>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
La nuova Rivoluzione Americana. Sarà stroncata.
Stampa
  Text size
Il Dipartimento per la Homeland Security si prepara: ha comprato 450 milioni di proiettili a punta cava molto potenti di grosso calibro (40 , pari a 10 mm) e altri 175 milioni di munizioni calibro .223 (5,56 mm), che è il calibro NATO. Ne dà notizia sul sito «Liberty Bell» Ron Holland, economista, attivista e blogger, che ricorda come il primo tipo di munizioni sia vietato nei conflitti fra nazioni fin dalla Convenzione dell’Aja del 1899, e «si può solo immaginare in quale situazione domestica questa potenza di fuoco può essere usata dalla Sicurezza Interna». La ditta fornitrice, ATK, vanta così le sue pallottole: offrono «optimum penetration for terminal performance» (Where Do We Go From Here in the Freedom Movement?).

Holland annuncia un seminario che si terrà l’11 luglio a Las Vegas, cui interverranno note personalità, sul tema: «Crisi in America, un appello all’Azione» (A Call for Action). «Sono tempi da paura, ed è per questo che abbiamo una sessione speciale d’emergenza». Ad organizzare l’incontro è il Freedom Movement, il gruppo del movimento libertario a cui si richiama anche Ron Paul.

Ron Paul (benchè abbia ottenuto lusinghieri risultati elettorali) s’è ritirato dalla corsa presidenziale, lasciando nella confusione i suoi militanti e ausiliari della campagna, ed è un altro indizio di qualcosa di grave. Lui motiva la sua rinuncia con ragioni finanziarie (plausibili); alcuni dei suoi più stretti collaboratori negano che abbia capitolato e danno un’altra ragione: Message from Ron Paul 5/14/2012.

Il 76enne politico sa che non è possibile affermarsi al di fuori del sistema dei due partiti, non si può sfidare oltre il partito di cui anche il suo movimento ha bisogno, ossia il Partito Repubblicano cui formalmente appartiene, e rientra nella casa-madre contando di influenzarlo dall’interno. Plausibile anche questo.

Ma c’è una misteriosa «colazione d’affari» a cui Ron Paul è stato invitato da Ben Bernanke, il capo della Federal Reserve, presso la Banca Centrale, pochi giorni prima dell’annuncio della rinuncia (il Wall Street Journal ha dato notizia dell’incontro il 9 maggio). Ron Paul è un noto nemico della FED, di cui chiede l’abolizione pura e semplice. Il tema dell’incontro è rimasto riservato (Fed Foe Ron Paul Breakfasts With Bernanke at Central Bank).

I siti che appoggiano il vecchio fanno ridde di ipotesi su pressioni e minacce che Ron Paul potrebbe aver ricevuto, onde mettere fine ad una campagna che stava diventando troppo efficace e pericolosa per un establishment esso stesso in piena crisi di sistema, fra il degrado dell’egemonia e il declino economico. Questo ha scelto, come sfidante di Obama, Mitt Romney; e Ron Paul tallonava il candidato prescelto troppo da vicino. A pericolo percepito come estremo, l’establishment non ha mai mancato di ricorrere a mezzi estremi. Abbastanza, in questo caso, dal dissuadere il vecchio parlamentare a rientrare nei ranghi.

Si aggiungano le ormai annose informazioni sull’allestimento di vasti campi di concentramento per la popolazione, di gigantesche scorte di alimenti conservati fatte dallo Stato federale, di migliaia di bare, di reparti delle forze armate in addestramento per essere usate contro la popolazione (ciò che è vietato dalla Costituzione); si profila qualche evento, che il già citato Holland spiega così: «Il governo federale si sta preparando per disordini civili senza precedenti, peggiori che in Grecia e Spagna, quando Washington sarà costretto ad imporre piani di 'austerità' l’anno prossimo, dopo le elezioni di novembre».

Da dicembre infatti scattano una serie di tagli automatici o forzati al bilancio federale, resi obbligatori per le norme sul «tetto all’indebitamento» (debt ceiling) approvate l’anno scorso.

Di questo momento fatale ha parlato il 24 aprile, davanti al Council on Foreign Relations (lo storico centro decisionale dell’establishment), Erskine Bowles, condirettore della Commissione per il Bilancio del presidente Obama. Bowles ha spiegato al selezionato pubblico che tutti i dollari di entrate fiscale sono andati nelle spese fisse (Medicare, Medicaid, Sicurezza Sociale) e nel ‘servizio del debito’, 250 miliardi di dollari; ma questa cifra già mostruosa può salire a fine anno a 600 miliardi per il solo rincaro degli interessi passivi dovuto al credit crunch mondiale, e «possiamo trovarci a spendere mille miliardi in soli interessi in un batter d’occhio».

Le entrate fiscali sono andate via per quello. Per tutte le altre spese della superpotenza – Pentagono, infrastrutture, ricerca, istruzione, sicurezza interna, e le due guerre in corso – si è ricorso a prestiti; metà dei quali, ha detto Bowles, li abbiamo ottenuti da Paesi stranieri. Siamo al punto, ha celiato, che se la Cina invadesse Taiwan e fossimo costretti al conflitto come ci obbliga il trattato d’alleanza, per farlo dovremmo chiedere un altro prestito ai cinesi. Risate nervose in aula (U.S. Perfecting Formula for Budget Failure, Says Bowles).

A dicembre, il bilancio federale incontrerà diversi «scalini» in discesa, dai tagli obbligatori di 1,1 trilione (metà li subirà il Pentagono), diverse scadenze di facilitazioni fiscali risalenti all’era Bush, eccetera: da 4 a 7 trilioni (ossia 7 mila miliardi di dollari) di tagli, per i quali non ci si è affatto preparati. Anche perchè con il voto per la presidenza a novembre, nè l’Amministrazione Obama nè il Congresso a lui avverso hanno interesse a cominciare i tagli. Anche se a dire il vero la Camera bassa (dove la maggioranza è ostile ad Obama) ha già passato una legge che grazia dai tagli automatici la Difesa, trasferendoli sui servizi sociali e sulla (pseudo) riforma sanitaria varata da Obama, e aumentando i contributi a carico dei dipendenti statali per le pensioni. Anche se questa legge sarà silurata al Senato dove la maggioranza è del Partito Democratico, ciò indica l’orientamento prevalente nel mondo politico come nei poteri forti: piuttosto che le spese militari (strumento dell’egemonia terminale), si taglieranno le miserabili spese sociali. Dalla sanità fino ai buoni-pasto caritativi, da cui dipendono decine di milioni di americani (Appalled by sequester cuts, House begins efforts to avoid them).

Di qui la necessità di provvedere in anticipo a probabili rivolte sociali. Il movimento libertario si prepara con il Freedom Festial a Las Vegas; la Homeland Security con i 450 milioni di palle calibro .40, e con la nuova legislazione già varata: il National Defense Autorization Act che toglie ai cittadini americani l’habeas corpus – se definiti «terroristi» o «enemy combatants» possono essere incarecerati senza processo e senza limiti di tempo, fino alla proposta della senatrice democratica Barbara Boxer: chi deve all’ufficio imposte più di 50 mila dollari si vedrà ritirare il passaporto.

«Tempi da paura», come dice Holland.



L'associazione culturale editoriale EFFEDIEFFE, diffida dal copiare su altri siti, blog, forum e mailing list i suddetti contenuti, in ciò affidandosi alle leggi che tutelano il copyright.   


 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# Pierpaolo 2012-05-17 10:21
Tempi da paura? No, solo "finis Americae".
Il sogno americano è svanito: http://www.atimes.com/atimes/Global_Economy/NE16Dj03.html
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Maurizio Blondet 2012-05-17 10:23
Dimenticavo di aggiungere la seguente notizia: gli azionisti di JP Morgan, nell'annuale assemblea tenutasi pochi giorni fa, hanno votato al 91% a favore dei 23 milioni di dollari da pagare al capo supremo, Jamie Dimon, quello che ha ammesso di aver perduto 2 miliardi di dollari in una speculazione sui derivati. Di fatto hanno anche votato per tenersi questo personaggio, anziché cacciarlo. Ecco che cosa vuol dire "poteri forti", nella loro fase terminale.

Maurizio Blondet
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ramuxara 2012-05-17 11:19
Tanto pagano sempre gli stessi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Babau 2012-05-17 10:31
A questo punto la Libia ha il dovere di sdebitarsi offrendo il proprio aiuto umanitario agli statunitensi.
Potrebbe chiedere in prestito qualche aereo da guerra umanitario alla Grecia.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# FRANCESCO da Avellino 2012-05-17 10:38
Il Nuovo Ordine Mondiale impone una riduzione della popolazione mondiale, quindi vari governi connessi al Biderberg Group,come quello americano, stanno volutamente portando alla disperazione e povertà un'ampia fetta della popolazione in modo che questa giunga a una rivolta tanto violenta da dover essere soppressa con l'eliminazione fisica dei rivoltosi. STANNO ATTUANDO LA CONSOLIDATA TECNICA: CREA IL PROBLEMA E RISOLVILO SECONDO I TUOI INTERESSI! Il problema sarà rappresentato da una poderosa rivoluzione e la soluzione sarà rappresentata dall'eliminazione fisica o reclusione in campi di concentramento.Come "esportatori di democrazia" non sono assolutamente credibili, anzi sono sputtanati a livello planetario!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# paolop 2012-05-17 10:56
E' questa la tanto decantata "più grande democrazia del mondo"?
Io preferisco una dittatura piccola piccola, nazionalista e popolare dove la speculazione e l'usura non abbiano diritto di esistere. Pensare che ce l'avevamo...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# cgdv 2012-05-17 11:14
Caro Blondet, stranamente, sento che quello che prospetti in questo articolo avverrà anche da noi. Sono infatti previste le stesse cose: esercito nelle strade causa terrorismo e carcere per evasione fiscale sopra una determinata cifra.
Il mondo globale è paese.
Giuliano
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Nieuport 2012-05-17 13:09
Forse avrò visto troppi film, ma mi è venuto in mente una cosa. Negli anni '60, quando da studenti ci scontravamo con la Polizia (senza stare a dire in quale gruppo stavo) si vedevano gli agenti in faccia: quello con la faccia da calabrese, da sardo, da veneto, da padre di famiglia, da picchiatore...
Ora negli Stati Uniti, ma anche in tutti i Paesi, dall’Italia all’Egitto, i poliziotti sono sempre vestiti di nero, e col viso coperto. Per i reparti speciali, come gli SWAT, dal casco integrale si è passati a maschere mostruose, con visori all’infrarosso e respiratore.
Mi viene da chiedere, come facciamo a sapere che dietro a quelle maschere ci sono ancora degli uomini?
Se un giorno venissimo a sapere che i reparti speciali a protezione dei poteri forti sono formati da mercenari stranieri, o da robot, o da zombie manovrati da microchip impiantati nel cervello, o da organismi geneticamente modificati, metà uomo e metà pitbull, ne saremmo veramente sorpresi?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# henri 88 2012-05-19 13:34
O, forse, per impedirti di riconoscere nel poliziotto col manganello e lo scudo di plastica il tuo vicino di casa disoccupato, e arruolato a tempo determinato.
Cioè, pagato a ore per quella, o quell'altra manifestazione di piazza.
Chissa?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# naci56 2012-05-17 14:32
Caro dottor Blondet, quello da Lei riferito è in linea con gli enormi campi di concentramento costruiti negli Stati Uniti per civili... ne vedremo di belle... Marcello
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# paolos 2012-05-17 14:48
A leggere queste righe mi viene di associarvi il seguente passo biblico:
Apocalisse 17,15E l'angelo mi disse: "Le acque che hai visto, presso le quali siede la prostituta, simboleggiano popoli, moltitudini, nazioni e lingue. 16 Le dieci corna che hai visto e la bestia odieranno la prostituta, la spoglieranno e la lasceranno nuda, ne mangeranno le carni e la bruceranno col fuoco. 17 Dio infatti ha messo loro in cuore di realizzare il suo disegno e di accordarsi per affidare il loro regno alla bestia, finché si compiano le parole di Dio. 18 La donna che hai visto simboleggia la città grande, che regna sui re della terra".
Ogni potere egemonico vi è raffigurato e la storia ci insegna che presto o tardi crolla e contro di esso ci sono ribellioni feroci. A suo tempo J. F. Kennedy disse che gli USA erano come l'impero romano al suo apogeo, che cioè gli stava davanti solo la decadenza. In questi cinquant'anni c'è stata ancora espansione. Ma ora sembra che siamo vicini al limite.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# sempreio 2012-05-17 15:22
SENZA DIMENTICARE CHE DICONO CHE SE RIELETTO OBAMA FARA' IMPIANTARE MICROCHIP AI NEONATI AMERICANI... GLI AMERICANI SANNO CHE PUO' ESSERE IL MARCHIO DELLA BESTIA E CI SARANNO PROTESTE IN PIAZZA.. CHE DIO ABBIA PIETA'
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Franco_PD 2012-05-17 15:27
Intanto si sta preparando anche qui da noi "il clima". Non si parla d'altro che di terrorismo dietro l'angolo, da parte dei pulpiti più alti. E' vero che hanno sparato ad un dirigente industriale, ma di un'azienda impegnatissima in faccende delicate estere (tra cui la bonifica dei sottomarini nucleari sovietici in disuso, ecc...). E stranamente con una rivendicazione che arriva dopo giorni dal fatto. Tutti poi a strillare sulle intimidazioni e violenze ai danni degli esattori di Equitalia che, semplicemente, NON ci sono state. L'unico episodio pompatissimo è consistito in una "aggressione" non ben chiarita a due esattori in uno studio di commercialisti a Milano. Prognosi medica inesistente: che li abbiano - che so - presi a calci nel sedere? Con sbalordimento osservo che non riescono neppure più a fare della buona disinformazione . Ai tempi dell'Ufficio Affari Riservati erano più bravi. Pure il peggio riesce a peggiorare e non riesco a rallegrarmene.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ramuxara 2012-05-17 20:06
Sì caro Franco, ma allora c'era D'Amato al Viminale.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# PIERO61 2012-05-17 21:47
Salve
ieri, non ricordo su che giornale, c'era una foto che ritraeva degli studenti nell'aula magna di una università con magliette inneggianti al "nuove BR"... i loro volti erano criptati come se fossero bambini.
Domanda: ma perchè quando ci sono foto delle manifestazioni di Forza Nuova, i partecipanti sono ben visibili e vengono inquadrati da diverse angolazioni?
Saluti
Piero e famiglia
DIO PATRIA FAMIGLIA e basta Savoia
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# PIERO61 2012-05-18 17:26
Salve
ieri, non ricordo su che giornale, ho visto una foto che ritraeva degli studenti di un ateneo che, inneggiavano, nell'aula magna alle "nuove BR", i loro volti, nelle foto, erano però oscurati come si fa con i minori...
Perchè quando c'è qualche corteo o manifestazione di Forza Nuova, i volti dei partecipanti sono in prima piano e in bella mostra?
Saluti
Piero e famiglia
P.S.: Chissà che non abbia ragione Nieuport nella sua analisi...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# henri 88 2012-05-19 13:42
Secondo me, a quel dirigente industriale, hanno voluto mandare un avvertimento.
Non solo a lui, ma a tutto il suo gruppo.
Gli interessi economici hanno fatto muovere le armate, e fatto morire tanta gente.
Cosa vuoi che conti un uomo solo?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vitoparisi3 2012-05-17 16:11
Chi ha insinuato le concezioni dei barbari nella religione romana, mediante victimae o saturnali, ne ha visto la fine mediante i barbari. Chi dispose l'usura nelle radici del nordamericanism o ne vedrà la morte mediante l'usura.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# grafica 2012-05-17 20:02
Ma il popolo americano si rende conto di tutto questo o sta guardando in televisione Superman con hamburgher e Coca Cola con la testa tra le nuvole?
Non che magari qui in Italia ci troveremo sbarchi in Sicilia con barconi carichi di extracomunitari americani che cercano lavoro e assistenza assieme a marocchini, tunisini, libici, ecc., ecc.?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# BULEGH 2012-05-17 20:13
E se fosse la prossima, inevitabile DISSOLUZIONE usraeliana?
Vabbé, va, qui mi fermo. Per ora.
Negli USA ci sono numerosi coraggiosissimi abitanti che però, purtroppo, non riescono a raggiungere livelli di politica e socioeconomica valenza tale da poter riuscire ad avviare un qualsiasi positivo cambiamento behavioriale dei loro stessi rappresentanti senatoriali, o presidenziali.
Anche perché, se necessario per la difesa della democrazia, come già più volte accaduto, alcuni di loro furono e saranno o potrebbero essere doverosamente eliminati.
Resta comunque tuttora da comprendere come un popolo (?), insomma uno Stato o nazione di circa 250 milioni di abitanti, o di invasori, quasi tutti nativi, tranne i pellerossa privi di passaporto certificato da Moodies & Co, rinuncino ancora ad una propria minima dose di decente libertà individuale, continuando ad essere anch'essi schiavi dei loro superiori Universal Satanic Agents.
Boh!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2012-05-18 22:00
@BULEGH
In quanto ai coragiosissimi abitanti, hanno il diritto di voto anche loro, quindi valenza ce l'hanno.
La popolazione attuale degli USA è di 330 milioni, di cui il 62% o ha un lavoro precario, vale a dire 3 o 4 ore al giorno, che l'indomani può evaporare, o è in lista di attesa di un lavoro, o sa che non lo troverà mai più.
La media degli americani ha un istruzione molto limitata, non sa nemmeno dove si trovano i Paesi nei quali vengono mandati i loro figli o parenti ad ammazzare popolazioni di cui ignoravano l'esistenza, e che chiamano guerra contro il terrorismo, indottrinati da una propaganda ad hoc.
In quanto agli Universal Satanic Agents, li abbiamo anche qui, nell'acculturata Europa, praticamente sull'uscio di casa, che starnazzano dai canali TV nei loro talk show, le più immani castronerie e menzogne, degne di un intellettualism o da strapazzo, per non parlare dei politicanti, marionette tragicomiche ma fatali. I fessi globalizzati.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# BULEGH 2012-05-19 10:37
Citazione aloisius:
@BULEGH
In quanto ai coragiosissimi abitanti, hanno il diritto di voto anche loro, quindi valenza ce l'hanno.
La popolazione attuale degli USA è di 330 milioni, di cui il 62% o ha un lavoro precario, vale a dire 3 o 4 ore al giorno, che l'indomani può evaporare, o è in lista di attesa di un lavoro, o sa che non lo troverà mai più.
La media degli americani ha un istruzione molto limitata, non sa nemmeno dove si trovano i Paesi nei quali vengono mandati i loro figli o parenti ad ammazzare popolazioni di cui ignoravano l'esistenza, e che chiamano guerra contro il terrorismo, indottrinati da una propaganda ad hoc.
In quanto agli Universal Satanic Agents, li abbiamo anche qui, nell'acculturata Europa, praticamente sull'uscio di casa, che starnazzano dai canali TV nei loro talk show, le più immani castronerie e menzogne, degne di un intellettualism o da strapazzo, per non parlare dei politicanti, marionette tragicomiche ma fatali. I fessi globalizzati

Condivido e correggo la mia precedente: la popolazione USA è di poco meno di 309 milioni di abitanti.
Certo, il diritto al voto l'hanno pure loro, ma la questione da chiarire è se la valenza derivi dal diritto al voto o non piuttosto dal VOTO STESSO!
La gente è in gran parte manipolata dai soliti grossi GASS-MEDIA mondiali, i quali sono anche ben più potenti e devastanti proprio negli USA, dove ahiloro e ahinoi, nemmeno i più colti e onesti abitanti riescono a farsi conoscere e ascoltare per proporre e avviare un qualche positivo cambiamento socioeconomico, eccetera, come quanto tentato da Ron Paul. Alle grandi masse, interessa anzitutto cosa? Il baseball o lo shittyball? No, ora anzitutto l'accesso a Facebook alias ShittyFace?
Anche qui, more or less the same stories, nella sedicente Europa dei banchieri, la quale Europa in realtà altro non è che una massa di TRADITORI. Da millenni!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2012-05-17 20:32
Citazione Maurizio Blondet:
Dimenticavo di aggiungere la seguente notizia: gli azionisti di JP Morgan, nell'annuale assemblea tenutasi pochi giorni fa, hanno votato al 91% a favore dei 23 milioni di dollari da pagare al capo supremo, Jamie Dimon, quello che ha ammesso di aver perduto 2 miliardi di dollari in una speculazione sui derivati. Di fatto hanno anche votato per tenersi questo personaggio, anziché cacciarlo. Ecco che cosa vuol dire "poteri forti", nella loro fase terminale. Maurizio Blondet


Intanto sono saltate fuori perdite, da quando è venuta fuori la storia, per altri miliardi, si mormora ancora 2.000, ma la cifra potrebbe salire. Cercano di nascondere un altra Lehman Brothers. Il premio a Dimon si dovrebbe leggere in quest'ottica: tranquilli, non è successo nulla di grave, lui ha fatto solo il suo dovere. E' un po' come nascondere il cadavere insanguinato con la carta velina.
Satana è fatto così, prima ti innalza, altrimenti perde potere, poi ti fa piombare, ridendo per la tua imbeccillità
che lui disprezza profondamente. Vuole antagonisti "degni" di lui: QUELLI CHE GLI RESISTONO. Non è fantascienza ma la nuda terribile verità.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2012-05-17 20:52
Citazione Vitoparisi3:
Chi ha insinuato le concezioni dei barbari nella religione romana, mediante victimae o saturnali, ne ha visto la fine mediante i barbari. Chi dispose l'usura nelle radici del nordamericanism o ne vedrà la morte mediante l'usura


Per ora, sei troppo ottimista.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aloisius 2012-05-17 21:30
Quando si passa alle armi, per sparare contro il proprio popolo, vuol dire che si ha PAURA, ed è un implicito riconoscimento della propria debolezza, l'ultima ratio, non per questo meno pericolosa, anzi.
Lei, direttore, in suo articolo abbastanza recente, ha scritto che "il diavolo sa che ha ancora poco tempo", un prete visionario conosciuto un anno e mezza fa, mi disse la stessa cosa parlando di 10 massimo 20 anni! Quindi prepariamoci. Dipende da quando i Rothschild avranno terminato di far costruire il Tempio di Salomone a Gerusalemme dove verrà installato l'Anticristo. Loro dicono tra cinque anni, nonostante i commenti critici di coloro che ritengono questo tempo troppo breve. Risposta: "Con i soldi si può fare tutto". C'è da credegli, visto che da quando ne hanno fatte montagne dal '700, hanno finanziato tutte le guerre più importanti, le rivoluzioni, le ideologie liberticide, le piraterie finanziarie fino ai nostri giorni, facendole fruttare all'inverosimile.
Tuttavia "Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno" ...
Luca 21, 29-33. Sarà bene prenderne atto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# prodigus 2012-05-18 08:38
La goccia che farà traboccare il vaso potrebbe essere JPM. Ad oggi le perdite sono già arrivate a 3 mld. Ho trovato sui giornali la descrizione di una "attività" svolta della banca che le ha permesso di guadagnare 450 milioni: Avevano scommesso che entro la fine dell'anno 2011 almeno due aziende facenti parte di un paniere di aziende sarebbero fallite; ebbene nel mese di novembre (sul filo di lana quindi) due aziende americane hanno chiesto (l'articolo dice "stranamente") l'amministrazione controllata e la scommessa è stata vinta.
Questi sono dei giocatori d'azzardo che necessitano di stare in una comunità di recupero.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# amsicora 2012-05-18 09:18
Il national Defense Autorization Act che toglie ai cittadini americani l’habeas corpus – se definiti «terroristi» o «enemy combatants» possono essere incarecerati senza processo e senza limiti di tempo, fino alla proposta della senatrice democratica Barbara Boxer: chi deve all’ufficio imposte più di 50 mila dollari si vedrà ritirare il passaporto.
in Italia è normale essere incarcerati senza processo e senza limiti e, su proposta del bilderberg della Valtellina, sopra i 35 mila euro l'evasione è reato, altro che ritiro del passaporto!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# milvus 2012-05-18 10:34
Questo succede quando giudici, membri del Consiglio di Sicurezza, militari, oltre a ricevere finanziamenti dal governo, o in extremis da qualche valigia strana "persa" negli aeroporti che sorvegliano tanto accuratamente... stile sudamericano alla Irancontras, fanno parte della stessa "cricca" che governa lo Stato, senza la netta divisione delle cariche istituzionali. Hanno voluto a tutti i costi determinare il destino dell'umanità? Questo è l'atteggiamento che prevedono: La ribellione delle masse che prima hanno viziato, rendendole impotenti. I presidenti americani, dal Sand-Creek ad oggi, sono ognuno il proprio asino, finisce sempre in selvaggiate e mattanze, per manie di onnipotenza.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pietro G 2012-05-18 18:54
Io francamente non so più chi comanda negli USA, Obama certamente no. È riesplosa la annosa questione della legittimità formale della presidenza Obama. Sembra che non sia affatto un "natural born citizen" (nato negli USA) come vuole la costituzione americana. I sito di Breitbart ha ottenuto una biografia del 1991 compilata dall'agente della casa editrice (per un libro che poi non è stato pubblicato), in cui si dice che Obama è:"Born in Kenya and raised in Indonesia and Hawaii" (nato in Kenya e cresciuto in Indonesia e Hawaii).In una notizia successiva il sito ha scoperto che nel sito degli agenti letterari Dyster & Goderich lui risultava nato in Kenya sino all'aprile 2007, due mesi prima che iniziasse la sua campagna per la presidenza USA. Ricordo che se non fosse il legittimo presidente ogni atto firmato dovrebbe considerarsi nullo. Secondo me è sotto ricatto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# michelapalombo 2012-05-18 22:09
Ipotizziamo che la parola "democrazia" rifletta in qualche vago modo il concetto di "gestione della cosa pubblica fatta secondo la volontà e per il beneficio dei cittadini". Forti di questa ipotesi possiamo rilevare che in Italia non c'è mai stata democrazia ma, almeno, si continua a salvare le apparenze: al giochetto delle elezioni partecipa più del 50% dei cittadini ed anche se a quest'ultimi viene solo lasciata facoltà di mettere una croce su un bollino colorato si può sempre far finta che sìano gli stessi cittadini a decidere chi siano i loro rappresentanti. Da tempo negli Stati Uniti non si salvano neppure le apparenze: al giochetto elettorale partecipa poco più del 20% dei cittadini. Eppure gli Stati Uniti vengono additati come "esempio di democrazia" tanto che essi arrivano perfino a sentirsi nel pieno diritto di esportarla a forza di fucile. Questa è la china su cui stanno scivolando anche i costituendi Stati Uniti d'Europa: un calderone di popoli sempre più restìi al giochetto elettorale e sempre più sotto il torchio di oligarchi non eletti. Quando il processo sarà compiuto, quindi, anche gli Stati Uniti d'Europa potranno essere additati ad "esempio di democrazia" allo stesso modo degli Stati Uniti di America. Esempio di democrazia: i popoli potranno gioire perchè, finalmente, la gestione della cosa pubblica sarà esemplarmente fatta secondo la loro volontà e per il loro beneficio!
Oggi, forse, i popoli dovrebbero alzare il capo e lottare non già per "democrazia e libertà" quanto invece per "tirannide draconiana". Quando a comandare è il Tiranno, infatti, sai sempre contro chi insorgere ed in che modo farlo? Quando invece a comandare è "una democrazia esemplare" sei finito: non riesci più a capire contro chi andare ed in che modo farlo. "In democrazia comandi tu!" ti diranno e, preso da un confuso sconforto, tu Popolo ti addormenterai nel triste sonno del vinto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Pietro G 2012-05-19 07:54
L'illusione della democrazia va di pari passo con la chimera di una società composta da individui, di una economia in cui il reddito è sostituito dal debito e la religione da un sincretismo senza fede. In questa situazione, contraria all'ordine naturale, a comandare è il valium dei mass media che ti danno l'impressione di poter gestire e annullare qualunque tipo di opposizione, trasformandola in caricatura (Grillo) o in criminalità (la destra vera). È il regime del "che vi piaccia o no", del "non esistono alternative a", ad esempio: all'euro, alla globalizzazione , all'immigrazione, alla devianza sessuale come stile di vita, alla partitocrazia corrotta, alla finanza come gioco d'azzardo, ecc., ecc.
Gli strumenti di controllo delle masse esistono e come! L'unico antidoto è la libertà di pensiero e la circolazionne delle idee. Mi aspetto che internet, in futuro, sarà sempre più sotto attacco e sempre più regolamentato.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Gilles 2012-05-19 08:09
In Italia parlare di terrorismo con il tempismo che ci contraddistingu e rimane quantomeno sospetto. Un attentato ad un dirigente di una multinazionale (pubblica), subito dopo che l’antipolitica ha trionfato alle elezioni amministrative, particolare curioso con una pistola russa (manco fosse un biglietto da visita lasciato sul posto...)... poi ancora un ministro che parla, se non ho capito male, di 14.000 obiettivi sensibili nel Paese, esposti alla “escalation” terroristica (parola nemmeno tanto originale, mi ricorda qualcosa di già abbondantemente sentito) ecc. Che dire, ormai dovremmo tutti aver sviluppato almeno un po’ di senso critico e riconoscere certi richiami ricorrenti... Poi magari se ci vogliamo fare due conti potremmo calcolare quanti terroristi occorrono per tenere sotto scacco 14.000 obiettivi sensibili in Italia, a meno che per terroristi non si intenda la popolazione incazzata per quello che sta accadendo, allora si che occorrerà proteggere ben oltre 14.000 obiettivi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Robert De Zan 2012-05-19 17:51
... e se una buona parte dell'esercito si schierasse con la popolazione? Qualche volta ha dimostrato, a parole, di avere più sale in zucca dei politici servitori!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# shaula 2012-05-20 02:01
Fin quando i signori generali ricevono emolumenti da oltre mezzo milione e circolano in Maserati é difficile che si schierino col popolo. Ho piú fiducia nella "bassa manovalanza" cioé in tutti quei soldatini, nostri figlioli, che in qualche modo risentono delle argomentazioni dei famigliari in merito alla insostenibilitá dello status-quo. Al momento buono potrebbero rivolgere le armi contro i loro superiori anziché macchiarsi dell´assasinio di dimostranti giustamente incazzati con le attuali luride Istituzioni.
La rivolta rumena insegna.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# giorgio 2012-05-19 17:53
Spero che il grave attentato di Brindisi non sia l'inizio di un nuovo stragismo per sviare l’attenzione dai troppi focolai di consapevolezza della grande truffa di questi decenni (basta leggere con attenzione gli interventi dei lettori anche di quotidiani “ufficiali” sui temi caldi, dall'11 settembre alla crisi ai vari meccanismi euro diretti: un sacco di gente NON LA BEVE PIU’).
Temo che comincerà ad accadere qualcosa di talmente scioccante da sviare l'attenzione da tutto questo e per poter chiudere i loro giochi. Infatti, cosa si fa quando il sangue scorre: ci si stringe vicino alle autorità! E chi sono le autorità? Napolitano, Monti, Casini, Schifani, ecc., ecc.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Der Freiherr 2012-05-20 07:54
La mafia, la camorra, la 'ndrangheta vivono nei territori dove la popolazione è più o meno complice. E' assolutamente folle pensare che una di queste organizzazioni abbia voluto rischiare di alienarsi se non la simpatia, almeno la complicità della popolazione con una strage inutile, rivolta a ragazze del luogo che o non erano oppositrici o, se lo erano, erano oppositrici di nessun conto.
Anche i servizi deviati mi pare abbiano scelto un bersaglio troppo poco credibile.
Il fatto che ad esplodere siano state bombole di gas, reperibili con molta più facilità del tritolo, e che, pare, l'esplosione sia stata innescata con un telecomando (cioè in vista dell'assassino), mi fa pensare che l'attentato sia stato provocato da un desiderio di vendetta privata: odio verso le stesse vittime? O verso la scuola?
Una motivazione di questo genere sarebbe però molto poco utile al governo, ed una indagine in questa direzione potrebbe essere ostacolata.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


La Dittatura Terapeutica
L’unica ed estrema forma di difesa da questo imminente, sottovalutato, tragico pericolo particolarmente grave per l’Italia, è la presa di coscienza
Contra factum non datur argomentum
George Orwell con geniale e profetico intuito, previde l’oscuramento delle coscienze, il tramonto della civiltà, l’impostura e apostasia dalla verità che viviamo, quando scrisse “nel tempo...
Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità