>> Login Sostenitori :              | 
header-1

RSS 2.0
menu-1
TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Archivio Articoli FREE

Fiamma Nirenstein e Yitzhak Shamir
Il fascismo che ci consentono
Stampa
  Text size
Ecco il pericolo che incombe sull’Italia: Ciarrapico il fascista confesso. «La rabbia del leader di AN», scrivono i giornali, «Bossi: faccia un passo indietro». I TG strapieni di mal trattenuta indignazione, l’Unità figuriamoci. C’è un fascista nelle liste del Salame. Scandalo.

Almeno per un giorno, come richiede l’ammuina pre - elettorale, la sinistra regressista ritrova il suo riflesso condizionato preferito. Ciarrapico fascista? Per favore. Il fascismo fu un movimento combattentistico, esito della Grande Guerra, fu un movimento di massa, fu un movimento giovanile e giovanilista. Oggi non ci sono né combattenti, nè masse, né giovani: non fosse per la demografia calante, il fascismo sarebbe impossibile.

Ciarrapico è un senile miliardario un po’ losco, intimo in affari con Berlusconi, messo in lista, pare per togliere le «masse» a Storace, qualche decina di voti. Per favore, un minimo di serietà. L’incidente tuttavia è stato istruttivo.

«Le leggi razziali del ‘38» sono state ripetutamente indicate come il delitto massimo e delegittimante del fascismo; nessuna menzione all’entrata in guerra in totale impreparazione, evento alquanto più grave per l’Italia, che infatti è morta dall’8 settembre del ‘43. Istruttivamente, Il Messaggero s’è precipitato a intervistare Fiamma Nirenstein, candidata nelle liste del Salame accanto al Ciarra, sperando di raccogliere il suo sdegno o almeno imbarazzo.

Imbarazzo nessuno: «Sono perfettamente a mio agio», dice subito. Ma come, non dice a Berlusconi  «o lui o io»? «Assolutamente no. Mi candido convintamente. Farebbero bene a imbarazzarsi nel PD, dove c’è D’Alema che ha come obiettivo il dialogo con Hamas e con l’Iran. Questa sì è una cosa grave». Ma molti altri ebrei dicono che una convivenza con Ciarra è impossibile per un ebreo, boccheggia il giornalista.

«Parole strumentali», replica la Nirenstein. E subito dopo: «Mi riconosco nel PDL perché sulla questione del Medio Oriente non si è fatto influenzare dalla propaganda anti-israeliana. Qui non c’è chi è andato a braccetto con un deputato Hezbollah in Libano. Io sono stata candidata da Fini, un politico che stimo enormemente perché è andato in Israele, con la kippà in testa, a riconoscere le colpe del fascismo».
 
Insomma Berlusconi ci fa votare una cittadina israeliana la cui sola preoccupazione è Israele, non l’Italia. Per la quale, di tutti i problemi e le sciagure che incombono sull’Italia, il solo discrimine che conta è: essere filo-israeliano. Essere andati in Israele con la kippà in testa. D’Alema che «ha come obiettivo il dialogo con Hamas e con l’Iran», questa sì «è una cosa grave». Dobbiamo intendere: più grave del fascismo.

E insiste: D’Alema «è andato a braccetto con un Hezbollah in Libano». Ciò che è veramente grave, male-assoluto, imperdonabile, è non appiattirsi sulle posizioni di Sharon, di Olmert. Nessuna minima autonomia è permessa. Altrimenti si è peggio che fascisti. Ma c’è di più. Fiamma Nirenstein è fascista.

Lo disse lei stessa, tutta giuliva, in un’intervista alla Jewish World Review del 15 luglio 2003. Dove spiegava «How I became an unconscious fascist», come sono diventata una fascista inconscia (eh già, gli ebrei hanno l’inconscio), abitando in Israele e prendendo parte alle lotte contro la razza inferiore. Una fascista così fanatica, raccontò, «che un famoso scrittore israeliano mi ha detto al telefono un paio di mesi fa: tu sei diventata una estremista di destra».

Naturalmente, il fascismo della Nirenstein non è quello di Ciarrapico. E’ il fascismo israeliano, venato di razzismo talmudico, che deriva direttamente da Vladimir Jabotinsky e dal suo partito cosiddetto revisionista: un partito armato, che già propugnava la guerra e l’espulsione dei palestinesi, e le cui milizie («Legione ebraica») furono addestrate da Mussolini, di cui Jabotinsky era un fiero ammiratore.

Il movimento di Jabotinsky è stato fertile di personaggi neri, o meglio bruni. Nel 1940 la Lehi (Banda Stern) contattò il Terzo Reich offrendo il suo aiuto nell’«evacuare» gli ebrei d’Europa, e proponendo «l’instaurazione di uno storico Stato ebraico su base nazionale e totalitaria, connesso al Reich germanico con un trattato». Non si tratta di elementi marginali nella storia sionista.

Yabotinski fu eletto membro del Congresso Sionista Mondiale (1921-23). Un esponente di primo piano della Banda Stern, terrorista attivo e promotore della alleanza coi nazisti, Yitzhak Shamir, fu capo del governo israeliano nell’83; era a destra persino di Sharon; entrambi esponenti del Likud, il partito nato dal movimento di Yabotinski. Il Gush Emunim, il movimento la cui yeshiva è stata colpita dal recente attentato, nido di coloni armati, è omogeneo alle idee razziste di Jabotinsky: simpatizzano per il Gush Emunim il 52% degli israeliani.

Movimento armato, che propugna la violenza come mezzo di affermazione politica, con milizie giovanili, assetato di «terra», di «spazio vitale» da portar via ai palestinesi con il sangue. Sembra qualcosa di più seriamente fascista di Ciarrapico. Dopo l’attentato, i militanti della yeshiva hanno gridato «Morte agli arabi». Provate solo a pensare se qualcuno gridasse «morte agli ebrei»…

Ma questo è il punto: c’è un solo fascismo legittimo, oggi. Potentemente armato, e intento ad espandere il suo «spazio vitale» con continue provocazioni e attacchi preventivi ai vicini. Su cui non si leva nessuno scandalo, e che non subisce alcuna discriminazione.

Le vedute di Fiamma Nirenstein sono, non si sa quanto «inconsciamente», perfettamente coincidenti con il nazifascismo israeliano. Lo ammette lei stessa, nella rivista ebraica sopra citata. Magari a forza di lapsus linguae, come insegna Freud, quando il subconscio rigurgita: «Solo perché mi identifico con un paese continuamente attaccato dal terrore sono diventata una estremista di destra?», protesta lei.

«Ogni Paese ha diritto a difendersi. Solo agli ebrei nella storia è stato negato il diritto all’autodifesa, e così è anche oggi».

«La parola d’ordine degli ebrei deve essere ‘Orgoglio ebraico’, nel senso dell’orgoglio
per la nostra storia e la nostra identità nazionale».

E ancora: «Orgoglio ebraico significa che dobbiamo rivendicare l’unicità identitaria del popolo ebraico e il suo diritto ad esistere: dobbiamo agire come non sia mai stati riconosciuto, perché oggi, di nuovo, non è più riconosciuto. Nella difesa della nostra identità dobbiamo essere, come dice Hillel Halkin, più duri che possiamo e più liberali di chiunque altro».

«Né destra né sinistra. Non diamo alla sinistra il potere di decidere dove collocarci. Noi decideremo le nostre alleanze da soli, secondo l’attuale posizione dei nostri partner potenziali».
 
Tutte queste frasi, camerata Fiamma, sono puro fascismo. Anche i tedeschi, negli anni ‘30, protestavano: ci chiamate estremisti di destra solo perché ci identifichiamo con il nostro Paese, attaccato da tutte le parti? La nostra parola d’ordine dev’essere «orgoglio ariano», orgoglio per la nostra identità nazionale. In questa difesa della nostra identità - sempre minacciata dalla «pugnalata alla schiena», dalla «vittoria mutilata», dallo «spazio vitale» che ci viene negato dal complotto demo-pluto giudaico, dobbiamo essere i più duri.

Anche gli italiani pensavano così, negli anni ‘30: che c’era una congiura mondiale che impediva alla razza italiana colonizzatrice di conquistare il suo spazio vitale. Anche il fascismo non volle essere «né destra né sinistra».

Solo che dalle nostre parti - se sia un bene o un male decida il lettore - queste cose non si possono più dire. Non si può identificarsi con la propria nazione. Non si può mostrare orgoglio per le armi della nazione e le sue vittorie, la storia e l’identità sono cancellate, o motivo di colpa. Quello era il fascismo «nostro». Se fu un errore o un delitto, fu un «nostro» errore o delitto - come una malattia di famiglia, che non dovrebbe essere negata ma semmai studiata, capita.

Invece no: il fascismo nostro ci è stato asportato. E in quel vuoto, ci trapiantano il fascismo ebraico. Potete ancora essere fascisti senza vergogna, purchè lo siate per Giuda.

La falsificazione della politica italiana, della stessa natura e storia italiana, non potrebbe avere sintomo più chiaro: ci è permesso di vivere politicamente solo dopo aver subìto il trapianto, di esistere solo con organi altrui, per scopi altrui. Oggi israeliani, ieri atlantici o sovietici, russi o americani. Italiani mai più.


Home  >  Politica interna                                                                                   Back to top


 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# Edoardo 2008-03-12 09:26
Poveri noi e i nostri figli. Ormai da tempo l'Italia, come dice Dante, è \"colei che siede sopra l'acque puttaneggiar coi regi fu vista\".
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# delphicus 2008-03-12 09:34
Ben detto caro Blondet, e ben ci sta a noi Italiani, nell' orgia antifascista ci siamo scirioppati il fascismo degli altri.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Giovanni 2008-03-12 09:39
Spaventoso! La \"Fiammma\" nirenstein mostra di essere veramente fascista, antidemocratica nel negare ogni dialogo con il piu' grande partito libanese. Razzista nei confronti degli iraniani, anche dei libanesi semiti, probabilmente come lei! Sposata con ufficiale dell esercito israeliano, sembra solo interessata alla gurrra! In Italia non abbiamo bisogno di essere rappresentati da squilibrati guerrafondai! Il salame deve stare attento a candidare certa gente...Di solito si accontentava di qualche mafioso... Credo che gli Italiani che hanno votato precedentemente il centrodestra, tappandosi il naso, non siano disposti a dare il loro consenso ad un aglomerato di impostori. Un saluto al paese sano.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Tommaso 2008-03-12 09:49
Israele vuole il suo Lebensraum. Ma non era un obiettivo... nazista?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Emanuele 2008-03-12 10:02
Caro Tommaso, non ti devi meravigliare... Un oscuro filo malefico lega da secoli il protestantesimo tedesco (di cui il nazismo fu la più \"fulgida\" rappresentazion e) e l'ebraismo deicida. Il novello Quarto Reich sionista è la trasposizione simbolica e pratica, in terra di Palestina, del sogno hitleriano.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alberto 2008-03-12 10:07
Personalmente penso che questa campagna elettorale sia la più disgustosa che l'Italia abbia mai visto... Ciarrapico,Pann ella,Veltruscon i,Beltroni e chi na ha più ne metta. Dovevo decidere per chi votare, ovvero per il meno peggio, ma sinceramente difornte a sto teatrino l'unica decisione che avevo presa era quella di andare in cabina elettorale e scrivere qualche pensiero sulla scheda. Oppure non andare proprio e impiegare quel tempo per cose più utili. Ho risolto il problema, il 13 aprile non sarò in Italia per fortuna!! Direttore non si stanchi mai di denunciare queste persone e le loro origini, la gente deve sapere chi sono e cosa realmente pensano. Chissà quanti sanno chi erano Jabotinsky e la BAnda Stern, quanti ricordano o sanno che fecero saltare per aria un albergo per fare scappare i britannici dalla Terra Promessa? Se non fosse per persone come Lei e non ci fosse la rete saremmo ancora nella beata ignoaranza (certe cose a scuola mica te le insegnano....)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Emanuele 2008-03-12 10:14
Fortunatamente c'è Berlusconi, che della paranoia antifascista se ne f..., come di tutte le ideologie. Spero che non si debba mai assistere ad una competizione tra Fini e Veltroni, assolutamente identici l'uno all'altro: due mediocrissimi politici di professione che non credono in niente e sono disposti a tutto per compiacere i poteri forti italiani e soprattutto internazionali.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Carlo 2008-03-12 10:23
L'appiattimento [nel senso più umiliante del termine...] di GianFranco Fini nei confronti degli ebrei ebbe inizio nel '94, all'indomani del suo 'sdoganamento'da parte di Berlusconi che aveva finito per portare l'ex Msi addirittural governo. Subito dopo la vittoria elettorale della Destra di quell'anno [si era ai primi di maggio...], con tempismo veramente 'esemplare', venne fatta scoppiare una vera e propria 'mina' sotto la sedia del governo che ancora non era nato.Un reporter americano aveva scovato in Argentina il 'criminale nazista' Erich Priebke, colpevole di aver fucilato alle Fosse Ardeatine decine di ebrei 'per il solo fatto che erano ebrei'. Già in quella occasione GianFranco Fini appoggiò in ogni modo la richiesta di estrazione e la persecuzione giudiziaria contro Priebke promossa dalla comunità ebraica italiana, al punto da offrire assistenza legale pagata dal partito. Da quel momento si può dire che in ogni occasione 'kippah Fini' si è assoggettato nellla maniera più servile ad ogni richiesta dei 'rabbini', a cominciare dal mancato accordo elettorale con la Fiamma di Rauti nel '96, contrinunendo così in maniera determinante alla sconfitta elettorale che ha consegnato per cinque il Paese alla sinistra. Non mi pare esagerato affermare che anche in questa occasione il nostro 'eroe' ce la stia mettendo tutta per far perdere le elezioni a Berlusconi pur di accontentare chi sappiamo...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Federica 2008-03-12 10:53
A proposito dell'\"incidente\" sulla candidatura di Ciarrapico, che dire delle scena pietosa a cui si è potuto assistere ieri a Ballarò, con Fini e Franceschini che, interrogati sull'incresciosa rivendicazione del neo candidato, facevano a gara nel condannare le reggi razziali del '38 e l'olocausto, con tutto il seguito di retorica sul \"male assoluto\", etc? Fini e Franceschini, DP e PdL convenivano educatamente sull'argomento, stracciandosi le vesti di fronte alle sofferenze passate e presenti (???) del popolo ebraico. Con buona pace dei gravissimi e attualissimi drammi nostrani: i salari più bassi d'Europa (anche rispetto a Spagna e Grecia...), la produttività inesistente, la situazione vergognosa di Napoli, la sicurezza dei cittadini.......
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# paolo 2008-03-12 10:56
Grazie nuovamente per l'ulteriore PERLA di INFORMAZIONE. Ma nell'epoca dell'inganno dire la verità è una menzogna (Orwell). Per giunta di questi tempi la menzogna è penalmente perseguibile grazie appunto alle schiere degli scherani di Sion! Torno poi a ripetere che l'attuale appiattimento verso le posizioni giudeo-fasciste da parte dei nostri \"politicanti\" si può e si deve spiegare unicamente dallo stra-potere che la lobby del \"Katz\" detiene soprattutto in ambito media e finanziario! Che il complotto \"demo-pluto-giudaico\" ritorni di moda..? Forse sì...ma stavolta solo nell'underground mediatico grazie alla rete e fintantoché non viene regolamentata (Levi e Frattini insegnano)!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ALESSANDRO D.M. 2008-03-12 11:05
Meno male che c'è chi ogni tanto fa un po' di chiarezza... lo attendevo un articolo \"alla\" Blondet perché sugli altri giornali mi son dovuto \"sciroppare\" una montagna di ovvietà e banalità. Grazie Direttore!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Graziano 2008-03-12 11:07
Bell'articolo, come sempre. stupisce come certa gente non si renda conto di ciò che dice, non sia consapevole delle proprie posizioni. Quarto reich nazi-ebraico...mi vien da ridere...c'è stata mai un'epoca più confusa? Un amico da sempre progressista, ateo convinto, da sempre ripetitore instancante di teorie pseudo-socialiste mi ha rivelato di essere sempre stato di destra perchè stanco del buonismo ipocrita della sinistra, di votare UDC alla regione nonostante la questione religiosa, che purtroppo non gli piace Berlusconi, perciò probabilmente voterà Veltroni alle politiche... Lo dico a tutte quelle persone mediamente intelligenti e curiose che frequentano questo giornale online - NON VOTARE non significa reagire, ma lasciare a certi altri tutto il potere di scegliere.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Il Discobolo 2008-03-12 11:36
Bhè, che dire: stupirsi che sia \"fascisteggiante \" una che si chiama \"Fiamma\"? A quanto pare non è solo un gioco di parole.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# marco ruggero 2008-03-12 11:45
Perchè non concludere queste buone argomentazioni con la madre di tutte le verità: la battaglia millenaria contro il blocco abramico e i suoi derivati era l'unica via per consegnare un mondo libero al terzo millennio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# luca 2008-03-12 11:45
www.libero-news.it/libero/LF_showArticle.jsp? edition=&topic=4896&idarticle=93409467 A MASTELLA 300 MILA EURO !!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!11 di FRANCESCO RUGGERI Lo chiamano assegno di reinserimento nella vita sociale, o anche assegno di solidarietà di fine mandato. E a pagarlo è lo Stato, attraverso le nostre imposte. A prima vista niente di strano, se a beneficiarne fosse un gruppo di disadattati o ex tossici appena dimessi da una comunità di recupero. Ma in questo caso a godere dell'assistenza pubblica sono i super privilegiati parlamentari della Casta. O meglio tutti quelli (...) segue a pagina 10 ::: segue dalla prima FRANCESCO RUGGERI (...) che non sono stati (o non si sono) ricandidati, o che pur ricandidandosi alle prossime elezioni non verranno rieletti. A loro - nonostante il reddito extra parlamentare, da quando mettono piede nell'emi ciclo, cresca del 51% - spetterà una somma pari all'80% dello stipendio mensile lordo da deputato o senatore, moltiplicata per gli anni consecutivi passati in Parlamento. A decorrere dall'inizio del primo mandato. continua...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alessandro R. 2008-03-12 11:58
Porca puttana! Luca e tutti quanti, che aspettiamo ancora per correre in armeria e maciullare Mastella & soci?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ALBERTO 2008-03-12 12:09
Ma signor Graziano di Sassari, mi spiega COSA POSSIAMO SCEGLIERE ANDANDO A VOTARE??? Ciarrapico, la Nirenstein, Ferrara,De Mita (a 83 anni) con le loro cavolate? Dico questi nomi, ma chissà quanti ce ne sono. Noi non possiamo decidere un bel NIENTE. E poi quelli che andranno al governo pensa che avranno il potere di fare qualcosa contro i VERI PROBLEMI che ci stanno affliggendo: Petrolio alle stelle, Prezzi alle stelle di tutto, mega crisi finanziaria globale. Come possono i nostri politici risovere i problemi di casa nostra come i rifiuti, la sicurezza, le tasse se mancano i soldi a causa di quanto sopra? L'unica cosa che possono e devono fare è rispettare queste due equazioni: DEFICIT/PIL=3% e DEBITO/PIL=60%. Se non lo fanno si beccano le procedure di infrazione dell'UE e per non farlo ci supertassano come ha fatto PAdoaSchioppa e compagnia fino al 43.7% !!! L'Italia come ha scritto il Direttore è morta l' 8 settembre 1943 e con la firma di Maastricht ha decretato la sua sepoltura. Chi può opporsi alle speculazioni che sono la causa di tutti i mali, occorrono forze superiori che i nostri modesti politici non hanno. Recentemente Tremonti pare avere delle idee e il fatto che solo abbia parlato di certi argomenti lo rende degno di nota. Ma da solo certo non può fare nulla. Il voto per me ha un senso ben preciso, ma in queste condizioni attuali non vedo una via d'uscita, bisognerebbe ricominciare da capo e ricostruire tutto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# ALFREDO 2008-03-12 12:12
DI CHE SI SCANDALIZZA MAI,DI CHE SI PREOCCUPA? LEI VOTERA' PER IL SALAME E I SUOI SALUMIERI EVIDENTEMENTE APPROVA I LORO GUSTI CULINARI. MI SONO LETTO I VARI PROGRAMMI. IN ESSI HO TROVATO MOLTI PUNTI CHE NON CONDIVIDO. NON HANNO LA PIU PALLIDA IDEA DI COSA OCCORRA FARE PER QUESTO PAESE,SE NON RUBARE NEL PROPRIO INTERESSE E IN QUELLO DI CHI VERAMENTE COMANDA OSSIA BANCHE E AFFINI. PER UNA QUESTIONE MIA ETICA E MORALE ANNULLERO LA SCHEDA. LEI CHE FA....CONTINUA A PENSARE DI LEGITTIMARE L'AMABILE SIGNORA OGGETTO DELL'ARTICOLO? NON NE SCRIVA PIU' MALE DOPO,NON NE AVREBBE PIU' TITOLO
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Rodolfo 2008-03-12 12:22
Una Fiamma vale l'altra. :-)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# VIandante 2008-03-12 12:26
Mi ripeto, nel parlamento che già sappiamo di avere, vista la presentazione delle liste, non c'è niente per noi. Bisognerebbe fare in modo di farlo sapere chiaramente, credo che l'annullamento della scheda non basti. Non è un caso che la Chiesa non si esprima in alcun modo, anzi ha chiarito di non appoggiare nessun partito, non credo fosse per convenienza. Quello che più mi spaventa, e lo dico fin da quando la notizia è trapelata, circa 2 dettimane fa, è sapere che ci sarà una nichilista di tale portata, la Nirenstein, che userà tutti gli emolumenti pagati dagli Italioti per finanziare il 4° Reich; ciò farebbe degli italioti dei complici nello sterminio. Con molta stima A.M.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Sergio De Biasio 2008-03-12 12:32
Io fascista . Questo che fu il titolo di un libro di Giorgio Pisanò ( che ebbi il piacere di consigliargli ) è anche l'appellativo che abitualmente uso per identificarmi nel vomitevole marasma pseudopolitico.... Ho fatto con il citato Pisanò le battaglie politico-giudiziarie degli anni '90 e ne sono fiero e continuerò ad etichettarmi come un discepolo del \"male assoluto\" ma francamente, con il Ciarrapico non ho alcuna vicinanza ....nè lo voglio in alcuna maniera avere perchè lo sento totalmente avulso da qualsiasi attinenza con il pensiero politico di Mussolini . Sono comunque perfettamente in accordo con la disanima fatta da lDirettore di ciò che il Fascismo fù come umanità e giovinezza .....ogi ahimè non riproducibili . Detto questo, ripeto quanto già espresso in altre occasioni ovvero che per uscire da questa melma dove troviamo i Fini ed i Bertinotti, Storace, Veltroni, Berlusconi e.... la \"fiammasionista\ " che a nulla pensano se non al benessere dei loro culi, conti in banca, parenti e puttanelle a lseguito e...cittadinanze estere, non possiamo altro fare che ASTENERCI ATTIVAMENTE !! L'astensione attiva non è menefreghismo ma E' una chiara, ineludibile dimostrazione di consapevolezza e di sfoggio di diritto democratico ! Astenetevi, nelle forme che più ritenete applicabili e fate astenere i titubanti e gli indecisi e poi, il 15 aprile, cominciamo a contarci e a riunirci .... Se proprio non potete fare a meno di recarvi al seggio, allora fate vostra la possibilità che vi viene offerta dall'art. 104 comma 5° DPR 30 marzo 1957 n° 361 e fate mettere a vetbale che rifiutate la scheda perchè NESSUNO dei contendenti vi rappresenta e/o rappresenta gli interessi dell'Italia . Io personalmente brucero pubblicamente il mio certificato elettorale..... Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo ..... Il piccolo passo è l'astensione attiva . Saluti a tutti .
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# licio 2008-03-12 12:35
MA CI VUOLE UN ARCO DI SCIENZA PER CAPIRE CHE QUESTO SISTEMA E' FALLIMENTARE!?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mamo 2008-03-12 13:07
Non ci scaldiamo troppo. Tanto quando entrera´a regime il trattato di Lisbona i parlamenti e governi nazionali conteranno come il due di coppe con briscola a denari. Il guaio e´che i parlamenti nazionali diventeranno come sono adesso le assemblee regionali. Scusate la domanda.., ma a che servono le regioni in italia?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Matteo 2008-03-12 13:09
Fascismo: Parola censurata... inammissibile.. eppure quando Veltroni, invitò il \"fascista\" detto \" ER CIARRA\" alla convention inaugurale del PD, il suddetto era ammissibilissim o... strano perchè è avvenuto solo pochi mesi fa..... Intanto la ghettizzazione del partito LA-DESTRA, continua... non voglio entrare nel merito delle questioni personali ... nè aprire polemiche spicciole... i ben informati sanno che Lei, Direttore, non ha grande simpatia per Storace, ribadisco, non commento questo, le opinioni sono opinioni, i fatti sono fatti. Ci sono però dei fatti che nessuno sembra vedere, nessuno racconta, Lei neppure, (non che sia obbligato a farlo, ovviamente). Però in Italia oggi c'è un partito che ha inserito nel suo programma in forma scritta e diretta concetti quali: difesa della vita dal concepimento alla morte, tutela della famiglia tradizionale, certezza della pena, abolizione della merlin, tolleranza zero contro la droga, acqua pubblica, insegnamento cattolico, identità culturale... etc.. etc... e non meno importate, è l'unico partito che parla di signoraggio bancario, e di tassazione straordinaria degli utili assicurativi e bancari da restituire ai cittadini... questo partito ghettizzato dai media tutti si chiama la destra... neppure io ho grande simpatia per Storace (magari di più per Bontempo) ma al di là della simpatia e dell'antipatia... una voce di informazione libera come la Sua Direttore Blondet, potrebbe magari scriverlo.... per quello che vale... dirà Lei??? Vale ...Vale.... io magari non voto lo stesso, ma almeno evitiamo censure ideologiche ed ancora di più, personalistiche .... è solo un suggerimento... per carità... sempre con stima.. Matteo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Giacomo 2008-03-12 13:31
Le candidature \"eccellenti\" del Pdl, vedi Fiamma Nirenstein, confermano che votare per il Salame non è affatto il meno peggio, ma solo il peggio. Alle prossime elezioni io, che sono stato sempre tiepido verso i \"rossi\", voterò Partito Comunista dei Lavoratori di Marco Ferrando. E lo sapete perchè ? Perchè ritengo che siamo diventati una colonia sotto tutela americo-israeliana. E Marco Ferrando fu cacciato da Rifondazione per aver detto che Israele era uno stato \"artificioso\". E' l'unico partito antisionista in Italia, sarà poco ? A me sembra tanto, ci vuole coraggio. Sarà comunista ? E che me frega !... Inviterei Maurizio Blondet a documentarsi sul caso Ferrando, e a vedere come questo candidato sarà sistematicament e oscurato dai media (vedi Ron Paul negli Usa).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Paolo 2008-03-12 13:50
Riprendo e sottoscrivo in tutto e per tutto quanto scritto dal sig. Sergio di Sacile. Il nostro amato direttore che cosa ne pensa in proposito?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Samuele 2008-03-12 13:53
Ecco una nota di agenzia di ieri che segnala un EVENTO. La riporto per consolarvi e per risvegliare la fede nel senso del ridicolo che finisce sempre per minare qualsiasi autoritarismo per quanto tecnologico e mediatico possa essere. MILANO (Reuters) - Non sarebbe stata una scritta razzista come \"Morte agli ebrei\", ma una meno allarmante tipo \"Viva la Palestina\", ad essere ritrovata all'interno del vano bagagli di un aereo passeggeri della compagnia di bandiera israeliana El Al atterrato ieri all'aeroporto di Malpensa. E' quanto riferito oggi da un dirigente della Polaria, che ha così smentito la versione inizialmente fornita da una fonte della stessa forza di sicurezza che parlava di una frase razzista. La notizia di una frase antisemita trovata su un aereo israeliano nella scalo varesino era rimbalzata subito sui media israeliani e questa mattina occupava la prima pagina del quotidiano Yedioth Ahronoth. \"Non c'è scritto 'morte a ebrei' ma qualcosa di molto meno allarmante tipo 'viva la Palestina'\", ha detto Raffaele Veri, dirigente della Polaria di Malpensa. In base alla ricostruzione dei fatti fornita dal dirigente la frase, scritta con un pennarello in piccoli caratteri arabi, sarebbe stata rinvenuta su una parete della stiva poco dopo che l'aereo dell'El Al proveniente da Tel Aviv era atterrato. Secondo il dirigente della polizia, però, è impossibile che la scritta - simile a una già trovata in precedenza - sia stata fatta a Malpensa. Al momento del ritrovamento, infatti, l'aereo era appena atterrato. La compagnia di bandiera israeliana ha annunciato l'intenzione di aprire un'inchiesta sulla vicenda. Inizialmente la polizia aveva dichiarato che non erano state effettuate fotografie dalla Digos in quanto l'aereo era dovuto ripartire per la capitale israeliana.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Ego 2008-03-12 13:55
Ma non sarà che fascismo e antifascismo sono (sono stati o sono tuttora?) finanziati, se non addirittura \"creati\", dalla stessa mano (azzardo: Rothschild)? Mi pare di aver letto, ma io sono intellettualmen te \"anarchico\" (il sistema chiama così i liberi pensatori, sic!) su un libro di Saba (Bankenstein) che la Deutsche Bank (che è americana e non tedesca) finanziò Hitler con una mano e gli alleati con quell'altra. Non sarà che i falsi dualismi funzionano sempre così, ovvero che sono creati ad hoc? Perché vede, Blondet, molti dicono che gli antifascisti militanti discriminino come fossero dei \"fascisti rossi\", ma viste le origini di Mussolini, per me la questione è invertita: Mussolini era un comunista (pardon, socialista) nero. Insomma la \"monade\" è appunto una e una sola, benché poi sfoci in un dualismo manicheo... tipicamente cabalistico direi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alessandro 2008-03-12 14:04
Non diciamo eresie.. Fascismo ebraico? Il fascismo non si sentiva vittima di alcun complotto, non nacque per distruggere i popoli che lo circondavano, tutt'altro! Mirava alla creazione di una grande Europa libera, unita da vincoli di sangue millenari. La grande visione del Fascismo fu di ridar vita al ciò che fu l'impero romano. Nè a destra Nè a sinistra perchè si combatteva il cancro comunista e l'allora destra liberale (due facce della stessa medaglia). Infatti esser fascista non significa essere di estrema destra! non mischiamo il vino con l'aceto per favore! Ridurre vent'anni di rivoluzione sociale che restituì dignità e grandezza all'uomo alle leggi razziali è patetico. Parlare di sicurezza di Israele quando l'Europa e l'Italia sono in ginocchio morenti è masochismo o follia! Ritorni il fascismo! Dice bene il direttore su Ciarrapico. Ma quale fascista. IL fascismo fu giovinezza e lotta di popolo. Oggi manca sia la giovinezza che il popolo. Per non parlare di un Duce.. Stiano tranquilli i servi antifascisti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mamo 2008-03-12 14:10
Sui giornali di discute di fascio per tacere dello sfascio. Il povero(si fa per dire) presidente Berlusconi se non mette la Nierestain in lista ,gli rimandano insoluti indietro i collaterali dell´acquisto endemol con piu´in omaggio un terzo del debito pubblico sudcoreano. Siamo una colonia? E facciamo la colonia!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Angelo 2008-03-12 14:23
se vai nei paesi arabi i palestinesi sono le vittime, per noi in occidente é il contrario. continuiamo a parlare dei sintomi senza curare la malattia, l'egoismo dell' uomo. lo psiconano é la malattia, i candidati fascisti il sintomo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Andrea Ventura 2008-03-12 14:37
Vi propongo la risposta di Furio Colombo ad una domanda fatta da un giornalista del quotidiano \"Rinascita\" e comparsa domenica scorsa. E' un'ottima sintesi fatta da un liberal che si riconosce nella politica israeliana e fornisce, riconoscibiliss imo, l'ordito della grande narrazione a favore dello stato ebraico come vittima della stupidità e del cinismo europeo e degli ignobili stati arabi. Interessante anche l'opinione espressa da Colombo sullo \"scontro di civiltà\" come fosse una teorizzazione degli americani di cui Israele sarebbe la prima delle vittime ! Lei è stato autore, di recente, del libro
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# aldo 2008-03-12 14:43
Condivido il contenuto dell'articolo. Il fatto che al Parlamento si candidi un personaggio (la Nirenstein) il cui unico pensiero è Israele, non solo è profondamente scorretto ma anche incostituzional e (I PARLAMENTARI RAPPRESENTANO LA NAZIONE SENZA VINCOLO DI MANDATO: la Nirenstein chi rappresenta? Gli interessi di un paese straniero e nient'altro). Corretto anche il rimando all'8 settembre: un nuovo 8 settembre, ma alla rovescia, in Italia non è solo necessario ma essenziale per la nostra sopravvivenza. Solo rovesciando il sistema di alleanze nel quale oggi siamo incastrati usciremo da questo \"cul de sac\" stangnante e putrefatto nel quale siamo finiti. E gli alleati non potranno che essere in primis l'Europa e la Russia.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Gianpaolo 2008-03-12 14:58
Esiste anche \"l'astensione attiva\" ovvero, come è stato proposto anche in altre sedi, presentarsi al seggio e dopo aver fatto timbrare la tessera elettorale avvalersi del diritto di rifiutare le schede. Si può anche far mettere a verbale le ragioni del rifiuto. Lo so, qualunque cosa si faccia è insufficiente, noi viviamo in realtà in una falsa democrazia, una dittatura mascherata, perciò è inutile pretendere di poter fare qualcosa di veramente efficace, schiavi siamo. Ma quello che ho proposto è pur sempre meglio di niente, soprattutto se si fosse in molti a farlo...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Taxi Andrea 2008-03-12 15:11
BASTA CON I SALAMI..VOGLIO TREMONTI PREMIER!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mamo 2008-03-12 15:26
Tremonti, non promette mari e monti perche´Tremonti mette a posto tutti conti, al banchier non chiede sconti e con il passato taglia tutti i ponti. Non siam piu´ tremanti bensi´ pronti per l´avvento di Tremonti. x taxi andrea : Un po´ piu´di fantasia negli slogan elettorali e che c..!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Andrea Taxi 2008-03-12 15:39
Dall'utopia comunista all utopia mercatista,abbi amo fatto del mercato unico nostro habitat G.Tremonti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# stefano 2008-03-12 16:37
invece di non votare, perchè sia berlusconi che veltroni sono i burattini dello stesso padrone, andiamoci a votare e votiamo forza nuova, unico partito che farebbe l'interesse degli italiani e non degli immigrati....per non parlare della massoneria ubbidiente ai piani dell'oligarchia bancaria angloebraica...invece di lamentarci reagiamo e votiamo roberto fiore l'unico che và contro gli interessi stranieri in italia, andate a leggere il programma di forza nuova se non lo conoscete.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Marco Z. 2008-03-12 16:49
Quando avevo saputo della candidatura della Nirenstein per la PDL mi è venuto un colpo : siamo arrivati a questo punto mi sono detto? No basta , grazie. Voterò Destra : in ogni caso non voglio morire con lo zuccotto ebraico ( imposto mi sa tra un po' a tutti gli italiani ) sulla testa. Se proprio mi costringeranno a comprarlo , lo spedirò a Fini : magari uno di ricambio gli serve.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# quatromonti 2008-03-12 17:06
Ma Tremonti non ha anche lui l\\_accento ebraico??
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# giò 2008-03-12 17:20
il bello è che si domandano perchè negli ultimi anni,direi decenni,stia riprendendo piede l\\_antisionism o....e ci credo parte della gente comune sta iniziando a capire la parte a cui tutti i politici iniziano a schierarsi per interessi di denaro....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Giovanni 2008-03-12 17:25
Caro Direttore, cosa dire difronte alla vomitevole kermesse in atto? La Russa si scopre antifascista, Fini non è da meno,il Cavaliere, da sempre filoamericano, altrettanto. Vuoi vedere che gli unici fascisti in Italia siano rimasti i preti tradizionalisti ? Per me poco male, anzi benissimo a patto che le distanze con i teologi alla Martini rimangano abissali. Comunque, che squallore il teatrino della politica: marionette gli uni,servi del padrone sionista, burattini gli altri prigionieri della menzogna marxista. Sarò cinico ma penso proprio di non andare a celebrare i \"ludi cartacei\". Con simili candidati......
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mamo 2008-03-12 17:30
Le truppe italiane in Libano sono li´ con un preciso mandato di interposizione. Se succede qualche casino Berlusconi dice di sparare ai Libanesi ma poi ,se casca il governo, D´Alema ordina di sparare agli Israeliani. L´importante e´sempre cominciare le ostilita´con un alleato e poi finirle con un altro. Del resto abbiamo avuto partigiani rossi ex fascisti che si sono alleati con gli americani contro i tedeschi per poi passare ai russi contro gli americani.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Nicola De Giorgio 2008-03-12 17:48
Signor Blondet, riaffermo la mia fiducia nella sua coerenza: mi aspetto che adesso corregga decisamente la propensione a votare per il Salame!!! Per favore non ...consenta atteggiamenti astensionistici tra i suoi ammiratori; non è il momento del qualunquismo e bisogna scegliere; comunque quello che si ritiene il peggio va assolutamente scongiurato!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# michele 2008-03-12 17:51
siamo passati dalla \"FIAMMA\" tricolore alla FIAMMA Nirenstein.....sob!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Ego 2008-03-12 17:52
Tremonti? L\\_uomo del Bilderberg? Mi pare uno specchietto per le allodole, o un cavallo di troia. Lo stesso dicasi per i nostalgici di Fogna Nuova, il fascismo fu creato ad hoc, come molti altri -ismi, quindi, almeno secondo me, non si dovrebbe trovare il migliore (o \"meno peggiore\") -ismo, ma rigettarli tutti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# licio 2008-03-12 17:56
MENTRE I POLLI CONTINUANO A LITIGARE...! GLI AZZECCAGARBUGLI CONTINUANO A STRAFOCARE...! CHI TIRA...CHI MOLLA...E CHI SCIALACQUA...!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Mario 2008-03-12 18:19
Egregio direttore . Pur di votare contro questa sinistra koscer avrei votato il PDL che pur anch`esso koscer mette le mani in tasca meno del primo. Con la canditatura vergognosa dell` agente del mossad di cui all` articolo non ho piu` dubbi ; scheda annullata con invettiva. Nel pezzo e` omessa l` attivita` che svolge il marito, particolare non insignificante
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# enzo 2008-03-12 18:27
a Fiamma Nierenstein www.mentecritica.net/intervista-video-a-mordechai-vanunu -il-sottile-confine-tra-sicurezza-e-liberta/oltre-il- confine/redazione/3215/
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# AF 2008-03-12 18:32
La Nirenstein è davvero repellente, così come sono repellenti tutti questi schifosi infiltrati di un paese straniere a cui non frega niente degli interessi nazionali dell\`Italia ma pensano solo agli interessi Israeliani. Come ha già detto qualcuno nei commenti precedenti, questa è probabilmente la peggior classe politica che abbiamo mai avuto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Nico 2008-03-12 18:45
quel che mi rammarica di più è che nessuno da 60 anni a questa parte è riuscito a far capire alla massa di succhiaTv che il Fascismo (quello per intenderci dei postulati del 19 o della RSI) era per il popolo italiano e NON con i ricchi. Questo velo continua a coprire anche i partiti di destra radicale e finchè continueremo a sembrare pasciuti, idealisti, benpensanti, continueremo con queste percentuali sfigate! (ogni riferimento alla candidata de \"la destra\" è puramente casuale!)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# alberto 2008-03-12 18:45
dare della fascista a Fiamma Nirenstein è quantomeno ridicolo e davvero imbarazzante. Andrebbe studiato bene l\`atlantismo da un serio punto di vista cattolico, criticando la \"cultura di Hollywood\" ma elogiando i valori di Libertà e Democrazia che l\`America ci insegna. Non certo i comunisti ci hanno liberato ma gli Americani e di ciò dovremo sempre esserne grati. Se poi credete che il gioco della demonizzazione sia efficace, fatti vostri. Si può ovviamente criticare aspetti della cultura americana e israeliana, ma condannando sempre apertamente il terrorismo. Dobbiamo da un lato criticare il modello edonista e materialista degli Usa, salvando Libertà e Democrazia, dall\`altra condannare duramente il terrorismo, di qualunque matrice sia, e però intavolare un dialogo fruttuso con l\`ala moderata di quella grande e straordinaria civiltà che è l\`Islam.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mamo 2008-03-12 19:07
Guardate che se fate arrabbiare la Nirenstein,quel la telefona a Bolkstein,che telefona a Bernanke,che chiama Rothschild che dice al suo cuoco di chiamare a Draghi e di dirgli di portagli subito i titoli di stato italiani. Poi prendono i titoli di stato li arrotolano e ci fanno la cartaigienica per il bagno della sinagoga. Siamo una colonia! Facciamo la colonia!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Francesco 2008-03-12 19:12
Che bella campagna elettorale, l\`argomento più importante che i nostri boiardi hanno da discutere è sul pseudofascismo dell\`imprendit ore-bancarottiere-colluso-acquaiolo-all\`amatrician a Ciarrapico(cand idato senatore ????).Poveri noi!! Rimuovono tutto dalla dialettica elettorale:cris i delle famiglie, crescita zero, morti sul lavoro a chi ne ha. No, non si parla di tutto ciò, ma viene riproposta la solita litania sull\`olocausto ! Sempre quello verso gli ebrei e mai quello verso i palestinesi!!Qu esta è la campagna elettorale che ci spetta e cioè su di un argomento del 1938? logico, quale futuro è compromesso per salame, topo gigio e soci?NON VOTARE è troppo poco, è come aspettare che passi un altra nottata, quindi svegliamoci per tempo!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# alessandro 2008-03-12 19:16
Sinceramente questi atteggiamenti neotribali con sfondo religioso sono ormai patetici , in un mondo dove tutto circola a velocita\` mai viste ,creare steccati e nuovi muri e\` perfettamente inutile !In realta\`sullo sfondo s\`intravede il declino delle religioni monoteiste ormai inadeguate !Preferibile un ritorno ad un sano Neopaganesimo in cui biosfera e tecnica convivano assieme !
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mario 2008-03-12 19:45
Fascismo - antifascismo. Mussolini, morto ammazzato il 28 aprile 1945, fa ancora parlare di sé. Il nodo fondamentale, ancora oggi, dopo 63 anni, è saper discernere chi è antifascista da chi è fascista. Ridicolo. L
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Francesco 2008-03-12 20:11
X Alberto di Pisa. I valori di libertà e democrazia che l\`america ci insegna sono quelli del \"Patriot Act\" e dell\`\"Homeland security act??
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mamo 2008-03-12 20:27
Comunque quando andiamo a votare teniamo sempre a mente l´art. 1 della nostra carta costituzionale che recita cosi´: \"L´italia e´una colonia fintodemocratic a fondata sul lavoro dei fessi.La sovranita´appar tiene ai banchieri che la esercitano nei momenti di lucidita´dalle droghe.\"
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Ivan 2008-03-12 20:49
Insomma, direttore. Dovremmo votare il salame per poi trovarci la Nirestein e Frattini che ci portano in guerra contro l\`islam per difendere un piccolo, democratico e pacifico paese mediorentale? No Grazie!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# miguel 2008-03-12 21:45
La questione Ciarrapico è stata trattata in modo rivoltante: per 4 parole in croce hanno crocifisso un uomo. Berlusconi ha trovato modo di fare il suo con sperticate dichiarazioni sulla potenza mediatica del suo candidato... E\` come se qualcuno avesse messo un cavallo di Troia nel PDL e Berlusconi lo avesse portato volontariamente dentro le mura.Intendiamoci, peggio per lui, che vinca o che perda rimane vuoto di contenuti autentici e presenta nelle proprie schiere nani, ballerine,ester ofili e pregiudicati (tra cui appunto Ciarrapico). Quel che sconcerta è che RADIO 24, nella \"famigerata\" trasmissione La Zanzara, dell\`osannato Cruciani, spenda ore ed ore a demonizzare Ciarrapico, andando a rispolverarne il passato, vivisezionarne le parole e le dichiarazioni, andando a contestare quanto apparso su un giornale del Molise.Il tutto con un tono di incredulità, di condanna inappellabile. Tutto per 4 dichiarazioni su una camicia nera. Manco fosse un satanista assassino , un pedofilo o un profittatore della pubblica fede. Dico io, in Italia c\`è chi ha colpe ben più gravi.Ci sono icone della sinistra che sono state fascisti, qualche noto scrittore, Scalfaro stesso che fu giudice per la RSI, eccetera.Nessuno ne ha parlato, sn baggianate, se confrontate a quanto capitato negli ultimi 50 anni.Italicus, Ustica, P.za Fontana, Moby Prince, Bologna....e quanti altri casi ancora. C\`è gente che ha GOVERNATO con scheletri nell\`armadio da fara paura, e la professionale, seria, autorevole RADIO24 spende tempo e denaro per l\`11 candidato al Senato della PDL, che ha probabilità di elezione prossime allo zero? Con tutti i guai passati, presenti e futuri che ci stanno distruggendo come Nazione e come popolo? Il tutto pare pretestuoso.Pare deliberatamente diretto a sostenere gli interessi confidustrial-agnellian-radicalchic , in sostanza il PD. Poi che Salame perda, intendiamoci, anche quello sarebbe comunque un successo, ma onestamente se si dovesse scegliere \"Chi giù dalla torre?\" tra PDL e PD, penso che molti propenderebbero per abbatterla del tutto, la torre, oppure per issarvi qualcun altro con almeno un minimo di dignità e capacità di pensiero.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# OSCAR 2008-03-12 22:07
La Fiamma Testa-Calda Nirestein mi suscita sinceramente una sola cosa: DISGUSTO! E\` imbarazzante quello che dice e la modalità in cui lo dice. E il fatto è che mi sembra sempre più spesso di sentire personaggi simili a lei che lanciano anatemi a destra e a manca animati da una strana rabbia interiore. Questi sostengono che la loro rabbia ha una sua precisa spiegazione storica e che, in virtù del passato trascorso, hanno il diritto di difendersi in modo preventivo e di far valere il bene di Israele (sopra ogni cosa). In Italia, se ce ne fosse la necessita, sarebbero disposti a scendere in piazza armati, a creare squadre di ronda pronte a punire e umiliare chi mette in pericolo il Santo e Divino Stato, magari appoggiando anche solo idealmente Hamas o l\`Iran. Si agitano, si imputano, alzano il tono della voce, pretendono ragione, accusano, puntano il dito, minacciano, sbraitano e ringhiano, ...e questo il più delle volte per un nonnulla, anche solo per non aver chinato lo sguardo nel momento in cui nominano il loro Stato Superiore. A me sembra di aver già letto di gentaglia simile che aveva un pensiero e un modo di fare a loro molto affine, la sola differenza è che questi erano alti, biondi e parlavano una strana lingua, mi pare tedesco. Penso che esista una sostanziale differenza fra me e i \"Fiammisti\" (o fiamminghi, o fiammiferi, fate voi): io, per lo meno, non mi scaldo per niente.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mauro 2008-03-12 22:31
Tutto giusto, caro Blondet, quello che scrivi su Jabotinsky. Ma non dimentichiamo che i sionisti di \`sinistra\` i laburisti, fecero anche peggio di Jabotinsky. Collaborarono con il nazismo, (patto commerciale Ha\`avarah tra Germania e comunità sionista in Palestina, concluso nel 1934 dal \`socialista\` Arlozorof), approvarono le leggi razziali di Norimberga perchè facilitavano l\`emigrazione ebraica tedesca in Palestina, collaborarono con la Gestapo e le SS, vendettero gli ebrei ungheresi a Eichmann nel 1944 tramite il \`socialista\` Katzner, aiutarono i generali ribelli francesi in Algeria, e tante altre belle cose. La Nierenstein è la degna erede dei sionisti di destra e di sinistra. Vergogna a Berlusca che l\`ha candidata. Speriamo che chi intenda votarla, andando al seggio cada e si rompa entrambe le gambe. mauro
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# m.meyer 2008-03-12 22:45
Questa signora candidata la si ricorda quando parlava tempo addietro sul processo di pace in Palestina,e diceva che Hamas era troppo aggressivo per trattare,ecc.Intanto la cartina parla chiaro,tra poco quei pochi palestinesi spariranno,lasc iando al loro posto aranci pompelmi e altri ortaggi,che maturano e si mantengono con sostanze cancerogene.Forse,per pudore,visto che la questione palestinese non si è risolta,anzi,è peggiorata,non si sarebbe dovuta candidare,perch è in tal maniera vanifica il programma del suo leader,lo rende menzognero,fals o.Perchè lei si può candidare,ed un palestinese oriundo no,qual\`è la differenza davanti a Dio? Barak Obama,Rice,fann o parte dell\`establish ment,eppure sono oriundi,ed accettati.Secondo me,hanno letto questo sito,hanno schedato il direttore,e,qua ndo lui ha scritto che è meglio votare per il cavaliere,ecco che la signora si candida per controllarlo, più da vicino.Stò scherzando!Megl io ironizzare.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Gian 2008-03-13 00:16
Tremonti...già Tremonti ! Beh in effetti è una buona scelta , anche se perfettamente innocua per il potere. Non basterebbero 100 Tremonti per cambiare le cose. Di Nirenstein ne basta una e personalmente a me ne basta un decimo per convincermi ad annullare la scheda. A proposito del Salame e di Ciarrapico : mi permetto di analizzare il seguente discorso : il Salame dice : «si deve fare una campagna elettorale e si deve vincere. L\`editore Ciarrapico ha dei giornali importanti, credo che sia assolutamente importante che questi giornali non siano ostili. Visto che quasi tutti i grandi giornali stanno dall\`altra parte, quando ce ne è qualcuno che è a nostro favore credo che sia una cosa assolutamente logica cercare di continuare ad averli a favore». Il che significa due cose : 1) vincere le elezioni è ciò che significa \"fare politica\" : in effetti una volta che sei eletto sei sistemato a vita. Il resto è un dettaglio. 2) secondo il Salame gli italiani non sono più capaci di ragionare con la propria testa , ma ragionano secondo gli articoli di giornale o altri media , anzi secondo il numero di articoli a favore o contrari. Quindi più giornali non parlano male del Salame e più gli italiani voteranno per lui. Ed ecco perchè con questo criterio il Salame , autore del Porcellum , rischia di pigliarselo nel culatellum.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Claudio A. 2008-03-13 00:25
Caro Blondet, che articolo meraviglioso! Commovente addirittura per la passione d\`italianità e per l\`amarezza. Non ho parole.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Alessandro 2008-03-13 01:05
La Nirenstein è Crudelia Demon versione Kosher...veramente ributtante!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# luigi 2008-03-13 08:20
il fascismo non verra\` mai compreso.l\`obiettivo e\` lasciarne di esso una traccia nefasta,oscura, l\`immagine del male assoluto.ma cos\`e\` il male assoluto e cos\`e\` il fascismo?oggigiorno non lo vediamo ,un giorno capiremo stati uniti e israele e dopo penseremo di hitler e mussolini come di due buontemponi.Blondet il tuo lavoro non e\` sprecato,sei molto seguito continua cosi\`
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Valter 2008-03-13 09:14
Caro Direttore, la condizione servile dei nostri politici è ad un tale livello che solo con la forza potremmo cambiare qualcosa...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# licio 2008-03-13 10:25
LA MAGIA DELLE PAROLE! FASCISMO ...ANTIFASCISMO... MA DI COSA STIAMO PARLANDO? SIAMO IMMERSI IN UN SISTEMA FASCISTA DOVE IL FASCIO E\` COSTITUITO DALLA MIRIADE DI PARTITI CHE CONOSCIAMO.E NON SOLO...UN SEGGIO PARLAMENTARE E\` OGGETTO DI CONTRATTAZIONE COMMERCIALI...CHI PUO\` PERMETTERSELO SE LO PAGA... L\`INGRESSO A MONTECITORIO...BASTA VERSARE MONETA SONANTE... NELLE TASCHE DI CHI E\` FACILE IMMAGINARLO...! O AVETE BISOGNO DI UNA CHIROMANTE? E QUESTO COSA E\`... SE NON FASCISMO?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Salvo 2008-03-13 13:05
Comunque quando andiamo a votare teniamo sempre a mente l´art. 1 della nostra carta costituzionale che recita cosi´: \"L´italia e´una colonia fintodemocratic a fondata sul lavoro dei fessi.La sovranita´appar tiene ai banchieri che la esercitano nei momenti di lucidita´dalle droghe.MAMO di aguacaliende sei un portento!Ma che vadano a quel paese tutti!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Nino 2008-03-13 13:13
Per Gian di Padova: nel culatellum lo prendiamo sempre noi, cittadini di questa repubblica delle banane.Osservate con quale ostinazione e faccia tosta questi medesimi politici si affannano a fare liste,a candidarsi...Vergogna!! con il paese allo sfascio e almeno due generazioni di giovani italiani a perdere!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# NICO 2008-03-13 13:40
Licio.. CHE MIZZECA DICI?? quella che dici tu è .. è... riluttante merdaglia!!! (non mi viene un termine più appropriato). Cos\`era il Fascismo esattamente, non lo so! Sono nato nel 71!! ma io credo che gli eredi di quella idea, trasformati magari nel corso degli anni, hanno valori e programmi che devono essere proiettati verso i futuro. Quando sentenziano: MALE ASSOLUTO dobbiarmo rispondere MUTUO SOCIALE! quando parlando di leggi razziali dobbiamo parlare di sicurezza nelle strade o sul lavoro. INSOMMA.... BISOGNA ESSERE PROPOSITIVI.... ESTREMAMENTE PROPOSITIVI... altrimenti resteremo sempre confinati nel 4% (e sarebbe un gran risultato). Sdoganare il fascismo è possibile solo con la concretezza delle proposte su questioni che interessa tutti!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# LICIO 2008-03-13 14:32
IL FASCISMO NN VA INTESO NELLA SUA ACCEZIONE STORICA... MA NELLA REALTA\`CONTEMP ORANEA \"EFFETTUALE\" POSTA IN ESSERE DAL \"FASCIO\" DEI PARTITI... O NO?!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# alberto 2008-03-13 17:57
per Francesco di Siena. Bene allora vedremo che cosa farai quando sarai presidente degli Stati Uniti e arriverà un altro undici settembre! Un conto caro Francesco è criticare alcuni aspetti , un altro è fomentare l\`ideologia antiamericana e antiisraeliana che porta solo frutti negativi secondo me e alla fine è incompatibile con la visione cattolica della realtà che essendo universale deve saper dialogare con tutti condannando ovviamente sempre il male ovunque esso sia e lodando il Bene.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Arrigo 2008-03-14 12:21
Questa della Nirenstein non l\`avevo ancora sentita..., sono sempre più propenso a far mettere a verbale il rifiuto di votare... L\`unico sistema in questo paese del BIIIP! sarebbe a) - rendere il voto obbligatorio, cioè un \"dovere-diritto\" e non il contrario, da mantenersi con la partecipazione; b) - inserire in tutte le schede elettorali il campo ASTENUTO; c) - istituire il \"quorum\": se gli ASTENUTI superano gli altri voti tutto da rifare. Questa sarebbe vera democrazia; come mi piace ripetere spesso \"la democrazia è un diritto che nasce dal rispetto di migliaia di doveri\". Il primo dovere è il voto, il primo diritto l\`espressione univoca del dissenso. Saluti. P.S. Grazie, Direttore.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# paolo 2008-03-14 13:00
...siamo passati dalla \"FIAMMA\" tricolore alla FIAMMA Nirenstein.....sob!! e dove sta la differenza!! era il partito dei servizi
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Ego 2008-03-14 15:20
\"Bene allora vedremo che cosa farai quando sarai presidente degli Stati Uniti e arriverà un altro undici settembre!\" Ehm il presidente degli Stati Uniti lo sa in anticipo che arriva un \"undicisettembre \", gli organizza il suo entourage.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# alberto 2008-03-14 16:36
per Ego di Milano. la cultura del sospetto, il complottismo non mi appartiene ed è estranea alla prospettiva cattolica. Ti rendi conto se le tue tesi fossero vere? Il presidente degli Usa potrebbe volere una cosa simile per i suoi cittadini? Ma ci rendiamo conto di ciò che si dice? E\` facile leggere la realtà con chiavi ideologiche, ma la realtà è molto più complessa di quanto può apparire. L\`ideologismo non porterà mai da nessuna parte, anzi sarà sempre deleterio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# mm 2008-03-15 19:01
Premesso che appartengo a una famiglia di idee cattoliche e socialiste citata dai libri sulla resistenza in val padana, ho constatato da decenni che quando Mussolini sparlava dal balconcino delle cosiddette \"plutocrazie giudaico-massoniche\" non aveva tutti i torti...Da allora non è cambiato nulla, mi sembra. La Nirenstein e Ruben (il rappresentante in italia dell\`anti defamation league) nelle liste del PDL? Perché meravigliarsi, visto che siamo un popolo di accattoni.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Daltanius 2008-03-15 23:33
non dimentichiamo cio\` che i fascisti squadristi giudei hanno fatto a Teramo , nel maggio 2007 , al Prof Faurisson ed al Prof Claudio Moffa. il nostro sdegno e la nostra voglia di Liberta\` siano la marcia in piu\` contro il fascismo sionista !
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# licio 2008-03-16 11:35
SECONDO ME IL SALAME L\`HA PRESO TROPPO ALLA \"LONTANA\"... NON FACEVA PRIMA A CANDIDARE HOLMERT? SICURAMENTE A LUI SAREBBE ANDATO INDISCUTIBILMEN TE L\`OSCAR DEL LECCACULISMO... CON LA COMPRENSIBILE INVIDIA DEL POVERO FINI...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# RATKO 2008-03-16 16:16
Premessa: Fini è un rinnegato, un giuda iscariota inaffidabile. Detto questo, bisognerebbe sciacquarsi la bocca quando si parla di Fascismo, nel senso che non basta fare un saluto romano per essere un fascista, non basta latrare uno slogan per riassumere la grandezza dell\`italico fascismo. Vorrei ricordare che nel Ventennio c\`erano molti ebrei ferventi fascisti che furono pugnalati alla schiena dal regime a seguito delle leggi razziali emesse solo per compiacere al barbaro d\`oltralpe. Grande errore del Fascismo. La Fiamma di specie, non è certo la persone che quivi viene dipinta. La ricordo in una recente polemica col professore filosofo culattone comunista Vattimo che diceva le stesse cose che leggo su questo giornale, peraltro rispondendo garbatamente e con genuino stupore.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Ego 2008-03-17 15:41
Alberto mi dice: \"la cultura del sospetto, il complottismo non mi appartiene ed è estranea alla prospettiva cattolica.\" Ne prendo atto. \"Ti rendi conto se le tue tesi fossero vere? Il presidente degli Usa potrebbe volere una cosa simile per i suoi cittadini?\" Dal mio punto di vista, presidente degli Usa, quello uscente, ha già rovinato i suoi cittadini, alcuno li ha lasciati morire l\`11/09, altri li ha mandati in Iraq, altri li manda in rovina quotidianamente . \"Ma ci rendiamo conto di ciò che si dice?\" Io sì, voi (plurale majestatis?) non lo so. \"E` facile leggere la realtà con chiavi ideologiche\" Conosci chi non lo fa? Tu rigetti il complottismo in quanto estraneo alla prospettiva cattolica, il che è un modo di ragionare altamente ideologico. \"L`ideologismo non porterà mai da nessuna parte, anzi sarà sempre deleterio.\" Concordo, mi accusi però di un comportamento non mio, sei tu (e trapela in ogni rigo del tuo discorso) ad essere ideologicizzato . Io detesto ideologie ed ordini costituiti. Ciao.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Paola 2008-03-18 19:05
Splendido articolo. Sembra proprio che in Italia lo sport più diffuso sia occuparsi degli affari degli altri e rinnegare l\`appartenenza alla propria nazione. Ci parli della Destra-Fiamma, caro signor Blondet, sia gentile come sempre. Non ci lasci senza la sua opinione in proposito. Per quel che mi riguarda non voterò mai più Il Salame e Fini e se son fiamme....bruceranno!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# F.A.G. 2008-03-19 22:15
per me.. il fascismo sarebbe meglio della democrazia attuale, democrazia che esiste solo nelle nostre idee di libertà.. Meglio il fascimo se le libertà della democrazia affogano nella merda dell\`ipocrisia !
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# alberto 2008-04-04 17:05
caro Ego di Milano, non sono affatto ideologico perchè ti ho spiegato appunto che la mentalità  ideologica non conduce alla Verità  ma distorce i fatti e li semplifica. capirai che un eccessivo anti-americanismo e anti-israelismo , quindi un anti-occidentalismo è nocivo. quando dico che il complottismo è estraneo alla prospettiva cattolica non faccio un discorso ideologico ma semplicemente razionale. Correggo i termini e dico: ragionare sempre per "complotti" non è affatto razionale e naturale e poichè il cattolicesimo è perfettamente razionale e naturale ho detto prospetiva cattolica. quando dico che il cattolicesimo è razionale lo dico con cognizione di causa poichè la sua antropologia, corpo e anima, e tutto ciò che ne consegue èperfettamente condivisibile anche da un piano semplicemente razionale. ed è inoltre razionale non solo ciò che dice intorno all'uomo ma anche sull'universo e sullo stesso Dio. spero di essermi spiegato. contribuiamo ad edificare una politica volta veramente al bene comune, e in ultima istanza, a Dio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Manlio 2008-04-18 08:52
Sino a che la gente si farà  strumentalizzar e dai mezzi, che tutto sono, fuorchè di informazione, non risolveremo nulla. Occorre ragionare con il proprio cervello. Occorre che la gente sappia che i politici sono i burattini e i banchieri i burattinai. Tutto il resto è demagogia. Provo disgusto per queste ultime elezioni: il popolo è male informato, ignorante e stupido.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Manlio 2008-04-18 08:58
Carissimo Direttore, Visto i recenti sviluppi sui rifiuti di Napoli, mi chiedo: a cosa servono le Regioni, le Provincie? Quanto ci costano al Giorno? Credo fermamente che potremmo farne a meno: quanti soldi risparmieremmo. Salvo casi eccezionali, eliminerei tutte le auto blu, gli autisti, ecc.. Che dire poi del signoraggio BANCARIO????????????
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità