>> Login Sostenitori :              | 
header-1
header-152

RSS 2.0
menu-1
Bruxelles, Fiera dell'Eugenetica
Stampa
  Text size

La donatrice ideale? Una studentessa ventenne. I requisiti del piccolo? Da scegliere. E il prezzo? Fino a 150mila euro

La madre portante e la madre portante etica. La migliore agenzia per la surrogazione di maternità al costo più stracciato. Gli slogan: «Vi daremo bimbi meravigliosi!», «Noi ve li daremo perfetti!», «Con noi tutto è possibile!». Non è un romanzo di Orwell o di Huxley, con le loro società meravigliose e perfette grazie alla pianificazione totalitaria della vita, dei sentimenti e delle nascite; è un fedele riassunto di quanto è avvenuto il 3 maggio a Bruxelles, nel corso di quella che senza esitazione possiamo chiamare la prima Fiera di Eugenetica della storia. Eugenetica morbida, politicamente corretta, premurosa di ammantarsi di obiettivi morali, e però sotto la maschera, la stessa eugenetica spaventosa che più rozzamente inseguivano i nazisti.

COME IN «FRANKENSTEIN JUNIOR»

L’Expo del bimbo è stato organizzato dalla società americana MHB, Men Having Babies (“Uomini che hanno bambini”), che ha riunito 200 persone da Belgio, Francia e Germania per presentargli i servizi e le offerte di circa venti agenzie e cliniche specializzate nel campo della maternità surrogata e operanti in America, Canada e India. Ne ha riferito su Le Figaro un imprenditore e blogger belga, Xavier Lombard, che si è recato con i potenziali acquirenti delle particolari merci in vendita in un edificio della Regione di Bruxelles. Qui sono stati accolti, con «un sorriso Colgate», dal piazzista principale, cioè il direttore della MHB. «La nostra società non vi aiuta e allora saremo noi a farlo, guidandovi nei labirinti della maternità surrogata» ha spiegato giocando subito la carta della missione sociale, «è un percorso complesso che richiede vari intermediari. Prima bisogna trovare un ovocita, l’ideale sarebbe quello di una studentessa sui vent’anni che avesse una massima somiglianza di tratti fisici con il donatore di sperma, come il taglio e il colore degli occhi, ecc.». Sembra la scena di “Frankenstein junior” in cui avviene la scelta del cervello per il mostro. Il direttore si riferisce a «la studentessa» come un’entità astratta, un magazzino umano di ovociti, senza alcun riferimento al tipo di intervento cui verrà sottoposta o a eventuali indennizzi.

Poi è il turno dei responsabili delle varie agenzie, che lanciano gli slogan ridicoli che vi abbiamo già riferito. Lo scopo è rimuovere ogni riferimento all’artificiosità delle nascite, e sottolineare invece che i bimbi sono perfetti, migliori di quelli naturali perché al posto del caso c’è la selezione e la tecnologia che porterà a embrioni di ultima generazione. Arriva l’agghiacciante testimonianza di un uomo: «Il mio partner e io abbiamo fabbricato 12 embrioni, che sono stati congelati secondo criteri di risparmio e pianificazione. D agli embrioni è nato un primo bambino, seguito da un altro tre anni dopo». Embrioni che dunque sono lì in ghiacciaia, pronti a essere rianimati alla bisogna dell’uomo e del suo partner, insuperabili pianificatori e risparmiatori.

ALMENO TRE STUDI LEGALI

A mezzogiorno si fa un giro tra gli stand, ricolmi di depliant su carta lucida che mostrano bimbi gattonanti e sorridenti. Nel pomeriggio gli invitati, nei cui Paesi la maternità assistita commerciale è proibita, ascoltano un giurista che spiega come rimpatriare dalle cliniche con i figli appena acquistati e fargli avere la nazionalità. Ci vuole l’assistenza di tre studi legali: uno che si occupi delle questioni di diritto commerciale per le intermediazioni, lo stato civile e giuridico tra padre e figlio, uno nel Paese d’origine e uno in America o qualsiasi altro Paese ove sia avvenuta la gestazione conto terzi. Con la triangolazione legale, è assicurato il figlio artificiale. La sa lunga il giurista, «un vecchio veterano che ha fatto 5mila contratti di maternità surrogata in 23 anni, di cui 800 per coppie di uomini». Spiega che alle agenzie non importa nulla di chi siano i clienti, se coppie o singoli celibi. Spiega anche che «mediante un supplemento di prezzo si può selezionare il sesso, il colore della pelle, i test genetici, gli embrioni». E se non si sa scegliere? Si può fare co me al ristorante e farsi consigliare la specialità della casa? In ogni caso, il prezzo va dai 60 ai 150mila euro, a seconda degli optional.

In mezzo a questa assurdità arriva Stéphanie Raeymaekers, femminista di sinistra che ha fondato l’associazione DonorKinderen e si batte per i diritti di quelli come lei, bimbi nati da fecondazione assistita nelle sue varie declinazioni, soprattutto per conoscere l’origine biologica dei genitori, la cui è identità è riservata per legge. «Constato che ai bambini non viene dato nessuno spazio. Nessun bambino nato da maternità assistita è venuto qui a testimoniare. La dice lunga». Al loro posto parla lei: «Io sono stata comprata. Siamo in un Paese dove è più facile tracciare l’origine della carne nel reparto macelleria, che il genitore biologico di un essere umano». 

Stéphanie non si commuove nemmeno quando si parla delle madri portanti “etiche”, quelle che per gestire una gravidanza per altri non si vogliono far pagare, perché sono ricche e annoiate e quindi altruiste. Si accontentano di un rimborso spese.

GIORDANO TEDOLDI

Fonte >
Libero



Home  >  Worldwide                                                            Back to top

 
Guarda commenti | Nascondi commenti

Commenti  

 
# dyd65 2015-05-14 17:49
Da dono di Dio a merce. Schifo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# surro72 2015-05-14 18:56
Gattaca - la porta dell'universo
film del 1997
con Ethan Hawke e Uma Thurman
In una società in cui il successo viene determinato dalla genetica.....

Da rivedere... illuminante
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# tevere 2015-05-15 18:38
ogni giorno c'è un film o un programma o un articolo di giornale o un evento pubblico o un dibattito dove si parla o accenna all'eugenetica nazista. ogni giorno.
e poi? e poi si arriva al 2015, e il singolo cittadino che ogni giorno viene educato sui mali dell'eugenetica nazista, trova normale e resta indifferente di fronte all'eugenetica molto più pericolosa ed "avanzata" attuale.
questo dimostra che il cittadino medio non ha capacità di ragionamento, ed ha il cervello come un foglio di carta in cui l'autorità di turno può scrivere e cancellare a piacimento tutto ed il contrario di tutto da un giorno all'altro.
questo non è un cittadino, ma un servo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
# Vitoparisi3 2015-05-23 16:16
Se ce la mettono tutta per alterare la fecondazione naturale, allora vuole proprio dire che essa è considerata sacra da Dio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Ultime 10 traduzioni FDF:
Francesco abolisce le norme familiari?
EFFEDIEFFE.com
Gli Stati Uniti sul sentiero di guerra con l’Iran (con l’aiuto dei media globali)
Ben Armbruster
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Nuovo suicidio nel giro di Goldman Sachs
New Yotk Times
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Un altro passo verso l’annichilazione
Philip Giraldi
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Il test di Anna Frank
Philip M. Giraldi
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Il percorso verso la terza guerra mondiale
Philip Giraldi
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Dietro la strage in Iran...
Zero Hedge
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Populismo e UE
Diana Johnstone
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
Russia, Stati Uniti, Israele, Iran e Siria: una lotta continua per innescare o evitare la guerra
Ejmagnier
TRADUZIONE EFFEDIEFFE
La quinta colonna di Israele
Philip M. Giraldi
TRADUZIONE EFFEDIEFFE

Articoli piu' letti del mese nella sezione Worldwide

Libreria Ritorno al Reale

EFFEDIEFFESHOP.com
La libreria on-line di EFFEDIEFFE: una selezione di oltre 1300 testi, molti introvabili, in linea con lo spirito editoriale che ci contraddistingue.

Servizi online EFFEDIEFFE.com

Archivio EFFEDIEFFE : Cerca nell'archivio
EFFEDIEFFE tutti i nostri articoli dal
2004 in poi.

Lettere alla redazione : Scrivi a
EFFEDIEFFE.com

Iscriviti alla Newsletter : Resta
aggiornato con gli eventi e le novita'
editorali EFFEDIEFFE

Chi Siamo : Per conoscere la nostra missione, la fede e gli ideali che animano il nostro lavoro.



Redazione : Conoscete tutti i collaboratori EFFEDIEFFE.com

Contatta EFFEDIEFFE : Come
raggiungerci e come contattarci
per telefono e email.

RSS : Rimani aggiornato con i nostri Web feeds

effedieffe Il sito www.effedieffe.com.non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata", come richiede la legge numero 62 del 7 marzo 2001. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcuna scadenza fissa e/o periodicità