>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Corea del Nord: nuovo dittatore, vecchia politica
Stampa
  Text size
Le parole del grasso neodittatore nordcoreano: follia pura

La Corea del Nord ha avvertito oggi che l’ascesa al potere di Kim Jong-un non cambierà la politica di Pyongyang. Appena concluso il periodo di lutto per la morte del “caro leader” Kim Jong-il, l’ultimo regime stalinista al mondo ha ripreso la sua politica di minacce nei confronti della Corea del Sud e, in maniera indiretta, dell’Occidente.

La prima mossa l’ha fatta la Commissione di difesa nazionale (di cui il “grande successore” è vice presidente) tramite un comunicato diffuso dall’agenzia ufficiale Kcna: “Dichiariamo con solennità e orgoglio ai responsabili politici stupidi nel mondo, compresi i fantocci della Corea del Sud, che non devono attendersi alcun cambiamento da parte nostra”.

“Il mondo – si legge ancora nel testo – vedrà chiaramente come milioni di nostri soldati e cittadini si uniranno in maniera ferma intorno al nostro caro leader Kim Jong-un per trasformare il dolore in coraggio e le lacrime in forza, e raggiungeranno la vittoria finale. La Repubblica popolare di Corea non avrà nessun rapporto con il gruppo di traditori guidati da Lee Myung-bak, che bruceranno tutti”.

Il tono violento del testo non rappresenta una sorpresa: esso è il cardine della politica della Juche, la dottrina militarista ideata da Kim Il-sung come fondamento del Paese. Anche il riferimento diretto al presidente della Corea del Sud – acceso conservatore e fautore di una politica intransigente nei confronti dei vicini – non è una novità, dato che sin dalla sua elezione è stato definito “fantoccio” e “traditore”.

L’unico elemento di novità è rappresentato dal riferimento al cambio di potere, che implica il permesso del nuovo leader. Secondo una fonte di AsiaNews, interna al governo sudcoreano, “un messaggio del genere viene proprio da lui, che ha scelto la sua Commissione per dare il via al balletto della tensione. Si tratta di una provocazione in vista del primo atto ufficiale di Jong-un, il discorso di inizio anno, un momento fondamentale per i rapporti intercoreani”.

Sin dalla divisione della penisola, infatti, i leader delle due Coree hanno usato il discorso alla nazione del primo gennaio per dare le linee guida dei rapporti sul 38° Parallelo: “Kim Jong-un affronta questo momento con timore, perché è la sua prima prova da leader. Le minacce non spaventano Seoul: dovrebbero spaventare Pyongyang, che ha sempre meno cibo e un’economia sempre più debole”.

Fonte >  Asia News


Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# NOMEN 2012-01-01 23:12
Beh... e che la facciano finita, pure loro, col loro interminabile gioco delle parti, con le solite, periodiche, ridicole minacce e controminacce... tanto non ci casca più niscuno... ERGO... si decidano, una buona volta, a far per davvero sul serio... e ci facciano assister ad una bella guerra, per veder chi bluffa e chi no... ci stiamo annojando, che diavolo... basta con le grottesche esercitazioni e le mediatiche finzioni... ACTA+FACTA... NON VERBA!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-01-02 21:02
Citazione NOMEN:
Beh... e che la facciano finita, pure loro, col loro interminabile gioco delle parti, con le solite, periodiche, ridicole minacce e controminacce... tanto non ci casca più niscuno... ERGO... si decidano, una buona volta, a far per davvero sul serio... e ci facciano assister ad una bella guerra, per veder chi bluffa e chi no... ci stiamo annojando, che diavolo... basta con le grottesche esercitazioni e le mediatiche finzioni... ACTA+FACTA... NON VERBA!!!


Macchè... mica hanno lo viril coraggio di... "FAR... FOCO"... dato che ambo le parti, reboanti proclami a parte, se la fanno sotto dalla strizza... continuando imperterriti a far finta di esser mortali inimici...HAHAHA!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Em 2012-01-02 21:27
Citazione NOMEN:
Beh... e che la facciano finita, pure loro, col loro interminabile gioco delle parti, con le solite, periodiche, ridicole minacce e controminacce... tanto non ci casca più niscuno... ERGO... si decidano, una buona volta, a far per davvero sul serio... e ci facciano assister ad una bella guerra, per veder chi bluffa e chi no... ci stiamo annojando, che diavolo... basta con le grottesche esercitazioni e le mediatiche finzioni... ACTA+FACTA... NON VERBA!!!

Però sono una valida alternativa agli usraeliani.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-01-02 22:45
Citazione Em:
Citazione NOMEN:
Beh... e che la facciano finita, pure loro, col loro interminabile gioco delle parti, con le solite, periodiche, ridicole minacce e controminacce... tanto non ci casca più niscuno... ERGO... si decidano, una buona volta, a far per davvero sul serio... e ci facciano assister ad una bella guerra, per veder chi bluffa e chi no... ci stiamo annojando, che diavolo... basta con le grottesche esercitazioni e le mediatiche finzioni... ACTA+FACTA... NON VERBA!!!

Però sono una valida alternativa agli usraeliani


Sì, come no... solo sulla carta, però, solo in teoria, mon ami, non in pratica... E' TVTTO VN KOLOSSALE BLVFF...
TVTTA VNA SPETTAKOLARE KARNEVALATA... prova provata ne sia che... "TVTTI QVANTI"... si guardano bene dal prender le fatali decisioni, ille... "irrevocabili"... quelle che solo chi fa davvero sul serio ha lo coraggio di prendere!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Sivispacemparabellum 2012-01-03 22:52
Si tratta di gente molto seria, che è meglio non provocare.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-01-04 14:17
Citazione Sivispacemparab ellum:
Si tratta di gente molto seria, che è meglio non provocare


Sì, certo... gli orientali sono decisamente più "serii" di noi occidentali... ma siamo sempre e soltanto alla... "THEORIA"... troppo comodo... ERGO... occorre ormai ricorrer alla... "PRATIKA"... proprio per accertarsi... SVL CAMPO DI BATTAGLIA... chi bluffa e chi no... chi è forte solo per finta, a chiacchere e chi invece, beato lui, lo è per davvero, nei fatti... NECESSE EST!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Capitano Skorzeny 2012-01-04 05:18
Signori, la Corea del nord ha 5 milioni di soldati (750.000 fissi sul confine) che si getterebbero nel fuoco per un ordine del leader. Oltre 60 anni di ideologia ultraisolazioni sta-stalinista e per di piu divinizzatrice della casta reale li ha resi macchine, non uomini. Il nord spende il 75% del PIL per l'esercito, nonostante le carestie possiede armi atomiche... non capite? Si sono resi INATTACCABILI!! Non tengono risorse... fa freddo... non cresce una beata minkia... e chi lo vuole quel Paese??? Fuori da una logica di guerra dei due blocchi non ha senso attaccarlo e pagare un prezzo di sangue altissimo, per cosa??? Dare la democrazia ai nordcoreani??? Mica siamo in Iraq, dove si cammina sul petrolio!!! Occhio invece alla zona iraniana.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-01-04 20:05
Citazione Capitano Skorzeny:
Signori, la Corea del nord ha 5 milioni di soldati (750.000 fissi sul confine) che si getterebbero nel fuoco per un ordine del leader. Oltre 60 anni di ideologia ultraisolazioni sta-stalinista e per di piu divinizzatrice della casta reale li ha resi macchine, non uomini. Il nord spende il 75% del PIL per l'esercito, nonostante le carestie possiede armi atomiche... non capite? Si sono resi INATTACCABILI!! Non tengono risorse... fa freddo... non cresce una beata minkia... e chi lo vuole quel Paese??? Fuori da una logica di guerra dei due blocchi non ha senso attaccarlo e pagare un prezzo di sangue altissimo, per cosa??? Dare la democrazia ai nordcoreani??? Mica siamo in Iraq, dove si cammina sul petrolio!!! Occhio invece alla zona iraniana


Sì, vabbè... ma poi che ci fai con quel po' po' di Marziale Esercito... se lo usi solo per trastullartici con le "esercitazioni" e le "simulazioni"... ovverossia... con le FINZIONI TELEVISIVE... per me, allora, è come non esistesse... ERGO... vogliamo vederlo tosto in azione, mon ami... per testar se davvero vale quello che dicono... e lo stesso valga, ovviamente... PER TOTI LI ESERCITI, DE TOTE LE RAZZE, DE TOTO LO MUNNO... VAMOS A REVELAR, COMPANEROS!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Capitano Skorzeny 2012-01-04 20:57
Se attaccati risponderebbero ... ma se non, seguendo l'ideologia juche o come ca... si scrive del padre fondatore (messo là da Stalin) basata sull'autosufficenza e l'indipendenza dal mondo, hanno rapporti solo con la Cina) non attaccheranno per primi... che siano gli americani a far vedere se veramente fanno la guerra per diffondere la democrazia, questo è l'esempio perfetto: niente da guadagnare, solo una bella "liberazione" ovvero attaccare sul terreno!!! Non lo faranno mai!!! Paradossalmente l'ultimo, ultramilitarizz ato fronte della guerra fredda è sicuro quasi come qua in Svizzera (quasi).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-01-05 16:17
Citazione Capitano Skorzeny:
Se attaccati risponderebbero ... ma se non, seguendo l'ideologia juche o come ca... si scrive del padre fondatore (messo là da Stalin) basata sull'autosufficenza e l'indipendenza dal mondo, hanno rapporti solo con la Cina) non attaccheranno per primi... che siano gli americani a far vedere se veramente fanno la guerra per diffondere la democrazia, questo è l'esempio perfetto: niente da guadagnare, solo una bella "liberazione" ovvero attaccare sul terreno!!! Non lo faranno mai!!! Paradossalmente l'ultimo, ultramilitarizz ato fronte della guerra fredda è sicuro quasi come qua in Svizzera (quasi)


Ah, certo... e parrebbero, tutti quanti, fattisi furbi,aver ben ben assimilata la strategica lezione che la recente Storia... "WKI+WWII"... ci impartisce, ovvero che...
chi move per primo, alla fine perde... BLANCO MOVE... NIGRO VINCE!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-01-07 14:57
Citazione NOMEN:
Citazione Capitano Skorzeny:
Se attaccati risponderebbero ... ma se non, seguendo l'ideologia juche o come ca... si scrive del padre fondatore (messo là da Stalin) basata sull'autosufficenza e l'indipendenza dal mondo, hanno rapporti solo con la Cina) non attaccheranno per primi... che siano gli americani a far vedere se veramente fanno la guerra per diffondere la democrazia, questo è l'esempio perfetto: niente da guadagnare, solo una bella "liberazione" ovvero attaccare sul terreno!!! Non lo faranno mai!!! Paradossalmente l'ultimo, ultramilitarizz ato fronte della guerra fredda è sicuro quasi come qua in Svizzera (quasi)


Ah, certo... e parrebbero, tutti quanti, fattisi furbi,aver ben ben assimilata la strategica lezione che la recente Storia... "WKI+WWII"... ci impartisce, ovvero che...
chi move per primo, alla fine perde... BLANCO MOVE... NIGRO VINCE!!!


... clarissimo esemplare esempio... HITLER MOVET... STALIN VINCIT... più semplice de così...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità