>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli Worldwide

Blogger israeliano pubblica in rete i piani segreti per la guerra all'Iran
Stampa
  Text size
Il reporter Richard Silverstein, il «WikiLeaks d’Israele», svela presunti documenti della Difesa: "L'attacco sarà anche cibernetico"

Un attacco coordinato, che includa anche un'aggressione cibernetica senza precedenti in grado di paralizzare totalmente il regime iraniano e la sua capacità di comprendere cosa stia accadendo entro i propri confini. I presunti piani di guerra d'Israele contro Teheran sono stati rivelati dal blogger israelo-americano Richard Silverstein che ha pubblicato sul suo sito ‘Tikun Olam’ (‘Riparare il mondo’, in ebraico) un estratto di un dossier che gli sarebbe stato dato da una fonte israeliana di alto livello che a sua volta l'ha ricevuto da un ufficiale delle Forze di Difesa israeliane. Il documento è stato passato perché, secondo la sua fonte, «questi non sono tempi normali e temo che Bibi (Netanyahu, premier d'Israele, ndr) e Barak (ministro della Difesa, ndr) facciano maledettamente sul serio».

Il dossier rivela il piano di attacco in tre fasi: nella prima si ricorrerebbe alla tecnologia più sofisticata per mettere ko Internet, i telefoni, la radio, la tv, le comunicazioni satellitari, le connessioni in fibra ottica degli edifici strategici del Paese, comprese le basi missilistiche sotterranee di Khorramabad e Isfahan. Per la seconda fase sarebbe previsto il lancio di decine di missili balistici, in grado di coprire una distanza di 300 chilometri, contro la Repubblica islamica dai sottomarini israeliani posizionati vicino al Golfo Persico. Missili «non dotati di testate convenzionali», precisa il documento, «ma con punte rinforzate, progettate per penetrare in profondità». In questo caso, il dossier fa riferimento ai siti sotterranei, come quello di Fordo, forse quello che più preoccupa Israele perché scavato in una montagna vicino a Qom ad una profondità tale che si presume sia fuori della portata anche delle bombe più perforanti. Infine la terza fase, con il lancio di altri missili - questa volta da crociera- per mettere ko i sistemi di comando e controllo, di ricerca e sviluppo e le residenze del personale coinvolto nel piano di arricchimento dell'uranio. Le informazioni raccolte nel corso degli anni saranno utilizzate per decapitare completamente i ranghi professionali e di comando dell'Iran in questi campi.

Dopo la prima ondata di attacchi, che saranno cronometrati al secondo, un satellite passerà sopra l'Iran per valutare i danni agli obiettivi. Le informazioni saranno quindi trasferite agli aerei di guerra dotati di tecnologia sconosciuta al grande pubblico e anche all'alleato americano, invisibili ai radar e inviati in Iran per finire il lavoro, colpendo un elenco ristretto di obiettivi.

Fonte >  Stampa.it


Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# temponauta 2012-08-15 22:06
Dalla scarsa qualità tecnico-militare delle informazioni rilasciate (i sottomarini israeliani non possono lanciare missili balistici), è evidente che il blogger è stato a sua volta disinformato.
L'attacco all'Iran sarà "interamente non convenzionale", a cominciare dall'accecamento elettromagnetic o (flash nucleare) delle comunicazioni radio di qualunque frequenza.
E durerà 48 ore non un mese, in modo da non dare il tempo a Russia e Cina di entrare in gioco "a caldo".
Ma quale sarà l'evento scatenante di portata tale da consentire ai sionisti e al loro servo americano di annichilire l'Iran in una tempesta di fuoco radioattivo?
La risposta è a breve (massimo settembre).
Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Riccardo 2012-08-16 08:30
Sono anni che aspettiamo il nuovo 11 settembre che a questo punto potrebbe anche arrivare tra altri dieci anni oppure non arrivate per niente. Come la guerra all'IRAN.

Se deve essere, sara' quando dovra' essere, se sara' spero solo che Teheran riesca a difendersi meglio di Iraq e Libia, e che americani e sionisti paghino finalmente per la loro arroganza.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# EdoardoCas 2012-08-16 08:45
Scusate ma a leggere un articolo del genere mi si ghiaccia il cuore.
Un attacco così devastante penso che non abbia paragoni nella storia
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vitoparisi3 2012-08-16 09:03
Del nucleare iraniano interessa meno che in apparenza sia l'Iran che la NATO o Israele. Ambedue le parti sanno che si tratta più di uno scontro di civiltä. L'occidente ateo non vuole un Iran teocratico; ormai è facile da capire. Il lupo di Fedro si apparecchiava a cercare di dimostrare la presunta pericolosità della pecora, per poi giustificare l'intervento mordace preventivo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pietro G 2012-08-16 09:48
Richard Silverstein "svela" le veline che gli ha passato il ministero della difesa israeliano. Lo scopo è mettere sotto pressione gli americani e spingerli ad attaccare per primi e quindi a subire le ritorsioni degli iraniani. Il governo israeliano ha previsto perdite di 500 "eletti" da un attacco all'Iran. È ovvio che neanche loro ci credono, però è interessante perchè svela che tipo di perdite Israele è in condizione di accettare. Con questi numeri non si conduce una guerra.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Gabriele62 2012-08-16 14:09
E ora che è stato svelato il primo segreto, cosa farà l'Iran? Starà a guardare? Dopo il primo attacco cibernetico, passeranno al telegrafo senza fili, e dopo l'attacco missilistico tirano i loro missili su Gerusalemme, a questo punto il terzo attacco non avverrà più, i gloriosi militari del Tashal dopo il ricordo della sconfitta in Libano, cesseranno tutte le ostilità, e inizieranno i giornalisti a renderli vittime.....perchè non sanno fare altro.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Gianni 2012-08-16 15:12
30 giorni mi sembra un'ottimistica previsione. Gli Iraniani non sono scemi, sanno cosa li aspetta e difficilmente si faranno cogliere con le braghe in mano.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# AlexFocus012 2012-08-16 16:29
Egregio direttore e staff tutto, è notizia di questi giorni che l'Inghilterra (la Perfida Albione) stia tentando in tutti i modi di far uscire Julian Assange dall'ambasciata dell'Equador (minacciando persino un blitz!) perchè sia estradato prima in Svezia quindi in America (il Satana che deve scatenare il Leviatano) quindi sia eliminato con un processo farsa.
Ebbene penso che anche FDF dovrebbe, per tener fede allo spirito che lo ha animato finora, partecipare alla battaglia contro l'iniquità ma, ovviamente, alla fine la scelta è personale.
Cordiali saluti a tutti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# eLahi 2012-08-16 16:36
Se gli isreliani osano tanto non è per spirito di sfida, ma per pura convenienza in quanto avendo già un fondo di finanziamento annuale da parte degli USA, sanno benisimo che ogni volta minacciano, allora gli USA pur di non far iniziare una guerra con l'IRAN sono disposti ad aggiungere finanziamenti ulteriori...è solo per ritorsione che minacciano non altro!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# eLahi 2012-08-16 16:48
P.S. Ho dimenticato di dire che tale concetto non è frutto di un giudizio personale, bensì il pensiero espresso su KEYHAN, giornale governativo iraniano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Em 2012-08-17 08:11
Non vedo l'ora che accada, e spero che l'Iran sconfigga Israele e USA.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# DBF 2012-08-19 10:20
Sconfigere Israele e USA significa uccidere ancora bianchi o ghigliottinare chi merita? Già perchè mi pare che uccidi di quà uccidi di là i posti lasciti liberi vengono ccupati da popoli diversi. E' così che si gendera una societaà cattolica cristiana con fondamenti ethos e non ethnos? Analizza bene i fatti italiani e capirai il terrorismo e altro.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# eLahi 2012-08-19 16:40
Citazione DBF:
Sconfigere Israele e USA significa uccidere ancora bianchi o ghigliottinare chi merita? Già perchè mi pare che uccidi di quà uccidi di là i posti lasciti liberi vengono ccupati da popoli diversi. E' così che si gendera una societaà cattolica cristiana con fondamenti ethos e non ethnos? Analizza bene i fatti italiani e capirai il terrorismo e altro.

A parte che Israele sta barando, non ha veramente l'intenzione di attaccare...(non ce l'ha fatta contro pochi Hesbollah, come potrebbe contro moltissimi, ma veramente moltissimi, iraniani?)...in ogni caso, perché usare il termine di "bianchi"? Sono proprio loro, i "bianchi" (israeliani e statunitensi) a cercare con la forza d'insediarsi in paesi altrui ed occupare i posti altrui, non le pare? I "bianchi" abbiano dunque più cura dell'"ethos" e meno dell'"ethnos" e la Vita se li conserverà a braccia aperte, altrimenti...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# prodigus 2012-08-18 10:31
Dagospia

Lettera 15
in merito a questo articolo del corriere http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/israele-i-piani-segreti-di-guerra-all-iran8232-un-blogger-svela-un-sofisticato-piano-42769.htm

E' la notizia che sta facendo il giro del mondo in questi ultimi minuti: un blogger (pure famoso) di origine apparentemente ebraica, e con amicizie (dice lui) altolocate, ha ottenuto un documento da un suo amico dell'IDF che rivela il piano di attacco di Israele all'Iran! E' tutto pronto, direte voi!
Su Twitter ne stanno parlando in continuazione.
PECCATO!
Peccato perche' questo blogger si e' sputtanato dal vivo, LIVE!
Non ha fatto che copiare E TRADURRE IN INGLESE un vecchissimo piano di attacco all'Iran risalente addirittura al 2002. E lo fa passare per attuale, cioe' come se Israele fosse pronta ad attaccare Tehran. Il sito da cui lo ha preso e' questo: traducetevelo se non mi credete, ma ha usato le stesse identiche parole che troverete in questo saggio del Maggio 2002:

http://www.fresh.co.il/vBulletin/showthread.php?t=567269#post4282787
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità