>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli FREE

Mobilitiamoci, il pericolo è estremo
Stampa
  Text size
Dopo matura riflessione, invito i lettori ad aderire all’appello riportato qui:

L’Italia non deve aderire all'ESM. Ecco la mozione.

Scrivete in massa ai politici, parlamentari, ministri, eurodeputati, giornali, opinion makers in genere: è l’ultima possibilità di impedire la perdita definitiva e permanente della sovranità, o di quel che ne resta. Cancellata quella, finisce anche la libertà, una conquista che è costata secoli di lotte e sangue, e che i nostri figli e nipoti dovranno riconquistare con altre lacrime e sangue.

La mozione da inviare ai politici è già nel sito palermitano (grazie per una volta, siciliani!), e basta scaricarlo. I dettagli del pericolo estremo li spiega molto bene la giovane economista Lidia Undiemi (che non conosco di persona) nel video; chi ha tempo, legga il materiale in pdf.

Mi limito ad un sunto: i poteri finanziari stanno creando una entità finanziaria sovrannazionale sovraordinata non solo agli Stati, ma persino all’Unione Europea e financo alla Banca Centrale (BCE), che diverrebbe un’ausiliaria di questo «super-governo» di una qualità inaudita. Si tratta di un «governo dei creditori» contro gli Stati debitori che imporrà «rigori e austerità» per assicurarci che continuiamo a servire il debito.

Nella neolingua anodina, questa entità è denominata «Meccanismo Europeo di Stabilità» (ESM), e nel linguaggio demagogico del professor Monti, «Fondo Salva-Stati» (1).

Il suo vero nome è «Fondo Ammazza-Stati». Come dice benissimo la Undiemi, a questa entità gli Stati (sono 17, fra cui l’Italia) parteciperanno non come sovrani, ma «in qualità di soci e debitori»; e in qualità di debitori Italia, Spagna, Portogallo, Irlanda riceveranno istruzioni su quali tagli, austerità e rigori applicare ai loro cittadini (sudditi) «al fine di ottenere la liquidità necessaria per evitare il default» (un default che sarebbe saggio fare subito)...

Nell’ultimo «accordo», gli europei-creditori hanno imposto alla Grecia di inserire nella sua Costituzione una norma che dà assoluta priorità al pagamento del debito su ogni altro tipo di spesa pubblica: sanità, istruzione, pensioni comprese.

Il destino che hanno riservato alla Grecia, commissariata dalla Troika, diventerà il nostro. Lo ESM avrà il potere di svuotare le casse degli Stati senza che governi, parlamenti e cittadini possano opporsi. Per sostenere un euro agonizzante e un sistema bancario che merita di subire le conseguenze del crack mondiale che ha provocato, comincia il saccheggio senza limiti e senza controllo democratico.

Questo farà anche a noi lo ESM. Una dittatura dell’Usura sui popoli europei.

Una dittatura permanente. Perchè, contrariamente al Meccanismo Europeo di Stabilizzazione Finanziaria che già esiste, e spirerà nel 2013, questo ESM viene dotato di poteri vastissimi; che potrà esercitare per sempre.

Dotata della più totale impunità. Perché «nel trattato fondativo, si dichiara che lESM, il suo personale, i suoi dirigenti e i suoi beni, ‘godono dellimmunità da ogni forma di giurisdizione’», ossia nessuna magistratura potrà mai chiamarli in giudizio, qualunque magistratura europea. Anche la documentazione che l’ente produce durante le sue manipolazioni e i suoi affari, «non può essere oggetto di perquisizione, sequestro, confisca (...) derivanti da azioni esecutive, giudiziarie, amministrative e normative». Il segreto più assoluto coprirà i suoi atti.

Un simile livello di immunità supra legem, erano un tempo prerogative dei sovrani per diritto divino. Un tempo che si credeva del tutto passato. Invece, adesso le oligarchie ci restituiscono un monarca, il Re Usura.

Anzi, è peggio. Perchè lo ESM non è una pubblica istituzione di qualche genere. È un ente privatistico che «opera come un qualsiasi istituto finanziario, eroga prestiti, si rivolge ai mercati finanziari» per raccolta di fondi, «ed ha come scopo il profitto». In pratica, funzionerà come una banca. Nonostante ciò, godrà di totale esenzione fiscale sui suoi profitti. Ed avrà poteri totali sugli Stati indebitati.

E perchè mai un ente a scopo di lucro dovrebbe essere così totalmente insindacabile e superiore alle leggi di ogni Stato? Fino al punto di godere di totale esenzione fiscale? Soprattutto, perchè vuol essere dichiarato immune da ogni indagine giudiziaria in via preliminare? Evidentemente, ha in progetto di commettere azioni, che secondo i diritti vigenti in Europa, sono criminali.

Probabilmente, ipotizza la Undiemi, si prepara così a svendere senza aste e concorsi i beni degli Stati e dei privati, con sequestri e pignoramenti e grandi «privatizzazioni», per darli agli amici suoi. Violerà i diritti di proprietà, o anche peggio..

Si sta realizzando quel mostro finanziario anticristico che potrà obbligare «tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte. E nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia» secondo Apocalisse 13:16-18.

Solo un ultimo ostacolo trattiene ancora questa Bestia: il trattato ESM, per entrare in vigore, deve essere ratificato dai parlamenti nazionali. Quello italiano non lo ha ancora ratificato.

Non c’è dubbio che, se noi elettori non gli facciamo paura, ratificherà anche quest’ultimo tradimento. Il Parlamento attuale non ci ha risparmiato alcuno spettacolo della sua vergognosa bassezza, nessuno scandalo, nessuna esibizione di ladrocinio e di viziostà, di avidità e disonestà. È la propaggine residuale di una classe politica che ci ha portato a questa condizione di schiavi passo passo: aumentando il debito pubblico a livelli abnormi per ingrassare clientele; ratificando tutte le direttive eurocratiche che ci hanno privato della sovranità – la sovranità che gli avevamo delegato perchè la difendessero; abolendo anche da noi le norme che vietavano la commistione fra attività bancaria creditizia e speculativa; non opponendosi ad una globalizzazione che oggi mostra la sua faccoia devastatrice; è la classe che ci ha fatto entrare nell’euro al solo scopo di continuare ad indebitarsi, approfittando dei tassi d’interesse più miti. Tutte le volte avrebbe potuto dire un «no», opporsi, rallentare il processo; non l’ha mai fatto. Ed ora, dopo il disastro provocato, di fronte agli interessi aggravati (lo spread), questa classe politica ha auto-certificato la propria indegnità e incapacità, cedendo il governo a «tecnici», a cui per giunta presta la foglia di fico democratica, sostenendo questo governo nominato dalle oligarchie e dai tedeschi, con il voto parlamentare. Una maggioranza parlamentare mai vista, e concordemente bipartisan.

Questa classe politica si adatta benissimo la sua nuova, vergognosa condizione di traditrice della nazione; la perdita della sovranità non la angoscia; conta di sopravvivere coi suoi emolumenti e prebende appunto nella nuova veste di votatrice automatica dei salassi e dei saccheggi che Monti esegue su ordine del supergoverno anonimo e pignoratore che si chiamerà ESM.

Proprio in queste settimane, la cricca parlamentare sta accordandosi dietro le quinte per confezionare una legge elettorale proporzionale, il cui solo scopo è di garantire a se stessa di sopravvivere alla propria inutilità certificata, di continuare ad esistere e a ricevere le prebende a dispetto della fine della democrazia e della sovranità popolare.

Dovrà solo votare per qualcosa che si avrà cura di nascondere all’opinione pubblica sotto il gergo anodino della flaccida dittatura eurocratica: «Modifica dell’articolo 136 del Trattato sul Funzionamento della UE». E la Bestia si leverà torreggiante su di noi.

Bisogna far paura a questi servi. Avvertirli che nessuno di loro – nessuno di coloro che oggi occupano un seggio nelle due Camere – sarà mai più votato. Bisogna scrivere ai giornali, esigere che rompano il loro complice silenzio sulla reale natura dello ESM.

Naturalmente, tutti i complici e i disonesti saranno lì a giustificare la cessione di sovranità invocando la «situazione obbiettiva» di enormi debitori che devono elemosinare il denaro ai «mercati»; implicheranno che la sovranità è un lusso che non possiamo più permetterci – come il posto fisso, salari decenti e assistenza sanitaria. Invocheranno la «forza maggiore».

Tutte balle. Recentemente, in una conferenza a Roma, m’è capitato di rievocare un caso (l’unico) in cui la sovranità italiana fu vittoriosamente difesa a dispetto di una «situazione obbiettiva» infinitamente più tragica dell’attuale, una economia bombardata, una penuria di mezzi che riduceva le capacità di reazione quasi a nulla, e la pesante tutela di una potenza europea rigida e spietata che ci stava sul collo. È un esempio estremo, politicamente scorretto, impronunciabile: la Repubblica Sociale Italiana.

Certo non era facile affermare la sovranità diuna repubblica creata dal nulla dai tedeschi, bisognosa del loro appoggio, nella condizione della disfatta, in un piccolo territorio di un Paese già largamente occupato (liberato) dagli Alleati, e per di più travagliato dalla guerra civile. Che potevano fare i ministri di quella repubblica prossima a sparire nel sangue (durò infatti venti mesi), se non adeguarsi alla condizione di Stato-fantoccio del tedesco, e pensare intanto a salvare la pelle propria, il proprio futuro, a mettere in salvo le famiglie?

Ebbene, non andò così. Un mese dopo la sua nomina, il ministro delle Finanze di quello Stato evanescente come il fumo, Domenico Pellegrini Giampietro (un napoletano), ingiunse ai tedeschi di ritirare immediatamente dalla circolazione i «marchi d’occupazione» (Reichskreidit Kassenscheine) con cui le truppe germaniche, ogni volta che entravano in una bottega a comprare le poche merci esistenti, commettevano di fatto un esproprio senza indennizzo (nel Meridione liberato, gli americani continuarono per anni a inondare il Paese della loro moneta d’occupazione, le AM-lire).

Ma la RSI non era più territorio occupato, era un alleato: dunque le truppe germaniche favorissero adempiere ad ogni pagamento esclusivamente in lire italiane. E di cessare requisizioni e prelievi di fondi dalle nostre banche. Anzi, visto che c’erano lavoratori italiani nel Terzo Reich, Pellegrini Giampietro pretese ed ottenne il trasferimento in Italia dei loro risparmi. Frattanto, impedì il trasferimento del Poligrafico di Stato a Vienna; fece restituire buona parte dell’oro che la Wehrmacht aveva sottratto alla Banca d’Italia, e mise al sicuro le sue riserve d’oro e valute a Fortezza, dove gli americani le trovarono intatte nel ‘45 (2).

Nello stesso tempo – e nonostante la repubblica dovesse versare ai tedeschi ogni mese 7 miliardi di lire come «contributo per le spese militari, fortificazioni, riattazione delle vie di comunicazione» –, il ministro riuscì a mantenere il potere d’acquisto della lira, anche con un ferreo controllo sui prezzi. Chi ha vissuto quei tempi al Nord, li ha ricordati, non senza motivo, come tempi di paura e di tessere alimentari da fame: ma i dati dicono che al Nord, nel periodo, gli alimentari rincararono del 50%, mentre nel Meridione liberato, del 400%. E la repubblica di Salò riuscì ad aumentare la razione di pane nei mesi invernali. La stampa di carta moneta fu oculatamente controllata: dei 137,8 miliardi autorizzati, ne stampò 110,9. Il Nord dunque non conobbe l’inflazione galoppante del Sud, dove infuriava inoltre il colossale mercato nero (alimentato dai surplus americani), la prostituzione per scatolette, sigarette e calze di nylon, la criminalità impunita e la fame – talchè si può dire che il collasso morale di Napoli, divenuta capitale del malaffare, risalga a quella «liberazione».

Con un introito fiscale devastato dalle distruzioni e dalla povertà (ma nei primi mesi del ‘45 Pellegrini Giampietro era riuscito ad aumentare il gettito a 2 miliardi al mese), ebbe perfino la capacità di restituire il valore di parità ai titoli di Stato (che dopo l’8 settembre erano crollati al 30% del loro valore facciale). Come fece? Personalmente non so. Ma forse una cattedra alla Bocconi, tralasciando lo studio delle meraviglie speculative di Wall Street e della City, potrebbe dedicare un «master in political economy» per capire i segreti della finanza pubblica in condizioni finanziarie ed economiche disperate, la scienza in cui Pellegrini Giampietro si rivelò maestro.

Il materiale documentale c’è: il ministro repubblichino riuscì a pubblicare, per l’esercizio finanziario, 1944-45, regolari bilanci di previsione e consuntivi, regolarmente pubblicati dalla Gazzetta Ufficiale. Vi si può constatare che le entrate dello stato di Salò (386,8 miliardi) superarono le uscite (359,6), configurando dunque un attivo di bilancio di quasi 21 miliardi. Sarebbe istruttivo apprendere come ci riuscì.

La cosa stupì anche gli americani. Il senatore Victor Wickersham, venuto a visitare le macerie d’Europa, dichiarò nell’agosto del ‘45: «La situazione economica dellItalia settentrionale (quella su cui aveva governato la RSI) è molto migliore non solo rispetto alle altre regioni dellItalia meridionale e centrale (quella occupata da loro), ma anche in confronto ad altri Paesi europei in precedenza visitati dalla Commissione di controllo... Germania, Olanda, Norvegia, Belgio e certe zone della Francia». (Il Popolo, 25 agosto 1948) (3).

E non si creda che l’affermazione della sovranità in qualche modo venisse da sè, fosse accettata con legalistico scrupolo dai tedeschi. No, ogni vittoria fu strappata dal piccolo (di statura) Pellegrini Giampietro in aspri confronti con l’ambasciatore Rahn, che si sentiva ovviamente il governatore della colonia, e finì per aver quasi paura di quel «neapolitaner» che si opponeva punto per punto con incredibile competenza e oratoria, che per ogni «contributo» che gli dava, li obbligava a firmare protocolli in cui si riaffermava la sovranità monetaria dello Stato, che i tedeschi dovevano riconoscere, quindi, nero su bianco. I tedeschi provavano continuamente a smantellare le industrie esistenti e trasferirle in Germania, a mettere le mani sull’oro pubblico, i comandi della Wehrmacht facevano requisizioni, sentendosi in diritto dato il «tradimento» di questo popolo di traditori. Si doveva ad ogni istante, con tutte le forze ed anche senza aver forze reali, lottare contro il disprezzo che trasudava da ogni azione e parola dell’«alleato», ahimè giustificato. No, non fu certo facile. Pellegrini era in qualche modo un tecnico, ma lo sosteneva qualcosa d’altro: coraggio personale e amor di Patria (4), entrambi inflessibili.

Due cose che la Bocconi non insegna. Due cose che i politici non hanno mai considerato necessarie ai loro successi. Per gente così, esiste sempre la «forza maggiore».




1
) Occorre constatare che persino in demagogia il professor Monti supera di gran lunga il Berlusconi. Tronca le pensioni e aggrava le tasse, e chiama il decreto «Salva-Italia». Non fa nulla per stroncare i parassitismi, se non un tentativo di disciplinare i tassisti, e chiama questo nulla «liberalizzazioni», anzi «Cresci-Italia». Quando impapocchia le sue «riforme», e le sue «liberalizzazioni», Monti e il suo governo tecnico stanno attentissimi a non toccare, nemmeno sfiorare, i gangli maggiori dei parassiti pubblici, vera causa del debito. Per esempio, si veda la furbesca «lotta» ingaggiata coi sindacati per l’abolizione dell’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori. Ciò che rende illicenziabili i fannulloni, gli assenteisti cronici e i ladri in azienda, non è in sè l’articolo 18: è il modo in cui lo interpreta la magistratura del lavoro, che continua a fare la Rivoluzione e la Lotta di Classe dai palazzi di giustizia, imponendo il reintegro dei suddetti ladri, assenteisti e fancazzisti. È quella che andrebbe abolita. Monti lo sa benissimo.
2) Intanto il ministro dell’Economia Corporativa, Angelo Tarchi, sventava i ripetuti tentativi dei tedeschi di trasferire gli impianti industriali del Nord nel Reich, con la plausibile scusa che qui erano esposti ai bombardamenti. Già ANIC e Montecatini ed altre erano state trasferite. Il ministro Tarchi riuscì a far firmare ai tedeschi un accordo in cui questi garantivano la restituzione degli impianti il loro ripristino, la sostituzione (se necessario) con complessi di uguale potenzialità e caratteristiche nell’ipotesi di distruzione, con spese totali a carico del Reich, oltre alla restituzione di materie prime asportate, prodotti semilavorati e la fideiussione della Deutsche Bank secondo le norme previste dalle convenzioni (...). Sulla base di tale accordo, il governo della RSI emanava in data 31 maggio 1944 un documento (numero 340) che sanciva la competenza italiana in materia di politica industriale con valutazione degli impianti produttivi, per quanto atteneva alla loro capacità industriale, sulle materie prime, per la loro entità e quantità, sull’utilizzazione degli impianti in relazione alle commesse belliche, per le necessità civili, l’impiego della mano d’opera e le controversie relative in materia di tutela e decentramento degli impianti nel nord Italia (http://www.italia-rsi.org/uomini/giampietropellegrini.htm).
3) Dopo la «liberazione», il governo italiano antifascista (Bonomi) nviò nel Nord il ministro del Tesoro Marcello Soleri a constatare quel che aveva lasciato il collasso della Repubblica Sociale.
Soleri riconobbe: «L'importo della circolazione monetaria durante la RSI, è risultato notevolmente inferiore all’andamento previsto, poiché il governo repubblicano ha fatto più largo ricorso al debito fluttuante (...). Sono stati stampati e messi in circolazione soltanto lire 110.881.000.000 sul totale di lire 137.840.000.000 autorizzate. Tutto ciò è abbastanza confortante (...). Tali situazioni economiche-fìnanziarie, malgrado il protrarsi dell’occupazione tedesca, sono risultate meno disa-strose di quanto si temeva, cosicché gli oneri previsti per la ricostruzione, rimarranno limitati in misura inferiore a quanto previsto e la ripresa della produzione industriale dell’Alta Italia potrà essere rapida...» (confronta Il Globo numero 104 del 6 giugno 1945).
4) Il patriottismo di Pellegrini Giampietro fu riconosciuto da un testimone sorprendente: la Corte di Cassazione dell’Italia antifascista, che ovviamente processò il ministro di Salò con l’accusa di collaborazionismo. La Corte lo definì un «protagonista della difesa del tesoro nazionale», riconobbe che la sua opera aveva impedito che il Nord-Ialia «divenisse completa preda dei tedeschi», e concluse nella motivazione della sentenza di assoluzione: «La sua opera fu ispirata ad amor patrio, non già ad asservimento al nemico, tanto più meritevole in quanto svolta fra pericoli d’ogni genere». Nonostante l’assoluzione, Pellegrini Giampietro andò in esilio, prima in Brasile, poi in Argentina e Uruguay, dove fondò banche e diresse giornali, e dove la morte lo prese il 18 giugno 1970. Era nato nel 1899, adolescente aveva combattuto volontario nella Grande Guerra (era un «ragazzo del ‘99»), e poi nella guerra di Spagna.


L'associazione culturale editoriale EFFEDIEFFE, diffida dal copiare su altri siti, blog, forum e mailing list i suddetti contenuti, in ciò affidandosi alle leggi che tutelano il copyright.   


 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# Nicola77 2012-02-23 06:07
Dispiace dirlo ma per colpa nostra, della nostra codardia e inezia stanno vincendo loro. Oltre che chiacchiere su cose che ormai tutti sanno, nessuno che abbia avuto la capacità e la volontà di costruire un movimento diffuso che inizi a pretendere l'affermazione della sovranità popolare. Poi qui in Italia come al solito si aggiunge l'ideologismo provinciale d'accatto basta buttare nell'arena le parole fascista e comunista che tutti i problemi spariscono. D'altra parte c'è una massa di persone che dal dopo guerra ad oggi ci ha campato con 'ste balle e non in senso metaforico, non parlo dei politici. Quello che credo, ormai sono in fase di buio nero, è che molti siti di cosiddetta controinformazi one siano i paraventi elettorali per convincere i più di una certa parte politica a starsene a casa "così vincimo noi". Ma se fosse così sbagliano di grosso perchè a perdere saremo tutti. Quello che non si è compreso è che realmente la UE è la fine definitiva di quella seppur parvenza di democrazia, andiamo verso qualcosa al cui confronto fascismo, nazismo e comunismo messi assieme sono delle avanzate democrazie ma abbiamo tutti troppa paura di alzare il c... e perdere i finti agi del nostro orticello costruito con tanta fatica, immagino, e quindi ci meritiamo di fare la fine che faremo. Per quanto riguarda strettamente i politici italiani esprimo il mio più totale disgusto per quella vermifica feccia umana di traditori e lacchè del potere finanziario globale, da destra a sinistra sono tutti la stessa identica cosa e meriterebbero la fucilazione senza processo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-23 15:17
Citazione Nicola77:
Dispiace dirlo ma per colpa nostra, della nostra codardia e inezia stanno vincendo loro. Oltre che chiacchiere su cose che ormai sanno anche i muri non siamo riusciti ad andare. Nessuno che abbia avuto la capacità e la volontà di costruire un movimento diffuso che inizi a pretendere l'affermazione della sovranità popolare. Poi qui in Italia come al solito si aggiunge l'ideologismo provinciale d'accatto basta buttare nell'arena le parole fascista e comunista che tutti i problemi spariscono. D'altra parte c'è una massa di persone che dal dopo guerra ad oggi ci ha campato con ste balle e non in senso metaforico, non parlo dei politici. Quello che credo, ormai sono in fase buio nero, è che molti siti di cosidetta controinformazi one siano i paraventi elettorali per convincere i più di una certa parte politica a starsene a casa "così vincimo noi". Ma se fosse così sbagliano di grosso perchè a perdere saremo tutti. Quello che non si è compreso è che realmente la UE è la fine definitiva di quella seppur parvenza di democrazia, andiamo verso qualcosa al cui confronto fascismo, nazismo e comunismo messi assieme sono delle avanzate democrazie ma abbiamo tutti troppa paura di alzare il culo e perdere i finti agi del nostro orticello costruito con tanta fatica, immagino, e quindi ci meritiamo di fare la fine che faremo. Per quanto riguarda strettamente i politici italiani esprimo il mio più totale disgusto per quella vermifica feccia umana di traditori e lacchè del potere finanziario globale, da destra a sinistra sono tutti la stessa identica cosa e meriterebbero la fucilazione senza processo


Sì, certo... analisi assai precisa e puntuale, quindi condivisibile appieno... tranne che su un sol punto, che mi permetto di corregger... "CON" ... PROCESSO+SINE+A PPELLO... justo et necessario, Sublime+Spettac olo, a reti unificate, coronato poi con immediata... "FVCILAZIONE+ALL A+SCHIENA"...
COSI'+COME+DIO+COMAN DA!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Helmut Leftbuster 2012-03-01 21:56
L'articolo è eccellente, nel significato, nella forma, nell'indicare il da farsi. Tuttavia, proprio alla luce dell'ineluttabilità del percorso di svendita intrapreso dai domestici dei potenti, la sfiducia nella politica deve trasformarsi in intraprendenza dei cittadini: ma occorrono nuovi rappresentanti che tecnicamente sappiano come muoversi, ed occorre a tal uopo un coordinamento allestito dalle tante anime che sinora son state capaci di aiutare tutti noi a guardare in faccia alla realtà per ciò che era. Chi ha buona volontà si offra, e, aiutato dalla fortuna, dal coraggio di chi, anche tra gli attuali potenti, defezionerà da un cammino di tradimento e di masochismo, sarà seguito dai tanti come noi che ogni giorno si sbattono nella propria quotidianità e nella libera divulgazione per tenere sveglio il moribondo prima che precipiti in un coma irreversibile.

Helmut Leftuster dvracrvx_cenacv
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# amerigo emerich 2012-02-23 10:54
Mi scusi nicola, condivido il senso dell'articolo, ma il passaggio comparativo su "fascismo, nazismo e comunismo in confronto a questo" è inaccettabile; escludiamo il comunismo, ma nazismo e fascismo COMBATTERONO (con i loro limiti) CONTRO QUESTO, MENTRE LE DEMOCRAZIE SONO SEMPRE STATE ASSERVITE A QUESTO!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cangrande 2012-02-23 11:31
Concordo in pieno.
La demonizzazione del nazionalsociali smo e del fascismo, dopo 70 anni, è spiegabile proprio per questo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Nicola77 2012-02-23 18:28
Non sono a favore di alcuna dittatura nè di destra nè di sinistra nè di sangue blu nè di fede religiosa (a prescindere poi dal fatto che possa anche aver operato bene), sono per la democrazia intesa come REALE governo del popolo (quindi non quella rappresentativa che fornisce il metodo per rivoltare la frittata e da sovrano far diventare il popolo suddito). Questa purtoppo non è democrazia ma solo un'altra forma di dittatura quella del capitale e delle banche. Comunque trovo veramente inutile che mentre loro acquistano potere ogni giorno che passa, gli unici che vi si oppongono stanno a discutere su cose sepolte da 70 anni. Volete fare santo subito Mussolini? Ok, ma poi possiamo passare ai problemi reali. Il punto è se siamo o no d'accordo che oggi siamo in dittatura e che i padroni sono i banchieri. Possiamo in momenti di crisi lasciare le etichette destra e sinistra da parte, poi torniamo a scannarci, per combattere un nemico comune molto più grande. E' lo stesso problema che affligge i Paesi del Medio oOriente, escluso quelli del califfato saudita che sono a fianco dell'Impero, che cadono come birilli uno dietro l'altro all'avanzata della macchina astelleestrisce perchè sono frammentati divisi. Se fossero stati un po' più intelligenti e non ci vuole un genio a capirlo, avrebbero sospeso le loro guerricciole, tanto non scappano, fra sciiti, sunniti e vattelappesca e si sarebbero dedicati al nemico comune più grosso e che se li sta inghiottendo ad uno ad uno tutti. Invece no ognuno per conto suo, ci mancherebbe altro "Io col fascista giammai", "Io col comunista" giammai. E tutti la presero nel deretano e vissero infelici e scontenti. La stessa fine la facciamo noi con le nostre ridicole divisioni. Tutti quelli che appartengono alle classi "inferiori" dovrebbero unirsi contro il potere a prescindere da cosa votano.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nicolas 2012-02-24 08:38
Caro omonimo quello che scrivi è sacrosanto ma è anche ingenuo più che candido.
Divide et Impera! Questa è la filosofia del potere e quando viene esercitata con efficacia i potenti godono di lunga vita.
Questi sono molto furbi, manco a dirlo, per cui foraggiano dietro le quinte i movimenti per la pugna selezionando attentamente i leader in modo da ingessare, irrigidire le loro posizioni sì da evitare quaisiasi possibilità di dialogo.
Provare per credere!
Avendo conoscenti "ed amici" nei vari schieramenti ci ho provato spesso a far capire che in realtà esiste un grande ed abbietto comune nemico ma l'unica cosa che ho ottenuto è di far proseliti alla causa della destra sociale ossia a far capire a dei comunisti vissuti a lungo con la spocchia della superioità intellettuale che l'unico vero socialismo in Italia lo si è avuto col fascismo e che la loro puzza al naso era semplicemente ridicola Li ho, ad esempio, invitati a leggersi quantomeno la biografia di Ezra Pound prima di condannare senza appello i militanti che si rifanno al suo nome, la biografia di Nicola Bombacci(altro illustre omonimo). Ma rimane poca cosa anche se gratificante. Prova a guardarti su You tube il discorso di Giulio Cremaschi, Il capo della FIOM-CGIL, sul tema del signoraggio e t'accorgi che è sostanzialmente lo stesso che farebbe qualsiasi intellettuale di destra ma se glielo fai presente ti tira fuori parole a vanvera ma diplomatche utili a prendere le distanze. I vertici simndacali sono dei grandi criminali nè piu ne meno come i loro interlocutori. Stanno per aggirare le problematiche vere dei lavoratori come i mass-media definiti non a torto "armi di distrazione di massa".
Unire il popolo è un tantino complicato, attualmente.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Giano 2012-02-23 14:46
Citazione amerigo emerich:
Mi scusi nicola, condivido il senso dell'articolo, ma il passaggio comparativo su "fascismo, nazismo e comunismo in confronto a questo "è inaccettabile: escludiamo il comunismo, ma nazismo e fascismo COMBATTERONO
(con i loro limiti) CONTRO QUESTO, MENTRE LE DEMOCRAZIE SONO SEMPRE STATE ASSERVITE A QUESTO!!!


Ma cosa vuoi salvare del nazismo e comunismo!!! Ci si è già messo Blondet a fare l'elogio della RSI non ti basta?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# EMERICH 2012-02-24 14:13

Ma cosa vuoi salvare del nazismo e comunismo!!! Ci si è già messo Blondet a fare l'elogio della RSI non ti basta?
E allora salva il migliore dei mondi possibile e tienitelo stretto...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-23 15:56
Citazione amerigo emerich:
Mi scusi nicola , condivido il senso dell'articolo , ma il passaggio comparativo su " fascismo , nazismo e comunismo in confronto a questo " è inaccettabile : escludiamo il comunismo , ma nazismo e fascismo COMBATTERONO ( con i loro limiti ) CONTRO QUESTO , MENTRE LE DEMOCRAZIE SONO SEMPRE STATE ASSERVITE A QUESTO !!!


Ocio, mon ami... "TVTTO+E'+VNO"!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Riunificazione. 2012-02-23 11:20
Mi stupisce molto che molti lettori di questo sito (Direttore compreso) si rifiutino ancora di votare Forza Nuova. La mia non é demagogia, tuttavia Forza Nuova é l´unica forza politica che abbia le idee chiare. Se ci siamo ridotti cosí é anche colpa nostra. Non che Forza Nuova abbia la bacchetta magica (mi rendo conto) peró non siamo stati capaci nemmeno nella cabina elettorale di mettere una x al posto giusto, per cui ora ci meritiamo tutto quello che sta accadendo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-23 16:14
Citazione Riunificazione.:
Mi stupisce molto che molti lettori di questo sito (Direttore compreso) si rifiutino ancora di votare Forza Nuova. La mia non é demagogia, tuttavia Forza Nuova é l´unica forza politica che abbia le idee chiare. Se ci siamo ridotti cosí é anche colpa nostra. Non che Forza Nuova abbia la bachetta magica (mi rendo conto) peró non siamo stati capaci nemmeno nella cabina elettorale di mettere una x al posto giusto, per cui ora ci meritiamo tutto quello che sta accadendo


Mon ami, sei certo in bona fede, ma ti illudi, alle grande... QVIA.... la cosa più giusta e necessaria, oggi come oggi, non è certo quella di "votare"... bensì di... "NON"-votare... e così facendo... "Vuotare"... cioè..."S-vuotare"... LA FETIDA CLOACA MAXIMA DELLA PARTITO-CRAZIA... che si legittima proprio col vecchio trucco del mirabolante "voto" e la conseguente furbesca delega a "rappresentare"... roba obsoleta,ormai, che poteva andar bene nell'Ottocento... non certo oggi!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# marcocif 2012-03-07 15:59
Concordo!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# daniela.corradini79 2012-02-23 12:37
Buongiorno a tutti, ho letto l'articolo, la petizione. Tutto giusto, si sapeva che sarebbe andato a finire così. Nel mio piccolissimo ho cercato di informare e sensibilizzare. Ora sono davvero sconfortata, capisco l'urgenza dell'azione ma la razionalità mi fa credere che non ci sia nulla da fare, la gente non capisce quello che sta accadendo. Scusate lo sfogo ma la situazione mi sembra senza speranza.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-25 13:54
Citazione daniela.corradini79:
Buongiorno a tutti, ho letto l'articolo, la petizione. Tutto giusto, si sapeva che sarebbe andato a finire così. Nel mio piccolissimo ho cercato di informare e sensibilizzare. Ora sono davvero sconfortata, capisco l'urgenza dell'azione ma la razionalità mi fa credere che non ci sia nulla da fare, la gente non capisce quello che sta accadendo. Scusate lo sfogo ma la situazione mi sembra senza speranza


Certamente... ed ormai solo un inatteso, provvidenziale, improvviso "Evento"... sovra+naturale...
"PRAETER+NATURAL IS"... puote distrugger... DEO+VOLENTE...
questo maledetto, diaboliko et sataniko pseudo "eterno" presente!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Helmut Leftbuster 2012-03-01 21:26
Purtroppo è vero, Daniela, siamo tutti sconfortati, ma corsi e ricorsi storici dimostrano che sino all'ultimo si può fare tanto, sia politicamente che facendo la spesa ogni giorno. Il suicidio è contro natura, mentre la sopravvivenza è un istinto insopprimibile. http://aristocraziaduracruxiana.wordpress.com/2012/02/17/alziamo-i-calici-o-amici-delloreste-e-mettiamocela-tutta/
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# hylarion 2012-02-23 12:58
Con tutto il rispetto per i napoletani, ma Pellegrini giampietro era lucano (di Brienza); per il resto l'Occidente è da sempre una feroce dittatura. Che il paravento democratico venga meno è un sintomo di debolezza, non di forza rovesciare il sistema dall'interno è impossibile a causa del dominio dei mass media e della degenerazione morale della popolazione. Sarà l'impero a crollare tutto insieme e i popoli lo piangeranno pure.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-23 19:55
Citazione hylarion:
Con tutto il rispetto per i napoletani, ma Pellegrini Giampietro era lucano (di Brienza).
Per il resto l'Occidente è da sempre una feroce dittatura. che il paravento democratica venga meno è un sintomo di debolezza, non di forza; rovesciare il sistema dall'interno è impossibile a causa del dominio dei mass media e della degenerazione morale della popolazione. Sarà l'impero a crollare tutto insieme e i popoli lo piangeranno pure


Sicuro, mon ami, è proprio così... e non c'è omo, in su la Tierra tutta, che possa, da solo e con le sue sole misere, deboli forze, rovesciar,come tu dici, questo presente-"eterno"-presente... SOLO IL DI DELLA STORIA VOLENDO PVOTE FARLO... E DI CERTO LO FARA'... MA VBI QVANDO NEMO LO SA... MATTEO XXIV 36!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# didlan 2012-02-23 14:43
Incredibile... ci sono persone che nonostante tutto credono ancora nei partiti e nei loro fanta-ideali.
Bah il mondo e bello perche e vario.
... "se ci siamo ridotti cosi e anche colpa nostra" e sbagliata come frase... è meglio dire: "Se ci siamo ridotti cosi e SOLO colpa nostra
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-23 19:12
Citazione didlan:
incredibile... ci sono persone che nonostante tutto credono ancora nei partiti e nei loro fanta-ideali. bah il mondo e bello perche e vario.
... "se ci siamo ridotti cosi e anche colpa nostra" e sbagliata come frase... e meglio dire: "Se ci siamo ridotti cosi e SOLO colpa nostra


Eh, sì... sono inguaribili ingenui ed imperdonabili illusi, se in bona... dei furbissimi furbastri, se in mala fede, intenzionati a mangiarci sopra, come prima e magari più di prima!
E LO VOLESSE IL CIELO...che si possa realizzar quanto divinamente suggerito dalla... DEFVNTA FILOSOFA SIMONE WEIL"... ovverossia... "LA SOPPRESSIONE GENERALE DI TUTTI QVANTI I PARTITI POLITICI".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-23 14:44
A proposito del... "DIRITTO+DIVINO"... EI FV... E' MORTO E SEPOLTO... dato che trionfa ed impera, oggi come oggi, il suo rivale e dirimpettaio, lo spudorato ..."DRITTO-SATANIKO"... e parrebbe quindi aver visto giusto quel nostrano poeta ottocentesco, in quel suo famigerato Inno!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Gianni 2012-02-23 17:48
Pare proprio che ci siamo... l'avvento di un Anticristo fatto con le nostre stesse mani. Precipitiamo verso l'Abisso, e cosa facciamo? Ci ammazziamo per stupidissime partite di calcio, barricati nel nostro provincialismo beota. E mi dispiace, ma qui non c'è complotto massone-giudaico che tenga... Se questi simpaticoni coi grembiulini sono riusciti a creare un tale Moloch è sopratutto a causa della nostra idiozia voluta e autosostenuta. Ben ci sta, sì, ben ci sta!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Giusus 2012-02-23 17:59
Finalmente un grande articolo cristiano e patriottico.
Grazie Direttore.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Uorru uorru 2012-02-23 19:37
Metafora più, metafora meno, sostanzialmente vogliono arrivare a questo:

http://tinyurl.com/7rxfm3z
http://tinyurl.com/7zle5yq

Loro ci prendono a coltellate vere e noi gli mandiamo una "mail"...
Draghi: "Il modello sociale dell'UE è morto".
Quindi hanno fallito. Punto!
Le promesse di Prodi e Ciampi erano menzogne. Balle raccontate per portarci a questo mattatoio.
Allora cosa stanno a fare ancora tutti lì?
Il grande progetto europeo è miseramente fallito grazie anche e sopratutto ai Draghi e ai Monti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-24 01:17
Citazione Uorru uorru:
Metafora più, metafora meno, sostanzialmente vogliono arrivare a questo:

http://tinyurl.com/7rxfm3z
http://tinyurl.com/7zle5yq

Loro ci prendono a coltellate vere e noi gli mandiamo una "mail"...
Draghi: "Il modello sociale dell'UE è morto".
Quindi hanno fallito. Punto!
Le promesse di Prodi e Ciampi erano menzogne. Balle raccontate per portarci a questo mattatoio.
Allora cosa stanno a fare ancora tutti lì?
Il grande progetto europeo è miseramente fallito grazie anche e sopratutto ai Draghi e ai Monti


Mon ami... solo la... "DIVINA+MVERTE"... ci potrà liberar di... "LOR-SIGNORI"... ma questo puote volerlo ed attuarlo solo... L'ALTISSIMO OMNI POTENTE... tramite un Suo provvidenziale intervento nella umana Storia, come già justamente fece più volte in passato, e così ben testimoniato nelle Sacre Scritture... SALMO LXXVI,13...
DEO GRATIAS AMEN ALLELUJA!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-24 00:04
Eh, sì... anche stasera, ascoltando-LI e vedendo-LI, a "PORTA A PORTA", ci rafforzano vieppiù, sempre di più, nella ferma convinzione che vi sia ormai... "DEO+VOLENTE"... una sola fatal... "Soluzione"... "GVLAG+FVCILAZIO NE"!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# didlan 2012-02-24 14:22
Senza offendere nessuno.
Ma se a voi non va bene, avete solo da andare a riprendervi cio che è vostro!
Evidentemente se non lo avete ancora fatto vi va ancora bene così. Quindi... in breve... perche stata sprecando messaggi a vuoto, lamentandovi?
Purtroppo noi italiani non valiamo neanche l'ombra che facciamo quando c'è il sole!
Noi non ci stiamo condannando ma stiamo condannando i nostri figli, il loro futuro!
E' come darci contro, siamo troppo occupati a lavorare e lavorare e lavorare e guardare la farfalla di Belen... non quella delle vostre mogli, sia chiaro!
Siamo occupati a guardare quello, questo, ma alla fine non guardiamo dove viviamo!
Ma poi per cosa... già per cosa... provate a spegnere la TV, il computer e scoprirete che siamo esseri dotati di intelletto, di pensieri propri. protremmo scoprire che abbiamo una famiglia e se siamo fortunati degli amici. Potremmmo scoprire che abbiamo ideali, sentimenti e... mi fermo qui questo e l'ultimo messaggio che scrivo per il motivo descritto qui sopra.
... "a me va bene cosi"
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Uorru uorru 2012-02-24 18:59
Citazione didlan:
Senza offendere nessuno.
Ma se a voi non va bene, avete solo da andare a riprendervi cio che è vostro!
Evidentemente se non lo avete ancora fatto vi va ancora bene così. Quindi... in breve... perche stata sprecando messaggi a vuoto, lamentandovi?
Purtroppo noi italiani non valiamo neanche l'ombra che facciamo quando c'è il sole!
Noi non ci stiamo condannando ma stiamo condannando i nostri figli, il loro futuro!
E' come darci contro, siamo troppo occupati a lavorare e lavorare e lavorare e guardare la farfalla di Belen... non quella delle vostre mogli, sia chiaro!
Siamo occupati a guardare quello, questo, ma alla fine non guardiamo dove viviamo!
Ma poi per cosa... già per cosa... provate a spegnere la TV, il computer e scoprirete che siamo esseri dotati di intelletto, di pensieri propri. protremmo scoprire che abbiamo una famiglia e se siamo fortunati degli amici. Potremmmo scoprire che abbiamo ideali, sentimenti e... mi fermo qui questo e l'ultimo messaggio che scrivo per il motivo descritto qui sopra.
... "a me va bene cosi"


Senza offendere nessuno.
Perchè gente come me dovrebbe ora muoversi per gente come Lei?...
A lei "va bene cosi"?...Amen.
Che buon pro faccia a Lei, a quelli come Lei e ai vostri figli.
Vedremo chi rimarrà in piedi.
Ma quando da perdere non ci sarà più nulla, non lamentatevi se qualcuno inizierà a cercare prima le famiglie della “élite” e poi quelle del cordone sanitario di “mezzi uomini/mezze maniche” che l'élite si è costruita attorno.
Ribadisco,senza offendere nessuno...ovviamente...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-25 01:30
Citazione Uorru uorru:
Citazione didlan:
Senza offendere nessuno.
Ma se a voi non va bene, avete solo da andare a riprendervi cio che è vostro!
Evidentemente se non lo avete ancora fatto vi va ancora bene così. Quindi... in breve... perche stata sprecando messaggi a vuoto, lamentandovi?
Purtroppo noi italiani non valiamo neanche l'ombra che facciamo quando c'è il sole!
Noi non ci stiamo condannando ma stiamo condannando i nostri figli, il loro futuro!
E' come darci contro, siamo troppo occupati a lavorare e lavorare e lavorare e guardare la farfalla di Belen... non quella delle vostre mogli, sia chiaro!
Siamo occupati a guardare quello, questo, ma alla fine non guardiamo dove viviamo!
Ma poi per cosa... già per cosa... provate a spegnere la TV, il computer e scoprirete che siamo esseri dotati di intelletto, di pensieri propri. protremmo scoprire che abbiamo una famiglia e se siamo fortunati degli amici. Potremmmo scoprire che abbiamo ideali, sentimenti e... mi fermo qui questo e l'ultimo messaggio che scrivo per il motivo descritto qui sopra.
... "a me va bene cosi"


Senza offendere nessuno.
Perchè gente come me dovrebbe ora muoversi per gente come Lei?...
A lei "va bene cosi"?...Amen.
Che buon pro faccia a Lei, a quelli come Lei e ai vostri figli.
Vedremo chi rimarrà in piedi.
Ma quando da perdere non ci sarà più nulla, non lamentatevi se qualcuno inizierà a cercare prima le famiglie della “élite” e poi quelle del cordone sanitario di “mezzi uomini/mezze maniche” che l'élite si è costruita attorno.
Ribadisco,senza offendere nessuno...ovviamente...


Ben detto, mon ami... QVIA... sia gli ingenui, ignoranti, illusi in bona fede... che gli spudorati, degenerati parassiti che li sfruttano, galleggiando su questo presente che vorrebbero "eterno"... si son scordati che IL TEMPO SOVRANO lavora contro di loro ed è loro irriducibile, mortale, fatal Inimico... ERGO... nel futuro proximo venturo... DEO VOLENTE... potrà e dovrà... A DIO PIACENDO... succeder di tutto e di più.. .HISTORIA DOCEAT!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# BULEGH 2012-02-24 08:51
Nell'attesa di leggere questo lungo nonché preoccupante articolo, ne approfitterei per riportare una notizia, letta altrove, secondo la quale la Banca Centrale dell'attuale governo salva-delinquenti avrebbe fatto un regalino monetario per festeggiare la prossima resurrezione di... indovinate chi...
Un silenzioso regaluccio pre-natalizio di 2 miliardi e 567 milioni di euro rifilati dal Tesoro dell'italioso governo salva-Monti & Berluscaboy (o viceversa) ai noti benefattori americani della Stanlio & Ollyo, in attesa di strangolare i PdN (Pirla del Nord - alias Patagni dell'ultima sponda) con le prossime liberalizzazion delle stalle autoctone e dell'IMU sugli ONG peninsulari?
Mica male come donazione Onlus Salva-Stati!
Notizia totalmente ignorata da tutti i cosiddetti grandi scass-media, TV in primis, e da quasi tutti i quotidiani su carta stampata, tranne uno solo!
Nessun altro qui ne ha per caso captato conferma?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# BULEGH 2012-02-24 10:05
Già stampato l'ottimo documento della charmante mademoiselle Lidia Undiemi e aderito alla sua iniziativa.
Deciderò presto a chi inviare la sua petizione.
Altri commenti, purché non censurati ad-hoc, prossimamente?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Gino0000 2012-02-24 10:10
La gente continua a illudersi. Questa ormai è una dittatura subdola e feroce. Il popolo italiano non esiste più. Siamo
in balia di corte internazionale di giustizia europea che provvede ad eliminare qualsiasi dissenso politico. Vedi ultima sentenza sull'immigrazione. Ieri il solito Draghi, uomo,della Goldman Sachs, ha decretato che lo Stato sociale europeo è da smantellare.
E' implicito che i soldi risparmiati andranno devoluti alle banche angloamericane.
L'unica speranza per l'Europa sembrava Putin da contrapporre allo strapotere americano in Europa.
Anche lui sembra però un coniglio!
Finiremo come la Libia, invasa da mercenari pagati per massacrarci.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cgdv 2012-02-24 12:01
L'unica rivalsa, poiché altro è impensabile, sarebbe delegittimare al voto questa classe politica da sempre oscenamente contrapposta in fazioni, per tradizione traditrice della sovranità nazionale, che dopo aver sperperato le nostre risorse ed accumulato un debito incolmabile ha miseramente abdicato. Ammesso che si possa ancora parlare di elezioni a fine legislatura, visto l'attuale duro governo dei commissari che difficilmente lascerà la presa prima di aver consentito il già improbabile rientro a chi di dovere ed in assenza di concordato. Proprio per questo il sistema delle petizioni via mail mi appare molto poco credibile: è già tutto deciso anche per il futuro!
Allora lasciamo soli gli esattori a giocare le loro carte.
Peraltro non vorrei sentirmi rispondere: l'Europa lo vuole per la vostra salvezza cattivi sperperatori.
Magari con contorno di commozioni varie.
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# tuscany 2012-02-24 12:29
Grazie di aver messo l'articolo per tutti, grazie di essere faro nelle nebbie, grazie.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-24 20:38
Citazione tuscany:
Grazie di aver messo l'articolo per tutti, grazie di essere faro nelle nebbie, grazie


... e nella... "Notte"...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Guglielmo 2012-02-24 12:36
Firmate la mozione di palermoreport invece di perdere del tempo in futili chiacchiere. Una firma forse non cambierà questo tremendo stato delle cose e il saccheggio dei popoli è già qui, ma almeno sarà a dimostrazione che non tutti gli italiani sono degli smidollati.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Riunificazione. 2012-02-24 15:10
Nomen, forse mi hai capito male. Traduco: se non siamo capaci nemmeno di mettere una x al partito (teoricamente giusto) cosa ci si puó aspettare da quelli come noi che leggiamo questo sito? Oltretutto gran parte di noi é troppo abituata a fare della filosofia senza dare un vero contributo alla sana politica. Abbiamo anche troppi che vogliono fare i generali (da scrivania) senza sporcarsi le mani. Insomma siamo messi male. A scrivere "siamo" i numeri uno ma a rimboccarsi le maniche mettendoci la faccia - facciamo generalmente schifo. Ecco perché tutto sommato le persone militanti di F.N. le ammiro.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-24 19:28
Citazione Riunificazione.:
Nomen, forse mi hai capito male. Traduco: se non siamo capaci nemmeno di mettere una x al partito (teoricamente giusto) cosa ci si puó aspettare da quelli come noi che leggiamo questo sito? Oltretutto gran parte di noi é troppo abituata a fare della filosofia senza dare un vero contributo alla sana politica. Abbiamo anche troppi che vogliono fare i generali (da scrivania) senza sporcarsi le mani. Insomma siamo messi male. A scrivere "siamo" i numeri uno ma a rimboccarsi le maniche mettendoci la faccia - facciamo generalmente schifo. Ecco perché tutto sommato le persone militanti di F.N. le ammiro


E tu pure... che non hai ancora intuito che è ormai proxima la fine della furbesca, ottocentesca "rappresentanza"
e dei vecchi giochini politici, quelli culminanti nei proverbiali "ludi cartacei" di Mussoliniana Memoria... quelli che "A PRIORI" dividono il popolo nelle diabolike diadi,tipo... "elettore-eletto"... "rappresentante-rappresentato"... et cetera... con le sé dicenti "forze"... TVTTE QVANTE... che, nei fatti son per davvero solo... "DEBOLEZZE"... mon ami... REPETITA "NON" JVVANT... dommage!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# freddiano 2012-02-24 17:22
Non ho mai creduto alle bislacche teorie di Darwin, povere idee che pretendono di spiegare TUTTO, senza mai dimostrare NULLA!
Però, da qualche tempo, penso che il barbuto "siensiato" avesse ragione: la moltitudine degli uomini deve proprio discendere dalle "simie" data la grande bestialità che manifesta!
Io, fortunatamente, so chi è il mio Padre...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-24 20:07
Citazione freddiano:
Non ho mai creduto alle bislacche teorie di Darwin, povere idee che pretendono di spiegare TUTTO, senza mai dimostrare NULLA!
Però, da qualche tempo, penso che il barbuto "siensiato" avesse ragione: la moltitudine degli uomini deve proprio discendere dalle "simie" data la grande bestialità che manifesta!
Io, fortunatamente, so chi è il mio Padre...


Beh... in tema di "simie"... rammentiamoci il proverbiale detto... "Satana è la scimmia di DIO"... "LA SIMIA SVPREMA"!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-24 22:14
In questa situazione, però...LA MAXIMA CVLPA... ce l'hanno di certo le Chiese... SIA LA CATTOLICA ROMANA... SIA LA ORTODOXA ELLENICA... QVIA... nulla fanno e nulla dicono, tacciono e fan finta di nulla, coi loro pavidi preti... "STRVZZI E SCIMMIETTE"... ERGO... hanno paura di andar contro l'andazzo dei tempi, voluto ed imposto da Satana e dal Diavolo... quando addirittura non si siano vilmente venduti a Mammona!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-25 20:09
Citazione NOMEN:
In questa situazione, però...LA MAXIMA CVLPA... ce l'hanno di certo le Chiese... SIA LA CATTOLICA ROMANA... SIA LA ORTODOXA ELLENICA... QVIA... nulla fanno e nulla dicono, tacciono e fan finta di nulla, coi loro pavidi preti... "STRVZZI E SCIMMIETTE"... ERGO... hanno paura di andar contro l'andazzo dei tempi, voluto ed imposto da Satana e dal Diavolo... quando addirittura non si siano vilmente venduti a Mammona!!!


E, come ben ci rammenta il NOSTRO DIVINO AVRITI, in un suo immortale video su YT... era proprio compito precipuo della Chiesa, la... LOTTA CONTRO L'VSVRA E GLI VSVRAI... essendo quella dell'VSVRA il Maximo Male che possa affligger, oggi come allora et semper, la Società... ed il tragico fatto che Essa non testimoni più al riguardo, avendo abbandonato la retta via, illa della Tradizione, facendo finta che il problema più non meriti la Sua attenzione ... GRIDA VENDETTA AL COSPETTO DI DIO!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Giorgio re sole 2012-02-25 16:28
Mandate al sito del governo.it la richiesta di chiarimenti in merito al silenzio stampa sulla questione ESM. Inviate le email direttamente al Monti.
E sopratutto prendete coscienza che i tedeschi ci vogliono affondare. Questa a detta degli stessi tedeschi che vivono in
Italia e confessano le vere intenzione del potere economico tedesco. In Italia hanno seconde case molti personaggi politici tedeschi e questi a loro volta parlano con i loro amici tedeschi che vivono in Italia e qualche volta...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Teo 2012-02-25 16:59
La Chiesa cattolica non ha il compito di lottare nel mondo materiale, per lo meno non più, il medioevo è passato; ora non le resta che attendere il crollo dell'impero con la nuova dittatura e raccogliere i profughi per nutrirli. Il declino della società è dovuto all'abbandono di Cristo, più che dirlo ogni giorno, la Chiesa non può fare, alla fine gli uomini capiranno dove li ha portati l'immoralità e l'anarchia materialista, e si riavvicineranno a Dio, in quel momento la civiltà tornerà ad affiorare e la Chiesa accompagnerà la rinascita...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-25 20:43
Citazione Teo:
La Chiesa cattolica non ha il compito di lottare nel mondo materiale, per lo meno non più, il medioevo è passato; ora non le resta che attendere il crollo dell'impero con la nuova dittatura e raccogliere i profughi per nutrirli. Il declino della società è dovuto all'abbandono di Cristo, più che dirlo ogni giorno, la Chiesa non può fare, alla fine gli uomini capiranno dove li ha portati l'immoralità e l'anarchia materialista, e si riavvicineranno a Dio, in quel momento la civiltà tornerà ad affiorare e la Chiesa accompagnerà la rinascita...


MMM... DAVVERO???!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# TEo 2012-02-26 14:33
Studia e capirai qualcosa... ma visto il livello di dubbio, non credo ci siano molte speranze...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-26 15:16
Citazione TEo:
Studia e capirai qualcosa... ma visto il livello di dubbio, non credo ci siano molte speranze...


MMM... DAVVERO???
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# nemesi65 2012-02-25 18:31
Abbiamo di fronte un Sistema ben organizzato e strutturato, frutto del lavoro di secoli, la cui cupola è costituita da elementi ben selezionati ed animati da una fanatica determinazione volta al raggiungimento di un preciso obiettivo finale. Un Sistema che non è disposto ad arrendersi alle prime difficoltà o proteste dei popoli. Può fregarsi da solo, oppure, una volta raggiunto il risultato (è l'ipotesi più probabile) vedere l'emergere di conflittualità interne che per il momento sono latenti. Rendiamoci bene conto di questo. Sanno che se sconfitti, sono finiti, quindi non sono disposti a mollare l'osso ora che lo hanno tra le zampe.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-25 20:39
Citazione nemesi65:
Abbiamo di fronte un Sistema ben organizzato e strutturato, frutto del lavoro di secoli, la cui cupola è costituita da elementi ben selezionati ed animati da una fanatica determinazione volta al raggiungimento di un preciso obiettivo finale. Un Sistema che non è disposto ad arrendersi alle prime difficoltà o proteste dei popoli. Può fregarsi da solo, oppure, una volta raggiunto il risultato (è l'ipotesi più probabile) vedere l'emergere di conflittualità interne che per il momento sono latenti. Rendiamoci bene conto di questo. Sanno che se sconfitti, sono finiti, quindi non sono disposti a mollare l'osso ora che lo hanno tra le zampe


Sì, certo... ma nella loro incosciente arroganza, stanno sfidando pure... L'ETERNO,DIO SOVRANO DELLA STORIA... certi, addirittura, di poterLO gabbare e di poter quindi disporre, a lor arbitrio e piacimento, del destino degli sventurati popoli, oggi caduti nelle lor lercie grinfie, tramite il diaboliko trucco della "MONETA-DEBITO" e della satanika "VSVRA"... stupidi, superbi, stolti illusi... PVNIENDI SVNT... OCCIDI MERENTVR... E CHE DIO LI MALEDICA... DEO VOLENTE... "GVLAG+FVCILAZIO NI"... A DIO PIACENDO... AMEN... ALLELUJA!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cangrande 2012-02-26 01:11
Ogni opinione è rispettabile.
Ma può evitare di scrivere in quel modo da circo Orfei?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-26 15:01
Citazione cangrande:
Ogni opinione è rispettabile.
Ma può evitare di scrivere in quel modo da circo Orfei?


Sei in errore, mon ami, in grave, gravissimo errore... QVIA ... NON E' VERO... OVVERO... E' FALSO... che... "ogni opinione sia rispettabile"... come tu, certo in bona fede, candidamente credi, ingannato dalla moda corrente, suggerita da Satana e dal suo degno compare de laute merende,il Diavolo, da sempre maestri insuperabili nell'arte di confonder la vista agli ingenui, sciocchi, cretini Gentili...
... ed in quanto al mio stile, sappi che lo mantengo a bella posta così, insomma, te lo confesso, lo faccio apposta ,proprio per dar fastidio e scandalizzar le tante,troppe davvero tenere mammolette, qual suppongo pure tu sia... tiè, beccate intanto puro ista, caro il mio davvero tenero, commovente, picciol... "cane"!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# von distel 2012-02-26 16:02
Hallo, Nomen!
ancora quivi, oh tu! Warum nicht bannano tuo vuoto vaneggiar fastidioso et suppppponente?!
Redassssione, batti un colpo et banna lo nomen tuo, Deo.ooo.ooo gratias!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-26 16:34
Citazione von distel:
Hallo, Nomen!
ancora quivi, oh tu! Warum nicht bannano tuo vuoto vaneggiar fastidioso et suppppponente?!
Redassssione, batti un colpo et banna lo nomen tuo, Deo.ooo.ooo gratias!


Du bist ein Esel, mon ami... e pure invidioso, assai assai assai!!!
-----------------------------------------------------------
Scusateci, non gradiamo questi scambi di scemenze, soprattutto negli articoli del direttore.
La redazione
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-26 20:00
Citazione NOMEN:
Citazione von distel:
Hallo, Nomen!
ancora quivi, oh tu! Warum nicht bannano tuo vuoto vaneggiar fastidioso et suppppponente?!
Redassssione, batti un colpo et banna lo nomen tuo, Deo.ooo.ooo gratias!


Du bist ein Esel, mon ami... e pure invidioso, assai assai assai!!!
-----------------------------------------------------------
Scusateci, non gradiamo questi scambi di scemenze, soprattutto negli articoli del direttore.
La redazione


Distinguiamo, però... QVIA... c'è "scemenza e scemenza e poi la legittima difesa non è mica reato, mentre è certo una colpa esser troppo serii, e... mai prendersi troppo sul serio, mes amis... sennò avrebbe pienamente ragione quel tal "qualcuno", ad aver una certa opinione su di noi così detti... "cristiani"... adoratori...
secondo "loro"... di un..."Esel"!!!
E non venitemi a dire che questa mia sia una... "scemenza"... perchè mi deludereste assai assai, costringendomi, purtroppo, a judicarvi quali... "perdenti"... ahiVoi!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Mont 2012-02-28 08:35
Sarà un amico della redazione. Io gli affiderei la sezione religione. Saprà senz'altro rinverdire i fasti del passato.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Guglielmo 2012-02-26 18:33
Più che giusta notazione dal parte della Redazione.
Basta con le scemenze (soprattutto sotto gli articoli del direttore) di ricopiare i commenti degli altri per apporvi altre scemenze in proprio! Per non dire delle disgrafie con l'uso di mettere la V al posto della U, la K al posto della C e la j al posto della g e via con il cazzeggiar da minus habentes.
Con gente del genere che si fa pure la guerra delle lettere dell'alfabeto, gli usurai brinderanno alla grande.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Uorru uorru 2012-02-26 19:25
Nino Galloni, economista, ha collaborato col professor Federico Caffè ed è stato direttore generale al ministero del Bilancio (ministero dell'Economia), poi a quello del Lavoro. Autore di numerosissimi saggi e studi di economia, fra cui La Moneta Copernicana, è docente presso la Cattolica di Milano, la Luiss di Roma e le Università di Napoli e Modena.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NOMEN 2012-02-26 22:09
Citazione Uorru uorru:
Nino Galloni, economista, ha collaborato col professor Federico Caffè ed è stato direttore generale al ministero del Bilancio (ministero dell'Economia), poi a quello del Lavoro. Autore di numerosissimi saggi e studi di economia, fra cui La Moneta Copernicana, è docente presso la Cattolica di Milano, la Luiss di Roma e le Università di Napoli e Modena


Sì, quel libro è una davvero utile lettura, unita poi al chiaro, onesto, coraggioso suo video... IL GRANDE MUTUO... ed altri ancora, disponibili su YT... mentre, a proposito di Caffè, maestro pure di Draghi, pare sia misteriosamente scomparso, così dicono, dopo aver toccato, guarda caso, proprio il tema cruciale della satanica... "MONETA-DEBITO".... fatto strano questo, rammentatoci anche dal NOSTRO DIVINO AURITI, in uno dei suoi immortali video, su YT!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cattolicocritico 2012-02-29 14:30
Direttore i cardinali stanno lottando tra loro fino all'effusione sanguinis altrui. Forze oscure fanno uscire fuori documenti riservati. Ma Ella non scrive nulla in merito. Perchè ignora la lotta intorno al trono di Pietro?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# von distel 2012-03-04 10:36
Si sbaglia del tutto; non sappiamo chi sia, comunque non è un abbonato perchè commenta solo articoli nel free e nel worldwide, così come fa lei.

Avrà notato che è stato cassato e se scrive ancora stupidaggini lo sarà presto anche lei.
La redazione
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# daniela123 2012-04-14 21:16
E' un vero peccato che la Repubblica Sociale sia stata abbattuta; si pensi come potevamo stare bene oggi!
E poi l'articolo 18 e i magistrati tutti al rogo?
Questo non è un articolo di un illuminato pensatore. Non lo è, manca il rispetto per l'essere umano e le sue scelte: tutti in galera o fucilati senza tante storie si dice. Ma per favore... si prenda un po' di bicarbonato.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Philosophus PADOVA 2013-05-28 12:31
Un lettore ha scritto. "la Gente non si rende conto di ciò che sta succedendo". Condivido e penso che siamo un po' tutti come le faraone o le galline in gabbia; oppure come i branchi di tonni avviati alla "camera finale". infatti, anche chi si rende conto non può far gran che se non assumere l'atteggiamento psicologico del personaggio dell'URLO" di Munch.
Che fanno gli animali d'allevamento?
Tirano a campare. La speranza è qualcosa di irrazionale e non muore mai.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità