che si traduce in soldi. La maggior parte dei senatori sono milionari in dollari.
Maurizio Blondet
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# FRANCESCO da Avellino 2011-11-09 12:47
L'America e parte dell'Europa sono sotto dittatura giudaica, e la guerra da condurre da parte di tutti i cittadini del mondo è appunto contro questi criminali fanatici, per i quali le vite di tutti noi goym non valgono nulla. Partendo dalla Seconda Guerra Mondiale, passando poi per il Vietnam e giungendo alle guerre attuali di Afganistan, Iraq, Libia etc., è stato un susseguirsi di milioni di morti, distruzioni di infrastrutture, ladrocinio delle altrui risorse economico-finanziarie e del sottosuolo... e il tutto per soddisfare la sete di sangue e di psicopatico potere talmudico di questa banda di bestie assassine! Comunque Usraele, farebbe bene a considerare l'avvertimento di Putin, che un'attacco all'Iran sarebbe un gravissimo errore dalle conseguenze imprevedibili e pericolose. Inoltre Putin, ha condannato la consuetudine delle potenze arroganti occidentali di piazzare prima dittatori al potere, per poi rimuoverli con l'uso di guerre sanguinarie e distruttrici. TRADOTTO SIGNIFICA, CHE LE CHIACCHIERE STANNO A ZERO, GLI IMPOSTORI SONO STATI SMASCHERATI, I TRIPLI GIOCHI SONO FINITI, E D'ORA IN POI LA RUSSIA MOSTRERA' LA SUA FORZA! S'intende la Russia di Putin, non quella di Medvedev che ha preferito non pronunciarsi, per non disturbare i suoi 'compari'.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# yayopupa 2011-11-09 14:25
Ma secondo lei si scatenerà la terza guerra mondiale? La Cina reagirà all'attacco all'Iran??? E se succedesse quando avverrà?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# sursumcorda 2011-11-09 19:11
Su quest'eventualità sappia che possiamo influire molto più noi singolarmente di quanto possano fare, nel bene o nel male, la Cina o gli Stati Uniti. La Madonna a Medjugorie ha detto che con la preghiera e col digiuno possiamo fermare le guerre per quanto violente esse siano. E' venuto il momento di parlare finalmente di pace possibile, invece che solo di guerre inevitabili. Il destino del mondo è nelle nostre mani, veramente. Lo dico anche al Direttore: questo sì che è uno scoop. Cogliamo l'occasione per diffondere una verità certa quanto inascoltata, finché siamo in tempo. A cosa servirà, dopo, dire "io l'avevo detto"? I wikileaks fanno notizia, ma le notizie vere non sono wikileaks.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# epound 2011-11-09 16:04
La fine della diplomazia coincide con la fine del principio di autorità e l'innalzamento della pura forza a dio assoluto di questo mondo. Il Potere ormai si giustifica solo per la sua forza, non ha piú bisogno di essere legittimato da nulla che non sia la sua stessa esistenza.
Solo con l’aiuto di Gesú Cristo saremo capaci di guardare in faccia al Leviatano e combatterlo. Sempre che a Dio sia rimasta un po’ di misercorida per l’Uomo, o per ciò che di esso rimane...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# shaula 2011-11-09 17:33
Mi sembra che gli ebrei in america costutiscano solo lo 0,4% della popolazione. Diciamo pure che esiste una buona dose di ignoranti totali ed anche di poveri idioti senza colpa. E tutti gli altri? Cosa fanno tutti gli altri di fronte a questa vera e propria micidiale sopraffazione da parte del loro Congresso che dovrebbe rappresentarli? Stanno tutti a guardare? Allora è proprio un popolo di zombi.Per questo Israele dichiara le guerre ma poi, a morire ammazzati, ci manda gli zombi bene ammaestrati.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# gianfranco56IT 2011-11-09 18:27
Concordo pienamente con Shaula, gli americani sono proprio un popolo di zombi...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Sergio64 2011-11-09 19:12
Guardiamo il lato positivo: Blondet è ancora vivo e ci regala questi articoli impeccabili.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# sursumcorda 2011-11-09 19:29
Anche sul Titanic c'era chi vedeva il lato positivo, lo champagne non mancava e l'orchestra suonava, suonava...
Preghiamo, piuttosto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Francesco 2011-11-10 00:29
Analogia di proporzionalità del tutto sbagliata.
Concordo però con l'esortazione a convertirsi, pregare e frequentare i Sacramenti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# raff 2011-11-09 19:39
L'articolo è illuminante.
Almeno dall'11 settembre 2001 in America lo Stato di diritto (se mai è esistito) ha cessato di esistere, per lasciare spazio all'arbitrio politico e militare repressivo, giustificato dalla lotta al "terrorismo" o anche dalla semplice difesa degli interessi nazionali.
Dalla conclusione della 2a GM, l'America, con le infinite guerre "preventive", "libertarie", "umanitarie", giustificate da R2P "responsability to protect" (ma che fantasia!), ha calpestato e vilipeso il diritto internazionale, trascinando in quest'orgia di violenza gli stessi alleati occidentali; ultimo esempio, la guerra alla Libia.
Questo "potere" che può impunemente calpestare lo Stato di diritto, il diritto internazionale e gli stessi diritti umani, è costituito da una super classe (la "global class") di capitalisti, imprenditoriali e finanziari, apolidi, al vertice della quale c’è la famosa “lobby” con la sua appendice della Massoneria Universale, che domina e comanda i rappresentanti politici dei vari Paesi, favorisce e “premia” certe componenti sociali a danno di altre e in generale si costituisce una propria clientela di supporto.
Lo spazio operativo di questa “global class” travalica gli Stati nazionali e perciò, deve esercitare il suo impero sul mondo intero. I suoi strumenti sono: l'apparato militare industriale degli USA e della NATO, la moneta unica universale (per ora il dollaro) e il controllo forzoso sulle principali riserve energetiche mondiali. Tutto ciò costituisce un sistema unico integrato, con il suo centro in USA, ma esteso a tutto l'Occidente, nel quale sono annullate le identità nazionali, compresa quella degli stessi Stati Uniti, che, peraltro, in senso proprio, non l’ha mai avuta.
Questo "potere" è perciò incompatibile con lo Stato sociale e i diritti, che ogni Stato garantisce ai suoi cittadini. E' la ragione per la quale l'"Europa(?)" o "i mercati(?)" ci chiedono, ad esempio, di risolvere il problema del debito pubblico con l'abolizione dell'articolo 18 (libertà di licenziamento senza giusta causa), la riforma delle pensioni o la privatizzazione del patrimonio pubblico dello Stato, tutte cose che attengono ai diritti dei cittadini e non ci chiedono, ad esempio di eliminare le spese militari.
Questo sistema integrato nell’Occidente capitalistico (con alcune eccezioni come Cuba o com’era la Jamahiriya libica) si trova oggi ad affrontare aree economiche in sviluppo come Russia e Cina, ancora fortemente caratterizzate da una propria identità nazionale, che sarà difficile integrare nel sistema egemonico degli Stati Uniti e del mondo occidentale.
Forse ci stiamo avvicinando all’Armagheddon .
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# amsicora 2011-11-10 11:39
E' una prospettiva inquietante, ma, purtroppo, verosimile...
aggiungo il tema della "liberalizzazion e delle professioni" (in realtà già liberalizzate: in Italia abbiamo più di 200mila avvocati, circa 400 mila fra medici e dentisti, centinaia di migliaia di ingegneri e architetti... e Bersani ha eliminato di fatto, le tariffe stabilite dallo Stato)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# littoria3 2011-11-09 22:07
Che che cosa potete aspettarvi dalle lingue biforcute?
Il comunismo di fatto avanza prepotentemente da molto tempo anche negli USA; prepariamoci al peggio del peggio fin'ora conosciuto.
Un saluto al Direttore e una preghiera per TUTTI.
Ave
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alfio200 2011-11-09 22:32
Scusate se vado fuori argomento, ma... secondo una notizia dell'ultima ora la Merkel sta lavorando a un progetto in base al quale una nazione potrà uscire dall'euro pur restando nell'Unione Europea.
Perfetto! Ci ritroveremo con la lira ultrasvalutata e comandati ugualmente dalla BCE.
Altra notizia... si prospetta un governo Monti-Amato. Penso che nessuno all'interno di questo forum si stupisca. Avviene quanto predetto: patrimoniale per mantenere la casta ancora qualche anno, senza la minima riforma. Tra qualche anno, stessa situazione e... altra patrimoniale fino all'azzeramento dell'unica ricchezza rimasta in Italia: il risparmio delle famiglie.
E' il risultato dell'alleanza lobby angloamericana-caste italiane.
Scusate ancora.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# milvus 2011-11-10 00:30
Cito la frase: "La maggior parte dei senatori sono milionari in dollari": il denaro quindi di questi scaltri, furbi, tecnici della legge, sensati, "integrati al mondo", cool, golosi del privato degli americani, queste "dive" della politic (di cui un braccio loro vale tutta me), tutti quelli che hanno i dollari veri nascosti, perchè non si sa mai.., denaro che godono tali soggetti che si sentono brillanti, realizzati, meritevoli rispetto ai loro concittadini, è possibile domandarsi, forse anche prima di fare una scelta politica, da dove proviene?
E il denaro che manca all'economia mondiale, è il denaro che ha prodotto il fallimento dei molti Stati europei, mentre a noi, agli altri, è rimasta l'angustia delle continue guerre, angoscia come prodotto di tali truffe. Perchè c'è tanto denaro? Da dove proviene? Se loro cercano i soldi come potere, ancora ed una volta ancora,impeterr iti di qualunque crisi, se si possono permettere ancora campagne milionarie di tipo elettorale, perchè i soldi ci sono, anche se non si sa da dove vengano, vuol dire che la loro economia è già fallita da un bel po', forse pari passo con la nostra, quindi sono miliardari per truffa allo Stato in bancarotta sociale.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2011-11-10 01:08
1 °Queste "libertà" sono la conseguenza dei Patriot Act, pare 8, usciti a gogo sotto l'Amministrazione Bush, leggi Cheeney, per baipassare la Costituzione ad usum delphini e mascherare le loro nefandezze in aeternum da un lato, e spianare la strada alle deregulation permanenti e in qualsiasi campo, come si è visto. Far West, come agli inizi.

1° Neppure in Europa scherzano a livello intercettazioni , o magistratura, come di recente in Francia dove Sarkozy ha fatto disinvoltamente estendere la sua immunità parlamentare a una sua collaboratrice che aveva pivilegiato una ditta di P. R per la sua campagna elettorale, pagata 1mio. di euro + 10.000 euro al mese, così che la Corte di Giustizia ha "dovuto" chiudere la procedura, il che ha sollevato parecchia indignazione nel Paese. Le roi, c'est moi!

3° In Germania in questi giorni c'è stato molto rumore anche nei partiti, perché sembra che dietro alle quinte a Cannes,
si era lanciata l'dea, indovinate chi?, di usare i depositi nientemeno della Bundesbank, quindi la riserva aurea, titoli, e soldi di investitori privati, da mettere nel fondo salvastati EFSF!
La Merkel è schizzata davanti ai teleschermi, dicendo nein, nein, nein, è stato un fraitendimento (sic), ma vi do la bella notizia che dal 2014 abbasseremo le tasse! Jawohl.
Intanto Westerwelle, ministro degli Esteri tedesco ha riferito che la Germania è per l'inasprimento delle sanzioni contro l'Iran, auf keinen Fall cioè per nulla, per un attacco militare.

Costituzioni, trattati, leggi varie, accordi, contratti sono diventati del tutto vituali, come l'euro, firmati con l'inchiostro simpatico.
I referendum in soffitta, in Italia non li fanno più, perché la gente si era stufata di essere presa per i fondelli e andava la mare.
Comunque anche la follia demenziale si è globalizzata, si naviga a vista.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# amsicora 2011-11-10 11:40
In Italia ci sono già milioni di persone spiate, di riffa o di raffa, dai magistrati...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2011-11-10 01:18
Citazione Pierpaolo:
Con compiacimento ho notato un particolare della foto della prima pagina:
http://www.effedieffe.com/images/stories/foto2009/pace_illegale_500.jpg
C'è qualcuno che agita un cartello violaceo manoscritto:
"CUT 3b$ FROM ISRAEL AID"!


Ma il pollastro massonico appicicato al muro non l'ha notato nessuno?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# raff 2011-11-10 11:46
Citazione aloisius:
Citazione Pierpaolo:
Con compiacimento ho notato un particolare della foto della prima pagina:
http://www.effedieffe.com/images/stories/foto2009/pace_illegale_500.jpg
C'è qualcuno che agita un cartello violaceo manoscritto:
"CUT 3b$ FROM ISRAEL AID"!


Ma il pollastro massonico appicicato al muro non l'ha notato nessuno?


Il "pollastro" in questione è il sigillo (massonico) dello Stato federale degli Stati Uniti e si trova su tutte le banconote da un dollaro, oltre che in tutti gli edifici statali.
L'aspirante suicida che innalza il cartello invece è uno che di quelle menate giudaiche non ne vuole più sapere. Speriamo che questi "suicidi" crescano e si moltiplichino.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nairobeat 2011-11-10 09:33
Mentre Berlusconi "evapora" con la sua maggioranza e gli infami servi PD dei globalisti si preparano a subentrare e ad attuare gli ordini della BCE (leggi: della Global class) in altre parti d'Europa la fame vera è già arrivata e sta stabilendo il suo regno.
Ma arriverà fra non molto anche in Italia, lambendo numerosi gruppi sociali, perchè le devastazioni neocapitalistic he ormai non conoscono più limiti.
La classe dirigente politica serba del dopo Milosevic ha venduto i lavoratori serbi e l’intero Paese ai globalisti occidentali, in Grecia Papademos, ex vice presidente BCE, si appresta a governare come proconsole della classe dominante e in Italia si fa da più parti il nome del rinnegato Mario Monti, “commissario europeo” (leggi: sicario dei globalisti), che dovrà porsi alla guida di un “governo giallo” per realizzare senza discutere le imposizioni della classe globale.
Tutti coloro che nei cartelli elettorali e nei sindacati hanno sostenuto i regimi (liberal)democr atici, tutti coloro che hanno contribuito a spegnere o neutralizzare la protesta anziché guidarla, che non hanno lottato contro la tirannia globalista e contro quel doppio maligno dell'Europa che è l'Unione Monetaria e Finanziaria – in Italia, in Grecia, in Spagna, in Serbia e persino in Francia, saranno condannati dalla storia e ne dovranno un giorno rispondere...
La fame è l'estremo limite dell’esproprio di “Mercati e Investitori”

(ANSA) BELGRADO, 8 novembre
Oltre 120 operai di una fabbrica meccanica nel sud della Serbia, in sciopero da mesi per il mancato pagamento dei salari, hanno chiesto al ministro della Giustizia di essere condannati e incarcerati insieme alle loro famiglie, unico modo questo - dicono - per sopravvivere. "Siamo in sciopero da 19 mesi, nel frattempo siamo stati tutti licenziati con una decisione illegale. Poiché non possiamo mantenere le nostre famiglie, chiediamo di andare in prigione con loro", hanno spiegato.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2011-11-10 10:48
La Merkel ha lanciato l'idea, o è solo il portavoce ufficiale, un ruolo che interpreta spesso ultimamente, di definire una nuova Europa assieme ad alcuni Stati solidi europei? Rivedendo il Trattato di Lisbona, e così sarebbe la terza Costituzione europea non votata.
La Kanzlerin dovrebbe spiegare a quali Stati si riferisce, visto che in Germania si prevede una crescita nel 2012 di un 0,9% al massimo, la coalizione di governo vacilla spesso ed è attaccata non solo dal partito liberale FDP ma anche dalla stessa CDU, che cerca disperatamente consensi elettorali con la proposta di fissare un tetto salariale minimo uguale per tutti i lavoratori, il che ha immediatamente sollevato reazioni non propriamente positive nella stessa FDP, osservatori politici e economici vari.
La Francia è così solida, soprattutto le sue maggiori banche a rischio di crack, per cui ha presentato un pacchetto di riforme pesanti, l'Inghilterra ha parecchie gatte da pelare ufficiali, per non parlare di quelle ufficiose, inoltre rimane quando le fa comodo, il Neverland l'isola che non c'è, il Belgio oltre ai crimini pedofili, divisioni politiche interne annose tra fiamminghi e valloni ha dato all'Europa Van Rompuy, il Lussemburgo è un espressione geografica zeppa di banche e società finanziarie di comodo, tutti gli altri sono più o meno nella categoria "pfui"(espressione tedesca che si usa principalmente per i cani che si rimproverano) rimangono l'Olanda ricca e tirchia, sede della principale banca dei Rothschild, la Finlandia e la Svezia... Ogni giorno che passa, la situazione sembra quella di un malandato sommergibile che ha al massimo la forza propulsoria per altre tre emersioni.
Auguriamo buon lavoro!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2011-11-10 18:08
Citazione raff:
Citazione aloisius:
Citazione Pierpaolo:
Con compiacimento ho notato un particolare della foto della prima pagina:
http://www.effedieffe.com/images/stories/foto2009/pace_illegale_500.jpg
C'è qualcuno che agita un cartello violaceo manoscritto:
"CUT 3b$ FROM ISRAEL AID"!


Ma il pollastro massonico appicicato al muro non l'ha notato nessuno?


Il "pollastro" in questione è il sigillo (massonico) dello Stato federale degli Stati Uniti e si trova su tutte le banconote da un dollaro, oltre che in tutti gli edifici statali.
L'aspirante suicida che innalza il cartello invece è uno che di quelle menate giudaiche non ne vuole più sapere. Speriamo che questi "suicidi" crescano e si moltiplichino


Grazie egregio Raff, lo sapevo, spiacente che non hai colto il lato ironico. Il mio commento non era rivolto a Pierpaolo, e semmai era lui che avrebbe potuto rispondere.
Il fatto che il pollastro, o altra simbologia massonica ormai imperi su qualsiasi foto, filmato, pubblicità e sui media è per molti nauseante, per altri che non conoscono l'argomento e le sue aberranti implicazioni, forse solo decorativo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# milvus 2011-11-10 22:46
C'è una descrizione del cinico che mi piace:il cinico è una persona che non si vergogna di mentire spudoratamente, quando sa di non avere ragione. Quanti oggi sono così? Gente che si nutre di discordia, che genera conflitti, e, cosa ben più grave, è che non si possono mai fermare perchè è una malattia. L'Italia s'è fatta eco delle bugie che costantemente spargono gli americani ogni dove, come possiamo leggere, si azzardano a mandare messaggi per internet, usano il ciberspazio per spiare, per burlarsi del riconoscimento dell'UNESCO della Palestina, per sfidarli, per essere amici di volgarità e cinismo. Purtroppo tale malattie sono a breve termine, come la loro economia, perchè quando si comincia a schiarire il cielo, per più che noi ci ostianiamo a non vedere, come i nostri politici, le cose si vedono, i risultati saltano all'occhio, ed ora tutto sta a sapere quanto tempo ancora rimane loro per burlarsi dei popoli, di legiferare solo su basi emotive, come fu per il terrorismo. Guantanamo ancora non è stato chiuso, allora quanta energia resterà loro per far ancora male agli esseri umani? Potranno recuperarle? I cinici sono due volte malvagi, sono cattivi, e solo Dio potrà benedirli.
A questo mondo tutto passa, tutto resta, i cambi sono permanenti, però si è perso troppo tempo per distruggere ciò che già c'era per costruire lo stesso. E' bene cercare di inquadrare l'origine dei problemi, le radici profonde della miseria umana, non trovare sempre soluzioni emotive ed enfatiche che la maggior parte delle volte non coincidono mai con il problema, perchè non lo conoscono, sono anestetici che nascondono i dolori ma lui è sempre lì. Le idee nuove dopo decenni per forza diventano vecchie. Il capitalismo a furia di salvare i propri reni, e rubare i reni ai poveri, come ha fatto con i palestinesi, ha fabbricato violenza e disumanità, quindi è ora di cambiare le ricette economiche, quelle che danno le priorità alle banche e non ha chi patisce la pandemia della fame.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# san 2011-12-22 13:20
Uno Stato che ha usato la bomba atomica nel 1945 contro le popolazioni civili giapponesi, senza che nessuno potesse processarli per crimini di guerra, lo volete
chiamare democraztico?
Apriamo finalmente gli occhi, siamo sotto un giogo di pazzi criminali.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità