>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

USA: Israele potrebbe attaccare l'Iran da un momento all'altro
Stampa
  Text size
Secondo Channel 10, la principale tv d'informazione israeliana, funzionari degli Stati Uniti sarebbero estremamente preoccupati che il nuovo governo di Tel Aviv possa dare il via ad un'operazione militare contro gli impianti nucleari iraniani "in qualsiasi momento".

Come precedentemente segnalato il primo ministro israeliano, Benajamin Netanyahu è riuscito ad ampliare la sua coalizione di governo attraverso un accordo raggiunto con il leader del principale partito di opposizione, Shaul Mofaz che è entrato ora a far parte dell'esecutivo di Tel Aviv nel ruolo di vice primo ministro.

Secondo i funzionari statunitensi la creazione di un governo di unità nazionale avrebbe come obiettivo la preparazione del terreno politico dal quale lanciare un attacco militare contro le strutture nucleari della Repubblica Islamica. Stando a quanto riportato, la Casa Bianca sarebbe fortemente preoccupata che la nuova maggioranza di governo sia pronta a dichiarare guerra all'Iran da un momento all'altro anche prima delle elezioni presidenziali statunitensi previste per il prossimo novembre.

La più forte indicazione che svela le reali intenzioni d'Israele è arrivata dalle parole del ministro della Difesa dello Stato ebraico il quale ha dichiarato che "fintanto che l'Iran rappresenta una minaccia per Israele con il suo programma nucleare, tutte le opzioni rimangono sul tavolo. Credo - ha aggiunto Barak - che ciò sia ben compreso a Washington così come a Gerusalemme e che finché permane una minaccia esistenziale per la nostra gente tutte le opzioni per impedire all'Iran di ottenere le armi nucleari devono essere prese in considerazione. Ho abbastanza esperienza per sapere che l'opzione militare non sarebbe semplice ... e presenterebbe alcuni rischi da non sottovalutare. Tuttavia una Repubblica Islamica dotata di armi nucleari sarebbe molto più pericolosa, sia per la regione che per il mondo intero", ha concluso.

Fonte >  IBT


Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# egon 2012-05-13 17:00
Shaul Mofaz, già ministro della Difesa israeliano, è nato in Iran.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Gianni 2012-05-13 20:44
E'del tutto plausibile. Se Israele attaccasse gli USA sarebbero costretti ad intervenire nel confilitto... e poi si sa presidente di guerra non si cambia, magari Obama in questo contesto potrebbe essere persino rieletto...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# madmax 2012-05-14 10:24
Se c'è una guerra le elezioni in America sono sospese.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pietro G 2012-05-13 20:47
Son 4 anni che Israele è sul punto di attaccare l'Iran da un momento all'altro.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ramuxara 2012-05-14 14:54
Se non vanno a morire i goym, altro che attaccare l'Iran.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# milvus 2012-05-14 17:35
Credo di capire che l'attacco all'Iran abbia le medesime radici della Seconda Guerra Mondiale promossa dalla Germania: i BOT o CDS, la carta straccia.Hitler chiese che i BOT fossero "stracciati". Passò per pazzo, allora, al punto in cui arrivò il debito servito da quei poveri tedeschi svenati dalle tasse, senza un lavoro, nè un futuro, gli convenì far guerra, farsi bombardare, e ricominciare d'accapo!
La guerra all'Iran è il jolly. L'unica differenza, doppio jolly o crimine contro l'umanità è che si gioca "fuori casa", le bombe nucleari sono pericolose per coloro che devono servire il debito e pagare gli interessi ai ricchi banchieri e speculatori.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# DBF 2012-05-14 23:45
I presupposti per la guerra ci sono tutti. Peró non sono tanto quelli visibili a farlo pensare visto che é chiaro che i poteri veri sono in perfetta sintonia anche se la massa non lo sa. Perció sono la crisi, la disoccupazione, un latente possibile indulto, i nuovi arrivati che saranno i prescelti nuovi italiani, l'ecologismo e perció il panteismo che ripesca al rimosso detto paganesimo che vomita il nazionalismo patriottico. Infine l'imperialismo pagano alla riconquista di fonti energetiche visto che il nucleare chi ce l'ha se lo terrá e poi non é natural power come il petrolio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità