>> Login Sostenitori :              | 
header-1
header-152

RSS 2.0
menu-1
«Gay e immigrati servono per disgregare la società»
Stampa
  Text size
Ospite d’onore del convegno roveretano “Russia Europa: la sfida del terzo Millennio?”, Alexey Komov, ambasciatore russo all’Onu del Congresso Mondiale delle Famiglie, associazione che da anni si occupa della difesa e della promozione della famiglia tradizionale, ha parlato delle politiche familiari della Russia contemporanea, volte a difendere la famiglia tradizionale, ispirata agli “antichi valori cristiani”: il tutto, a fronte di un Occidente che, a suo dire, si sta disintegrando sia dal punto di vista sociale che morale e materiale. Strapiena la sala Caritro, per la gioia dell’associazione Pro Vita, organizzatrice dell’incontro. L’arrivo a Rovereto di Komov è coinciso con le polemiche ancora calde, anzi caldissime sulle leggi anti-gay volute da Putin, con l’arresto di Vladimir Luxuria a Sochi e con l’eco ancora fresca della vicenda delle Pussy Riot.

L’ambasciatore è stato piuttosto esplicito nelle sue esternazioni anche davanti al pubblico roveretano, ma l’intervista che ci ha rilasciato risulta molto utile per mettere a fuoco ancor meglio il micidiale mix di ultraconservatorismo cristiano e di machismo politico-religioso reazionario, a tratti quasi farneticante, che agita le notti postcomuniste di Mosca. Un segnale inquietante, anche perchè il convegno ha visto la presenza di Bernhard Kiem, console onorario della Federazione russa per il Trentino Alto Adige, e di Andrey Pruss, direttore del Centro russo Borodina di Merano, ovvero la massima autorità locale e il più importante centro culturale russo della regione, nel ruolo di “officianti”. Tra l’altro sul “Borodina” la Provincia di Bolzano e il Comune di Merano hanno investito molto come futuro polo di attrazione del turismo russo. Ma ecco cosa ci ha detto Komov.

Ambasciatore, qual è oggi l’idea di famiglia in Russia rispetto all’Occidente?

«Innanzi tutto un po’ di storia: la Russia è sempre stata un paese cristiano, e solo a partire dall’Ottocento, con le idee illuministiche fortemente anticristiane, le teorie massoniche e liberali infiltrate nella nobiltà russa contro la Chiesa, si arriva, nel 1917, alla Rivoluzione bolscevica provocata da dei sovversivi di professione, pagati dai banchieri di Wall Street e dal governo tedesco in funzione antirussa. Con il comunismo che, ripeto, è stato importato nella Russia cristiana, e non a caso Marx e Engels non erano russi, si impone la teoria della famiglia come nemico da distruggere, perché opprime la donna: sono stati così così decriminalizzati l’aborto, l’amore libero e l’omosessualità. Milioni di cristiani vennero assassinati dai rivoluzionari, le chiese distrutte. non solo: negli anni Venti si costruivano case senza la cucina e senza le porte per evitare la privacy e favorire la promiscuità e l’amore libero tra la gioventù comunista».

Con Stalin, però, si ritornò ai valori “nazionali” e più conservatori.

«In effetti dette nomi zaristi alle navi sovietiche, ritornò alla chiesa e parlò di Santa Madre Russia perché il popolo russo voleva questo. Quando poi Hitler invase l’Unione Sovietica dicendo che era in mano agli ebrei e ai comunisti, fece però riaprire le chiese. Così quando i nazisti vennero rispediti a casa, i sovietici non poterono più richiuderle, a dimostrazione del fatto che il popolo russo è sempre stato cristiano».

Alla fine, il comunismo sovietico è stato sconfitto, quindi la famiglia tradizionale non dovrebbe venire più attaccata.

«Invece è stata creata la seconda scuola di Francoforte, neo-marxista e neo-freudiana, che attraverso l’Onu vuole introdurre l’educazione sessuale nelle scuole per propugnare assurde teorie sull’identità di genere, e scardinare la famiglia tradizionale. Anziché utilizzare il proletariato contro la borghesia, oggi, come nuovi agenti della rivoluzione per distruggere la tradizione cristiana dell’Europa, si utilizzano gli omosessuali - che in ogni società non sono più del 2% anche se pretendono, in maniera antidemocratica, di imporre a tutti le loro regole – rafforzati da una massiccia iniezione di immigrati, specie di religione islamica, per creare ulteriore confusione sociale. E in questo individualismo esasperato, un magnate della finanza come Soros dice di legalizzare la droga e la prostituzione, perché così le persone possono liberare senza limiti tutti i loro desideri. In questo modo si atomizza l’individuo e tutti i parametri sociali che per duemila anni hanno retto la società; la famiglia stessa va distrutta perché è una piccola chiesa dove crescono persone equilibrate e in armonia, ed è quindi il peggior nemico del totalitarismo».

Ma secondo lei, a chi gioverebbe tutto questo?

«Ci sono lobby finanziarie e culturali molto forti che combattono la chiesa cristiana. Al Rockefeller Center di New York, che fa capo a una delle famiglie più influenti a livello mondiale, ci sono tanti simboli occulti: c’è, ad esempio, una statua di Prometeo che simboleggia Lucifero, il primo ribelle, che permette tutto e non proibisce nulla. Si impone così, una “religione umanista”, che non ha bisogno di Dio, e che permette di fare tutto quello che si vuole, senza limiti di sorta. Vorrei ricordare, a questo proposito, che Hillary Clinton dedicò la sua tesi di dottorato a Saul Alinsky, l’attivista autore del libro “Rules for radicals” in cui elogia la figura di Lucifero come primo rivoluzionario. Ebbene, Alinsky è il padre spirituale del presidente Obama, mentre Hillary Clinton è la principale candidata dei democratici alla prossima presidenza degli Stati Uniti».

Oggi la Russia ha problemi demografici?

«Sì, basti pensare che per decenni l’aborto è stato utilizzato come metodo di contraccezione e, ad esempio tra il 1989 e il 1990, sono stati eseguiti 4 milioni di aborti. Oggi siamo a un milione e duecentomila aborti chiururgici, ma ci mancano i dati di quelli farmaceutici. In questi ultimi anni si è affermato il movimento “Pro Vita”di Dimitri Smirnov, padre ortodosso che è anche il mio padre spirituale, grazie al quale i valori della famiglia e della vita sono diventati sempre più importanti: il presidente Putin è un forte sostenitore del movimento e la Russia spera di diventare leader nel mondo per i diritti della famiglia, della maternità e dell’infanzia. Vorrei invitare il Trentino e l’Alto Adige al Congresso mondiale per la famiglia che si terrà al Cremlino e nella grande cattedrale di Cristo il Salvatore di Mosca, dal 10 al 12 settembre di quest’anno».

Come considera le “aperture” al mondo gay da parte di papa Francesco?

«Per il Santo Padre non si deve essere ossessionati dai problemi come l’aborto o i gay, mentre è più importante pensare agli ultimi, ai più poveri. Questo è giusto, ma, a mio avviso, le sue priorità dovrebbero essere diverse. Inoltre, quando lo vedo ritratto sulle copertine di Time, di Rolling Stones e di altri mass media liberal che non hanno mai amato la chiesa, sinceramente mi stupisco e, quantomeno, mi chiedo il perché: in realtà usano papa Francesco semplicemente per portare avanti le loro teorie destabilizzanti».

Sandra Matuella


Fonte >  Corriere Trentino

Home  >  Worldwide                                                      Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# harddie 2014-02-19 10:51
La Russia di Putin sembra incontrare diffidenze anche in ambienti, 'forze' politiche, gruppi eccelsiali estremamente severi con le credenziali etiche e religiose del leader del Cremlino. Non voglio neanche dire che vi sia un eccesso di puntiglio in alcuni, un bel po' di ignoranza in (molti) altri: e si capisce, può essere molto forte la tentazione di vedere 'uomini della Provvidenza', specie in momenti difficili, in chi, per le responsabilità cui è chiamato, mette al primo posto quella che una volta si definiva 'ragion di Stato.'

Detto questo, si vorrebbe capire a quale partito, Stato o uomo politico guardare per ritrovare posizioni così decisamente controcorrente rispetto alla china storica che sta sommergendo - e non solo con gli happening alla Pussy Riot o Luxuria: in queste ore, l'Ucraina è sull'orlo della guerra civile... Per Bruxelles! - tutto sotto una cappa di conformismo quale non si era mai visto.
Quindi... W la Russia e grazie Putin!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alexi 2014-02-19 12:09
Lucidità russa... che invidia!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# dyd65 2014-02-19 12:54
"micidiale mix di ultraconservato rismo cristiano e di machismo politico-religioso reazionario, a tratti quasi farneticante, che agita le notti postcomuniste di Mosca"

Di getto mi viene da pensare 'peccato non abbiano abortito la scrittrice del pezzo'...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# urbanetto 2014-02-19 14:36
Possiamo eleggere a vescovi questi uomini?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ogogoro 2014-02-19 14:48
ma l’intervista che ci ha rilasciato risulta molto utile per mettere a fuoco ancor meglio il micidiale mix di ultraconservato rismo cristiano e di machismo politico-religioso reazionario, a tratti quasi farneticante, che agita le notti postcomuniste di Mosca. Un segnale inquietante,...........ma questa demente la pagano per vomitare cazzate oppure si è bevuta il cervello ?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# VALFRED 2014-02-20 22:06
Citazione ogogoro:
ma l’intervista che ci ha rilasciato risulta molto utile per mettere a fuoco ancor meglio il micidiale mix di ultraconservato rismo cristiano e di machismo politico-religioso reazionario, a tratti quasi farneticante, che agita le notti postcomuniste di Mosca. Un segnale inquietante,...........ma questa demente la pagano per vomitare cazzate oppure si è bevuta il cervello ?


Tutte e due che hai detto!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pietro G 2014-02-19 14:54
Finalmente qualcuno che ha il coraggio di guardare in faccia alla realtà e di chiamare le cose per il loro vero nome.
L'olocausto (perché di questo si tratta) non è quello che si ricorda il 27 Gennaio, è quello che accade oggi sotto i nostri occhi. Con le seguenti differenze : noi occidentali al posto degli ebrei, l'aborto, la droga l'omosessualità e l'individualismo indotto al posto delle camere a gas e l'immigrazione come l'occupazione nazista. Come di più c'è la criminalizzazio ne contro tutti quelli che osano protestare.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Kelsen82 2014-02-19 22:36
Io ho assistito alla conferenza tenutasi a Rovereto nella più totale indifferenza da parte dei rappresentanti delle Istituzioni. Una vergogna, nemmeno il sindaco del Comune si è presentato.
Al contrario a Trento quando il 4 febbraio è giunto il signor Prodi per parlare la grancassa e la fanfara mediatica ha suonato gioiosamente e asservita per molti giorni, ante e posto incontro, quasi fossimo in presenza di un profeta. Ascoltare prodi in quell'occasione è stato interessante per capire che i prìncipi delle banalità e autoreferenzial ità esistono davvero.
Un momento davvero emozionante e che ha confermato ancora una volta che i valori che cerco di difendere e che vengono costantemente e faustamente sostenuti dal EFFEDIEFFE sono veri e fondanti al Fede.
Grazie ancora Direttore.

PS: La questione Ucraina non è secondaria, anzi sarà cruciale non solo per la Russia ma anche per la stessa Europa, e qui intendo i popoli europei assoggettati ad una dittatura tecnocratica, che giorno dopo giorno magari inconsapevolmen te ma soprattutto senza ribellarsi si lascia stringere sempre più il cappio al collo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# fabi 2014-02-20 11:44
Liberalizziamo la cannabis”: l’appello di Umberto Veronesi su Repubblica
Eppure ottusi, intolleranti...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Militiaceleste2 2014-02-20 15:11
ogogoro 2014-02-19 14:48
ma l’intervista che ci ha rilasciato risulta molto utile per mettere a fuoco ancor meglio il micidiale mix di ultraconservato rismo cristiano e di machismo politico-religioso reazionario, a tratti quasi farneticante, che agita le notti postcomuniste di Mosca. Un segnale inquietante,...........ma questa demente la pagano per vomitare cazzate oppure si è bevuta il cervello ?
CONDIVIDO, E INTANTO PREGHIAMO LA MADRE CELESTE "La Russia si convertirà e il mio Cuore immacolato trionferà".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# egon 2014-02-21 11:57
Parole sante: questa è la verità storica e la giusta interpretazione di quel che sta accadendoci.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Larry06 2014-02-21 18:49
"micidiale mix di ultraconservato rismo cristiano e di machismo politico-religioso reazionario, a tratti quasi farneticante, che agita le notti postcomuniste di Mosca".
In effetti si necessita urgentemente di sopprimere la "scrittrice" oppure rieducarla deportandola in qualche gulag nell' estrema Siberia a -60 gradi (vedasi l'esperienza di Solgenicyn e la fine di milioni di martiri russi innocenti). Ricordiamoci che il lavoro nobilita l'uomo!!! Chissà che al freddo polare il cervello di questa pseudoscrittric e tipicamente italiota riattivi il contatto tra i neuroni e inizi a connettere un pochino in quale tragica realtà viviamo.
Preghiamo il Signore che protegga la Santa Madre Russia, unico baluardo al mondo in difesa della Cristianità e del nome di Cristo Gesù morto e risorto per noi, per riscattare l'umanità dagli immani peccati che abbiamo commesso e tutt'ora stiamo commettendo.
Preghiamo inoltre per il popolo ucraino, che inizi a svegliarsi e capire chi e quale nazione sia il nemico del genere umano. Non certo la Grande Madre Russia riportata alla sua antica autorità, prestigio, al ripristino dei profondi valori morali imperniati nello spirito cristiano grazie alla fermezza,carism a lungimiranza, intelligenza e coraggio del nuovo Zar V. Putin.
Magari avessimo un uomo di tale caratura alla guida della povera Italia, paese sfiancato, umiliato e corroso definitivamente dalla corruzione, depravazione e dal putridume che ahimè permea ogni aspetto della nostra società italiota. Dov'è sono gli antichi fasti del glorioso impero romano??? E della civiltà cristiana innestatasi su di essa??? Cosa c'è rimasto di tutto ciò???...dopo però mi risveglio dal sogno e capisco che l'unica cosa che ci rimane è Matteo Renzi-in-Letta-in-Monti e Vladimir...Putin??? NO. Vladimir...Luxuria!!!
In Russia a scuola si studiano i geni Puskin, Dostoevsky, Tostoj per destare il sentimento e l'orgoglio nazionale. Si insegnano le gesta dei grandi eroi e dei santi martiri ortodossi della Chiesa russa. Qui da noi ho la vaga impressione che fra non molto ci costringeranno nella società formato Boldrini-in-Kyenge a deglutire sotto l'occhio vigile di telecamere e droni gli "Elementi di critica omosessuale" di Mario Mieli come testo scolastico di riferimento nazionale. Già nell'ormai lontano '77 si posero le basi e si pregustava (senza andare ancora più indietro al '68!!) la gioiosa e GAYa società in cui vivremo.
Guardate per credere.
Stimato Direttore Blondet e cari lettori di Effedieffe vi elargisco queste...perle di vita e di saggezza che ho trovato: https://www.youtube.com/watch?v=5i2xnoKaB8Q

...dal trans-umanesimo preconizzato e descritto da Isaac Asimov nei suoi famosi libri all'umanesimo trans teorizzato dalla finocchieria nostrana! Questo è il Grande Balzo in Avanti 2.0 dell'"Occidente" (Mao Tse Dong almeno non arrivò ad immaginare tutto ciò!).

Lasciando a voi ogni commento, non mi resta che dire:

SIGNORE SANTISSIMO PADRE MISERICORDIOSO ABBI MISERICORDIA DI NOI PECCATORI PERCHE' NON SAPPIAMO QUELLO CHE FACCIAMO! PRESERVACI DAL FUOCO DELL'INFERNO. AMEN.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# utente 2014-03-12 11:33
Chi occupa, per nostra disgrazia, il soglio di Pietro condurrà la Chiesa al disastro!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Ultime 10 traduzioni FDF:
Libro di Papa Francesco: loda le rivolte Floyd/BLM e condanna le proteste anticovid
Newswar
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Il Potere di Israele è senza limiti
Philip Giraldi
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Come sarà la politica estera di Biden?
The Ron Paul Institute
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Come hanno rubato l’elezione a Trump (500,000 voti scambiati)
Distributed News
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
L’invasione musulmana dell’Europa continua ‘Sempre e Ovunque’.
Gefira
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Israele vince le elezioni americane
Philip Giraldi
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
No al vaccino per la tirannia
Ron Paul
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Sta arrivando un nuovo ordine monetario mondiale
Stefan Gleason
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Internet utilizzato come un’arma
Philip Giraldi
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
La vita all’interno di Matrix è il nostro futuro
Paul Craig Roberts
TRADUZIONE EFFEDIEFFE

Articoli piu' letti del mese nella sezione Worldwide

Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità