>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Compleanno di Israele: Villa Miani in festa
Stampa
  Text size
ROMA - Una bandiera israeliana di grande formato, legata come una vela da lunghe cime sul prato verdissimo, annuncia che il ricevimento per il sessan-taquattresimo anniversario della fondazione dello Stato di Israele può iniziare. A Villa Miani il 3 maggio è stato un pomeriggio di festeggiamenti per questa importante ricorrenza che ha portato una fila di auto blu sulle pendici di Monte Mario.

Con uno sguardo di ammirazione rivolto alla Capitale, che appare magnifica da questo punto di osservazione privilegiato fatto di giardini e terrazze panoramici, ecco sfilare con il biglietto d’invito vergato in inchiostro blu su fondo bianco i colori nazionali. Centinaia di ospiti. Fra i primi ad arrivare, il presidente della comunità ebraica di Roma Riccardo Pacifici, il presidente dell’Inps Antonio Mastropasqua, e poi Giancarlo Rossi, Fabrizio Frizzi, il presidente di Comunicare Organizzando Alessandro Nicosia.

Il vento gioca con gli abiti leggeri delle signore in seta colorata. Rosella Sensi, ex presidente della As Roma oggi assessore capitolino, si fa accompagnare dal marito Marco Staffali. Per dare il benvenuto alle istituzioni sono schierati i carabinieri e la polizia a cavallo. Arriva il presidente del Consiglio Mario Monti, accolto dall’ambasciatore di Israele in Italia Naor Gilon. Si sono già uniti al parterre delle celebrazioni il presidente del Senato Renato Schifani e il presidente della Camera Gianfranco Fini.

Fra i numerosi ospiti, il ministro della Giustizia Paola Severino e il ministro per la Cooperazione e l’immigrazione Andrea Riccardi, il sottosegretario agli Esteri Marta Dassù, l’ambasciatore degli Stati Uniti David Thorne, il sindaco Gianni Alemanno, l’ex ministro dell’Economia Giulio Tremonti.

Tutti si incontrano nella grande terrazza assolata dove vengono serviti i cocktail, e si intonano gli inni nazionali. Sono numerosi gli esponenti della comunità ebraica romana che hanno preso parte all’evento, fra loro il rabbino capo Riccardo Di Segni, e Victor Magiar.

Il premier Monti nel suo discorso ufficiale, concluso con il saluto tradizionale in lingua ebraica «Shalom», ha definito Israele «un grande Paese» a cui il popolo e il governo italiano sono stretti da «un legame speciale e indissolubile».

C’è di più: il suo recente viaggio in Israele ha rafforzato «il senso di ammirazione e stima per il Paese».

In Italia da soli tre mesi, l’ambasciatore israeliano Naor Gilon dichiara di sentirsi già «come a casa». Ieri ha inoltre sottolineato la calorosa accoglienza ricevuta, che riflette pienamente «il legame speciale fra i nostri due Paesi».

Proseguono gli arrivi di volti noti, come il presidente emerito della Corte Costituzionale e giurista Giovanni Maria Flick, il generale Baldo Favara, la gallerista Marie-Laure Fleisch che ospita fino a metà maggio la mostra dell’artista Yifat Beza-lel, Mirella Haggiag e Shula-mit Oren.

Fonte >  Il Messaggero

Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# Pietro G 2012-05-10 20:57
I "camerieri" sgomitano per mettersi in prima fila.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vitoparisi3 2012-05-10 21:45
... La fila era di auto blu perché, nell'estate 2006, Hassan Nasrallah li aveva dissuasi dall'incolonnare i Merkawa.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# sivispacemparabellum 2012-05-10 22:13
Servivano palestinesi flambé al rinfresco?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Viktor - SS 2012-05-11 07:34
Pietoso.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Em 2012-05-11 08:34
Se lo festeggiassero a casa loro.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# collonello kurtz 2012-05-11 14:09
... e come consuetudine le natiche del "grande popolo" sono state scoperte, carezzate dal vento birichino, per procedere al leccamento profondo e devoto, nemmeno un ombra di imbarazzo sui volti dei nostri rappresentanti solo un sorriso compiaciuto. Gianfranco Fini avendo inaugurato la consetudine ha concluso asciugandosi con un fazzoletto bianco e azzurro, che ha risposto nel taschino per "non dimenticare". Shalom e slurp.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità