>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Diplomazia in un mondo globalizzato: così il Sud America può influenzare il Medio Oriente
Stampa
  Text size
Israele se la prenderà anche con gli Stati dell'America Latina?

Nelle ultime settimane, nel mondo sembra essersi improvvisamente risvegliato l’interesse nei confronti della minaccia nucleare iraniana.

Ma mentre Americani ed Europei discutono sulle sanzioni da imporre a Teheran, in Israele aumenta la preoccupazione per via dell’intensificarsi dei rapporti politici ed economici tra la Repubblica Islamica e diversi paesi del Sud America.

La strategia dell’Iran infatti sarebbe quella di sviluppare rotte commerciali alternative al fine di bilanciare, almeno parzialmente, le limitazioni imposte dall’Occidente. E ciò diminuirebbe notevolmente l’impatto delle sanzioni stesse sul regime degli Ayatollah.

Secondo il Ministero degli Esteri israeliano però, il fenomeno non sarebbe dovuto ad un effettivo allontanamento di queste nazioni – tra cui figurano anche il Brasile, il Venezuela, ma soprattutto l’Argentina – da Israele. Piuttosto, le ragioni si troverebbero nella volontà di condurre delle politiche opposte agli interessi statunitensi nel mondo.

Gran parte dei paesi dell’America Latina infatti accusano tutte le ultime Amministrazioni USA – sia democratiche che repubblicane quindi – di non essersi sufficientemente interessate al loro destino. Perciò un approccio “terzomondista” sembrerebbe rappresentare la soluzione ideale al problema: vista l’indifferenza da parte delle potenze economiche mondiali, meglio optare per una solidarietà reciproca tra nazioni più deboli.

Per far fronte all’avvicinamento tra questi paesi e l’Iran, la macchina diplomatica israeliana si è immediatamente messa in moto. Date le relazioni tutt’altro che idilliache però, nel caso di Brasile e Venezuela l’ascendente di Gerusalemme è comunque estremamente debole. Ma per ciò che concerne l’Argentina invece, la questione è diversa. Con Buenos Aires i rapporti sono migliori rispetto agli altri paesi dell’America Latina; ed in questo senso, Israele potrebbe proporsi di fare da ponte per favorire il riavvicinamento tra Argentina e Stati Uniti.

A questo punto quindi, tutto dipende da una sola variabile: la volontà del governo guidato da Cristina Kirchner. Avvicinarsi alla superpotenza mondiale alienandosi gli alleati sudamericani, o continuare per la via terzomondista entrando in rotta di collisione con Washington? Si tratta di un dilemma strategico non indifferente. Le cui conseguenze si faranno sentire, in un modo o nell’altro, anche qui nel “lontano” Medio Oriente.

Dav.braha@gmail.com

Fonte >  Roma ebraica

Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# sivispacemparabellum 2011-12-17 18:48
Ma perché non si limitano a preoccuparsi della manuntenzione della sinagoga e dei rivenditori (ebrei) di immagini sacre in piazza San Pietro?!
Sono delle menti sopraffine e discettano di geopolica mentre gli argentini sono lontani mille miglia da considerare un riavvicinamento con gli USA a scapito dei rapporti regionali.
Il potere ha dato alla testa al raffinatissimo stratega Pacifici ed alla equilibratissim a Nirestein, non contenti di interferire pesantemente con la politica italiana ora sdottorano sulla Terra del Fuoco.
Non gli frega una cippa della situazione economica italiana e dei reali interessi del Paese, sono di fatto agenti di influenza di un Paese straniero.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pierpaolo 2011-12-18 07:42
"Gran parte dei paesi dell’America Latina infatti accusano tutte le ultime Amministrazioni USA – sia democratiche che repubblicane quindi – di non essersi sufficientement e interessate al loro destino".

Non sarà, mica, il contrario, ovvero che Washington si sia interessata troppo agli affari interni dei Paesi sudamericani?
Alla faccia dello "isolamento" dell'Iran.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità