>> Login Sostenitori :              | 
header-1
header-152

RSS 2.0
menu-1
Crisi? Sconosciuta alla fiera delle armi
Stampa
  Text size
AMMAN (Giordania) - Cinesi impegnati a vendere armi che finiranno in mano ai ribelli iracheni, e nel padiglione a fianco le corporation americane che riforniscono i soldati a stelle e strisce impegnati a combatterli. Dove? Ad Amman a Sofex 2012, la più grande fiera di armi del mondo. Mentre la Siria è sconvolta dalla guerra civile, nella capitale della vicina Giordania generali, capi di Stato e ministri della Difesa di tutto il mondo hanno partecipato a Strategic Operations Forces Expo, evento biennale lanciato nel 1996, «unico nel suo genere nell'area del Medio Oriente e del Nord Africa», puntualizza il direttore responsabile, Amer Tabbah.

I NUMERI - Un paradosso? Non per la Giordania, che considera Sofex un successo che ha contribuito a rendere il Paese all’avanguardia nel settore difesa e armamenti, il cui valore è stimato globalmente tra 350 e 500 miliardi di dollari all'anno. Ad Amman si sono presentati 680 esperti del settore, tra i quali 300 generali, provenienti da oltre 70 nazioni. Tutti i Paesi protagonisti della Primavera Araba hanno inviato le loro delegazioni. Assente Israele e - a differenza del 2010 - mancavano Iran e Siria.

ESPOSIZIONE - Nei padiglioni si notava una prevalenza di società degli Stati Uniti (primi produttori mondiali di armi), ma anche l’Italia aveva una valida rappresentanza. Uno dei motivi della massiccia presenza americana a Sofex è dovuta al fatto che, nonostante il divieto di vendere armi agli «Stati canaglia», le società Usa riescono a scavalcare la proibizione grazie a una clausola che permette loro di vendere armi agli «amici della Giordania». Ad Amman vengono esposti missili, pistole, carri armati, bombe, caccia, elicotteri, veicoli da guerra anfibie, droni con facial recognition, ovvero provvisti di un sistema di riconoscimento dei volti, programmi e sistemi di allenamento per le forze speciali. Insomma, il meglio delle armi mondiali e quelle più innovative. Con prove sul campo: le delegazioni hanno potuto infatti provarne l’efficacia con simulazioni tenute in un centro apposito. Simulazioni allietate dalle spettacolari evoluzioni dei caccia delle Forze aeree giordane, fonte di orgoglio per re Abdullah II. Al Sofex hanno pensato a tutto: accanto alle armi letali c'era anche un centro di preghiera.

Gaja Pellegrini-Bettoli

Fonte >
  Corriere.it



Home  >  Worldwide                                                                               Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# Vitoparisi3 2012-05-12 17:01
I soldi arraffati dalle Banche Centrali mediante il signoraggio ai danni di Stati e nazioni, dove vanno? O nella finanza speculativa o nella produzione militare dei blocchi mondialisti, leggi NATO.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# DBF 2012-05-12 20:29
Vuol dire che la disoccupazione si risolverá con la guerra.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Gianni 2012-05-13 10:31
Comincio a desiderare la Terza Guerra Mondiale.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Articoli piu' letti del mese nella sezione Worldwide

Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità