>> Login Sostenitori :              | 
header-1
header-200

RSS 2.0
menu-1
il PD canta Bellaciao dopo aver regalato 7,5 miliardi alle banche private
PDF
Stampa
  Text size
Prima i grillini che danno dei "fascisti" agli altri, i quali gli rispondono allo stesso modo, segno di una grande inventiva! Ricordiamoci che stiamo parlando del "Salva Bankitalia" (eufemismo: in realtà la svendono definitivamente). Ma il fondo non l'avevo ancora visto:



Quelli del PD che cantano, in faccia ai grillini, Bella Ciao!!! Capito? Loro sono i novelli "partigiani" contro il "fascista" Grillo che si opporrebbe al "salvataggio" ed i metodi dei suoi deputati, senz'altro "fascisti" (quando invece ricordano più che altro gli "aventiniani", che erano "antifascisti"!!!). Ma quanto sono potenti le correnti psichiche che sono state attivate in questa nazione???

Enrico G.


Sì, anch’io ho sentito come un fatto patetico i piddini che cantano Bella Ciao;  vivono nel mondo delle loro fantasie sorpassate. Si sentono “Resistenza”, tornano continuamente al passato immaginario, visto che per il presente non hanno alcuna analisi, nè soluzione.


Maurizio Blondet





 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# gianfranco56IT 2014-01-31 18:12
Caro Direttore,
non ho capito tutto questo chiasso sul DL bankitalia (1)

Secondo le mie informazioni Bankitalia è privata ( anche se istituto di diritto pubblico) e le azioni sono possedute dalla varie banche ed assicurazioni italiane.

A quanto ho letto, il capitale sociale della Banca è stato fissato dalla legge del 1936 nell’equivalent e di € 156.000 (300 milioni di lire dell’epoca)

Secondo quanto si legge da un comunicato della Banca d'Italia stessa, negli anni la Banca ha costituito riserve aggiuntive, attualmente pari a € 23 miliardi.

Con il DL, se non ho capito male, la banca stessa è autorizzata dallo Stato ad un aumento di capitale attraverso le proprie riserve.

C'è qualcuno che potrebbe spiegarmi dov'è lo scandalo e perché mai cittadini pentastellati sono così incazzati?

Oltretutto nella norma appena approvata si legge che Le quote di partecipazione al capitale possono appartenere solamente
soggetti italiani.

Ringrazio chiunque mi darà lumi.


(1)
http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2014-01-29&atto.codiceRedazionale=14A00645&elenco30giorni=true
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Oracolo 2014-02-01 18:07
Citazione gianfranco56IT:
[...]Con il DL, se non ho capito male, la banca stessa è autorizzata dallo Stato ad un aumento di capitale attraverso le proprie riserve.

C'è qualcuno che potrebbe spiegarmi dov'è lo scandalo e perché mai cittadini pentastellati sono così incazzati?
[...]


Le riserve di Bankitalia sono di proprietà del popolo italiano, in custodia a Bankitalia, analogamente a come i soldi che depositiamo in un conto corrente sono di nostra proprietà e non della banca che li custodisce.

Con questo decreto legge, per esemplificare, il governo ha preso alcuni lingotti d'oro dai nostri forzieri e li ha trasferiti al capitale sociale di Bankitalia, aumentando il valore delle azioni possedute da IntesaSanpaolo, Unicredit, Generali... e altri.
Come se la banca in cui abbiamo il nostro conto corrente si impossessasse di una parte dei nostri soldi per aumentare il valore del suo capitale sociale e poi ci dicesse che lo fa per il nostro bene perché sui soldi che ci ha sottratto comunque pagherà una tassa una tantum che finirà nelle entrate dello Stato e finanzierà l'IMU.
Ecco perché hanno legato il decreto con quello IMU. Così fanno anche bella figura facendo finta di evitarci il pagamento di una tassa. O bella ciao...

Se non è un regalo alle banche fatto con i nostri soldi...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Centuri 2014-01-31 19:17
Beppe Grillo è bravissimo ad abbaiare, purtroppo ha paura di mordere. Comunque sempre meglio chi almeno abbaia piuttosto che chi non fa neanche quello.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# MarcoS 2014-01-31 22:17
gianfranco56IT

Qui trova una spiegazione interessante (anche se non tiene conto che l'oro italiano FORSE è volato via...):

http://storify.com/borghi_claudio/la-questione-bankitalia
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Centuri 2014-02-04 18:51
Proprio oggi il PD è stato uno di quei partiti che hanno approvato lo svuotacarceri. Ricordo benissimo Matteo Renzi quando, pochi mesi orsono in campagna elettorale per le primarie, sosteneva di essere contrario all'indulto.
E proprio vero che il più pulito ha la rogna!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# gjovi 2014-02-07 16:17
Hanno toccato il punto più penoso della loro storia. Peggio di così è impossibile.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# zampano 2014-02-16 23:31
no no, al peggio non c'è mai fine
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Olaf 2014-02-08 11:41
Ci sarebbe da ridere, se non ci fosse da piangere...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# EdoardoCas 2014-02-27 14:35
Ma dov'è lo scandalo?
Evidentemente è FASCISTA difendere lo Stato, e più partigiani di così nel regalo alle Banche?

E' cantando Bella Ciao che siamo arrivati fin qui.

Almeno un chiarimento delle posizioni
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Ultime lettere pubblicate:
La Dittatura Terapeutica
L’unica ed estrema forma di difesa da questo imminente, sottovalutato, tragico pericolo particolarmente grave per l’Italia, è la presa di coscienza
Contra factum non datur argomentum
George Orwell con geniale e profetico intuito, previde l’oscuramento delle coscienze, il tramonto della civiltà, l’impostura e apostasia dalla verità che viviamo, quando scrisse “nel tempo...
I luminari non contaminano la loro purezza istituzionale col MDB
Facendo una ricerca sulla massima banca dati biomedica www.pubmed.gov sul tema “somatostatin and somatomedin“ (somatomedin o IGF1 è il principale fattore di crescita tumorale direttamente...
Come la cura dei tumori sta funzionando sempre meglio
Il 13 gennaio in una conferenza stampa a Bologna parlamentari e candidati di "Fratelli d’Italia" hanno preso posizione in difesa della libertà di cura e di ricerca scientifica. Ciò per le ...
Attacco di gastrite istituzionale?
Alcuni organi di stampa hanno riportato il perentorio, categorico e rabbioso divieto del Prof Burioni, (burocrate del ministero della salute, eletto da politici) a Comune, Provincia e Università di...
La Scelta Antitumore
Ho pubblicato il libro sulla prevenzione dei tumori, da oggi in libreria, per documentare come i principi della prevenzione e cura del MDB (Metodo Di Bella)
Veritas filia temporis, e il reato di “guarigione indebita”
Tante tragedie non li sfiorano neppure, sono infastiditi se qualcuno cerca ripetutamente di coinvolgerli, interessarli, chiedere attenzione e aiuto, occupati, come sono, a celebrare i riti, i fasti,...
FILM-DOCUMENTARIO SU METODO DI BELLA
È uscito un film–documentario dal titolo “Metodo Di Bella - 20 anni dopo (1997-2017)”. Per la realizzazione di quest’opera è stata condotta un’indagine di oltre 4 anni sul Metodo Di...
Metodo Di Bella e diffamazione
È stato creato dall’AIOM (Associazione Italiana Medici Oncologi) il sito “Tumore, ma è vero che?” generosamente, capillarmente diffuso con grande, zelante impegno e generale mobilitazione a...
Sperimentazione del Metodo Di Bella
In questo articolo vengono sintentizzate le numerose e gravi anomalie che hanno destituito di ogni credibilità e dignità scientifica la sperimentazione ministeriale del MDB del 1998.
Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità