>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Mosca si schiera al fianco della Siria. Damasco: "Noi non ci piegheremo"
Stampa
  Text size
La Russia, il Libano e la Persia fanno cerchio attorno alla Siria per proteggerla dalle sanzioni e dagli interventi esterni. La Turchia gioca il suo ruolo di  nuova potenza egemone nel Medioriente.

Accusa della Russia all'Occidente «Fornice armi ai ribelli e fomenta l'opposizione contro Assad». Il ministro siriano Moallem: lo scenario libico non si ripeterà

Dopo la sospensione della Siria da parte della Lega Araba in seguito alla violenta repressione delle manifestazioni contro Assad, la Russia si schiera con Damasco. Mosca ritiene che quella della Lega Araba sia una mossa premeditata e sbagliata.

«Crediamo sia sbagliato: chi ha preso la decisione ha perso un'occasione molto importante di rendere la situazione più trasparente» ha detto il ministro degli Esteri di Mosca Sergei Lavrov nel viaggio di ritorno alla capitale russa dalla vertice Apec di Honolulu. «Qualcuno - ha aggiunto il capo della diplomazia russa - davvero non vuole che i siriani raggiungano un accordo». Lavrov, parlando a Interfax, ha aggiunto che rappresentanti del Consiglio nazionale siriano, organismo dell'opposizione più radicale al regime di Bashar Al Assad, sarà domani a Mosca.

Il ministro degli esteri russo ha poi accusato l'Occidente di fomentare l'opposizione siriana, fornendo armi di contrabbando ai ribelli, nel tentativo di rovesciare Assad. «Siamo rimasti molto delusi quando il mio collega francese Alain Juppe ha detto pubblicamente meno di una settimana dopo l'annuncio del piano della Lega Araba (per ristabilire il dialogo in Siria) che il piano era morto e che Washington consiglia pubblicamente gli oppositori di ignorare gli appelli di Assad di deporre le armi e ottenere un'amnistia. Anche l'opposizione radicale è stata invitata a tentare di cambiare il regime e a respingere gli inviti al dialogo» ha detto Lavrov. «Ci sono fatti che non possono essere smentiti. Nessuno li smentisce, ma pochi ne parlano e li ammettono. Le armi entrano in Siria dalla Turchia, dall'Iraq e da altri paesi e gli estremisti armati stanno usando chi protesta in pace per provocare violenze» ha concluso Lavrov.

Intanto l'organizzazione panaraba ha annunciato che sta pensando a meccanismo per proteggere i civili in Siria, mentre mercoledì è un programma un nuovo incontro dei ministri degli Esteri della Lega sulla questione siriana. La repressione degli oppositori del regime di Bashar Al Assad ha fatto da questa primvera oltre 3.500 morti in Siria. Secondo Lavrov l

Damasco: non ci piegheremo

A rincarare la dose è Walid al Moallem, ministro degli Esteri siriano, che definisce la sospensione dalla Lega araba «un'iniziativa pericolosa e illeggittima» voluta dagli Usa. Il ministro siriano ha poi affermato che il suo Paese «non si piegherà», aggiungendo che la Siria «paga il prezzo delle sue posizioni ferme» ma che «ne uscirà più forte: i complotti orditi contro la Siria falliranno e non si ripeterà lo scenario libico», ha aggiunto.

Fonte > 
Stampa.it



Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# hylarion 2011-11-15 12:51
Intanto la Cina ha già abbandonato la Siria. Resta solo la Russia. Putin non tradire questa volta!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# EMERICH 2011-11-15 13:24
Comincia il ballo, preparate i costumi...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2011-11-15 19:59
Citazione EMERICH:
Comincia il ballo, preparate i costumi...


...et que la "Fête" commence!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Latampa 2011-11-15 13:27
Speriamo che stavolta i giudeoamericani si rompano davvero i denti in questa avventura.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2011-11-15 18:22
Citazione Latampa:
Speriamo che stavolta i giudeoamericani si rompano davvero i denti in questa avventura


... DAVVERO??? E' solo una "commedia"... la solita messa in scena mediatica, tanto per tener sveglia la gente e far vedere che qualcosa succede... niente di serio, però, niente di "vero"... QVIA... sono incapaci di far davvero sul serio... HANNO TANTA, MA TANTA, TANTISSIMA FIFA, TUTTI QUANTI... ERGO... pure stavolta di "BLVFF" trattasi e nulla più!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pino Rocchi 2011-11-15 15:34
Finché c'è Medvedev a capo del Cremlino un'altra follia è possibile. Si tenga presente che nel 2008 hanno fatto l'attacco tramite la Georgia contro le 2 province della Russia, quest'anno è stata attaccata e distrutta la Libia e adesso rullano i tamburi per Iran e Siria. L'ambasciatore russo a Tripoli fu licenziato perché accusò Medvedev, dopo aver dato luce verde alla risoluzione ONU 1973, di essere un traditore.
La politica estera in Russia è gestita dal presidente e non dal capo del governo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ivanhoe98 2011-11-15 18:01
Beh il trucco e far sì che nella trappola ci caschi l'Iran, se poi ci mettete anche, Hezbollah e Hamas, oltre chiaramente la Siria quattro piccioni con una fava.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Sivispacemparabellum 2011-11-15 18:24
L'ex ambasciatore russo in Libia è stato reintegrato come responsabile del "tavolo" della Federazione Russa sul Medio Oriente.
La Cina non ha abbandonato la Siria e porrà il veto a qualunque risoluzione simil ONU 1973
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Klaatu 2011-11-15 19:39
L'apocalisse è già iniziata: si aspettano adesso gli effetti eclatanti (e devastanti).
Nulla sarà più come prima, quando le sinarchie giudee e le loro corti massoniche usciranno dai bunker che si sono costruiti per proteggersi.
Se non si fosse ancora capito vogliono che la Terra diventi il loro regno personale, sottraendolo al Creatore (che non è il loro dio).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# SART 2011-11-16 00:14
Se gli iraniani non sono pazzi, capiscono che, nell'agenda USraeliana, dopo la Siria tocca a loro. Il Libano verrebbe di sicuro liquidato insieme alla Siria o subito dopo.

Con ciò intendo dire che, se attaccano la Siria, l'Iran scende immediatamente in guerra, senza attendere i due anni necessari a che la tragi-commedia si ripeta sul suo suolo.

Quanto alla Russia, è abituata a tradire gli alleati: persino il popolo fratello dei serbi è stato lasciato al suo triste destino. I russi sono molto "giocatori di scacchi", molto "calcolatori". Può essere che prima o poi giudichino il loro alleato siriano "sacrificabile".
Ma con l'Iran il discorso è diverso, SPERO...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2011-11-16 13:23
Citazione SART:
Se gli iraniani non sono pazzi, capiscono che, nell'agenda USraeliana, dopo la Siria tocca a loro. Il Libano verrebbe di sicuro liquidato insieme alla Siria o subito dopo.

Con ciò intendo dire che, se attaccano la Siria, l'Iran scende immediatamente in guerra, senza attendere i due anni necessari a che la tragi-commedia si ripeta sul suo suolo.

Quanto alla Russia, è abituata a tradire gli alleati: persino il popolo fratello dei serbi è stato lasciato al suo triste destino. I russi sono molto "giocatori di scacchi", molto "calcolatori". Può essere che prima o poi giudichino il loro alleato siriano "sacrificabile".
Ma con l'Iran il discorso è diverso, SPERO...


... e meno male che, prudenzialménte , hai ben detto... "SPERO"... QVIA... è pur vero che... "LA+SPERANZA"... è la secunna de le... "TRE+VIRTU'+TEOLOGALI"... ma c'è un ma, purtroppo... la bonanima de la nuestra cara Nonna, RIP, unsere liebe Gross+Mutter... soleva rammentarci che... "chi vive sperando... "... ERGO... ocio alle illusioni, mon ami!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# littoria3 2011-11-16 16:19
La Russia e gli altri... la solita politica dei ladri di Pisa.... sono già d'accordo, quello che appare è fumo, solo fumo, la spartizione conviene, il G2 non è stato possibile con la Cina, forse sarà possibile con la Russia, stanno sulla stessa barca ideologica e globalista massonica e satanica, è il solito gioco delle parti, alla fine ci sarà una cosa MAI vista sulla terra.
Prepariamoci al peggio del peggio del peggio... amen!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2011-11-16 23:42
Citazione littoria3:
La Russia e gli altri... la solita politica dei ladri di Pisa.... sono già d'accordo, quello che appare è fumo, solo fumo, la spartizione conviene, il G2 non è stato possibile con la Cina, forse sarà possibile con la Russia, stanno sulla stessa barca ideologica e globalista massonica e satanica, è il solito gioco delle parti, alla fine ci sarà una cosa MAI vista sulla terra.
Prepariamoci al peggio del peggio del peggio... amen!


... ALLELUJA!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità