>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Un'esplosione e una morte sospetta
Stampa
  Text size
WASHINGTON – Due episodi. Due misteri. L’esplosione in una base dei pasdaran a Bid Ganeh, ad una quarantina di chilometri a est di Teheran. La morte a Dubai di Ahmed Rezai, figlio di un alto esponente dell’establishment iraniano. Partiamo dal primo evento. Per il regime si è trattato di un incidente dove ha perso la vita anche Hassan Moghaddam, considerato il responsabile del settore missilistico. E il fratello ha sostenuto che la deflagrazione sarebbe avvenuta nel corso di un importante test per lo sviluppo di un ordigno a lungo raggio.

Ahmed Rezai, figlio di un alto funzionario iraniano, trovato morto a DubaiLa versione delle autorità è stata però messa in discussione da fonti dell’opposizione. Una potente bomba – hanno precisato le medesime fonti – è stata introdotta nella base all’interno di un camion per la spazzatura e la carica è stata attivata al passaggio di Moghaddam. Un attacco per il quale sono ricercate almeno due persone. Il regime ha insistito con la tesi dell’incidente per nascondere un evidente falla nel sistema di sicurezza e la perdita di numerosi ufficiali. Va ricordato che in precedenza si erano diffuse voci su un sabotaggio organizzato dai servizi segreti stranieri – in particolare il Mossad israeliano – ma che Teheran si è affrettata a smentire.

MORTE SOSPETTA - Ancora più intrigante la vicenda di Ahmed Rezai. Secondo le autorità di Dubai è deceduto «per cause naturali» nell’albergo Gloria. E l’Iran si è preoccupato, inviando alcuni emissari negli Emirati, che questa tesi non fosse cambiata. Un’urgenza che va spiegata – sostengono ambienti diplomatici - con la vera ragione della morte di Ahmed. La vittima era sospettata di collaborare con l’opposizione ed era pronto a consegnare documentazione sui programmi nucleari. I pasdaran lo tenevano d’occhio e hanno scoperto che Ahmed doveva incontrare a Dubai un esperto pronto a passargli altre carte.

E’ allora scattata un’operazione ordinata dal presidente Ahmadinejad e affidata ad un nucleo di pasdaran che individuano Ahmed Rezai a Dubai. Gli iraniani vogliono sapere dei suoi contatti, cercano un cd contenente informazioni sul nucleare. Lo sottopongono a un duro interrogatorio e l'uomo perde la vita. E’ davvero andata così? Impossibile avere conferme. Lo scontro che oppone l’Iran alla comunità internazionale avvelena l’aria mentre i servizi occidentali, con l’aiuto degli oppositori, accentuano la pressione. Un duello che i contendenti combattono con sabotaggi, intrighi, falsi annunci e guerra psicologica.

Guido Olimpio

Fonte >  Corriere.it


Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# Ubaldo 2011-11-20 17:53
E' evidente che i servizi segreti di Usrael e GB stanno facendo di tutto per provocare l'Iran a fare la guarra. Ma certi attacchi hanno naturalmente rafforzato e migliorate le condizioni di sicurezza iraniane. E' un gioco (pericolosissim o) che sta finendo. Ma Israele da solo non può permettersi di attaccare l'Iran. Se lo farà avrà consguenze serissime che non può affatto permettersi di subire. Non è un caso che quasi la metà dei dirigenti israeliani (tra servizi segreti, generali e governo) sono contrari ad un intervento militare. Sono consapevolissim i che con l'Iran ci si farebbe male in maniera gravissima e per sempre. Non a caso sia i russi che i cinesi ultimamente dopo i fatti della Libia hanno cominciato a mostrare i denti. Un lusso che Usrael non può affatto permettersi di trascurare...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2011-11-21 01:10
Citazione Ubaldo:
E' evidente che i servizi segreti di Usrael e GB stanno facendo di tutto per provocare l'Iran a fare la guarra. Ma certi attacchi hanno naturalmente rafforzato e migliorate le condizioni di sicurezza iraniane. E' un gioco (pericolosissim o) che sta finendo. Ma Israele da solo non può permettersi di attaccare l'Iran. Se lo farà avrà consguenze serissime che non può affatto permettersi di subire. Non è un caso che quasi la metà dei dirigenti israeliani (tra servizi segreti, generali e governo) sono contrari ad un intervento militare. Sono consapevolissim i che con l'Iran ci si farebbe male in maniera gravissima e per sempre. Non a caso sia i russi che i cinesi ultimamente dopo i fatti della Libia hanno cominciato a mostrare i denti. Un lusso che Usrael non può affatto permettersi di trascurare...


Mah, sai... c'era una volta la... "QUOTA NOVANTA".. oggi invece... LA FIFA FA NOVANTA... e can che abbaia... hahaha...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2011-11-20 18:48
Tutto, insomma, pur di evitar lo scontro finale, risolutivo, a viso aperto... LA DIVINA ORDALIA... come si facea 'na volta, lealmente e legalmente, dalle nostrane parti...
MAMMA MIA... MA QUANTA STRIZZA HANNO AMBO LA PARTI... QUANTA FIFA E... QUANTA PAURA DE LA MUERTE... MAMMA MIA!!!
Ah, certo, se fosse stato per 'sti due volponi, mai si sarebbero fatte... LE DUE GUERRE MONDIALI... ille che distrussero... LA VECIA EUROPA KRISTIANA!
E che morale trarne, un secolo dopo... se non che siamo stati degli imperdonabili fessi, pardon, degli emeriti... "CRETINI"... QVIA... se avessimo adottato, come loro, le loro vili, astute, pavide tattiche dilatorie, ci sarebbero ancora... "LI TRE IMPERI ZENTRALI+LO IMPERO OTTOMANO"... distrutti, ahinoi, per far largo alle attuali false e fasulle, finte... "demonio-crazie... rappresentative "... "laiche, repubblicane e demoniocratiche "... quelle che stanno seminando il loro sataniko "caos" en toto lo munno... ERGO... A DEO PIACENNO... che sian distrutte a lor volta... DEO GRATIAS... AMEN... ALLELUJA!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# driver 2011-11-20 20:05
Se è vero probabilmente siamo all'inizio della fine?
Siamo entrati senza accorgerci nella temuta e sempre rinviata 3° guerra?
Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2011-11-21 00:52
Citazione driver:
Se è vero probabilmente siamo all'inizio della fine?
Siamo entrati senza accorgerci nella temuta e sempre rinviata 3° guerra?
Saluti

Bene assai assai dicisti... "temuta e sempre rinviata"... CVR?
Elementare davvero... QVIA... la sola idea è bastante per terrorizzarli... TUTTI QUANTI... ERGO... sempre e solo di patetici, ridicoli, grotteschi "BLVFF" trattasi... E' TUTTA SCENA... mon ami!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Lorenzo 2011-11-21 08:56
Nomen, ti offendi se dico che quando usi certe sigle non capisco mai quel che vuoi dire?!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2011-11-21 13:43
Citazione Lorenzo:
Nomen, ti offendi se dico che quando usi certe sigle non capisco mai quel che vuoi dire?!


Suvvìa, non farla così drammatica... "mai"... mica poi è così arduo, indovinar le mie "simbolike" allusioni, che certo richiedono si sia in possesso dei "fondamentali"... dai, spremiti un po' più le meningi, mon ami... che gusto ci sarebbe mai, sennò!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Amarildo 2011-11-21 15:04
Citazione Lorenzo:
Nomen, ti offendi se dico che quando usi certe sigle non capisco mai quel che vuoi dire?!


Non sei il solo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità