>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Governo Usa: "Basi italiane: Aviano e Napoli restano"
Stampa
  Text size
Nonostante la riduzione degli armamenti e delle spese militari, il governo degli Stati Uniti non ha assolutamente voglia di smobilitare dall'Italia. Siamo troppo importanti, ecco perché siamo servi

«L'Italia resta di importanza strategica, sia con la base di Aviano per le operazioni della Nato, sia per il comando di area della Alleanza Atlantica». E' quanto ha detto a La Stampa Phillip Gordon, assistente del Segretario di Stato Hillary Clinton, nel corso della conferenza stampa per i corrispondenti esteri dei Foreign Press Centers di Washington e New York, convocata per spiegare le variazioni strategiche della difesa americana dopo le linee guida tracciate dal presidente Barack Obama la settimana scorsa al Pentagono. 

« Il ruolo assolutamente critico dell' Italia non e' in discussione», ha ribadito Gordon, anche se non ha fornito alcun dettaglio sul numero di militari americani che stazioneranno nel nostro Paese quando le riduzioni pianificate per l'Europa saranno implementate. «Il contributo della sede di Napoli e' stato fondamentale per la missione in Libia, che non si sarebbe potuta realizzare senza l'Italia», ha aggiunto.

L'intento del rappresentante dell' amministrazione Obama era di preparare il terreno, dando rassicurazioni di impegno politico sulla sostanza strategica della partnership con l'Europa, alle prossime comunicazioni, previste entro qualche settimana, sui tagli ai programmi degli armamenti militari del Pentagono e sul ridimensionamento della presenza di militari usa nel Vecchio Continente. «Negli ultimi 10 anni la gran parte dei soldati dislocati nelle basi europee sono stati utilizzati per le guerre in Iraq e in Afghanistan", ha detto nella stessa conferenza Julianne Smith, dell'Ufficio della Direzione per l'Europa del Ministero della Difesa. In futuro, ha aggiunto facendo intendere che questa situazione non potra' durare, "si dovra' decidere dove farli ritornare una volta lasciate le basi europee».

Fonte >  Stampa.it


Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# ogogoro 2012-01-11 00:31
E noi stupidi gonzi, pagliacci, imbecilli, deficienti, festeggiamo il 25 aprile.
Che Dio incenerisca tutti questi zombies di militari americani e chi li comanda.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Sivispacemparabellum 2012-01-11 12:06
Il 25 aprile bisogna ripristinare il civilissimo bracciale nero del lutto.
VA FUORI D'ITALIA VA FUORI STRANIER.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vitoparisi3 2012-01-11 15:06
Il finimondo per Gorizia o Trento, per poi consegnare il tutto agli anglofoni.
Contro la Chiesa per la libertà, e poi si soccombe alla sinagoga. Contro gli stipendi dei politici, per servire gli interessi bancari dei tecnici. Contro il finanziamento pubblico ai partiti, per poi far finanziare i partiti dalla lobby. Contro le pensioni facili, per poi accettare i salvataggi facili delle grandi banche. Contro le spese militari nazionali, per poi aumentare a dismisura le spese della NATO. Contro le volperie dei Gesuiti, per poi sottostare acriticamente al sinedrio nel Bnai Brith.
Mi devo fermare se no comincio a scrivere in terzine.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-01-13 23:44
Citazione Vitoparisi3:
Il finimondo per Gorizia o Trento, per poi consegnare il tutto agli anglofoni.
Contro la Chiesa per la libertà, e poi si soccombe alla sinagoga. Contro gli stipendi dei politici, per servire gli interessi bancari dei tecnici. Contro il finanziamento pubblico ai partiti, per poi far finanziare i partiti dalla lobby. Contro le pensioni facili, per poi accettare i salvataggi facili delle grandi banche. Contro le spese militari nazionali, per poi aumentare a dismisura le spese della NATO. Contro le volperie dei Gesuiti, per poi sottostare acriticamente al sinedrio nel Bnai Brith.
Mi devo fermare se no comincio a scrivere in terzine


... infatti... solo il fine "ultimo"... IL FINE DEI FINI... quello celato dietro gli innumerevoli "falsi scopi" provvisorii, è quello che conta... ma per poterlo "vedere" ci vorrebbe davvero il mitico, magico, mirabile... "TERZO OCCHIO"!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità