>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Casini: «L'attacco a Napolitano? Viene da schegge della magistratura»
Stampa
  Text size
L'attacco al presidente della Repubblica «è chiaramente pretestuoso e infondato. E, tanto per essere chiari, non penso venga da partiti politici ma da schegge della magistratura che forse hanno obiettivi intimidatori». Lo ha detto il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini, intervenendo sul caso delle intercettazioni tra Mancino e il consigliere del Quirinale per gli Affari giuridici Loris D'Ambrosio.

«PERVERSO CIRCUITO GIUDIZIARIO-MEDIATICO» -«Come cittadino voglio sapere chi, divulgando intercettazioni in un perverso circuito giudiziario-mediatico, ha determinato questo attacco al Quirinale» ha detto Casini parlando ai dirigenti dell'Udc riuniti in assemblea. «In questo momento stanno succedendo cose gravi e siccome a pensar male si fa peccato ma ci si azzecca dico che non vorrei che questo attacco fosse determinato da chi si sente minacciato nei privilegi di casta o che pensa di avere il monopolio su alcuni poteri dello Stato rispetto ad un uomo che garantisce il rispetto dell'equilibrio tra i poteri». Secondo Casini, in ogni caso, «il presidente Napolitano ne ha viste di tutti i colori, ha i nervi saldi e non si fa intimidire» continua Casini che tuttavia chiede di «aprire un'indagine per capire come queste intercettazioni siano potute finire sui giornali».

«IL QUIRINALE È UN PRESIDIO» - Anche il leader del Pd, Pier Luigi Bersani, è intervenuto sulle ombre attorno al Quirinale, sollecitato dai cronisti a margine di un incontro: «Il Quirinale è uno dei pochi presidi di questa democrazia. Sarà meglio evitare manovre attorno a lui perchè poi non ci ritroviamo più niente».

Fonte >  Corriere.it

Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# viktor - ss 2012-06-24 08:34
L'ipocrisia fatta persona.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Milo Dal Brollo 2012-06-24 08:48
Oibò, Bersani che usa un termine da neofascisti come "presidio"? Ma non c'è più religione! Si vede che si sentono veramente sotto attacco, per una volta anche loro, dalla magistratura. Che magari ha ragione, visto che glie l'hanno sempre data!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# amsicora 2012-06-24 16:17
Bersani che usa un termine da neofascisti come "presidio";
già, urge autocritica!
Oggi parlerà di patrimoniale e matrimonio gay!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# italiano borbonico 2012-06-24 09:03
E' un'analisi che non sta in piedi: Napolitano è il gran protettore dei privilegi delle caste italiane..
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# italicoquellovero 2012-06-24 12:49
LA MASSONERIA CANE DA GUARDIA DEGLI ANGLOSASSONI IN ITALIA CHE HANNO LA MAFIA COME BRACCIO ARMATO E QUANDO CAPITA COMPARE DI AFFARI, E' MOLTO RADICATA NEL TESSUTO ISTITUZIONALE ITALIANO, MARCIO.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ramuxara 2012-06-25 08:59
Fino al midollo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità