>> Login Sostenitori :              | 
header-1
header-137

RSS 2.0
menu-1
Haftar sta perdendo?
Rolando Spiller
La guerra tra Cina e USA è per chi spia i vostri telefonini

USA e Cina combattono da almeno 15 anni una guerra elettronica ad alta intensità, una prospettiva simile a quella delle armi nucleari. Sottostante al dramma della principessa imprigionata ci sono le paure dell’intelligence anglofona per l’egemonia dello spionaggio planetario, vero sistema nervoso del mondo dominato elettronicamente dai cinesi.
Cina Babilonia. Mondialista

L’interesse dei cinesi per Israele cresce costantemente. E non sarà un caso che la Cina è il più grande, spudorato laboratorio sulla Terra di capitalismo di sorveglianza. Con un miliardo e mezzo di cittadini, ha carne da cannone per esperimenti di ingegneria sociale in quantità pressoché illimitata. Comprendere la Cina come fase terminale del Capitalismo – vero demone totalitario – aiuta a meglio comprendere la grande iniziativa della «nuova via della seta».
Crisi migranti 2.0
La Redazione
I globalisti salivano davanti alle prospettive denunciate da Beasley (tecnocrate ONU) perché vi intravedono un’occasione storica per riprogettare socio-culturalmente e una volta per tutte l’essenza della società europea e così raggiungere i loro obiettivi ideologici da tempo perseguiti. Le soluzioni per i Paesi realisti d'Europa sono difficili ma non impossibili. Tutte però hanno al fondo una unica certezza: il mantenimento della massima sovranità nazionale.
The Rain Maker
Danilo Fabbroni
A Shangai c’era il Cathay Hotel di proprietà della famiglia Sassoon (Enrico Sassoon, M5S...), mercanti israeliti provenienti da Baghdad che prosperarono sul commercio di cotone e di oppio. Il tutto ci riporta a quell’assetto triadico così ben dipinto da Guénon: l’unione iniziatica tra élites mondialiste in cui si annoverano forze come la Massoneria britannica, mondo israelita, Idola del Denaro, e – ultimo ma non per importanza – la propaggine asiatica. Chi pensasse che queste cronache lasciano il tempo che trovano per via d’essere oggi desuete si sbaglia. Le reti influenzatrici di queste oligarchie sono sempre le stesse.
Benvenuti nel supervulcano nordcoreano

Il Nord Corea è passato dal regno oscuro che dal satellite appariva buio più dell’Africa, ad essere l’attore militare in grado di mettere sotto scacco la superpotenza americana. Kim si rivela un leader razionale e pure vincente e il suo segno non è più un artificio pagano di propaganda. È insomma da prendere sul serio, perché può far tremare la terra nel vero senso della parola.
Il vincolo invisibile della Cina avvolge il mondo
Danilo Fabbroni
Asia, focolai di guerra. Speranza da Lassù
La Redazione
La situazione tra Cina ed India vive di un precario equilibrio. Occhi puntati al confronto (per ora) verbale tra Trump e Kim, ma sul proscenio potrebbe esserci il focolaio di una guerra ben più estesa, e la cosa ci riguarderebbe. L’impiego di armi nucleari avrebbero un effetto globale anche per noi che vivremo lontani dalle zone di conflitto. Fanno tremare in tal senso le parole di San Pio, riferite ai tempi che viviamo.
Altro che bombe: la Corea siede su trilioni di minerali
La Redazione
Un attacco contro gli Stati Uniti o suoi alleati sarebbe un suicidio; Pyongyang lo sa e probabilmente vuole sfruttare “gli aiuti” che arriverebbero dalla comunità internazionale in cambio di promesse concrete di smantellamento degli armamenti. Putin coglie nel segno. La Corea difatti vanta una ricchezza sommersa che può essere immensa, per un ammontare di trilioni di dollari in risorse naturali. Minerali fondamentali, che tutti vogliono. Attorno a questa ricchezza si sta giocando una buona porzione della partita mondiale.
Libano: bomba a orologeria, specchio dell’Europa del futuro
Martina Smerčan
Il principale rischio legato alla massa umana che si è riversata in Libano è di natura religiosa. Se fosse vero che i migranti portano ricchezza e diversità, il Libano dovrebbe essere la terra del Bengodi, la trionfante dimostrazione che l’accoglienza senza limiti è davvero la via per un mondo migliore. E invece il Libano è un Paese oltraggiato e vicinissimo al punto di rottura. Sempre più concreto è il rischio di una catastrofe umanitaria e di una “guerra civile” in stile siriano — con ovvie ricadute sull’Europa.

Altre notizie in questa sezione :
Libia: la lucrosa caccia al negro. Per mandarcelo
Maurizio Blondet
Da noi domina l’accoglienza totale, la carità senza limiti, e guai a chi storce il naso. Ma...
Mentre Obama si accanisce contro Putin, la Cina...
Maurizio Blondet
Ma la vera sconfitta che Pechino ha inflitto a Washington nelle ultime settimane non è neanche di...
Tunisia, sanguinosa sconfitta dell’Italia

Vi saranno ancora molte cose da chiarire nell'attentato di Tunisi (l'ennesimo ad un museo)....
Bravo Ciccio Kim

Hong Kong Clowns

EBOLA NOSTRUM: immigrazione, bioterrorismo, sterminio

Okinawa-Vicenza, stupri e geopolitica

Delhi passa con Putin. E cambia tutto
Maurizio Blondet
Lo SCO comincia a giocare il ruolo di contrappeso dell’attività della NATO in Asia, perché con...
FUKUSHIMA, dalla tragedia al Manga per sconfiggere la vergogna nazionale
Redazione
Ma cosa diavolo combina Pechino?
Maurizio Blondet
La Cina d’oggi porta la sua ritrovata potenza in beghe provinciali, come sono queste questioni...
Ultime notizie in questa sezione :
Libano: bomba a orologeria, specchio dell’Europa del futuro
Martina Smerčan
Il principale rischio legato alla massa umana che si è riversata in Libano è di natura...
Esplosioni in Cina: l’ombra dei culti apocalittici giapponesi
Martina Smerčan
E TRE: Cina bombardata e sabotata. Asia prossima alla guerra

Quella misteriosa crociera alle Maldive

L’interesse per questa parte del mondo è riemerso recentemente quando si è ritrovato un flap...
Anche la Tailandia brucia

La Tailandia era considerata da sempre come il fulcro dei traffici USA più osceni, il loro...

Articoli piu' letti del mese nella sezione Asia / Africa

Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità