>> Login Sostenitori :              | 
header-1
header-137

RSS 2.0
menu-1
afghanistan_ita_550.jpg

Italiani in Afghanistan

Come stanno i 2.800 soldati italiani in Afghanistan? «Virtualmente accerchiati», risponde Pepe Escobar, inviato internazionale che lavora tra l’altro per Asia Times, in un allarmante reportage dal Paese (1). Che i Larussa, i Berlusconi e i Frattini farebbero bene a leggere.

Nell’Afghanistan occidentale (zona di Herat) ci sono tre basi militari, esordisce Escobar. Una è americana. Un’altra afghana (due fortini «in mezzo al nulla», con non più di 100 uomini). La terza e più importante, il comando regionale NATO-ISAF – è sotto comando italiano.

«Solo nei primi due mesi del 2009 in questa zona “italiana” attorno a Herat sono aumentati del 50% gli atti ostili contro gli occidentali, essenzialmente auto-bombe ed ordigni esplosivi a lato strada (IED). Qui, il generale Paolo Serra comanda una forza multinazionale di soli 3 mila …
(L’articolo è disponibile solo per gli abbonamenti attivi)

abbonamento
abbonamento

  • Accesso a tutti i nostri articoli dal 2003

  • Accesso completo a tutti i contenuti EFFEDIEFFE (traduzioni, lettere, commenti autori/lettori)

  • Messaggistica privata e pagina personale sostenitore

A partire da soli   € 699



abbonamento



Altre notizie in questa sezione :
Mali: Hollande, che successi!
Maurizio Blondet
Le facili vittorie di Hollande stanno allargando il contagio wahabita e guerrigliero. C’è la...
Due o tre cose sul Mali e gli islamisti
Maurizio Blondet
Che fallimento il tentativo di creare un Mali stabile... ed ora il Sahel è in fiamme, nonostante...
Obama, film di spie e demòni
Roberto Dal Bosco
Cina: lotta di potere. La solita
Maurizio Blondet
Per la prima volta da decenni, nella galleria delle cere che gestiscono il Partito è emerso un...
L’India sceglie Rafale
Maurizio Blondet
L’Amministrazione Obama ha trattato Delhi non da potenza, ma da satellite sud-asiatico; o...
Israele vende Patriot americani alla Cina
Maurizio Blondet
Il Pentagono ufficialmente non dice niente, ma non sarebbe la prima volta che Israele tradisce gli...
Libia: il risultato della demokràzia
Maurizio Blondet
Gheddafi speranza per l’Africa
Giovanni Lazzaretti
Mica facile liberarci dei nostri Ben Ali
Maurizio Blondet
Destabilizzano il Pakistan
Maurizio Blondet
Ultime notizie in questa sezione :
Ucraina, il nuovo granaio... Cinese
Lorenzo de Vita
F-35: verso il caos asiatico
Roberto Dal Bosco
Teniamoci forte, Pechino «riforma»
Maurizio Blondet
I caporioni sembrano aver deciso: liberalizzare l’economia liberandola dai resti fossili di...
Lo chiamano Amok
Maurizio Blondet
L’esito politico, ottenuto con mezzi così semplici, è davvero di un Grande Regista dalla mente...
Mostri coreani, lacrime giapponesi, grembiuli nostrani
Roberto Dal Bosco

Articoli piu' letti del mese nella sezione Asia / Africa

Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità Podere Piscino - Proceno (VT) - Tel. 0763-710069