Torino, famiglia investita sulle strisce, il bimbo morì: ragazzino rubò loro l'iPhone
Stampa
  Text size
Il padre del piccolo ladro lo scoprì e gli consigliò di cambiare la sim: condannato a tre mesi, rieducazione per il ragazzo

Un ragazzino di 13 anni ruba un iPhone sul luogo di un terribile incidente stradale in cui un bambino di sette anni moriva. È accaduto a Torino. Il padre del tredicenne ha patteggiato tre mesi di pena per ricettazione mentre per il figlio la procura dei minori ha predisposto un intervento educativo.

Bambino di otto anni ucciso da auto pirata Bambino di otto anni ucciso da auto pirat Bambino di otto anni ucciso da auto pirata Bambino di otto anni ucciso da auto pirata Bambino di otto anni ucciso da auto pirata Bambino di otto anni ucciso da auto pirata

LA VICENDA - L'iPhone era caduto a Calogero Sgrò il 4 dicembre 2011 quando fu investito mentre attraversava sulle strisce pedonali con la moglie e il figlio Alessandro di sette anni, che morì. A travolgerli un'auto-pirata con due tossicodipendenti a bordo. I due conducenti furono condannati a 11 anni, ma le indagini proseguirono grazie alla segnalazione di un'insegnante che sentendo alcuni allievi chiacchierare aveva scoperto l'inquietante episodio. La polizia municipale di Torino, coordinata dal pm Gabriella Viglione, accertò così che pochi minuti dopo l'incidente un gruppetto di ragazzi tra i 13 e i 14 anni aveva portato via il telefonino rimasto sulla strada. In particolare uno di loro portandolo a casa non fu rimproverato dal padre, che gli consiglio semplicemente di buttare via la scheda sim per poterlo riutilizzare.

Fonte >  Corriere.it


Home  >  Worldwide                                                                               Back to top